Forum Sardegna - Preghiere e pratiche contro il malocchio
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Risale agli anni immediatamente successivi al 1860, una delle prime raffigurazione del treno e della ferrovia in Sardegna. La si trova nella tavola intitolata "Mih! Su caminu de ferru" , eseguita all'acquerello da Simone Manca di Mores per illustrare i costumi di Ploaghe.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Tradizioni popolari
 Preghiere e pratiche contro il malocchio
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 15

Ammutadori
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 10/01/2007 : 15:43:41  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ammutadori Invia a Ammutadori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La pratica di recitare "Is brebus" è ancora considerata molto efficace contro "sa pigar‘e ogu", il malocchio.
Queste vere e proprie "formule magiche" hanno effetto anche recitate a distanza e in assenza della persona colpita.
In questo caso è necessario portare alla guaritrice qualcosa che appartenga al malato, ma sappiamo di casi in cui non è stato necessario nessun oggetto, forse perchè la guaritrice conosceva direttamente la persona coinvolta.
Si dice che per poter curare il malocchio a distanza, occorre che i brebus vengano recitati rivolgendosi nella direzione in cui vive la persona da curare.

Ci sono diversi modi per eliminare l'influenza nefasta ed il più diffuso consiste nel prendere un bicchiere d'acqua in cui si mette una manciata "de granus de trigu", di chicchi di grano.
Dopo aver chiesto il nome della persona la guaritrice recita il Credo. Se questa è stata effettivamente presa d'occhio, il chicco di grano "si ndi pèsara", si solleva verticalmente, si formano delle bollicine sulla sua superficie e si mette a girare.
Se il malocchio è molto forte le bollicine "zaccanta", scoppiano.

Terminate le pratiche, la guaritrice chiede "de da torrai sa sceda sia in beni sia in mabi" , ossia di essere informata sullo stato della persona malata sia che sia guarita sia che non lo sia.
In quest'ultimo caso, dovuto al fatto che il malocchio è troppo forte o di vecchia data, è necessario ripetere il rito.

Come riconoscere chi ha il potere di lanciare il malocchio?
Si dice che tali persone possano essere riconosciute perché hanno "sa pipìa ‘e s'ogu", la pupilla, più grande del normale, detta "s'ogu ‘e crabu" , l'occhio di caprone.
Generalmente si tratta di persone che nutrono forti sentimenti di invidia e gelosia nei confronti del bene e della buona sorte altrui ma spesso, secondo noi si tratta dei casi più frequenti, chi lancia il malocchio, lo fa inconsapevolmente, sempre però provando i sentimenti citati in precedenza.

Il malocchio può essere esercitato anche sugli animali, sulle piante, sulla frutta, sugli ortaggi, su tutto ciò che è vivo; in questi casi spesso ciò che è colpito "si scorara", ossia perde qualunque forza e muore. Alcuni ritengono addirittura che il malocchio possa colpire il cibo nel senso che la sua preparazione può andare a male: torte o pane che non lievitano, crema che impazzisce, conserve che ammuffiscono…

Saludi e Trigu
http://www.contusu.it




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Monserrato  ~  Messaggi: 1285  ~  Membro dal: 15/11/2006  ~  Ultima visita: 11/08/2015

Google Sardegna


Pubblicità

Ela

Moderatore




Inserito il - 10/01/2007 : 16:31:51  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
A proposito del malocchio,Max Leopoldo Wagner nella sua opera " Il Malocchio e Credenze affini in sardegna"scrisse che il malocchio si trasmettesse da uno iettatore e una iettatrice, e che la qualità di iettatore è congenita,in quanto non si può acquisire . In genere uno iettatore ha gli occhi fatti a punta come per ferire...infatti na persona colpita da malocchio ,in sardo si dice che è "ferta de ogu". Chi invece, sempre secondo Wagner,è predisposto ad essere colpito dal malocchio,è di belle forme,di bel viso,con gli occhi splendidi, e perciò,quando una persona è bella in sardegna si dice scherzando "e ite timisi,de ti pigai de ogu? " Il malocchio,scondo la credenza popolare, ha il potere di far cadere un cavallo...far ammalare un uomo sano...far fallire un matrimonio...far svanire un amore e far seccare anche una pianta.Lo sguardo di un iettatore, può far spezzare anche un bicchiere o un vaso prezioso.Perciò il malocchio colpisce in genere tutte le cose belle,non soltanto gli uomini,ma anche gli animali, gli oggetti,tutti gli esseri inanimati: Sono particolarmente colpiti i bambini e perciò quando si ammira un bambino, bisogna toccarlo o sputargli sopra,oppure pronunciare subito le famose frasi imprecatorie, come ad es." Corp'è balla! Su puntori!Bai in galera!Su cardumpu ti pighidi (sarebbe il carbonchio) Le imprecazioni sono efficacissime come scongiuri....... Questo sempre dal libro di Wagner e.....scusate a me viene da ridere, mentre scrivo questi brebus.....
Al mio paese c'era una persona che si diceva fosse un iettatore ed in effetti qualche cosa la combinava....Abitava vicino a mia zia ed una volta lei aveva comprate delle paperette...erano tutte belle e sane....ma dopo essere state guardate da questa persona..... tutte!!!!!!! Lui stesso diceva quando vedeva i bambini..."portateli via che con questi maledetti occhi!!!!!!!........." Si diceva che anche il nipote...un mio compagno di scuola avesse gli stessi poteri....non lo so se era vero....so solo che aveva dei bellissimi occhi verdi un pò strani... che qualche volta facevano un pò paura....ma tutto quì. Una volta eravamo a scuola(si andava al pomeriggio,perchè al mattino c'erano le elementari) e scoppiò un forte temporale con tuoni e fulmini....andò via la corrente e restammo al buio...questo ragazzo arrivò in ritardo....e si affacciò (non so se vi ricordate le porte delle aule che avevano una finestrella in alto) a questa finestrella...aveva un impermeabile giallo col cappuccio.Proprio in quel momento ci fu un fulmine che illuminò la stanza e noi vedendo quella figura col cappuccio giallo quegli enormi occhi verdi....cominciammo ad urlare per lo spavento....Sarà per l'ombra sul suo viso ecc...ma aveva un'aria sinistra...metti pure che c'erano quelle voci sul suo conto!!!!!!! Invece penso proprio che fossero tutte fandonie.....



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia





Modificato da - Ela in data 10/01/2007 16:35:59

 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6435  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 19/02/2013 Torna all'inizio della Pagina

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 10/01/2007 : 17:53:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
una mia zia mi deve insegnare sa meixina e'sogu ... quella con il grano e le preghiere .. ma a gonnesa c'èrano tante signore che facevano tante medicine .. molte le fanno ancora .. tipo s'affumingiu .. tipo sa meixina de is porrusu ..ecc .. solo che per gelosia nn le insegnaNO ..

su meureddu







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 10/01/2007 : 20:01:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sempre a proposito degli iettatori...il Wagner nella sua opera scrisse che,nel Campidano si crede che nell'occhio della persona o dell'animale iettato si scorga un punto luccicante, e cioè il riflesso dell'occhio iettatore.......L'essere preso dall'occhio cattivo si dice in campidanese e trexentese "ponniri o ponni ogu" o anche "pigai di ogu"....La credenza del malocchio è diffusissima in sardegna (parla degli anni 60),più che altrove.Contro di esso si applicano riti superstiziosi,praticati per lo più da donne e da uomini adatti a fare "sa mexina de s'ogu pigau" sia con amuleti, con parole e con gesti simbolici,sia con i borbottamenti di "brebus" misteriosi.
Questo è uno dei brebus contras a s'ogu pigau

S.Luxia de Milis
Santa Luxia de Arrabi
Santa Luxia de Aristanis
Circanta Sant'Antiogu
Po sanai custa ferid'i ogu.
S.Luxia de Arrabi,
Santa Luxia de Aristanis
S.Luxia de Casteddu,
Santi Mracu e Sant'Antiogu,
Custu mabi bogaindeddu,
cun sa mexina de s'ogu.
Santu Nigola,Santi Sisineri,
Deus t'appada a torrai,
Forza e poderi
.



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia





 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6435  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 19/02/2013 Torna all'inizio della Pagina

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 10/01/2007 : 20:30:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ma sei pazza hai scritto una medicina dell'occhio ??????adesso nn la puoi più fare !!!!!!!!!!!!!!!roba da matti !!!!!!!!cmq .. da noi .. anche le donne che vestivano in costume avevano un ogetto .. (spilla o sa gioia o is arrecadas (orecchni )) con una pietra nera rotonda ..e questa serviva a nn essere presi d'occhi.. e nei suonatori d'organetto era divvuso l'uso di un piccolo specchietto attaccato allo strumento .. questo serviva infatti a "respingere "is pigarasa de ogu .. "

su meureddu







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

afabica
Salottino
Utente Master

Manuse de Oru



Inserito il - 10/01/2007 : 21:02:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di afabica Invia a afabica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
meureddu ha scritto:

una mia zia mi deve insegnare sa meixina e'sogu ...



premetto che io non sono credente


ma guarda che non funziona così.......
ci devi avere la predisposizione altrimenti sono capaci tutti a imparare una preghiera

________________________
http://www.coquinaria.it/


DEU SEU "very" sarda





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: selargius  ~  Messaggi: 2187  ~  Membro dal: 04/10/2006  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 10/01/2007 : 21:08:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
no .. basta sapere la preghiera e crederci !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
poi quella che mi devono insegnare si fà con il grano e il sale grosso !
su meureddu







Modificato da - meurreddu in data 10/01/2007 21:09:59

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

cedro del Libano
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 10/01/2007 : 21:13:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cedro del Libano Invia a cedro del Libano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
meureddu ha scritto:

no .. basta sapere la preghiera e crederci !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
poi quella che mi devono insegnare si fà con il grano e il sale grosso !
su meureddu





Questa la faceva anche mia nonna.
Tutti dicevano che funzionava,o non ci ho mai creduto.
E' solo suggestione psicologica.

________________________





 Regione Estero  ~ Città: l'isola che non c'è  ~  Messaggi: 3587  ~  Membro dal: 17/10/2006  ~  Ultima visita: 14/11/2009 Torna all'inizio della Pagina

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 10/01/2007 : 21:18:20  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
e vera funziona .. sai quante volte mi ha curato .. !

su meureddu







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

Monteferru

Moderatore




Inserito il - 10/01/2007 : 22:19:40  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Monteferru Invia a Monteferru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io conosco alcune persone del paese che ancora praticano sa meggina e s'ogu malu, sarà un caso ma una volta, in ferie in paese, avevo il bambino allora piccolo che piangeva in continuazione e non riuscendo in alcun modo a risalire alla causa, mia moglie si recò da questa signora e dopo averlo "pregantau", il bambino smise di piangere. Sarà un caso comunque quella volta a noi è andata bene. Mia moglie gli chiese di insegnargli quella pratica ma le si rifiuto dicendogli che se voleva doveva apprenderla da sola anche se lei parlava a voce bassissima.



 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Campi Bisenzio /Ogliastra  ~  Messaggi: 5804  ~  Membro dal: 30/04/2006  ~  Ultima visita: 14/11/2018 Torna all'inizio della Pagina

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 10/01/2007 : 22:47:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
si anche a mè .. duea nni fà .. mipresero d'ècchio durante la sfilta di s.efiso....ricodo benissimo il giorno .. avevo un mal di testa micidiale e una brutta vogilia .... cmq ..dopoche mi hanno fatto la medicina e l'ho bevuta un pò... mi è passato tuto ..

su meureddu







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

afabica
Salottino
Utente Master

Manuse de Oru



Inserito il - 10/01/2007 : 23:03:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di afabica Invia a afabica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
meureddu ha scritto:

mipresero d'occhio durante la sfilta di s.efiso....avevo un mal di testa micidiale


oscar ....
e du creu.......la sfilata di sant'efiso è esageratamente stancante se poi ha fatto una bella giornata (pittica sa basca) il mal di testa è assicurato

________________________
http://www.coquinaria.it/


DEU SEU "very" sarda





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: selargius  ~  Messaggi: 2187  ~  Membro dal: 04/10/2006  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 10/01/2007 : 23:26:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
afabica ha scritto:

meureddu ha scritto:



oscar ....
e du creu.......la sfilata di sant'efiso è esageratamente stancante se poi ha fatto una bella giornata (pittica sa basca) il mal di testa è assicurato

________________________
http://www.coquinaria.it/


DEU SEU "very" sarda
io su queste cose sono scettica come te!!!!!!



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia





 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6435  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 19/02/2013 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 10/01/2007 : 23:37:06  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
C'erano però anche altre forme di scongiuro....tra queste....
La donna che fa sa mexia de s'ogu.....versa dentro un piatto,dell'acqua fresca di fonte,poi formando speciali segni magici e pronunziando oscure parole.vi mette, uno alla volta,tre grani di sale disposti in croce....Quindi attingendo l'olio messo prima dentro una tazzina.ne fa cadere dall'indice destro tre gocce nel piatto,ad una ad una,lentamente.Se l'olio si spande, la persona è stata colpita dal malocchio. Il piatto di cui si serve la donna, deve assolutamente poggiare su qualche oggetto che appartiene alla persona colpita da magìa,perchè lo scongiuro sia efficace.



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia





 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6435  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 19/02/2013 Torna all'inizio della Pagina

Ammutadori
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 11/01/2007 : 09:31:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ammutadori Invia a Ammutadori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti, bello vedere tanti post...
Cmq montiferru ha ragione, sa mexina de s'ogu non si impara facilmente.. come si sul dire, deve essere "rubata", cioè memorizzata quando viene pronunciata a bassa voce da chi la esegue...
Memorizzarla quindi non è affatto facile. Diciamo che si deve essere "portati" per memorizzarla al volo...
E cmq ho avuto diverse prove sulla loro efficacia.
ciaooo

Saludi e Trigu
http://www.contusu.it





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Monserrato  ~  Messaggi: 1285  ~  Membro dal: 15/11/2006  ~  Ultima visita: 11/08/2015 Torna all'inizio della Pagina

Monteferru

Moderatore




Inserito il - 11/01/2007 : 09:36:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Monteferru Invia a Monteferru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Comunque sia, mia moglie è riuscita ad impararla e talvolta sento che la utilizza ma io non gli chiedo mai niente in specifico.



 Regione Toscana  ~ Prov.: Firenze  ~ Città: Campi Bisenzio /Ogliastra  ~  Messaggi: 5804  ~  Membro dal: 30/04/2006  ~  Ultima visita: 14/11/2018 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 15 Discussione  
Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000