Forum Sardegna - Sa Stoia
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Nella zona di Perfugas ( Sassari) e' stata ritrovata l'unica statua di "dea madre" preisorica dell'Isola e del Mediterraneo Occidentale che raffiguri una donna con bimbo in braccio. La bellissima statuetta, databile al Neolitico Medio ( circa 4000 a.c.) e' eposta al Museo Archeologico di Perfugas. Proviene da Sa Binza Manna ( Ploaghe), la più piccola statuina di" dea madre" del Mediterraneo.
L'idoletto, del tipo cruciforme, e' eseguito in terracotta, misura meno di 2 cm di altezza e, con l'ausilio di una lente piazzata nella vetrina che lo ospita, e' visibile presso il Museo Sanna di Sassari.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Tradizioni popolari
 Sa Stoia
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 2

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 05/09/2010 : 14:04:50  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
SA STOIA


Tanti anni fa sa stoia veniva utilizzata come giaciglio per il riposo,
per fare sa stoia bisogna raccogliere nel mese di luglio sa spadua (tifa),
un'erba palustre che cresce spontanea sulle sponde dei piccoli specchi d’acqua. La caratteristica principale della tifa a foglia larga è il suo interno spugnoso che dona la giusta morbidezza alla stuoia. Sa spadua va esposta al sole


sa spadua pronta per essere lavorata va bagnata per renderla morbida


strumento rudimentale usato per realizzare "sa stoia", da noi lo chiamano
"cuaddu de fai stoisa"






 Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018

Google Sardegna


Pubblicità

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 05/09/2010 : 14:32:40  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
iniziamo i passaggi per eseguira sa stoia, una volta appoggiata sa spadua a su cuaddu si fanno passare le pietre dove è avvolta la cordicella di nylon, prima da una parte e poi dall'altra a mo di incrocio


si tagliano le estremità sporgenti de sa spadua prima da una parte poi con il secondo passaggio dall'altra parte


e si prossegue sino alla lunghezza desiderata








Modificato da - milly73 in data 05/09/2010 14:49:09

  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 05/09/2010 : 14:37:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

altre immagini per capire meglio il procedimento


l'incrocio


siamo a metà dell'opera







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 05/09/2010 : 14:47:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

il lavoro procede


le abili mani di mia madre che termina e chiude con nodi ben stretti sa stoia




sa stoia di piccole dimensioni da appendere nel mio "regno"
sono una patita del'artigianato, ma ho il presentimento che lo avete capito







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 05/09/2010 : 19:17:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie milly!!! e' ovvio che prima lecordicelle non erano di naylon.. ma spago o funicelle di giunco fino ritorto...
la stuoia nel passato non era limitata alla campagna o a dimore temporanee ,ma era in molti centri ilnormale giaciglio dei poveri,, per le nostre popolazioni anche il letto a volte era un oggetto di lusso.. ma la stuoia e' molto pratica.. fresca d'estate,discretamente morbida e si arrotola liberando gli spazi e puo' essere facilmente trasportata ( e'anche molto leggera)
in logudoro si chiama "odijedda" e viene eseguitaa con la tifa anche qui che si chiama "uda" da cui il nome,, viene costruita allo stesso modo con su cabaddettte de sa odijedda,, ma molti esemplari non risultano tagliati ai lati bensi' piegati all'interno di modo che terminino in una serie di curve.... non so se maccurry ha una foto della stuoia ittirese da postare...







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Boletus Sardus
Salottino
Utente Attivo


Inserito il - 05/09/2010 : 20:02:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Boletus Sardus Invia a Boletus Sardus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
bellissimo ... grazie Milly non avevo mai visto come si costruisce sa stoia






  Firma di Boletus Sardus 
ciao Ignazio
----
http://www.apasseggionelbosco.it/
----
Piu' e' dura la battaglia , piu' è bella la vittoria

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Masullese abit capoterrra  ~  Messaggi: 979  ~  Membro dal: 28/08/2008  ~  Ultima visita: 12/06/2014 Torna all'inizio della Pagina

trifola

Utente Attivo



Inserito il - 05/09/2010 : 20:39:34  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando

Grazie milly 73, mi hai riportato indietro di sessanta anni.

Salude e trigu.

trifola






  Firma di trifola 
Sa fàula si scoberit sempri.
Chie non iscultat consizos, andat in hora mala.
Mezus solu
che mal’accumpagnadu.

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Castel Mella  ~  Messaggi: 676  ~  Membro dal: 02/01/2009  ~  Ultima visita: 07/09/2010 Torna all'inizio della Pagina

Nevathrad

Utente Maestro




Inserito il - 06/09/2010 : 07:50:10  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Bellissimo topic Milly!!!! Tua madre è bravissima!!!! Riesce a fare delle "cuciture" dritte dritte che io... manco a macchina!!!! Ha un po' l'andamento di un punto macchina fatto a mano.
mhm... deve essere sì comodo starci su... E' importante lo spessore che si ottiene con la tifa? Nel senso si può anche farlo più alto o poi crea dei problemi di struttura?






  Firma di Nevathrad 

 Regione Sardegna  ~  Messaggi: 5815  ~  Membro dal: 13/10/2008  ~  Ultima visita: 05/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 06/09/2010 : 13:15:34  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
babborcu ha scritto:

grazie milly!!! e' ovvio che prima lecordicelle non erano di naylon.. ma spago o funicelle di giunco fino ritorto...
la stuoia nel passato non era limitata alla campagna o a dimore temporanee ,ma era in molti centri ilnormale giaciglio dei poveri,, per le nostre popolazioni anche il letto a volte era un oggetto di lusso.. ma la stuoia e' molto pratica.. fresca d'estate,discretamente morbida e si arrotola liberando gli spazi e puo' essere facilmente trasportata ( e'anche molto leggera)
in logudoro si chiama "odijedda" e viene eseguitaa con la tifa anche qui che si chiama "uda" da cui il nome,, viene costruita allo stesso modo con su cabaddettte de sa odijedda,, ma molti esemplari non risultano tagliati ai lati bensi' piegati all'interno di modo che terminino in una serie di curve.... non so se maccurry ha una foto della stuoia ittirese da postare...


ti ringrazio moltissimo per aver inserito ulteriori informazioni riguardo l'argomento e spero, se McCarry ha una foto della tipica stoia ittirese, che la voglia condividere con noi, a me farebbe piacere vederla







Modificato da - milly73 in data 06/09/2010 13:16:26

  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 06/09/2010 : 13:43:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nevathrad ha scritto:

Bellissimo topic Milly!!!! Tua madre è bravissima!!!! Riesce a fare delle "cuciture" dritte dritte che io... manco a macchina!!!! Ha un po' l'andamento di un punto macchina fatto a mano.
mhm... deve essere sì comodo starci su... E' importante lo spessore che si ottiene con la tifa? Nel senso si può anche farlo più alto o poi crea dei problemi di struttura?


grazie !! sono sicura anche anche tu riusciresti a fare delle"cuciture dritte", perchè in "su cuaddu de fai stoiasa" ci sono delle scanellature che ti aiutano.Per quanto riguarda lo spessore più tifa metti e più grossolana viene, però ricordiamo che prima veniva utilizzata per coricarsi, quindi lo spessore serviva per isolare.Che bella sensazione quando ti ci sdrai, non è rigida ne fastidiosa anzi.....

inserisco un'altra foto cosi si vede la scanellatura per eseguire le cuciture dritte dritte








Modificato da - milly73 in data 06/09/2010 13:45:39

  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 06/09/2010 : 13:48:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

per Boletus Sardus e trifola mi fa piacere che abbiate apprezzato l'argomento







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

trifola

Utente Attivo



Inserito il - 06/09/2010 : 15:53:42  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
milly73 ha scritto:


per Boletus Sardus e trifola mi fa piacere che abbiate apprezzato l'argomento



Cara milly73 oltre a farmi ringiovanire mi fai anche commuovere.
Salude e trigu.



trifola






  Firma di trifola 
Sa fàula si scoberit sempri.
Chie non iscultat consizos, andat in hora mala.
Mezus solu
che mal’accumpagnadu.

 Regione Lombardia  ~ Prov.: Brescia  ~ Città: Castel Mella  ~  Messaggi: 676  ~  Membro dal: 02/01/2009  ~  Ultima visita: 07/09/2010 Torna all'inizio della Pagina

Paradisola

Amministratore




Inserito il - 26/03/2012 : 10:11:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Paradisola Invia a Paradisola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi ero perso questa discussione grazie per averla segnalata Milly





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 9776  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

Verosardo
Salottino
Moderatore



Inserito il - 26/03/2012 : 12:06:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Verosardo Invia a Verosardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Paradisola ha scritto:

Mi ero perso questa discussione grazie per averla segnalata Milly



Mai visto prima d'ora il procedimento così completamente dettagliato.
Grazie Milly.







  Firma di Verosardo 

Rocce Rosse - Arbatax

Tortolì (Ogliastra)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna


 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Medio Campidano  ~  Messaggi: 1877  ~  Membro dal: 25/08/2008  ~  Ultima visita: 18/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 26/03/2012 : 22:28:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Paradisola ha scritto:

Mi ero perso questa discussione grazie per averla segnalata Milly



Verosardo ha scritto:


Mai visto prima d'ora il procedimento così completamente dettagliato.
Grazie Milly.


è un piacere per me spero che con il passare del tempo queste tradizioni non vadano perdute.







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

sartinocchja
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 31/03/2012 : 11:36:45  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sartinocchja Invia a sartinocchja un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


è un piacere per me spero che con il passare del tempo queste tradizioni non vadano perdute.
[/quote]

Speriamo ... veramente bello il servizio Milly, molto molto interessante fai i complimenti a tua madre è bravissima.







  Firma di sartinocchja 
“(…) Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” Antoine De Saint-Exupéry
“Osare è la forza più grande …” Selene

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 609  ~  Membro dal: 21/11/2010  ~  Ultima visita: 17/01/2014 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione  
Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000