Forum Sardegna - su cocoi e sa prezida
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Il territorio del Sinis si estende dal paese di Cabras fino all'estrema punta nord del Golfo di Oristano. Il Sinis, non è solo bellissime spiagge di quarzo bianco o mare cristallino, ma anche una natura incontaminata ricca di vegetazione e di specie animali che vivono ancora allo stato selvaggio.



 Tutti i Forum
 Gastronomia sarda
 Primi e pani tradizionali
 su cocoi e sa prezida
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 4

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 24/12/2009 : 18:08:24  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

ciao a tutti per farmi perdonare la mia lunga assenza dal forum vi faccio conoscere il pane tipico della mia zona

ingredienti
10 kg di semola 1 kg di farina 00 100gr di sale grosso sciolto nell'acqua tiepida,

il giorno prima di fare il pane si scongela su frumentu( non è altro che un pezzetto di pasta del pane lasciato lievitare e messo in congelatore) e si fa sciogliere in una scodella con un pò di acqua tiepida

Immagine:

73,97 KB


una volta pronto si impasta con un pò di semola circa un kg e si lavora finchè su frumento si amalgama bene con la semola



Immagine:

35,39 KB

si appoggia su una corbula contente un po di semola , coprire bene con le coperte in modo che l'impasto lieviti



Immagine:

41,84 KB


intorno alle 5 del mattino mia madre lo trova bello lievitato e inizia a lavorarlo


Immagine:

41,31 KB

quando l'impasto è ben lavorato si inizia a fare i cocoi

Immagine:

46,55 KB

i sprezidasa


Immagine:

46,77 KB

i cocoi pronti per essere coperti e fatti lievitare


Immagine:

56,47 KB

il pane cotto rigorosamente nel forno a legna

Immagine:

68,84 KB

spero possa essere utile a qualcuno!!!!! a presto






 Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018

Google Sardegna


Pubblicità

afabica
Salottino
Utente Master

Manuse de Oru



Inserito il - 25/12/2009 : 12:41:54  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di afabica Invia a afabica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie milly
essendo appassionata di panificazione non posso che gradirlo moltissimo e quando vorrai farmi conoscere tua madre ne sarò felice







Modificato da - afabica in data 25/12/2009 12:42:16

  Firma di afabica 
_____________________
http://www.coquinaria.it/
http://afabica.blogspot.com/


DEU SEU "very" sarda

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: selargius  ~  Messaggi: 2187  ~  Membro dal: 04/10/2006  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

Antoi
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 28/12/2009 : 15:36:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Antoi Invia a Antoi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Messaggio di milly73


ciao a tutti per farmi perdonare la mia lunga assenza dal forum vi faccio conoscere il pane tipico della mia zona


spero possa essere utile a qualcuno!!!!! a presto


Qualcosa mi dice che devo passare a trovarti...







  Firma di Antoi 

Basilica di Santa Giusta (XII sec.)

Santa Giusta (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna


Othoca, il passato che torna al presente, ora ci siamo...

http://blog.libero.it/vivereineterno/

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Othoca  ~  Messaggi: 4740  ~  Membro dal: 02/03/2008  ~  Ultima visita: 26/10/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 28/12/2009 : 18:46:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
se eri passato mercoledì scorso te lo saresti trovato sulla "farraioa" caldo caldo!!!! io mi sono mangiata un cocoi caldo caldo!!!!!!!






  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

itria
Salottino
Utente Medio


Inserito il - 14/01/2010 : 17:40:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di itria Invia a itria un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ma non ci vuole altra acqua oltre quella usata per sciogliere la pasta madre?






 Regione Sardegna  ~  Messaggi: 271  ~  Membro dal: 03/10/2007  ~  Ultima visita: 03/01/2016 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 14/01/2010 : 18:38:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
si itria c'è un errore! scusami chiedo a mia madre e poi ti faccio sapere








  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 15/01/2010 : 09:59:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
uau che meraviglia " su pai fattu in domu"....uguale a come lo fa mia mamma....quest'estate avrei voluto documentare con fotografie tutta la lavorazione fino alla cottura, ma poi non è stato possibile, spero prima o poi di riuscire a farlo......
Brava milly







  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4942  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 18/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

pardulina

Nuovo Utente



Inserito il - 23/01/2010 : 23:16:51  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pardulina Invia a pardulina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
finalmente ,grazie ,è quasi un anno che chiedo come si fà questo pane.Mio figlio quando andiamo a cagliari da mia mamma se ne fà una scorpacciata....Quindi volevo imparare a farlo per poterglielo far mangiare anche qui a roma.Ora vorrei chiederti qualcosina;la quantità dell'acqua che ti sei dimenticata di scrivere,con un forno normale,qual'è la temperatura,poi per su frumentu se non ho capito male,si fa un impasto normale come se si facesse il pane,ma poi si congela intero o a pezzi?Quanto ne serve una volta scongelato per fare su cocoi con la quantità scritta da te(10 kg di semola).Grazie in anticipo,ti prego rispondimi veloce veloce ,ho premura di farlo.





  Firma di pardulina 
LAURA

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: albano laziale  ~  Messaggi: 24  ~  Membro dal: 27/04/2008  ~  Ultima visita: 20/09/2014 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 24/01/2010 : 15:17:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
pardulina ha scritto:

finalmente ,grazie ,è quasi un anno che chiedo come si fà questo pane.Mio figlio quando andiamo a cagliari da mia mamma se ne fà una scorpacciata....Quindi volevo imparare a farlo per poterglielo far mangiare anche qui a roma.Ora vorrei chiederti qualcosina;la quantità dell'acqua che ti sei dimenticata di scrivere,con un forno normale,qual'è la temperatura,poi per su frumentu se non ho capito male,si fa un impasto normale come se si facesse il pane,ma poi si congela intero o a pezzi?Quanto ne serve una volta scongelato per fare su cocoi con la quantità scritta da te(10 kg di semola).Grazie in anticipo,ti prego rispondimi veloce veloce ,ho premura di farlo.


ciao, per quanto riguarda la quantità dell'acqua mia madre non sa darvi un quantitativo...però la prossima volta che fa il pane controlla all'incirca il quanta ne occorre, l' impasto non deve essere ne troppo molle ma neanche duro.... capisco che come risposta può sembrare banale però vi posso inserire una foto per regolarvi con la consistenza, unico problema dovete aspettare che mia madre rifaccia il pane! Il forno deve essere intorno ai 220 250°. per chi vuole provare a farlo la prima volta usate il lievito di birra poi una volta impastato si lascia un pezzetto di pasta, per 10 kg. di semola occorre 90 gr circa di frumentu .su frumentu non è altro che un pezzetto di impasto messo da parte prima di fare i cocoi e va fatto lievitare e messo in frezer "intero" avvolto nella pellicola solo il giorno dopo aver fatto il pane. premetto qui da noi non si usa ASSOLUTAMENTE il lievito di birra generalmente chi fa il pane in casa ha sempre a disposizione 2 frumenti capita spesso e volentire che qualche persona rimasta senza lo chieda. Se avessi la possibilità di fartelo avere te lo darei molto volentieri
se hai altre domande chiedi pure







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

pardulina

Nuovo Utente



Inserito il - 24/01/2010 : 23:37:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pardulina Invia a pardulina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie sei stata tanto gentile,proverò a farlo poi ti farò sapere.Sei stata veramente esaudiente.[:D





  Firma di pardulina 
LAURA

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: albano laziale  ~  Messaggi: 24  ~  Membro dal: 27/04/2008  ~  Ultima visita: 20/09/2014 Torna all'inizio della Pagina

Piratore

Utente Normale


Inserito il - 25/01/2010 : 12:06:51  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Piratore Invia a Piratore un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ritorno con la memoria ad atmosfere di quando ero bambino (ora ho una certa eta') e mia madre mi portava di notte dalla nonna dove preparavano il pane .Devo ringraziare la Milly e l'oggetto della discussione.Ho in giardino un forno a legna e vorrei
tentare di cimentarmi a fare il pane.Vorrei chiedere cortesemente alla Milly(e alla madre suppongo) :
utilizzando 10 Kg di semola e 1 kg i farina , quanto pane viene prodotto (c.ca ..)?
Quanto tempo si impiega mediamente per preparare l'impasto ?
Ringrazio con anticipo.
Spero un domani di rendere eventuamente la cortesia al forum con mie(modeste) competenze in ambito bancario






 Regione Piemonte  ~ Città: Pasturana  ~  Messaggi: 56  ~  Membro dal: 07/01/2010  ~  Ultima visita: 08/05/2011 Torna all'inizio della Pagina

afabica
Salottino
Utente Master

Manuse de Oru



Inserito il - 25/01/2010 : 13:53:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di afabica Invia a afabica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
milly73 ha scritto:

. per chi vuole provare a farlo la prima volta usate il lievito di birra poi una volta impastato si lascia un pezzetto di pasta, per 10 kg. di semola occorre 90 gr circa di frumentu .su frumentu non è altro che un pezzetto di impasto messo da parte prima di fare i cocoi

perdonami milly ma non sono d'accordo su alcune cose, probabilmente questo passa parola ha fatto perdere alcune precisazioni.
il pezzetto di pasta lasciato dalla lavorazione precedente si chiama "pasta di riporto" e può essere di varia natura.
se si utilizza il lievito di birra e si lascia un pezzetto di impasto si parla di pasta da riporto e sarà il lievito per la lavorazione successiva , sempre originato dal lievito di birra.
se si utilizza su fromentu o framentu si parla di lievito madre che non ha niente a che vedere con il lievito di birra. su fromento o framento (e tanti altri nomi a seconda della zona geografica) è il cosidetto lievito sardo.
per sapere come si fa vi riporto il link in cui ne parla incantos
http://www.gentedisardegna.it/topic...PIC_ID=13955







Modificato da - afabica in data 25/01/2010 13:57:09

  Firma di afabica 
_____________________
http://www.coquinaria.it/
http://afabica.blogspot.com/


DEU SEU "very" sarda

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: selargius  ~  Messaggi: 2187  ~  Membro dal: 04/10/2006  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 25/01/2010 : 20:06:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Piratore ha scritto:

Ritorno con la memoria ad atmosfere di quando ero bambino (ora ho una certa eta') e mia madre mi portava di notte dalla nonna dove preparavano il pane .Devo ringraziare la Milly e l'oggetto della discussione.Ho in giardino un forno a legna e vorrei
tentare di cimentarmi a fare il pane.Vorrei chiedere cortesemente alla Milly(e alla madre suppongo) :
utilizzando 10 Kg di semola e 1 kg i farina , quanto pane viene prodotto (c.ca ..)?
Quanto tempo si impiega mediamente per preparare l'impasto ?
Ringrazio con anticipo.
Spero un domani di rendere eventuamente la cortesia al forum con mie(modeste) competenze in ambito bancario


In kg. non saprei mia madre non lo ha mai pesato!!!!
noi per 10 kg. di semola abbiamo pane per una ventina di giorni
se lo lavori a mano va lavorato almeno un ora!
se invece hai l'impasttrice una mezzora attenzione l'impasto non deve surriscaldarsi!!!!







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

milly73
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 25/01/2010 : 20:12:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di milly73 Invia a milly73 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
afabica ha scritto:

milly73 ha scritto:

. per chi vuole provare a farlo la prima volta usate il lievito di birra poi una volta impastato si lascia un pezzetto di pasta, per 10 kg. di semola occorre 90 gr circa di frumentu .su frumentu non è altro che un pezzetto di impasto messo da parte prima di fare i cocoi

perdonami milly ma non sono d'accordo su alcune cose, probabilmente questo passa parola ha fatto perdere alcune precisazioni.
il pezzetto di pasta lasciato dalla lavorazione precedente si chiama "pasta di riporto" e può essere di varia natura.
se si utilizza il lievito di birra e si lascia un pezzetto di impasto si parla di pasta da riporto e sarà il lievito per la lavorazione successiva , sempre originato dal lievito di birra.
se si utilizza su fromentu o framentu si parla di lievito madre che non ha niente a che vedere con il lievito di birra. su fromento o framento (e tanti altri nomi a seconda della zona geografica) è il cosidetto lievito sardo.
per sapere come si fa vi riporto il link in cui ne parla incantos
http://www.gentedisardegna.it/topic...PIC_ID=13955


perchè perdonarti tu giustamente hai fatto delle osservazioni!
però su frumentu è un pezzo di pane lasciato lievitare al naturale e non va mai rinfrescato!!!!! però perchè non provare con il lievito madre?
io non ci avevo pensato!!!ottima idea afabica può essere utile a chi passa di qua!!!







  Firma di milly73 
Pro tue fortuna
chi onzi notte t'isplenda sa luna,
chi no appa mai dolore,
onzi die t'illumine su sole...

 Regione Sardegna  ~ Città: ..................  ~  Messaggi: 3255  ~  Membro dal: 22/04/2009  ~  Ultima visita: 28/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

manu79

Utente Medio


Inserito il - 28/01/2010 : 23:36:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di manu79 Invia a manu79 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti! Permettettemi di inserirmi nella vostra discussione, da appasionato dell'argomento qual sono!!!!!!!

Allora, il discorso "pane fatto in casa" e lievito sardo, pasta madre, pasta di riporto, lievito di birra e quant'altro si lega a questo discorso, suscita sempre delle opinioni differenti...........

E' un dato di fatto, che le nostre nonne, bisnonne etc etc etc, non conoscessero altre modalità di panificazione, se non quella utilizzante "su fromentu" ossia un pezzo di pasta conservato all'uopo, di settimana in settimana, sottraendo dall'impasto finale (solitamente dall'impasto del "pane bianco"), una quantità di pasta delle dimensione variabili da quelle di un mandarino ad un pugno, a seconda della quantità di pane che solitamente si faceva la volta successiva ("sa cotta de xida", ossia la provvista settimanale di pane)....... Concordo pienamente con Afabica, nel dire che "su fromentu" non ha nulla a che vedere con il lievito di birra ma è tecnicamente la così detta "pasta madre" o meglio "pasta acida"..........
In tanti forum, si parla attualmente di pasta madre, e come giustamente si è fatto notare, "su fromentu" (altrove detto framentu, frumentu, frementalzu etc, a seconda delle varianti linguistiche locali) pur essendo tecnicamente la stessa identica cosa, viene utilizzato nella panificazione sarda, senza esser sottopposto precedententemente ad alcun "rinfresco", ma preparando la sera prima della panificazione "una biga", ovvero: la pagnotta, conservata dalla panificazione della settimana precedente (in tempi passati immersa nella farina all'interno di un apposito "coffinu", cestino di giunco con coperchio, oppure all'interno di una piccola conca....., attualmente in congelatore......), viene sbriciolata, tutta o in parte, in poca acqua tiepida non salata, lasciata ammollare fino ad ottenerne una sorta di "cremina", eventualmente filtrata con un colino, qualora la conservazione all'aria abbia determinato la formazione della crosta, ed impastata con una quantità di farina o semola (a seconda del tipo di pane che si vuole confezionare o delle abitudini familiari e talvolta locali di chi si accinge a panificare....) pari solitamente al 10% dell'intera quantità di farina (100gr per un kg).......... L'impasto, solitamente abbastanza morbido e non particolarmente lavorato, si lascia fermentare sino al momento della panificazione vera e propria, integrandolo (anche qui, con modalità differenti a seconda degli usi locali....)al resto della farina o semola..... La "biga" ottenuta da "su fromentu" in alcune zone della Sardegna è detta "sa madrighe"......

Il pane che si ottiene, con questo procedimento, ha un rettrogusto molto particolare e lievemente acido e non a tutti piace in quanto al giorno d'oggi le nostre "papille gustative", si sono abituate al sapore del pane con il lievito di birra.....

E pensare che un tempo, tutte le preparazioni che richiedevano una lievitazione, venivano realizzate con questo sistema, pan'e saba e zippulas comprese....... Sarebbe più corretto in questo caso parlare di "acidazione" e non di "lievitazione"; Non avete mai sentito dire: " is zippulas funti axedendi beni!?

Per concludere, è vero che molti attualmente, utilizzano come "starter", per produrre ex novo la pasta acida, una quantità irrisoria di lievito di birra, asserendo, probabilmente a ragione, che nel corso delle panificazioni successive, quel lievito iniziale sparirà e rimarrà solamente la fermentazione acida in luogo di quella alcolica.......

Se qualcuno è ancora interessato all'argomento, io, compatibilmente alle mie conoscenze ed esperienze son
disponibilissimo a dare altri chiarimenti e altresì interessatissimo di conoscere i punti di vista, le cognizioni e i saperi vari di chiunque sia amante de "su pani fattu in domu".......

Ciao a tutti e a presto! Non sparite mi raccomando!!!!!!!!!






  Firma di manu79 
emanuele mudu

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: elmas  ~  Messaggi: 229  ~  Membro dal: 29/09/2009  ~  Ultima visita: 19/01/2015 Torna all'inizio della Pagina

afabica
Salottino
Utente Master

Manuse de Oru



Inserito il - 29/01/2010 : 00:14:15  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di afabica Invia a afabica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
manu79 ha scritto:


Per concludere, è vero che molti attualmente, utilizzano come "starter", per produrre ex novo la pasta acida, una quantità irrisoria di lievito di birra, asserendo, probabilmente a ragione, che nel corso delle panificazioni successive, quel lievito iniziale sparirà e rimarrà solamente la fermentazione acida in luogo di quella alcolica.......



niente di più sbagliato...........così facendo si inquina il lievito madre e la caratteristica del così detto lievito sardo va a morire perchè il lievito (è uno solo) del LdB sono più numerosi e avranno inevitabilmente il sopravvento (vuole due P o una sola).







  Firma di afabica 
_____________________
http://www.coquinaria.it/
http://afabica.blogspot.com/


DEU SEU "very" sarda

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: selargius  ~  Messaggi: 2187  ~  Membro dal: 04/10/2006  ~  Ultima visita: 17/10/2019 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 4 Discussione  
Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000