Forum Sardegna - nomi dei fiori, in lingua sarda
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Il territorio del Sinis si estende dal paese di Cabras fino all'estrema punta nord del Golfo di Oristano. Il Sinis, non è solo bellissime spiagge di quarzo bianco o mare cristallino, ma anche una natura incontaminata ricca di vegetazione e di specie animali che vivono ancora allo stato selvaggio.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Lingua Sarda
 nomi dei fiori, in lingua sarda
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 16

Incantos
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 15/10/2009 : 20:03:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Incantos Invia a Incantos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
antonia pessei ha scritto:

.....si Incantos....di fiore si tratta....
Babborcu...e se invece di Cunnu grassu....andiamo su Cunnu grussu....?....ho capito...chiudo e vado a preparare la cena..... a.

Anch'io.. è meglio sennò ora mi bannano







  Firma di Incantos 

La Giara

Gesturi (Mc)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Liguria  ~  Messaggi: 4160  ~  Membro dal: 05/10/2007  ~  Ultima visita: 15/02/2016 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 15/10/2009 : 20:51:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
antonia!! incantos!!! vabbe' ho iniziaro io... si con quelle due parole in gallurese si indicava il ranuncolo giallo... credo che il giovane della stampa porga alla donna una rosa... d'altronde talmente schematizzata che potrebbe essere qualsiasi fiore..
si grodde.. da noi quel gesto cosi' galante sarebbe stato fuori luogo ma in gallura, dove le tradizioni hano un garbo particolare e nell'ambito di quella cerimonia, quasi da corte medioevale, era previsto....
antonia, magari ti fai una cultura su aneddoti come questo ... e già: anche il grande socrate moriva "non imparato"!!! ciao







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Incantos
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 15/10/2009 : 21:18:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Incantos Invia a Incantos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando







  Firma di Incantos 

La Giara

Gesturi (Mc)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Liguria  ~  Messaggi: 4160  ~  Membro dal: 05/10/2007  ~  Ultima visita: 15/02/2016 Torna all'inizio della Pagina

Incantos
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 15/10/2009 : 21:20:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Incantos Invia a Incantos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@ Grodde
Da noi invece la parietaria veniva" attaccata" ai bavaglini dei bambini contras s'ogu pigau







  Firma di Incantos 

La Giara

Gesturi (Mc)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Liguria  ~  Messaggi: 4160  ~  Membro dal: 05/10/2007  ~  Ultima visita: 15/02/2016 Torna all'inizio della Pagina

ampuriesu

Utente Attivo



Inserito il - 15/10/2009 : 21:26:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ampuriesu Invia a ampuriesu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Lu cunnu grassu è proprio un ranuncolo di colore giallo che si trova abbondante nelle campagne della Gallura. A San Gavino di Petramaina di Viddalba durante la festa in cima al monte dove si trova la chiesa, il primo Maggio si svolge una grande festa tipica gallurese con pranzo a base di suppa gadduresa e dolci in abbondanza e proprio in cima a quel monte nel mese di Maggio si vedono i prati colorati di giallo e altro non sono che fiori di cunnu grassu.
Per quanto riguarda il gesto di porgere una rosa immortalato da La Marmora nel 1821 a Tempio Pausania, in Gallura è ra cosa normale; da vedere erano li prigunti (domanda della mano della sposa da parte del padre dell'uomo al padre della sposa) dove li si poteva assaporare il massimo della dolcezza della galanteria e dell'ospitalità della Gallura.
Poi, lu graminattoggju (l'atto di cardare la lana) assieme a l'agliola (la accolta del grano) erano momenti di forte vita comunitaria e non dico tutto ma quasi era permesso. Paragonabile al ballo gli uomini approfittavano dell'occasione per avvicinare le donna o meglio la donna sospirata tant'è che nella stampa si vede un giovane che suona uno strumento simile ad una chitarra molto usato dalla fine del 700 e ancora oggi in uso che si chiama cetera. Appartiene agli strumenti classificati come cetra e come quelli si suona pizzicando le corde. Veniva usato per i balli, le serenate e anche per i canti tradizionali.
Ritornando alle erbe altrimenti siamo un po fuori luogo, in gallura la salsapariglia si chiama battilinga, le ciliegie la criasgia mentre da me a Valledoria la chiriasgia, l'alloro lu laru, poi c'è una pianta che cresce in mezzo alla sabbia che produce delle piccole pallne piene di spine ma non ricordo il nome in italiano, noi la chiamiamo l'ilprina zulpa, altra pianta spinosa che ignoro il nome in italiano l'istrhasginaia.






  Firma di ampuriesu 
Non importa quanto si da, ma quanto amore si mette nel dare!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: valledoria  ~  Messaggi: 897  ~  Membro dal: 16/10/2008  ~  Ultima visita: 02/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

santobevitore

Utente Medio


Inserito il - 15/10/2009 : 21:35:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di santobevitore Invia a santobevitore un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma che bella questa discussione! Vediamo cosa mi ricordo:

Rosa: arrosa.
Arrosa 'e fossu: le rose di macchia.
Arrosa arraiga o arrosa giricoa :quelle rose antiche, profumate, che si portano in chiesa nel mese di maggio.
Liggiu de Sant'Antoni: giglio bianco.
Liggiu de Santu 'anni : specie di gigli bianchi che nascono nelle dune, accanto alla spiaggia.
Liggius de sa Salletta: giglietti rosa.
Babaoi: papavero.
Sa meba rosa: un tipo di geranio antico, con le foglie profumate.
Marialuisa: citronella.
Lillau: lillà.
Gravellu: garofano
Gravellu de su Sannori: garofano rosso.
Frussias: fucsie
Fiudeddas: tagete.
Passionera : passiflora.
Tzippiri: rosmarino.
Mudregu: cisto.
Scova de Santa Maria: elicriso.
Bastoni de Santu Giuseppi: malvarosa.
Travugliu: trifoglio
Mamagheda: acetosella gialla.

Per ora non ne ricordo altri...









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Cabras  ~  Messaggi: 443  ~  Membro dal: 25/08/2008  ~  Ultima visita: 20/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

ampuriesu

Utente Attivo



Inserito il - 15/10/2009 : 23:42:23  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ampuriesu Invia a ampuriesu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Santo...questo forum drogherà anche te
appena mi viene in mente un nome corro a scivere il post






  Firma di ampuriesu 
Non importa quanto si da, ma quanto amore si mette nel dare!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: valledoria  ~  Messaggi: 897  ~  Membro dal: 16/10/2008  ~  Ultima visita: 02/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 16/10/2009 : 09:07:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ampuriesu ha ben spiegato lo spirito ( un po' da "dolce stil novo" ) delle tradizioni galluresi..
anche da noi una pinata spinosissima , che in antico si utilizzava per fare le cresuras.. ovvero per bloccare gli ingressi delle tanche, si chiama istraginaia... altre piante che assomigliano ad altre " buone" aggiungono "burdu"al nome..ad esempio la cicuta, che assomiglia al sedano è detta appiu burdu, la carota selvatica : frustinaja burda...
la rosa antica che cita santo è detta: rosa antiga oppure rosa a chetu fozas, oppure rosa pariggi oppure, ritornando ai costumi, ros'e imbustos,,ciau







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 16/10/2009 : 11:27:43  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
mi sa, pensandoci bene, che stiamo deviando da "fiori" a "piante"
anch'io ricordo il gioco con lefoglie della pigulosa.. non solo gradi per i maschi.. ma le bambine si facevano ricami( fiori stelle, spine di pesce, onde) poi "l'abito" era mpletato con gli orecchini di corallo e la collana , ottenuti dalle bacche della rosa canina, infilate con filo frosso ed un ago sa lana...
dal gambo della parietaria si faceva una sorta di the.. che mia nonna considerava "rinfrescante"...







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 16/10/2009 : 11:55:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
no no Babbò non state deviando....è bello perchè dai nomi dei fiori è nata e sta nascendo una bellissima e interessante discussione, su usanze, ricordi, poesie e canzoni...tutto a base di fiori e piante....e quella era la mia intenzione quando ho aperto la discussione, quindi scrivete, postate pure io sono felicissima di leggervi tutti quantigrazie a tutti
Bellissima la stampa postata da Ampuriesu.

io ricordo che dai gerani prendavamo il fiore e ce lo mettavamo uno per uno nelle unghie, era il nostro smalto

ci sono anche dei modi di dire legati ai fiori
pota sa cara bella che ua rosa
bellu che frori

sono piante aromatiche....ma và bene uguale
rosmarino.....zippiri
prezzemolo....pedrusemi
basilico....frabica










Modificato da - Tizi in data 16/10/2009 11:56:38

  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4942  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 18/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 16/10/2009 : 12:12:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
tizi: sei incoraggiante.. continuo.. sono vecchio:. inseguo ricordi lontani--

dunque la robbia sevatica ( si quella di pia deidda che dava il rosso per le lane) si chima rattalimbas.. almeno noi bambini la chimavamo cosi' : le fogliette che stanno a corona sono unite da "gambetti" con margini seghettati... quando volevamo marinare la scuola passavamo quei gambetti sulla lingua, sino a far uscire un po' di sangue... e la maestra ci mandava a casa..

con le galle della quercia si facevano biglie e trottole, cosi' con le ghiande,
con le foglie dell'edera specie di fischietti cosi' con il fieno fresco..

e . torno al" porno"( senilità?) con il latte che fuorusciva dal gambo del latturighe o lua (si: l'euforbia che serviva a pescare di frodo nei torrenti e nelle pozze) si provocava un gonfiore ( tremendo!!) al pisellino,, che faceva sentire superdotati,,,
ciau







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

ampuriesu

Utente Attivo



Inserito il - 16/10/2009 : 12:23:20  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ampuriesu Invia a ampuriesu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
babborcu ha scritto:

ampuriesu ha ben spiegato lo spirito ( un po' da "dolce stil novo" ) delle tradizioni galluresi..
anche da noi una pinata spinosissima , che in antico si utilizzava per fare le cresuras.. ovvero per bloccare gli ingressi delle tanche, si chiama istraginaia... altre piante che assomigliano ad altre " buone" aggiungono "burdu"al nome..ad esempio la cicuta, che assomiglia al sedano è detta appiu burdu, la carota selvatica : frustinaja burda...
la rosa antica che cita santo è detta: rosa antiga oppure rosa a chetu fozas, oppure rosa pariggi oppure, ritornando ai costumi, ros'e imbustos,,ciau
DFa noi l'iltrasginaia non si usava per le chiudende.
Per chiudere i pezzi di terra si piantava o si sistemavano sopra i muretti delle piante di ilprinasanta.






  Firma di ampuriesu 
Non importa quanto si da, ma quanto amore si mette nel dare!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: valledoria  ~  Messaggi: 897  ~  Membro dal: 16/10/2008  ~  Ultima visita: 02/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Tzinnigas
Salottino
Moderatore




Inserito il - 16/10/2009 : 13:08:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tzinnigas Invia a Tzinnigas un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Biancospino = Cruavigu






  Firma di Tzinnigas 


... Este de moros custa bandera ki furat su coro...(Cordas & Cannas)


"Ci sono due cose durature che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali” (Hodding Carter)

 Regione Trentino - Alto Adige  ~ Prov.: Trento  ~ Città: Predazzo /Villa S. Antonio  ~  Messaggi: 4939  ~  Membro dal: 27/08/2008  ~  Ultima visita: 27/12/2016 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 16/10/2009 : 13:13:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Babborcu ha scritto:
tizi: ho reperito una versione attendibile del dialogo del graminatoggiu:
ragazzo:
cunnu grassu e chistu fiori
chistu tutti lu sapemu
esci chi apparinemu
s'e cussi grassu lu toiu
sidd'a lu culori soiu
o sidd'a altru culori
cunnnu grassu e chistu fiori


e la donna:

comu se all'arriessu
a da a me chistu fiori
sappi: di chistu culori
cunni no sinn'agatta
netti comenti la pratta
nieddi, bruni,cani
chistu dogn'unu lu sani
chi no vi n'e d'altu


mi scuso.. siamo adulti, pero': ed evito la traduzione.. un amico gallurese mi conferma,, il fiore è il ranuncolo giallo... ciao


fantastica, alcune parole non le ho capite....ma il senso si capisce benissimo
se ne trovi postane altre e aspetto le poesie







  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4942  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 18/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 16/10/2009 : 13:18:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Antonia ha scritto:
Vi propongo un termine botanico....e poi se lo conoscete fatemi sapere. E' importante capire a quale specie si riferisca nelle diverse zone della Sardegna....CUSCUSONE.
grazie e a presto...anto


su cuscusoi, a quale specie si riferisce lo ha già scritto Graziano.....io ricordo che giocavamo a tirarceli addosso....senza che ce ne accorgessimo tornavamo a casa con la schiena piena de cuscusoi....







  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4942  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 18/03/2015 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 16 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000