Forum Sardegna - Artigianato sardo
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Sino ai primi del novecento si conservavano ad Ittiri diversi letti a baldacchino , di un tipo molto diffuso in tutta la Sardegna sin dal 1600 almeno e soppiantati quasi ovunque nel corso del 1800 da letti cittadini. Il caratteristico letto, detto " lettu a pabaglione ", arrivava all'altezza di oltre tre metri dal suolo ed il piano su cui si dormiva era alto circa m.1,80! Vi si saliva tramite una scaletta o una sedia e lo si addobbava con un apparto tessile molto ricercato, formato da coperte decorate e bande a filet. Nel 1908 il pittore costumbrista spagnolo Antonio Ortiz Echague dipinse a Ittiri uno di queti letti , nella tela detta "Hilandera "( la filatrice).



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Tradizioni popolari
 Artigianato sardo
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 4

Agresti

Moderatore




Inserito il - 01/11/2006 : 18:59:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
buonissima idea Nurà.. ora guardo nel mio archivio fotografico
e vediamo che riesco a trovare di utile per questa discussione
beh un piccolo contributo l'ho dato con la mostra dei dolci tipici sardi, anche quella è un'arte

_______________________________________________________________________________




Modificato da - Agresti in data 01/11/2006 19:03:44

 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010 Torna all'inizio della Pagina

Nuragica

Moderatore




Inserito il - 06/11/2006 : 21:54:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nuragica Invia a Nuragica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aspettando integrazione da Pamy e Agresti....


Tappetti di Mogoro e Samugheo











Lavorazione del tappeto: Questo tipo di attività, sin dai tempi più remoti, era riservata alle donne e realizzata all’interno delle mura domestiche per poi essere tramandata di generazione in generazione. Sin da piccole, le donne, venivano educate a filare e tessere finalizzando il loro lavoro al confezionamento della biancheria domestica. I manufatti realizzati in prevalenza con il lino di produzione locale e la lana, venivano colorati con cortecce, radici, foglie e piante. L’artigianato tessile samughese, in particolare la lavorazione dei tappeti, che da qui trae le proprie origini, ha innegabili influenze orientali almeno per quanto riguarda i modelli che giunsero in Europa dalla Persia. La specializzazione nella produzione di tappeti si fa risalire a un periodo successivo e al fatto che l’isolamento geografico del paese ha preservato le tradizioni da innovazioni accolte in altri centri della Sardegna. L’uso a cui erano destinati i tappeti in origine era quello di tele da muro, o copricasse, larghi e a strisce lunghe, che venivano posti sul cassone nuziale. A Samugheo e a Mogoro, altro centro importante nella lavorazione dei tappeti, la maggior parte degli abitanti si dedica a questo tipo di attività utilizzando il telaio orizzontale. Il tessuto utilizzato può essere il cotone, la lana, il lino, la ginestra o la canapa con diverse tonalità. Le tecniche di tessitura maggiormente adottate sono il punto a pibbionis (a riccioli o a grano), a lizzos, a punto, a un’indente. Ricca anche la tipologia ornamentale: geometrica, floreale, vegetale, faunistica e simbolico-magica. I prodotti di questa attività tradizionale rimangono ancora oggi fra i più validi e rinomati dell’intero bacino del Mediterraneo.


____________________________________________________________
... vegno del loco ove tornar disio




Modificato da - Nuragica in data 06/11/2006 22:08:23

 Regione Lombardia  ~ Città: trexentese inviata speciale nel nord Italia  ~  Messaggi: 15406  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/10/2020 Torna all'inizio della Pagina

paola
Salottino
Utente Guru




Inserito il - 06/11/2006 : 22:13:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di paola Invia a paola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
e poi i disegni sono tematici.
per esempio la coperta di cui parlavo all'inizio della discussione rappresenta "la mostra dell'uva". ricordo dai racconti della cara nonna, che questo a suo tempo era uno dei disegni più prestigiosi... appena possibile posto una foto...

______________________________________________

paolas





Modificato da - paola in data 06/11/2006 22:14:32

 Regione Estero  ~ Prov.: Roma  ~ Città: roma  ~  Messaggi: 14055  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 02/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 11/11/2007 : 13:06:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ripesco questo interessantissimo post .....

Ho fatto qualche foto a su Telargiu (noi lo chiamiamo su trallasciu!!)
con qui ho visto sempre lavorare mia nonna.

Dietro a queste foto si nasconde un lavoro molto piú vasto che cominciava con il farsi dare la lana delle pecore appena tosate, poi la lavava accuratamente e poi la colorava a esigenza, dopo l´asciugatura al sole .... iniziava la lavorazione di filatura, la lana veniva (anche da noi) ridotta in forma di ovatta e dopo con un aggegio a manico lungo che finiva tipo barrallicu con un gancio (non so il nome ) facceva la lana girandola.

E noi poi faccevamo le mattasse (su lombureddu) della lana finita.

Dopo con una tecnica curiosa .... mettevano dei chiodi di legno gigante nel muro e faccevano gli intrecci con il cotone grosso che serviva poi per fare la montatura de su Telargiu.

Alla fine veniva cuncodrau su Terlagiu e iniziava la creazione de su Tappettu inj base a disegni gia esistenti oppure se ne disegnavano altri come si desiderava realizzare il motivo.

Ora su Telargiu lo usa mia zia che fa anche tanti bei lavori !










Spero che il mio ricordo non sia troppo ingarbugliato !!

Ciao





 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 13:12:23  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sarrabus...bellissimo questo telaio!!!Ma tua zia lo usa ancora?



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia




 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6439  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 03/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 11/11/2007 : 13:18:08  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ela ha scritto:

Sarrabus...bellissimo questo telaio!!! Ma tua zia lo usa ancora?

Mezus terra senza pane, que terra senza justitia



Si, quello é il lavoro che sta faccendo ora !
A me mi ha fatto anche il giro del letto ...... ha anche molti tappetti di quelli che si appendono al muro ... se riesco a scannerizare un foto la inserisco.

Ciao





 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 13:40:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sono rari (penso) questi telai!!!! E' un tappeto quello che sta facendo? Posta i tuoi tappeti....



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia




 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6439  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 03/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

Nuragica

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 14:07:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nuragica Invia a Nuragica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Brava Sarrabus per aver ripescato questo post... bella la foto de su Trallaxiu.. era di tua nonna?? Se cosi' fosse ora dove si trova??
L'aggeggio che si usa per filare la lana si chiama su fusu.
L'ho visto adoperare spesso dalla mia mamma.. Una vola mi aveva fatto un maglioncino con la lana filata da lei...
Ma quanto punge la lana sarda!! arrori da tiridi!!

_________________________________________________
... vegno del loco ove tornar disio




 Regione Lombardia  ~ Città: trexentese inviata speciale nel nord Italia  ~  Messaggi: 15406  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/10/2020 Torna all'inizio della Pagina

Petru2007

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 14:51:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Petru2007 Invia a Petru2007 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nuragica ha scritto:

Ma quanto punge la lana sarda!! arrori da tiridi!!



Beh per renderla meno ruvida e pungente veniva sottoposta a frollatura utilizzando questo aggeggio qui:





 Regione Sardegna  ~ Città: Olbia-Tempio  ~  Messaggi: 3594  ~  Membro dal: 12/01/2007  ~  Ultima visita: 19/11/2020 Torna all'inizio della Pagina

Nuragica

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 14:55:52  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nuragica Invia a Nuragica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che Mearaviglioso pezzo di antiquariato Petru..
Non conosci il nome del'aggeggio che si usa per la frollatura??

La mia mamma filava la lana per poi lavorarla coi ferri, cosi' grezza... forse per questo era cosi' pungente...
piticcu su scrafingiu!!

_________________________________________________
... vegno del loco ove tornar disio




 Regione Lombardia  ~ Città: trexentese inviata speciale nel nord Italia  ~  Messaggi: 15406  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/10/2020 Torna all'inizio della Pagina

Petru2007

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 15:08:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Petru2007 Invia a Petru2007 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Certo, è chiamata gualchiera... quella riportata nella foto si trova a Tiana... ed ancora nel sito originale... a questo proposito credo sia l'unica, se non al mondo, almeno in Europa... un'altra l'ho vista al museo di Santu Lussurgiu...
Questa di Tiana ho avuto l'occasione di visitarla diversi anni fa... bisognerebbe chiedere informazioni al Comune e per prendere l'appuntamento... nei pressi di quella originale ne è stata costruita un'altra utilizzata per far vedere il funzionamento... mentre a Santu Lussurgiu utilizzavano un piccolo modellino che però rende bene l'idea...
Una cosa poco conosciuta che però ha con se una miriade di altri aspetti, oltre che di tipo economico anche sociale e ambientale...




 Regione Sardegna  ~ Città: Olbia-Tempio  ~  Messaggi: 3594  ~  Membro dal: 12/01/2007  ~  Ultima visita: 19/11/2020 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 11/11/2007 : 15:17:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nuragica ha scritto:
........ Ma quanto punge la lana sarda !! arrori da tiridi!!



Eccooooo perché mio nonno usava mettere delle pezze di stoffa di cottone e poi le calze di sopra !! Le calze gliele facceva sempre nonna a 4 ferretti

Si su Trallaxiu era di nonna ed ora sta a casa di mia zia tenuto bene (guiai a chi glielo tocca !!) e lo usa tutt´ora !

Ora che lo hai scritto mi é venuto di nuovo in mente su fusisceddu come lo chiamava nonna !!

Questo é un lavoro fatto da mia zia appasionata de "sa cassa" (si vede un pó male perché estratto da foto su carta)
e lungo un 3m.




@Ela .... i miei li ho ben conservati in sardegna !!

Ciao





Modificato da - sarrabus72 in data 11/11/2007 15:21:08

 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 11/11/2007 : 15:35:05  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
[
[
........






@Ela .... i miei li ho ben conservati in sardegna !!

Ciao
Allora li metti "in sa domixedda noa"



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia




 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6439  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 03/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 11/11/2007 : 19:56:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ela ha scritto:

Allora li metti "in sa domixedda noa"



Eja, anche se ce ne vuole ancoraaaaaaaa !


Ciao





 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

mekieddu
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 11/11/2007 : 20:29:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mekieddu Invia a mekieddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
il tappeto di sarule è chiamato "sa burra"




 Regione Sardegna  ~ Città: Nuoro  ~  Messaggi: 431  ~  Membro dal: 01/10/2007  ~  Ultima visita: 11/11/2013 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 4 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000