Forum Sardegna - Giuseppe Aricò - Poesie
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Gli Issohadores - con un corpetto rosso e pantaloni bianchi, panno frangiato, cintura di piccoli sonagli, lungo laccio ( soha ) e cappello nero ad ampia falda, si dispongono all'esterno, davanti, al centro e dietro, lasciando solo a uno il compito di coordinamento e di guida. La funzione esteriore appare quella di garantire lo svolgimento del rituale e di catturare prede, oggi prevalentemente femminili, con la soha . quasi a riaffermare e riproporre le modalità dell'azione che ha portato al dominio del gruppo che controllano



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Scrittori di Paradisola
 Giuseppe Aricò - Poesie
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 21

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 30/08/2008 : 23:54:07  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Approdare nell’alba che traspare



-----------------------------------------------------------
Da un ponte della Grimaldi mentre l’alba diventa
mattino appare all’orizzonte la Sardegna
----------------------------------------------------------


Com’è lontana la mia patria
oltre le coste ostili, oltre i venti
tesi in lunghe rincorse a gareggiare
con le creste bianche del mare

La nave taglia come un rasoio
uno stretto corridoio di schiuma bollente;
tenere luci dai ponti guidano sguardi
persi nell’aria ad inseguir mille ricordi.

In questa notte che lenta schiarisce
man mano che il sole risale
la ripida scala dal fondo del mare
qualcosa muore nelle fragili strade del cuore

Il volto proteso verso il vento
acquista nuovo vigore
le grida dei gabbiani son richiami,
voci da un altro tempo, come i ricordi

L’alba ha diffuso i suoi colori
fino a scoprire all’orizzonte
le prime ombre d’un antica terra
Spuntano lungo l’immensa distesa

le prime macchie d’azzurro ed i riflessi
che annunciano il concerto di colori
prima celeste chiaro e poi turchese
mentre le coste ripide e le spiagge

traspaiono dal grigio per divenire approdi.








Modificato da - Giuseppe Aricò in Data 30/08/2008 23:55:37

 Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019

Google Sardegna


Pubblicità

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 31/08/2008 : 00:08:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Di solitudini e palazzi di pietra

Al figlio che non ho avuto


Conosco pianure smisurate d’alberi ombrosi,
case abbandonate e palazzi curvi, di cemento.
In equilibrio sul bordo d’un tavolo da lavoro
le finestre da colorare resistono al vento
dimenticate dagli anni e dal corso della vita.

Conosco strade sterrate, diroccate
dal peso degli anni e d’abbandoni
ma niente muore in questo deserto
e la traccia dei miei passi s’è persa
tra una folata di vento ed un giorno di pioggia

Ci sono madri in processione vestite di nero,
cercano i loro anni e nuovi figli da abbandonare.
S’aggrappano ai rami di pesco e non sanno tornare
come chi si smarrisce in una via sconosciuta
e pensa che quella sia morte, o nuova speranza

Ho visto mio figlio seduto sul bordo della luna
bianco come l’alba, infinitamente lontano.
Se bastasse privarsi del sangue per dargli colore
forse mi strapperei le vene, ma si dice e non si fa
perché la luna è lontana e l’ombra di bimbo, svanita.

Sempre troppo tardi si sceglie, solo la morte è puntuale








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 31/08/2008 : 00:45:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Rocce bianche di Gallura

Resta fra i tuoi ripari
perché il vento non ferisca
lo sguardo antico, sfinito
dalla dolcezza naturale
delle solitudini interiori

Lascia che scorrano i giorni
degli uomini disponibili
dei nuovi cannibali
dagli occhi freddi, senza sentimenti

Quest’alba eterna, lunga una vita,
che noi spezziamo in briciole di tempo
nel calice dell’ostia benedetta,
annega in una nuova primavera

Deborda l’onda lungo la sabbia
sospinta con violenza dal mare,
un cappio stretto doma il vento
fino a quietare polvere e aghi di pino.

Luccica d’argento all’orizzonte
un vascello deserto dalle vele bianche
c’è ancora tempo prima che faccia notte
c’è ancora mare prima di nuove rotte











  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Albertina
Salottino
Utente Mentor


Poetessa Paradisolana


Inserito il - 31/08/2008 : 08:33:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Albertina Invia a Albertina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Le tue poesie sono veramente belle: intense, ricche di immagini che trasportano.
Spero tanto che continuerai a postare in questo forum, ti aspetto, ciao









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Villamar  ~  Messaggi: 3638  ~  Membro dal: 29/06/2006  ~  Ultima visita: 31/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

Casteddaia
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 31/08/2008 : 11:08:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Casteddaia Invia a Casteddaia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Complimenti per le tue poesie,sembra di viverle
Ciao Lella









  Firma di Casteddaia 
Domani è un'altro giorno

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 1405  ~  Membro dal: 13/04/2006  ~  Ultima visita: 25/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

carusoandfriends
Salottino
Utente Master



Inserito il - 31/08/2008 : 18:18:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carusoandfriends Invia a carusoandfriends un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...Eh beh.......complimenti Giuseppe........continua...prego...








  Firma di carusoandfriends 
carusoandfriends

Città: pouilly sous charlieu  ~  Messaggi: 2378  ~  Membro dal: 09/01/2007  ~  Ultima visita: 20/02/2011 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 02/09/2008 : 20:00:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Foto di Famiglia, in un interno

- Genogramma -

A sinistra il fratello silenzioso
vicino quello famoso
A destra la sorella
In centro la madre sorridente
Il padre riposava sotto una lastra di marmo

Io ero al bar, fumavo e giocavo a carte.








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

carusoandfriends
Salottino
Utente Master



Inserito il - 02/09/2008 : 20:35:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di carusoandfriends Invia a carusoandfriends un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giuseppe Aricò ha scritto:


Foto di Famiglia, in un interno

- Genogramma -

A sinistra il fratello silenzioso
vicino quello famoso
A destra la sorella
In centro la madre sorridente
Il padre riposava sotto una lastra di marmo

Io ero al bar, fumavo e giocavo a carte.

...Immagine da film.......









  Firma di carusoandfriends 
carusoandfriends

Città: pouilly sous charlieu  ~  Messaggi: 2378  ~  Membro dal: 09/01/2007  ~  Ultima visita: 20/02/2011 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 02/09/2008 : 21:20:23  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Nell'attimo imprevisto

Può succedere ovunque
senza logica di tempo
o presagi che riaffiorano,

Nell’atrio d’una casa,
sul letto che m’accoglie
o mentre osservo il vento
che scivola sui vetri e lascia il segno.

Il ricordo salirà in silenzio
le scale del passato
ed io non saprò più

né il luogo né il motivo
che spinge un corpo stanco
a trattenere il pianto








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 04/09/2008 : 02:13:51  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Fermati a bere...

Da "Schegge di poesia" - Raccolta inedita


Fermati a bere l’acqua di questa antica fontana
scende chiara, senza pensieri, sa di fresco,
puoi immaginare che odori di neve,
d’aria frizzante e di cieli dipinti d’azzurro

Fermati a bere, seduta sul bordo di questa vasca
di ferro, sui volti ingenui d’antichi guerrieri
che qualcuno ha scolpito per farne ornamento,
ho un bicchiere di prezioso cristallo anche per te.

Puoi raccontarmi di tutto, in questa sera deserta,
io voglio solo ascoltare le tue parole di vento,
voglio affondare nel verde smeraldo dei tuoi occhi
rubarti un po’ di calore che non m’appartiene

Fermati a bere, mischierò acqua e malinconia
ti farò ascoltare una vecchia canzone che amo
parleremo di niente, mi basterà guardarti
sono stanco di sguardi persi nel niente

Sai, potrei raccontarti storie incredibili
ho fantasia e ricordi, e modi adeguati
questa sera voglio tornare a sognare
voglio masticare il dolce sapore della vita.

Fermati a bere un solo bicchiere, con me.








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 04/09/2008 : 03:27:11  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Giuseppe!!!!! Finalmente trovo il tempo per leggere le tue poesie.....non ho parole!!! Bravissimo! Le trovo intense, armoniose, garbate....in alcune noto la sofferenza del tempo,...ossia la fatica di vivere il quotidiano......la fatica di accettare ciò che non hai potuto avere..(il figlio non avuto)...
bellissima.. " foto di famiglia"..tu al bar per non pensare....per non soffrire.
Complimenti!....Queste poesie sono state come un fiore trovato in un terreno sabbioso....mi danno emozione...Grazie!!!








  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 06/09/2008 : 02:38:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Come un brivido di freddo, la nostalgia

Sai ho nostalgia di te.
Ora, nell’attimo indulgente,
s’apre un vuoto di cuore
che m’afferra e cresce….

e non è amore che torna
come uccello risorto dal fuoco,
l’identità festosa nel tempo è dissolta
il ricordo ne fa cenere che non resuscita

Eppure pesa questa nostalgia
più della mia lontana terra
più della gioventù svanita
più di quanta ne ho di me

Il vuoto che ci unisce
non ha lingue di fuoco
né squarci vividi di luce,
è inerte e sa di morte

rapida si dissolve e lascia il posto alla notte








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 06/09/2008 : 05:08:53  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Giuseppe Aricò ha scritto:


Come un brivido di freddo, la nostalgia

Sai ho nostalgia di te.
Ora, nell’attimo indulgente,
s’apre un vuoto di cuore
che m’afferra e cresce….

e non è amore che torna
come uccello risorto dal fuoco,
l’identità festosa nel tempo è dissolta
il ricordo ne fa cenere che non resuscita

Eppure pesa questa nostalgia
più della mia lontana terra
più della gioventù svanita
più di quanta ne ho di me

Il vuoto che ci unisce
non ha lingue di fuoco
né squarci vividi di luce,
è inerte e sa di morte

rapida si dissolve e lascia il posto alla notte

Per fortuna arriva...la notte...per sognare....quella gioventu svanita. Bravissimo Giuseppe








Modificato da - UtBlocc in data 06/09/2008 05:09:15

  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 06/09/2008 : 15:50:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Miss per l'attenzione che hai verso i miei versi!







  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 06/09/2008 : 16:19:24  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Le tue poesie mi piacciono....sono piene di sentimento, sono espressive, trasmettono qualcosa ma soprattutto lasciano una traccia nell'anima...questo è molto bello. Complimenti ancora.







  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

euneada
Salottino
Utente Attivo


Inserito il - 06/09/2008 : 22:59:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di euneada Invia a euneada un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...che meraviglioso incontro in questo tuo sentire , in questo tuo narrarti .
...semplicemente stupendo !
...semplicemente bravo !
...grazie

Euneada









 Regione Sardegna  ~  Messaggi: 635  ~  Membro dal: 06/02/2008  ~  Ultima visita: 22/03/2016 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 21 Discussione  
Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000