Forum Sardegna - sondaggio canti sardi logudoresi a chitarra.
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Le launeddas è sicuramente lo strumento musicale più rappresentativo della Sardegna. Esso è composto da tre canne del tipo comune che vengono chiamate basciu o tumbu, mancosa manna e mancosedda. E’ uno strumento a fiato di origine antichissima ed è in grado di produrre polifonia.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Musica di Sardegna
 sondaggio canti sardi logudoresi a chitarra.
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 4

Petru2007

Moderatore




Inserito il - 17/07/2008 : 08:09:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Petru2007 Invia a Petru2007 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
miss diamante ha scritto:

Petru, spero Bakkiseddu è qualche altro possano darti dei chiarimenti, nel mio piccolo, ma solo come appasionata di canto sardo esprimo il mio parere. E' vero che tanti cercano di imitare,...ma è altrettanto vero che ci sono cantanti che hanno il loro modo originale e nuovo. Un cantante....poco conosciuto e che ancora... anche se non canta più in pubblico è particolare, è Giuseppe Pintus, un altro che ha cambiato e rinnovato il canto e stato "Cubeddeddu"...un altro ancora è F. de Nanni...devi sentire i suoi mutos e i suoi canti in Re!!!!. Ce ne sono altri....Io direi che quelli citati da te per l'epoca di allora erano il massimo....ma certi cantanti di adesso, hanno reso il canto molto più brioso e ...anche più difficile.
Altrettanto è per l'accompagnamento a chitarra, ho delle musicassette degli anni 50/60... che solo a sentirle.....mi sento male!!!!! Oggi???? Per me sono dei fenomeni. Vero Bakkisè?


Ti do perfettamente ragione per quanto riguarda i chitarristi... quelli di ultima generazione sono molto bravi... quelli del passato però non erano assolutamente da disprezzare... gente coe Sechi o Merella anche se non avevano la tecnica sopraffina di un Aldo Cabizza, o di qualcuno che oggi va per la maggiore e del quale non faccio il nome, erano però bravissimi per quanto riguarda l'accompagnamento dei cantadores in gara...

Franco De Nanni è sicuramente uno dei migliori prodotti dell'ultima generazione, se non il migliore, però secondo me non è riuscito a dare tutto quello che era nelle sue potenzialità... io me lo ricordo agli esordi, quando era ancora un po grezzo e inesperto, però si vedeva di già la tempra del grande...

Su Cubeddeddu devo dire che a me sempre sembrato un buon interprete, però non al livello dei più grandi come ad esempio il suo omonimo o altri suoi contemporanei come Falchi o Chelo. Forse poteva migliorare ancora se non fosse scomparso prematuramente... A proposito, non ho più sentito Aurora Cubeddu... L'ho sentita una volta assieme a Cinzia Boy e non mi era sembrata per niente male...
Tra le cantanti una che a mio parere è molto brava è Maria Teresa Pirrigheddu, solo che non ce la fa a reggere i ritmi e i tempi di una gara sul palco...






  Firma di Petru2007 

Nuraghe Succuronis

Macomer (Nu)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: Olbia-Tempio  ~  Messaggi: 3594  ~  Membro dal: 12/01/2007  ~  Ultima visita: 19/11/2020 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 17/07/2008 : 08:12:41  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Ciao Pè, tottu giustu e deo aggiungo chi como sos pitzinnos tenene troppu inari in busciacca....a s'edade nostra (creo annu in piusu o annu in mancu)...bi fini solu sos cantadores e dae piccoccheddos...sighimis sa chiterra......e dinari pagu.....assumancusu... in domo mia fi gai.





  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

cedro del Libano
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 17/07/2008 : 08:21:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cedro del Libano Invia a cedro del Libano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
io mi rifiutavo di ascoltare,perché quando si faceva questo tipo di musica ,tutti incominciavano a piangere
e la festa si tramutava in un piangiatoio generale.
a vedere e a sentire mi si spezzava il cuore e cercavo di scapparmene il piu' lontano possibile.

ora che capisco di piu' trovo che non sia male come espressione dell'animo umano,ma non riesco comunque ad ascoltare molto,perché
ora capisco di piu' perché gli altri piangevano e il cuore mi si spezza ancora di piu'







  Firma di cedro del Libano 
____________


«Occhio per occhio... e il mondo diventa cieco.» (Ghandi)



 Regione Estero  ~ Città: l'isola che non c'è  ~  Messaggi: 3587  ~  Membro dal: 17/10/2006  ~  Ultima visita: 14/11/2009 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 17/07/2008 : 08:23:18  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Petru!!!!!!!!
....e chi se ne frega se lei dovesse leggere. Se Aurora è niente male.....io sono Maria Callas...Petruuuuuuu!!! Scusami ma hai detto una bestemmia!!!!!!!
Voce.....e canto non vale un'acca...ha cercato in tutti i modi di imitare l suo povero fratello....e ti dirò di più se è riuscita a cantare, lo deve proprio alla notorietà e alla memoria del suo povero fratello.






Modificato da - UtBlocc in data 17/07/2008 08:29:39

  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 17/07/2008 : 08:26:23  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
cedro del Libano ha scritto:

io mi rifiutavo di ascoltare,perché quando si faceva questo tipo di musica ,tutti incominciavano a piangere
e la festa si tramutava in un piangiatoio generale.
a vedere e a sentire mi si spezzava il cuore e cercavo di scapparmene il piu' lontano possibile.

ora che capisco di piu' trovo che non sia male come espressione dell'animo umano,ma non riesco comunque ad ascoltare molto,perché
ora capisco di piu' perché gli altri piangevano e il cuore mi si spezza ancora di piu'

Cedro???? Perchè piangevano???? Non è che ti stai confondendo???






  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

turbo
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 17/07/2008 : 08:35:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di turbo Invia a turbo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
io sono completamente daccordo con petru,mi pare che lui abbia centrato,uno dei tanti errori commessi da chi fa canto a chitarra,il fatto di scopiazzare i grandi del passato, è un grande sbaglio,e purtroppo poi ne fanno le spese anche chi ha un canto suo,i cantanti che son venuti fuori da dieci quindici anni a questa parte tendono molto ad imitare voci di cantadores,che gli estimatori anno da sempre nelle orecchie,guardate io da poco(per fare un'esempio)son stato a sentire una cantata,c'èra un ragazzo che imitava a fr denanni,in una maniera spaventosa,sembrava se chiudevi gli occhi di sentire lui,questo cosa dimostra!dimostra il fatto che non sara mai un cantante che si puo affermare perche vivrà la sua carriera se ci sarà, all'ombra del più famoso f denanni,è per questo che secondo me stanno finendo anche gli estimatori del canto a chitarra,oddio qualche voce imitata si può ance fare ma poi uno deve avere una sua personalita.oggi avere grandi potenzialità non sempre sinonimo di bel canto,ma visto quello che passa il convento,bisognerebbe chi ancora crede nel canto cercare di mandare avanti,chi merita realmente di potersi esibire su un palco,oggi in ogni paese c'è il cantante locale,che fa fuoco e fiamme per potersi esibire alla sagra del paese,pur non essendo all'altezza di chi è professionista magari da un trentennio,rovinando di fato la cantata stesso. ecco perche come già detto in un altro messaggio oggi per riportare il canto a chitarra ad un certo livello,bisogna,fare anche delle serate miste,per riportare anche la gente in piazza,sopratutto le donne checonsistono nella metà e più del pubblico, ormai sotto i palchi non si vedono più






  Firma di turbo 
tanto va la gatta al lardo "che se lo mangia"

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sassari  ~  Messaggi: 348  ~  Membro dal: 19/06/2008  ~  Ultima visita: 31/10/2010 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 17/07/2008 : 08:43:13  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Ciao Turbo, so di chi parli....ti do ragione, però ci sono cantanti che cantano da un ventennio che hanno la loro originalità. I giovani si....quelli cercano di imitare.





  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

cedro del Libano
Salottino
Utente Mentor




Inserito il - 17/07/2008 : 09:06:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di cedro del Libano Invia a cedro del Libano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
miss diamante ha scritto:

cedro del Libano ha scritto:

io mi rifiutavo di ascoltare,perché quando si faceva questo tipo di musica ,tutti incominciavano a piangere
e la festa si tramutava in un piangiatoio generale.
a vedere e a sentire mi si spezzava il cuore e cercavo di scapparmene il piu' lontano possibile.

ora che capisco di piu' trovo che non sia male come espressione dell'animo umano,ma non riesco comunque ad ascoltare molto,perché
ora capisco di piu' perché gli altri piangevano e il cuore mi si spezza ancora di piu'

Cedro???? Perchè piangevano???? Non è che ti stai confondendo???


cantavano sempre canzoni tristi e commoventi







  Firma di cedro del Libano 
____________


«Occhio per occhio... e il mondo diventa cieco.» (Ghandi)



 Regione Estero  ~ Città: l'isola che non c'è  ~  Messaggi: 3587  ~  Membro dal: 17/10/2006  ~  Ultima visita: 14/11/2009 Torna all'inizio della Pagina

turbo
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 17/07/2008 : 09:13:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di turbo Invia a turbo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
riguardo poi alle zone della sardegna dove può o non può piacere il canto a chitarra,anche in questo caso ho i miei dubbi,io sono logudorese ma ascolto tutto quello che riguarda la mia terra(parlo sempre di tradizione e non di musica leggera cantata in sardo per intenderci)mi piacciono i tenores i canti campidanesi,quando son cantati bene ovviamente,i cori,che in sardegna abbondano,dunque non è questione di zone chi è difensore della tradizione sarda,non può avere nessun tipo di confine,io sono stato a sentire gare di canto a chitarra addirittura a Villasimius,e la gente seguiva la cantata in maniera attenta ed'interessata,nell' ogliastra,addirittura a Carbonia,insomma in tutti i paesi della sardegna fanno la gara a chitarra,come per i tenores e tutti gli altri generi,poi io personalmente,ascolto anche i canti tradizionali portoghesi(fado)o i canti corsi,catalani,chiedete a bakkiseddu,che manifestazione a fatto in corsica nel festival CANTO DI DONNA E STRUMENTI DEL MONDO,dove si sono esibite fior di cantanti tradizionali di tutto il mediterraneo,compresa la sardegna ovviamente, le nostre tradizioni le curano più fuori dalla sardegna,e ci tengono molto alle tradizioni sarde,vedi le varie uscite di Matzau Boy Denanni Giallara fatte in tutte le parti del mondo,dove veramente vengono apprezzati i canti,per la loro difficoltà di interpretazione,per la loro melodia,per la loro tecnica,dunque parlare di confini proprio in sardegna secondo me non è il caso






  Firma di turbo 
tanto va la gatta al lardo "che se lo mangia"

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sassari  ~  Messaggi: 348  ~  Membro dal: 19/06/2008  ~  Ultima visita: 31/10/2010 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 17/07/2008 : 09:42:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sento il canto logudorese... anche senza chitarra ( a capella) anche cantato da donne.. da quando sono nato... era un'emozione sentirlo dal vivo( qui' ha ragione il dott folk) anche da chi non era professionista.. negli uliveti.. dalle donne che facevano alcuni lavori... nelle notti d'estate ( serenate ) o provenire dalle bettole... o andare con la sedia in piazza per la " gala"

vorrei fare qualche osservazione:

conosco persone del nuorese che vanno pazze per questo tipo di canto e lo cantano bene! lo chiamano cantu a sa chiterrina ! e anche del campidano,, oristano ecc ...
vi è stato negli ultimi anni un " movimento di opinione" che ha portato a focalizzare l'attenzione come " vera sardegna" sul nuorese-barbagie... ponendo l'accento su quelle tradizioni ( arcaiche, conservative,, ecc) e parallelamente "deprezzando" le altre..

un musicologo come michele gala,, che lo sta studiando, considera il canto a chitarra di un interesse straordinario e unico nel suo genere... esistono testimonianze sulla sua esistenza sin dal 1500

è schematico? ripetitivo?, non si rinnova? ( non è vero.. ascoltate i vecchi dischi) questo è un " difetto" , se è un difetto di tutta la musica e di tutte le cose della tradizione.. lo ripetono sino all'ossessione??' ma così è anche il tenore, il canto campidanese,,, la poesia.. il ballo ecc

non piace? a parte la sensibilità individuale... è una questione della conoscenza di codici e linguaggi .. se sei "fuori" e non entri.. non ti piacerà mai!! ( vi piacciono i canti gregoriani??? e la musica rinascimentale??? e la musica flamenca??' e quella gaelica??? mih che la musica è un universo e non c'è soltanto quella dei vostri microcosmi!!

( una volta li capitò di assistere ad una rappresentazione teatrale cinese... per me erano una serie di gesti e suoni noiosissimi... ma un mio amico che " conosceva " ando' in sollucchero...

poi è una questione di interpreti e di livelli... se sento un cantadore,, mi piace cosi' cosi' .. se ne sento un altro... magari tantissimo ....

comunque è ovvio che sono suoni della memoria.. e che ognuno prova emozioni secondo il suo vissuto!! ciao''







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

mekieddu
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 17/07/2008 : 10:54:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mekieddu Invia a mekieddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
turbo ha scritto:

riguardo poi alle zone della sardegna dove può o non può piacere il canto a chitarra,anche in questo caso ho i miei dubbi,io sono logudorese ma ascolto tutto quello che riguarda la mia terra(parlo sempre di tradizione e non di musica leggera cantata in sardo per intenderci)mi piacciono i tenores i canti campidanesi,quando son cantati bene ovviamente,i cori,che in sardegna abbondano,dunque non è questione di zone chi è difensore della tradizione sarda,non può avere nessun tipo di confine,io sono stato a sentire gare di canto a chitarra addirittura a Villasimius,e la gente seguiva la cantata in maniera attenta ed'interessata,nell' ogliastra,addirittura a Carbonia,insomma in tutti i paesi della sardegna fanno la gara a chitarra,come per i tenores e tutti gli altri generi,dunque parlare di confini proprio in sardegna secondo me non è il caso


quindi secondo te per essere "difensore della tradizione sarda" bisogna che ti piaccia qualsiasi aspetto di essa a prescindere dalle proprie inclinazioni?
il fatto che un particolare canto non piaccia non vuol dire certo non averne rispetto come fatto tradizionale. guai se non fosse così! anche se non mi piace lo difenderei a spada tratta contro chiunque.
se a me non piacesse la burrida di cagliari sarei forse meno difensore della cultura sarda rispetto a qualcuno che la mangia a malagana?
i confini io li noto,anche se non sono molto definiti, per il canto così come per la lingua, la cucina, gli abiti tradizionali e chi più ne ha più ne metta.
questo ovviamente non deve costituire un limite ai propri interessi che più sono ampi e meglio è.
il movimento di focalizzazzione di cui parla babborcu è nato principalmente dai romanzi di grazia deledda che erano ambientati nel nuorese.
credo invece, che negli ultimi anni ci sia stata una "riscossa" da parte delle altre zone della sardegna nel rivendicare la loro sardità.

peppeluisi: ti sei spiegato benissimo







Modificato da - mekieddu in data 17/07/2008 10:56:41

  Firma di mekieddu 
Commo chi ana mortu sos zigantes, Nugoro no es prus Nugoro....

 Regione Sardegna  ~ Città: Nuoro  ~  Messaggi: 431  ~  Membro dal: 01/10/2007  ~  Ultima visita: 11/11/2013 Torna all'inizio della Pagina

Asinella80
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 17/07/2008 : 10:54:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Asinella80 Invia a Asinella80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Voglio provocarvi.... a volte ci sono persone che si improvvisano cantanti... e scutatemi... ma occorre ricorrere al moment!!!







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Bonorva  ~  Messaggi: 4651  ~  Membro dal: 07/01/2008  ~  Ultima visita: 16/03/2016 Torna all'inizio della Pagina

babborcu
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 17/07/2008 : 11:15:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di babborcu Invia a babborcu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
mekieddu : il tuo discorso non fa una grinza io debbo essere un onnivoro musicale.. perchè mi mandano in sollucchero anche le repentinas campidanesi!!!!! si le altre zone si sono risvegliate come interesse nel " pubblico" ma, perlomeno in alcuni centri logudoresi,, molte cose erano e sono vivissime...

miss: il canto logudorese ( so qualcosa anche di questo ) nasce da cose diffusissime un tempo a livello popolare stretto,, e che cantava chiunque avesse un filo di voce, conoscesse il canto e fosse un po' intonato,,, si specializzava soltanto nelle serenate o in talune occasioni quando i migliori erano chiamati...
è con il non tanto antico uso delle gare che si è arrivati a professionalizzarlo... standardizzarlo ,,, elaborarlo... affidarlo ai migliori... ( non tutti i cantadores sono dello stesso livello questo si) questo fenomeno ha creato uno stacco ( in parte dannoso) fra fruitore ed esecutore... prima non vi erano queste differeze nette... ti dirò che personalmente mi emozionava più una donna che cantava , non con voce smagliante, a boghe 'e oliariu ( sentendo questo canto desole creò sa piaghesa antiga .. si dice) di un fighetto tutto gorgheggi , fioriture e claudiovillismi... o di una donna che cerca di imitare su traggiu di cantadores maschi ... torniamo: è questione di gusti e sensibilità







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4364  ~  Membro dal: 18/02/2008  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

osil

Utente Medio



Inserito il - 17/07/2008 : 12:41:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di osil Invia a osil un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
intervenendo sul canto logudorese sono abbastanza d'accordo su quello che dice babborcu(qualche volta andiamo d'accordo )il canto può sembrare noioso per un 'orecchio non attento,però come dimenticare la disiperada di maria antonietta chironi.E' un canto malinconico-melodioso che al sottoscritto affascina molto,quindi la disisperada è un genere affascinante sia cantato dai grandi del passato che da quelli del presente,però nel repertorio delle gare non viene eseguita ,forse per la difficoltà di esecuzione.






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sorso  ~  Messaggi: 250  ~  Membro dal: 20/06/2008  ~  Ultima visita: 06/04/2013 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 17/07/2008 : 13:24:20  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
osil ha scritto:

intervenendo sul canto logudorese sono abbastanza d'accordo su quello che dice babborcu(qualche volta andiamo d'accordo )il canto può sembrare noioso per un 'orecchio non attento,però come dimenticare la disiperada di maria antonietta chironi.E' un canto malinconico-melodioso che al sottoscritto affascina molto,quindi la disisperada è un genere affascinante sia cantato dai grandi del passato che da quelli del presente,però nel repertorio delle gare non viene eseguita ,forse per la difficoltà di esecuzione.


ERRORE MADORNALE::::: Assolutamente in tutte e dico tutte le gare viene cantata la disisperada....eccome!!!!! Sei sicuro di conoscerla??????






  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 4 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000