Forum Sardegna - Villa Piercy e bosco incantato di Badde Salighes
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Ales - Piccolo centro della Sardegna centrale. Situato ai piedi del Monte Arci su una depressione naturale attraversata da un fiume (ora incanalato), ha sempre rivestito un ruolo determinante nell'economia della Marmilla ospitando scuole, sedi di importanti enti pubblici e privati, di forza pubblica e uffici vari. E' probabilmente la più piccola sede Vescovile d'Italia . Il paese è noto a livello internazionale soprattutto per aver dato i natali ad Antonio Gramsci.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Itinerari storici
 Villa Piercy e bosco incantato di Badde Salighes
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 15

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 01/08/2006 : 22:49:46  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Un bosco immenso di tassi, salici, agrifogli, lecci, piante esotiche, abeti, aceri ….viali di ippocastani, tessere di quello che era un giardino lussureggiante, romantici tunnel di bosso sempreverde e, immerso in una scenografia che sa di fiaba, un “castello” cinto da 4 torrette, scintillante d’estate quando le brume, che vi aleggiano fino a tarda primavera regalandogli un’atmosfera fatata, diventano uno sbiadito ricordo.
Eppure no, non è il bosco delle fiabe, anche questa è Sardegna: benvenuti a Villa Piercy.

Facile incontrare l’incanto, basta deviare per Bolotana dalla 131 Carlo Felice (dopo circa una decina di km. dal bivio per Macomer per chi viene da sud) e percorrerne una quindicina su una agevole strada che conduce, tramite una ulteriore biforcazione sulla destra, segnalata, alla località di Badde Salighes. Siamo nel Marghine, a 970 m., in un angolo dove la natura preserva come in uno scrigno un gioiello e un importante frammento di storia sarda.

Chissà se il famoso trenino verde avrebbe incantato D.H. Lawrence e noi, se non ci fosse Badde Salighes…Si era intorno al 1865 quando il giovane ingegnere britannico Benjamin Piercy ha l’incarico, da parte del governo dell’appena nato regno d’Italia, di progettare e costruire le ferrovie sarde e di verificarne lo stato delle opere già compiute .
Lungimirante e brillante, ammaliato dall’isola, alle proprietà sui terreni di Badde Salighes e Padru Mannu, in parte avute in cambio della costruzione delle tratte ferroviarie Cagliari- Terranova e Chilivani-Porto Torres, aggiunge quelle che acquista dovunque in Sardegna, da Chia a Palau, diventando ben presto il maggior proprietario di fondi rustici dell’isola.

Badde Salighes diventa una enorme azienda agricola modello, in tutto e per tutto autonoma, rivoluzionaria per tipologia e metodologia: vi si realizzano strade, moderne abitazioni per i coloni,officine, stalle razionali,una chiesa, una scuola, una caserma, un caseificio (che forniva, tramite mezzi ferroviari, latticini freschi a Sassari e a Cagliari, con apposita rivendita proprio vicino alla stazione), allevamenti zootecnici e colture innovative.
E, circondata da circa 4 ettari di giardino curatissimo, sorge la sua “reggia”, Villa Piercy: splendida, curata, arredata con gusto, che ospita tra le sue mura principi, re, illustri personaggi , diventando base per battute di caccia, centro di feste e corse di cavalli.
Benjamin Piercy è conosciutissimo dovunque, e le sue sono amicizie influenti. Re Umberto lo lusinga con alti riconoscimenti, Garibaldi lo sceglie come padrino per il figlio Ricciotti (mi hanno raccontato di un diverbio tra Ricciotti e il figlio di Piercy, entrambi fanciulli, e di una scxxxxttata che pare abbia lasciato i segni sul viso del figlio dell’eroe dei due mondi), diversi parlamentari ne elogiano le indiscutibili capacità imprenditoriali. Sono appunto questi, i suoi ospiti a Badde Salighes. Un solido regno, costruito con abilità e passione, che incredibilmente si rivelerà effimero. Con il decesso improvviso del suo fondatore, a 61 anni, inizia un declino che seppure inizialmente forse impercettibile, acquista una velocità sempre maggiore: sorgono liti tra gli eredi, i tempi sono cambiati, i latifondi così ampi (il nostro ormai comprendeva anche vastissime zone nell’iglesiente), sempre meno tollerati , probabilmente nessuno dei discendenti dimostra il carisma di Benjamin…. Il figlio Henry, forse quello che ne aveva ereditato le passioni, che dimorerà spesso a Cagliari nel palazzo Zedda Piras, morirà tragicamente e prematuramente.

Sull’ultima discendente Piercy che visse a Badde Salighes, notissima in tutto il Marghine e dintorni, donna Vera, coniugata con il conte Giorgio Francesco Mameli di Oristano, ministro plenipotenziario presso la Santa Sede, fioriscono storie e leggende, più vivaci dei ciclamini che in primavera colorano quelle montagne: si racconta di una bellissima signora, amante del gran lusso e delle feste, che non conosceva le rinunce, che voleva soddisfatto ogni capriccio, quale quello di recarsi a Cagliari in aereo (trattavasi di trabiccoli, a quei tempi) per prendere il caffè.
Fu proprio lei a porre la classica parola fine alla leggenda dei Piercy in Sardegna: i debiti contratti, la difficoltà nella gestione di un patrimonio così immenso, le proteste dei pastori, gli espropri , le varie diatribe giudiziarie ( ho trovato in internet una sentenza risalente al 1958 su un contenzioso tra l’ Etfas, il ministro dell’agricoltura e donna Vera) portarono alla disgregazione del suo regno. Con l’atto conclusivo, negli anni sessanta, della vendita della villa a privati, donna Vera lasciò definitivamente Badde Salighes, ponendo fine a una favola dall’atmosfera di altri tempi: forse nevicava, quando partì, e questo l’avrà aiutata, in quei momenti ci voleva proprio un cuore di ghiaccio per sopportare l’immagine sempre più sfumata di un castello in mezzo ai boschi, ammantato di neve, mentre abbandonava la scena di quella favola che non le apparteneva più.

Come se fosse calata una maledizione, incredibilmente fu tutto lasciato in stato di abbandono; nel giardino le erbacce soffocarono i fiori esotici, la villa fu saccheggiata e gravemente danneggiata dai vandali, i ladri si appropriarono dei preziosi arredi, gli affreschi furono imbrattati.

Ma per fortuna questa volta ci sarà un lieto fine: acquistata dalla Comunità Montana del Marghine, con solide risorse finanziarie finalmente i progetti dei quali si parlava da decenni si stanno concretizzando: attualmente la villa, che potreste vedere in fase di ristrutturazione, sta riemergendo vestita del suo antico splendore; nel parco intorno, giardino botanico di alto pregio, verranno valorizzate le specie rare e le piante assolutamente straordinarie che Benjamin, grande appassionato e giramondo, aveva portato da tutti i continenti.
Il Marghine ci sta credendo, e ha nuovamente intrecciato la sua storia con quella dei Piercy: la figlia di donna Vera, Giorgina Giustiniani, un’anziana gentildonna che mi dicono dolcissima e cortese, viene ogni tanto a Bolotana (l’ultima volta in occasione della manifestazione “Cortes apertas”, come ha puntualmente riportato Paradisola) supportando con tutte le sue forze la rinascita di quello che fu il mondo incantato dei suoi ascendenti, dallo straordinario bisnonno fino a sua madre donna Vera, l’ultima regina di un mondo che evoca suggestioni e magie anche dal nome, Badde Salighes: Valle dei Salici, appunto.











Modificato da - Adelasia in Data 01/08/2006 22:52:50

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017

Google Sardegna


Pubblicità

Paradisola

Amministratore




Inserito il - 02/08/2006 : 02:38:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Paradisola Invia a Paradisola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
alcune foto tratte dal sito (vi invito a visitarlo) della Pro Loco di Bolotana
http://www.prolocobolotana.it/

Benjamin Piercy


Villa Piercy vista dal bosco


Particolare giardino


La piscina di Villa Piercy


Particolare giardino


Giorgina Mameli figlia di Vera Piercy


Vera Piercy


Villa Piercy prima del 1960








 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 9776  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

ondarock
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 02/08/2006 : 14:51:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ondarock Invia a ondarock un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Hai davvero ragione a dipingere con colori di fiaba questo posto, Adelasia...Badde Salighes è per me forse il posto più bello e incantato della montagna sarda. Ci sono stato tante volte e ogni volta faccio il possibile per ritornarci. Tanti anni fa ho visitato allibito la villa che cadeva a pezzi. Imbrattata di graffiti, devastata e insozzata di spazzatura: veniva quasi da piangere, a vederla in quello stato. E il giardino circostante, da restare incantati, a passeggiarci (ci sono anche alcuni esemplari maestosi di sequoia, al suo interno!). Avevo letto di un possibile recupero da parte della C.M. (legato anche a delle iniziative di valorizzazione, tra cui un centro di educazione ambientale), e mi auguro di cuore che il tentatico possa andare a buon fine, in modo da salvaguardare questa enorme ricchezza storica e ambientale...








 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Sulcis - Iglesiente  ~  Messaggi: 232  ~  Membro dal: 28/06/2006  ~  Ultima visita: 03/09/2009 Torna all'inizio della Pagina

diego

Nuovo Utente


Inserito il - 02/08/2006 : 19:02:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Invia a diego un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
leggo da tempo questo particolare forum, ci trovo cose diverse e nuove e andrò a Bolotana,
grazie adelasia, paradisola e ondarock che me ne avete dato lo spunto.
Il posto mi sembra bellissimo, se fosse stato in altra regione sarebbe una zona turistica a
pagamento, io che sono sardo non ne avevo mai sentito parlare








 Regione Sardegna  ~  Messaggi: 10  ~  Membro dal: 02/08/2006  ~  Ultima visita: 25/03/2008 Torna all'inizio della Pagina

Agresti

Moderatore




Inserito il - 02/08/2006 : 20:17:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che storia fantastica... come mi piacciono questi racconti!!

Grazie Adelasia!!


_______________________________________________________________________________








 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010 Torna all'inizio della Pagina

Nuragica

Moderatore




Inserito il - 03/08/2006 : 23:00:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nuragica Invia a Nuragica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bellissima storia veramente..
Specialmente il lieto fine.
Non ero al corrente dell'esistenza
di questa villa e son felice che i lavori
di ristrutturazione proseguano. Anche nella mia
zona (trexenta casa Calaresu) c'era una bellissima villa composta
da un numero infinito di stanze e passaggi
sotterranei (di epoca spagnola) .
E' stata buttata giu' per costruire delle case popolari( che tristezza!!)

____________________________________________________________
... vegno del loco ove tornar disio








 Regione Lombardia  ~ Città: trexentese inviata speciale nel nord Italia  ~  Messaggi: 15401  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 29/01/2018 Torna all'inizio della Pagina

Giancadò
Salottino
Nuovo Utente



Inserito il - 04/08/2006 : 11:41:23  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giancadò Invia a Giancadò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bellissima storia! Attualmente è un posto molto frequentato da gite scolastiche provenienti da tutta l'isola, specialmente scuole materne ed elementari, in primavera; niente di meglio di una giornata all'aria aperta in un luogo da favola.

A videzzi sani!









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 42  ~  Membro dal: 27/07/2006  ~  Ultima visita: 15/01/2010 Torna all'inizio della Pagina

Pamy
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 04/08/2006 : 18:16:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Pamy Invia a Pamy un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo posto mi perseguita... a lavoro l'ho trovato una marea di volte e c'è una mia collega che ne è letteralmente innamorata! Lo nomina venti volte al giorno!!!
Prima o poi dovrò andare a visitarlo...









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Assemini  ~  Messaggi: 1235  ~  Membro dal: 08/05/2006  ~  Ultima visita: 05/04/2008 Torna all'inizio della Pagina

meri
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 04/08/2006 : 19:48:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meri Invia a meri un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che bello racconto foto grazie Adelasia!!!!!

meri









 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Reggio Emilia  ~ Città: Reggio Emilia citta del tricolore  ~  Messaggi: 686  ~  Membro dal: 04/05/2006  ~  Ultima visita: 28/01/2019 Torna all'inizio della Pagina

Agresti

Moderatore




Inserito il - 06/08/2006 : 22:42:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Giancadò

Bellissima storia! Attualmente è un posto molto frequentato da gite scolastiche provenienti da tutta l'isola, specialmente scuole materne ed elementari, in primavera; niente di meglio di una giornata all'aria aperta in un luogo da favola.

A videzzi sani!



e in questo periodo, sapete se è possibile fare una visita??
Conoscete qualche sito dove trovare informazioni
a riguardo??

_______________________________________________________________________________








 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 06/08/2006 : 23:55:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' vero, bellissima storia, come confermano Agresti, Diego, Nuragica, Giancadò e Meri, da descrivere con i colori delle fiabe, come ribadisce Ondarock.
Un sito speciale, Pamy, è bello avere queste persecuzioni!!
Più conosco la Sardegna più mi appassionano le storie, grandi o piccole, che ogni paese tramanda, che ogni luogo nasconde, come la casa Calaresu che cita Nuragica, assurdamente e incredibilmente buttata giù. E con le ruspe, se non cerchiamo di tramandarne almeno frammenti di storia, rischia di essere buttato giù anche il ricordo, per cui...parliamone! Raccontaci qualcosa, Nuragica, magari al rientro dalle ferie..








 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 07/08/2006 : 00:30:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
[quote]Messaggio inserito da Agresti
e in questo periodo, sapete se è possibile fare una visita??
Conoscete qualche sito dove trovare informazioni
a riguardo??


Ciao Agresti, grazie delle cose carine che scrivi sui miei "racconti", che sono semplicemente ... appunti di viaggio.
Badde Salighes è sempre stato un parco assolutamente accessibile (non a caso i vandali hanno agito indisturbati), per cui ci si può recare in qualsiasi periodo. Un discorso a parte è la visita all'interno di Villa Piercy, che mi risulta essere ancora in fase di ristrutturazione. Mi informerò e ti saprò dire qualcosa.
Io sono stata a Badde Salighes nel mese di dicembre dello scorso anno, il parco era magnifico come sempre (per quanto, ma è solo il mio parere, sia particolarmente incantevole da ottobre a dicembre e in primavera per il tripudio dei colori, oltre che naturalmente sotto la neve, ma in questo caso siamo davvero in piena atmosfera fiabesca), e la villa era appunto imbragata.
Ritengo comunque che si possa contattare per qualsiasi informazione la Pro loco di Bolotana, il cui sito è stato già segnalato dal Grande Capo Paradisola.








Modificato da - Adelasia in data 07/08/2006 00:33:43

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

Paradisola

Amministratore




Inserito il - 25/10/2007 : 10:25:20  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Paradisola Invia a Paradisola un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Avete notizie sui lavori di ristrutturazione della villa e del parco? Quando ci son stato io (fine agosto 2006) si erano stranamente scordati di inserire la data di ultimazione lavori









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 9776  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/12/2018 Torna all'inizio della Pagina

Ammutadori
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 25/10/2007 : 13:16:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ammutadori Invia a Ammutadori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cesss. fantastico.. nn conoscevo assolutamente la villa e la sua storia. Tnx Adelasia

Saludi e Trigu
http://www.contusu.it
http://www.3stops.com
http://www.contusantigus.org
http://www.flickr.com/photos/amuttau/









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Monserrato  ~  Messaggi: 1285  ~  Membro dal: 15/11/2006  ~  Ultima visita: 11/08/2015 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 05/11/2007 : 10:53:06  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Paradisola ha scritto:

Avete notizie sui lavori di ristrutturazione della villa e del parco? Quando ci son stato io (fine agosto 2006) si erano stranamente scordati di inserire la data di ultimazione lavori

[


Ci sono stata alcuni mesi…forse è perchè ho trovata incompiuta la fase di ristrutturazione, forse perché avevo ancora negli occhi l’immagine della villa romantica che scoprivo con stupore immersa nei boschi ( mentre ora appare un disordinato cantiere), forse perché ero a conoscenza delle perplessità che Giorgina Giustiniani, pronipote di Benjamin Piercy, aveva manifestato sul progetto di ristrutturazione che a suo dire sviliva le caratteristiche della villa…. sarà per questo e per il parco in pessime condizioni... che ho ritrovato il sito senz’anima, come fosse stato violato senza rispetto, investito da un freddo alone artificiale e irreale che non mi è proprio piaciuto.
Tinteggiatura troppo bianca manco fosse la sede presidenziale statunitense, troppo cemento in vista, troppa perfezione in certe ricostruzioni e per contro pressappochismo in altre…Poco adeguato, anche l’impianto di illuminazione che, a mio modesto parere, non dovrebbe provenire anche dal basso come ho potuto notare in fase di predisposizione, semplicemente perché così non credo che fosse: non era una discoteca, villa Piercy.
Spero di sbagliarmi, magari a opera finita il tutto assumerà un aspetto più rispettoso del passato: sarebbe infatti imperdonabile che si rovini un pezzo di storia riconvertendolo a simbolo dell’incapacità di recuperare i tesori nascosti, in questo caso per di più romanticamente immersi in un bosco di particolare valore.








 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 05/11/2007 : 16:01:08  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il profilo di Benjamin Piercy è stato abilmente tracciato nei "Quaderni Bolotanesi “ n. 13 del 1987.
E qui non posso non aprire una parentesi su questa prestigiosa rivista culturale dell’Associazione Passato e Presente di Bolotana che, non a scopo di lucro come da statuto, dal 1975 cura tali pubblicazioni.
“Quaderni bolotanesi” stupisce, consola e quasi commuove, in quando dimostra la grande ricchezza, la vivacità e l’intelligenza culturale che può esprimere la nostra isola, a partire dai centri più piccoli.
Una rivista da non perdere, di grande spessore, tra le migliori di quelle in circolazione, documentata, ricca, esauriente, stimolante. Ma ne parleremo diffusamente nell’apposita sede ….

Nel nostro caso è da leggere la ricerca di Luciano Carta nel numero che ho sopraccitato, che partendo dagli elogi che di B. Piercy, maggior proprietario di fondi rustici sardi negli anni 1880-1885, ne fa il deputato Francesco Salaris nell’ambito dell’inchiesta sulle arretrate condizioni della pastorizia e dell’agricoltura nella nostra isola, ricostruisce la vita del brillante ingegnere gallese, dei suoi latifondi e dei suoi discendenti, senza lasciare nulla all’interpretazione, ma documentando puntualmente ogni fase.

La ricerca ci riporta a curiosità quali la leggenda di Chilivani, che molti per anni erroneamente molti ritennero fosse il nome di una bellissima principessa indiana venuta in Sardegna con Benjamin Piercy che in suo onore denominò la nota stazione ferroviaria, leggenda che fu narrata nel 1930 nel romanzo “ Satyagraha” di un notissimo tisiologo di quegli anni, Pietro Luridiana ( fra l’altro fondatore di un sanatorio a Cagliari) e divulgata a scopi (scopriamo dai Quaderni) assolutamente nobili …in realtà Chilivani è un toponimo esistente ben prima delle ferrovie ma, poiché un filo di mistero è bene che ci sia, pare che, seppure non principessa e niente avesse a vedere con quel nome, a Ozieri visse davvero una gentile signore esotica che sarebbe arrivata nella nostra isola a seguito del Piercy.
Sarà anche questa una leggenda ? Chissà. Un pizzico di romanticismo non guasta. La realtà, quella indiscutibile, è che il nostro fu sposato con la facoltosa Sarah Davies, dalla quale ebbe nove figli, moglie ansiosa e trepidante per il marito sempre in viaggio e sempre lontano, come ci riporta Luciano Carta riprendendolo dalla tesi di laurea di A.F. Luigi Oggiano, sempre a inseguire i suoi progetti e i suoi sogni, dico io.








 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 15 Discussione  
Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000