Forum Sardegna - DinAmo bAsket bAnco di SArdegnA
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Seulo - Su Stampu 'e Su Turrunu. E' un particolare fenomeno carsico sul rio Su Longufresu, Il ruscello scompare in una cavità nel terreno per ricomparire decine di metri più in basso in una cavità a forma di grotta, con una bella cascata che forma un laghetto d'acqua fresca, da cui riparte il corso del ruscello dopo il salto. Da qui in poi ha origine il rio Trassadieni, che continua a scorrere fra i tavolati calcarei fino al Narbonnionniga, dove c'è la foresta omonima.



 Tutti i Forum
 Varie dalla Sardegna
 Il Cagliari Calcio e gli altri sport
 DinAmo bAsket bAnco di SArdegnA
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 20

Foghile
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 09/11/2010 : 22:05:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Foghile Invia a Foghile un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Tutti esauriti i biglietti per la partita di domenca 14.11.10 contro l'Olimpia Milano (Armani jeans) al palaserradimigni di Sassari.

La partita verrà trasmessa in diretta da Sky Sport ore 11,45. .

Una nostra vittoria ci porterebbe in cima alla classifica a pari punti proprio con Milano, comunque sognare non è proibito e come me una buona parte della Sardegna sogna.

Avanti Dinamo !!!!









  Firma di Foghile 
Fasciadu cun d'ogni riguardu dae sa natura, imboligadu in d'una 'irde foza, creschet su frore in su buscu intattu, friscu, frazile e odorosu.

Foghile

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Livorno  ~  Messaggi: 325  ~  Membro dal: 31/10/2010  ~  Ultima visita: 25/10/2012 Torna all'inizio della Pagina

Gianni_g

Utente Medio



Inserito il - 11/11/2010 : 12:24:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gianni_g Invia a Gianni_g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Foghile ha scritto:
Avanti Dinamo !!!!




ho visto che su altri forum ci sono richieste di biglietti
di persone rimaste sprovviste,
anche da altre zone dell'Isola, ora non so se sia rimasto
qualcosa (apparentemente, no), in ogni caso lascio il numero della
società:
Telefono

079 2674082 / 079 2636106

è possibile che vi sia ancora la limitatissima quota biglietti
destinati a Milano, non penso che verrà nessuno dal Continente
visto che oltretutto è trasmessa in TV, quindi farei un piccolo tentativo la
mattina di domenica , davanti ai botteghini.








Modificato da - Gianni_g in data 11/11/2010 12:26:52

  Firma di Gianni_g 
Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 215  ~  Membro dal: 22/06/2010  ~  Ultima visita: 05/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 11/11/2010 : 23:38:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il settimanale SuperBasket (la più importante rivista specializzata italiana del settore) da oggi in edicola, dedica alla Dinamo nientemeno che la “copertina”!


la copertina di SuperBasket, con l’Americano James Withe in attacco

e nell’interno:


“così si gioca solo in Sardegna”, in difesa Dimitrios Thaldaris, il Greco


ancora in difesa, il Ceko Jiri Hubalek (detto "fora di cabbu" )
Turritano









  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

trakkadda
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 12/11/2010 : 20:06:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di trakkadda Invia a trakkadda un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per rendere merito alla squadra dell'ottimo avvio oggi c'è un articolo anche nella homepage della gazzetta dello Sport...
http://www.gazzetta.it/Sport_Vari/B...419794.shtml









  Firma di trakkadda 
Una volta un uomo chiese a Chuck Norris se il suo vero nome fosse Charles, Chuck Norris non rispose, si limito' a fissare l'uomo fino a farlo esplodere!!!


 Regione Sardegna  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: piccola Roma  ~  Messaggi: 146  ~  Membro dal: 24/08/2010  ~  Ultima visita: 27/09/2014 Torna all'inizio della Pagina

Foghile
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 15/11/2010 : 00:36:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Foghile Invia a Foghile un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dinamo Sassari - Armani Milano 54-69, purtroppo abbiamo perso.
Peccato il miracolo non si è avverato, adesso ritorniamo con i piedi per terra e continuiamo a giocare con quella umiltà che ci ha contradistinto all'esordio nel massimo campionato di basket.
Per la salvezza mancano sempre 10 vittorie.

Avanti Dinamo !!!!









  Firma di Foghile 
Fasciadu cun d'ogni riguardu dae sa natura, imboligadu in d'una 'irde foza, creschet su frore in su buscu intattu, friscu, frazile e odorosu.

Foghile

 Regione Toscana  ~ Prov.: Livorno  ~ Città: Livorno  ~  Messaggi: 325  ~  Membro dal: 31/10/2010  ~  Ultima visita: 25/10/2012 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 15/11/2010 : 00:42:45  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ebbe', si sapeva, ma giocare con Milano è stato comunque un onore.
Da notare che il devastante attacco di Milano, è stato limitato a soli 69 punti dalla difesa Sassarese
Turritano








  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 18/11/2010 : 03:30:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Una favola che continua

Nel mio girovagare su Gente di Sardegna non avevo mai notato questo post, aperto dai magnifici sostenitori della Dinamo.
Credo che mai una squadra abbia finito per identificarsi con la Sardegna sportiva – forse è accaduto per il Cagliari dello scudetto – come accade oggi per la Dinamo.
L’affetto e la passione che la circonda è qualcosa di miracoloso.
Dopo questa premessa, vi racconto una storia vecchia di cinquant’anni.
Siamo nel 1959 (scusate qualche eventuale imprecisione ma scrivo d’impulso seguendo il filo dei ricordi) frequentavo l’istituto tecnico per ragionieri e passavo molto tempo ai giardini pubblici dove ci si ritrovava con quelli degli istituti vicini (Azuni, geometri, liceo scientifico e magistrali).
Io ero arrivato a Sassari da poco tempo, venivo da quattro anni a Pavia e uno a Messina.
Avevo iniziato a calcare i campi di Basket a Pavia, nelle giovanili del glorioso Pavia Necchi. In verità le giovanili consistevano in una sola squadra, quella Juniores, così che disputai tre campionati con compagni più vecchi di due o tre anni.
Di quegli anni ricordo i derby con la Borletti di Milano – in seguito divenuta Simmenthal – nel piccolo palazzo dello sport di via Porta.
Ho visto giocare gente come Stefanini e Romanutti (al loro ultimo anno di attività) e poi ancora Gamba, Pagani, Volpato e ancora Pieri e Riminucci. Giocatori che restano un vero mito nella storia del Basket italiano.
Da Pavia ci trasferiamo a Messina ( ultimo anno da Juniores nella Libertas Messina ) e dopo solo un anno il trasferimento in Sardegna, a Sassari, dove arriviamo nel cinquantanove (Catania – Fertilia a bordo di un grosso DC 10 a elica, battesimo del volo per me, mia madre, due fratelli e una sorella).
Lascio da parte il discorso sull’impatto fortissimo con una terra, una città, profondamente diversi dai luoghi dove avevo vissuto prima.
Il mio primo pensiero fu di mettermi in contatto con l’unica squadra di Sassari, la Torres di Ninni Polano (in verità c’era ancora la Turritana allenata da Pulina che aveva raccolto alcuni giocatori della disciolta Pallacanestro Savoia). Nella palestra dell’acquedotto feci la conoscenza di Memmo Preti, Peppino Tatti, i fratelli Mazzanti, Valerio e Adriano, Silvio Angius e altri di cui ora mi sfugge il nome.
Così vestii la gloriosa maglia Rosso – Blu.
Era il sessanta quando un amico, Oreste Giordo buon giocatore della Torres, mi invitò a fare due tiri assieme a dei ragazzi dell’Azuni che si ritrovavano al campetto esterno delle scuole elementari di San Giuseppe. Quello fu il primo incontro con un gruppo di liceali infettati dal virus del Basket.
C’era Giovanni Pilo, capo carismatico del gruppo, Piero Barracani, il cugino Bruno Sartori e ancora Uccio Virdis, Graziano Bertrand, Manca, Cenni il più alto del gruppo quindi Pivot indiscusso, Rosario Ceccaro e Paolo Maninchedda, vittime predestinata degli strali di Barracani.
Insomma dopo qualche incontro mi chiesero di fare da allenatore di questo gruppo più simile ad un’armata Brancaleone che ad una vera e propria squadra ! Accettai di slancio con la tipica incoscienza dei giovani. Intanto si era costituita la Polisportiva Dinamo Sassari e si pose l’esigenza di chiedere l’affiliazione alla Federazione.
E quì sorge il primo grande ed apparentemente insuperabile problema: la federazione chiese di cambiare il nome poiché Dinamo si chiamavano diverse squadre dei paesi oltre cortina e quindi di chiara origine comunista!
Piero Barracani non volle sentire ragioni, Dinamo si chiamava e Dinamo doveva restare ! Qui apro una parentesi. Flaminio Mancaleoni, nel suo bel libro da San Giuseppe al Paradiso, ricorda questo fatto giustificando la scelta del nome come derivazione dal greco e non una questione politica. Ma io posso garantirvi che Barracani ed il cugino, da buoni romagnoli, erano Comunisti sfegatati !
Insomma la Dinamo rischiò di non vedere la luce – se non con altro nome – per il diniego della federazione !
Toccò a mio Padre, allora Consigliere nazionale della Federazione, intervenire “rassicurando” lo stesso Presidente che allora mi pare fosse ancora il Comm. Mairano. Così la Polisportiva Dinamo potè entrare a far parte della Fip mantenendo il proprio nome !
La squadra (se squadra si poteva chiamare…) fu iscritta al campionato – mi pare fosse la Promozione Regionale – io avevo l’incarico di giocatore – allenatore. Lasciai quasi subito il ruolo di allenatore a Valerio Mazzanti mantenendo quello di giocatore, quando arrivarono in forze quelli della Torres che avevano abbandonato Ninni Polano per la Dinamo.
Avevo intanto superato l’esame, ottenendo la qualifica di allenatore regionale, e mi presi cura del vivaio bianco – azzurro. Il primo anno, tra i ragazzi che si avvicinavano per la prima volta al Basket, si fece subito notare un certo Giuseppe Pilo che ben presto divenne il trascinatore della squadra oltre che il miglior giocatore. Il secondo anno nella nuova leva c’era un ragazzo di quasi due metri, Giovanni Losa.
Sia Pilo, oggi stimato medico, che Losa finiranno ben presto in prima squadra così come Mario Manchinu, Giuseppe Cubeddu, Piergiorgio Carmelita e Diana (figlio del mitico Rag. Diana, cardine della società per molti anni). Ancora oggi mi onoro di aver insegnato a questi ragazzi l’ABC della pallacanestro ma anche i valori dello sport e l’orgoglio d’appartenere alla Dinamo.
Tanti sono i nomi di quegli anni, provo a ricordare: Giovanni Columbano, Maiorani, Peppino Tatti, i fratelli Mazzanti, Silvio Angius giocatore fortissimo tanto da passare all’Olimpia Cagliari che allora rappresentava l’elite della pallacanestro Sarda.
Potrei scrivere ancora molte pagine rievocando episodi indelebili, come le tante traversate sulle navi d’allora per andare a giocare in continente (eravamo in serie C); le prime colazioni al Bar attiguo alla Rinascente di Cagliari, quando si mangiava per 20 e si pagava per 10. Sulle navi Tirrenia eravamo controllati a vista per il caos che ogni volta eravamo capaci di scatenare (vero Columbano ?!)
Nel 1969 lasciai la Dinamo per disputare la promozione regionale con la Libertas Nuoro. Nel 1970 dovetti lasciare la Sardegna per motivi di lavoro ma aver fatto parte di quel gruppo di giovani che hanno posto la prima pietra di quella che oggi è una magnifica realtà, è cosa che mi riempie d’orgoglio.
Ancora oggi conservo il primo referto ufficiale della Dinamo, era un Alghero – Dinamo Sassari, finita con una larga quanto meritata sconfitta! Lo conservo da cinquant’anni e rappresenta tutto l’amore per la Dinamo. Questo foglio di carta giallina mi serve ogni volta che torno a ragionare su cosa sia una cosa di valore, e mi auguro sempre che la Sardegna non faccia mai sparire la Dinamo mettendoci la stessa cura e lo stesso impegno col quale ho conservato per 50 anni questo foglio di carta.










  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 18/11/2010 : 16:00:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Correggo un errore: Giuseppe Cubeddu è invece Albino Cubeddu !
Mi scuso per la svista, ma come dicevo ho scritto di getto e la memoria non è più quella di una volta...

Forza Dinamo |










  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 18/11/2010 : 23:13:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giuseppe Aricò ha scritto:


Una favola che continua
Nel mio girovagare su Gente di Sardegna non avevo mai notato questo post, aperto dai magnifici sostenitori della Dinamo.
Credo che mai una squadra abbia finito per identificarsi con la Sardegna sportiva – forse è accaduto per il Cagliari dello scudetto – come accade oggi per la Dinamo.
..........
..........

Giuseppe Aricò, io ti conosco ! Ecco perché il tuo nome non mi era nuovo. Ogni volta che lo leggeva, qua in Gente di Sardegna, pensavo: “eppure questo nome io l’ho già già sentito …….”

Ritornando con la mente indietro nel tempo, ricordo:
fra gli assidui frequentatori dei Giardini Pubblici di via Mancini (proprio di fronte all’Azuni) nell’ormai, ahimé, lontanissimo 1959, c’ero anch’io, all’ora giovane ed esuberante studentello di belle speranze nella Quarta Ginnasio del glorioso Liceo Classico Azuni. Con te ho parlato più di una volta. Ho conosciuto personalmente diverse delle persone da te citate, che sono state fra i pionieri della Dinamo, come: Columbano, Angius, Pilo, Oreste Giordo (col quale sono rimasto in ottimi rapporti e tutt’ora ci vediamo di tanto in tanto), altri li conoscevo di vista, come Giovanni Losa, Diana, ecc. Fra i nomi che tu non hai citato, ricordo un certo Pala e un certo Madau, sassarese ma di “Zente Orgolesa” (mio compagno di classe il primo e fratello di un altro mio compagno di classe il secondo).
Ho trepidato partita dopo partita, anno dopo anno per la nostra Dinamo, quando immaginarla il Serie A era solo un sogno inconfessabile. Eppure la Dinamo è cresciuta, anno dopo anno, mentre il sogno diventava sempre più concreto e, finalmente, adesso si è avverato. Dopo 50 anni!
Sapevo benissimo, io tutt’altro che comunista, la vera motivazione del nome Dinamo, che confesso, avrei preferito cambiarlo, con un nome più aderente al nostro territorio, Che ne so, … per esempio Turritana, Icnusa, Shardana … insomma i nomi non mancavano, non avevamo certo bisogno di ispirarci a culture di oltremare, completamente estranei alla nostra realtà. Ma tant’è, Dinamo era e Dinamo è rimasta, e allora, oggi come prima:
FORZA DINAMOOO!

Cari saluti
Turritano








Modificato da - Turritano in data 18/11/2010 23:15:32

  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 19/11/2010 : 04:16:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Che bella sorpresa ! Certo che ricordo benissimo Mario Pala e Madau e tanti altri ancora. Io giravo assieme a Nandino Palla, Giovanni Palla, Antonio Capitta, Gaetano Solinas e tanti altri ancora che non sto quì ad elencare. Ma veramente ci conoscevamo ? Mi piacerebbe continuare questo discorso con te... Se hai voglia puoi mandarmi una mail al mio indirizzo giuseppe.arico@libero.it Ti risponderò con grande piacere.
Anche da lontano, continuo a seguire la nostra Dinamo con immutata passione sportiva!
A presto allora.

Giuseppe








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 19/11/2010 : 04:22:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giuseppe Aricò ha scritto:


Che bella sorpresa ! Certo che ricordo benissimo Mario Pala e Madau e tanti altri ancora. Io giravo assieme a Nandino Palla, Giovanni Palla, Antonio Capitta, Gaetano Solinas e tanti altri ancora che non sto quì ad elencare. Ma veramente ci conoscevamo ? Mi piacerebbe continuare questo discorso con te... Se hai voglia puoi mandarmi una mail al mio indirizzo giuseppe.arico@libero.it Ti risponderò con grande piacere.
Anche da lontano, continuo a seguire la nostra Dinamo con immutata passione sportiva!
A presto allora.

Giuseppe



Dimenticavo: quando vedi Giordo salutamelo in modo particolare !








  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Gianni_g

Utente Medio



Inserito il - 19/11/2010 : 10:22:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gianni_g Invia a Gianni_g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
cari amici, sono commosso ed emozionato dalle vostre parole.
Vi ricordo che lo scorso campionato alle Final Four di Coppa Italia,
sono stati premiati sul campo i mitici fondatori della Polisportiva,
Graziano Bertrand, Piero Baraccani, il figlio di Giuseppe Pilo (lui purtroppo è scomparso),
Rosario Cecaro, Bruno Sartori, Uccio Virdis, Antonello Manca e diverse altre persone che da studenti, scelsero
quel nome "esotico" ma bellissimo (almeno dal mio personale punto
di vista).
Volevo anche dire che Adriano Mazzanti è ancora sul parquet, lui
è il direttore tecnico di una piccola società dilettantistica che organizza
il minibasket, la Dinamo2000 (i colori sociali sono biancoverdi), ma ha pure una squadra in serie D regionale. E' stato
allenatore di mia moglie nella Fortitudo e praticamente è il supervisore
di mia figlia grande, che quest'anno giocherà il suo primo under-13.

E' difficile spiegare cosa rappresenta per noi, vissuti nel quartiere di San
Giuseppe, la mitica Dinamo, ho provato a raccontarlo qui nel fatidico
mese di giugno quando il sogno è diventato realtà:
http://dinamo1960.blogspot.com/2010...l-sogno.html

un saluto

Forza Dinamo sempre, fino alla vittoria.








Modificato da - Gianni_g in data 19/11/2010 10:34:13

  Firma di Gianni_g 
Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 215  ~  Membro dal: 22/06/2010  ~  Ultima visita: 05/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

Gianni_g

Utente Medio



Inserito il - 19/11/2010 : 12:40:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gianni_g Invia a Gianni_g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Signor Aricò, ho trovato una vecchia foto nel mio computer,
veda un pochino se riconosce qualcuno in questa Dinamo
del 1962 (foto scattata ad Oristano)....



Immagine:

53,5 KB








Modificato da - Gianni_g in data 19/11/2010 12:41:32

  Firma di Gianni_g 
Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 215  ~  Membro dal: 22/06/2010  ~  Ultima visita: 05/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Aricò

Utente Medio


Inserito il - 19/11/2010 : 17:14:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Giuseppe Aricò Invia a Giuseppe Aricò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Gianni_g ha scritto:

Signor Aricò, ho trovato una vecchia foto nel mio computer,
veda un pochino se riconosce qualcuno in questa Dinamo
del 1962 (foto scattata ad Oristano)....



Immagine:

53,5 KB



Caro Gianni, la foto che hai poostato la conosco .... abbastanza !
Allora:
- Siamo ad Oristano, (finale regionale Promozione o I Divisione), mi pare in piaza Mannu (comunque di fronte alle carceri di allora). Ad Oristano non c'era un vero e proprio campo di Basket quindi fu la Federazione Regionale a portare i canestri da Cagliari e dipingere il campo prima degli incontri !
E veniamo alla foto:
In piedi, Ceccaro,Mazzanti A., Maiorani, Mazzanti V., Cenni (unico sul quale non sono sicuro al 100%), Baraccani (Segretario Generale), Giovanni Pilo ( Primo Presidente della Dinamo, che ci ha lasciati troppo presto!)
1 Fila: Columbano, Maninchedda, Giuseppe Pilo, Giuseppe Aricò (con le mani sul pallone), Peppino Tatti.

Mi parli di Fortitudo, andando indietro nel tempo ricordo d'aver formato una squadra femminile che usava il campo scoperto di Monte Rosello ed anche la palestra ex Gil (vado a braccio...) ero stato sollecitato dalla Dott.ssa Saturnina Tanda (mia cara amica ed oggi Titolare dell'omonima farmacia) per dare vita a questa nuova società che mi pare si chiamasse proprio Fortitudo !!! Ricordo due mitiche giocatrici, Carmela e Maria Teresa. Battemmo la Torres di Mariolino Deidda , anche questa squadra appena formata.
Caro Gianni, dal 60 all'Ottobre del 1970, difficilmente c'era a Sassari qualcosa che riguardasse il Basket senza che io mi facessi coinvolgere a vario titolo.
Ma anche dopo non ho perso di vista la mitica Dinamo!

Grazie per avermi dato l'occasione di ricordare tante cose preziose, per me.
Un saluto calorosissimo a Te ed un grande "In bocca al lupo" a Tua figlia per la sua carriera cestistica!

Giuseppe Aricò (Quello con le mani sul pallone...












  Firma di Giuseppe Aricò 
Non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.......

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Scalenghe  ~  Messaggi: 396  ~  Membro dal: 26/08/2008  ~  Ultima visita: 23/05/2019 Torna all'inizio della Pagina

Gianni_g

Utente Medio



Inserito il - 19/11/2010 : 18:05:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gianni_g Invia a Gianni_g un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Giuseppe Aricò ha scritto:
Grazie per avermi dato l'occasione di ricordare tante cose preziose, per me.
Un saluto calorosissimo a Te ed un grande "In bocca al lupo" a Tua figlia per la sua carriera cestistica!
Giuseppe Aricò (Quello con le mani sul pallone...


Caro signor Giuseppe, sono io a ringraziare Lei per la sua testimonianza,
non ha idea del valore che ha per noi il suo racconto ! Penso che lo farò leggere a Roberto Sanna , autore di un nuovo libro ("Dinamo-50 anni"),
abbastanza definitivo perché parte esattamente da dove era finito il testo di Mancaleoni, fino ai giorni nostri (promozione). Se posso inserire qualche notizia di secondo mano (all'epoca delle storie
narrate non ero manco alla materna, visto che sono del '60...) ricordo
due nomi di cestisti, fine anni 50: John Vitali, che poi ha fatto l'oculista, e
Dino Milia che prima di prendere le redini della squadra ha giocato
a basket (uno dei primi a farlo qui a Sassari). Sulla Fortitudo, squadra
purtroppo scomparsa insieme alla Virtus di Ninni Polano, provo a chiedere
in giro al Palazzetto. Comunque mia moglie ci ha giocato dal 1976 al 1981, coach il grande Adriano Mazzanti.
Quanto ai giocatori di quella prima formazione del 1962, copio dal mio blog :

(nella foto, la Dinamo 1962-'63 in trasferta ad Oristano: da sx in piedi Rosario Cecaro, consigliere, Adriano Mazzanti, Bruno Maiorani, Valerio Mazzanti, Roberto Centi, Piero Baraccani segretario, Giovanni Pilo, presidente; da sx accosciati, Gianni Columbano, Paolo Maninchedda, Giuseppe Pilo, Pino Aricò, Peppino Tatti)
La foto è tratta da facebook.

Grazie di tutto, ora corro al palazzetto per vedere come è la situazione,
abbiamo almeno 3 giocatori acciaccati, Diener, Pinton e Hunter, speriamo
in bene per domenica perché avremo di fronte la Scavolini Pesaro
(trasferta).
Crepi il lupo, per l'augurio! Un abbraccio...
gianni

ONORE ALLA DINAMO
ONORE AI SUOI GIOCATORI !








Modificato da - Gianni_g in data 19/11/2010 18:12:26

  Firma di Gianni_g 
Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 215  ~  Membro dal: 22/06/2010  ~  Ultima visita: 05/12/2014 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 20 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000