Forum Sardegna - Villa Piercy e bosco incantato di Badde Salighes
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Il territorio del Sinis si estende dal paese di Cabras fino all'estrema punta nord del Golfo di Oristano. Il Sinis, non è solo bellissime spiagge di quarzo bianco o mare cristallino, ma anche una natura incontaminata ricca di vegetazione e di specie animali che vivono ancora allo stato selvaggio.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Itinerari storici
 Villa Piercy e bosco incantato di Badde Salighes
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 15

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 25/12/2008 : 17:16:42  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Le foto che hai postato non mi sembrano della villa principale....o sono state fatte prima della ristrutturazione???







  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 25/12/2008 : 21:26:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Cara Miss Diamante,
mi sono iscritto ieri al Forum e vedo che già oggi qualcuno mi risponde,è per me una gradita sorpresa!
Dal 1978 conduco comitive di escursionisti,studenti ed ambientalisti a Badde Salighes e Ortachis ed ogni volta riprovo la stessa forte emozione della prima volta, magica e travolgente. Il sito ha perduto molto dell'aria romantica che lo avvolgeva e che mi trascinava nella storia ottocentesca tanto da scriver un articolo nel 1984 sulla rivista mensile ESSE come SARDEGNA dal titolo "Colonizzatori inglesi tra tassi e agrifogli".In questi trent'anni naturalmente mi sono fatto un bel dossier fotografico del quale fanno parte le due diapositive inviate.Il cancello era posto all'ingresso della stradina che conduceva alla tenuta e come avrai osservato aveva la scritta superiormente in ferro battuto B A D D E S A L I G H E S. C'era fino a che non l'hanno tolto per allargare la strada. Poteva rimanerci ugualmente, mi dava sempre il benvenuto! Come pure lo stemma del leone gallese ,affisso sul frontone della villa.Non vorrei essere presuntuoso ma ho l'impressione che i restauratori talvolta snobbino il valore della storia e le sue testimonianze. Alla prossima ,ciao Casteddaiu.








 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 25/12/2008 : 22:05:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Noi rispondiamo sempre! E poichè il forum è una miniera di risorse, non stupirti se scrivo che conosco il tuo bellissimo articolo, corredato da foto, dove oltre a descrivere Badde Salighes citi il vicino bosco di tassi di "Sa Serra (che immagino staordinario dalle tue descrizioni) distrutto da un incendio nel 1983.

Ti sarei grata se riportassi qui alcuni stralci del tuo pezzo e qualche altra testimonianza, preziosi contributi per questa discussione. Chi può farlo meglio di te??









Modificato da - Adelasia in data 25/12/2008 22:10:35

  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 25/12/2008 : 22:13:05  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Aspetto con ansia, Badde Salighes è un posto magico per me.







  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 26/12/2008 : 12:50:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Adelasia e Miss Diamante per la vostra simpatia! Per non bruciare le tappe di questa corrispondenza di amorosi sensi nei confronti della Valle dei Salici e del Rio di Ortakis oggi vi invio la mia prima fonte di informazioni, nientemeno che la cartolina commemorativa della escursione della SOCIETA' BOTANICA ITALIANA in Sardegna distribuita in occasione della escursione fatta nel maggio 1966. Nel retro è scritto : 1 - Esemplare isolato di Taxus baccata
2 - Crocus imperati Ten.
3 - Morisia monanthos Asch.

Immagine:

68,6 KB

L'illustrazione della vegetazione di "Badde Salighes" venne fatta dal prof. Luigi Desole il 26 maggio. Se vi interessa altro sulla circostanza fattemi un fischio altrimenti la prossima volta passerò al mio articolo.Ciao Casteddaiu








 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 26/12/2008 : 13:48:57  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Mi interessa eccome!!!!







  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 27/12/2008 : 19:44:48  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da "BOLLETTINO DELLA SOCIETA' BOTANICA ITALIANA " n. 4-6, 1966 Diario di giovedì 26 maggio 1966:L'itinerario di questo giorno propone paesaggi assai contrastanti tra loro; prima le pianure e i colli del Logudoro, poi i boschi e i pascoli del Marghine... Circa un secolo fa un signore inglese, Beniamino Piercy, essendo a capo della compagnia costruttrice della Ferrovia Cagliari-Olbia- Sassari, comprò buona parte della foresta che il Comune di Bolotana possedeva sulla Catena del Marghine allo scopo di sfruttarla per il legname necessario alla ferrovia.Nei pressi della sorgente "Tres Funtanas" o "Badde Salighes" (Valle dei Salici), a circa 1000 m, fece costruire una villa e trasformò il bosco circostante in un parco artificiale introducendovi svariatissime specie montane importate quasi tutte dall'estero:Abeti, Cedri, Sequoie, Tuje, Faggi, Pini, Castagni,ecc. Intendimento di Piercy era di rispettare la foresta, perciò in un primo tempo furono abbattute solo le piante più malandate o indispensabili all'impresa. Ma più tardi, si cominciò a disbos care inconsultamente, soprattutto durante l'ultima guerra; in assenza dei proprietari, che essendo inglesi dovettero lasciare l'Italia, fu abbattuta anche buona parte del parco...Fu vent'anni fa che io venni a conoscenza di questa meravigliosa stazione delle specie Tasso e Agrifoglio in formazione silvana tanto compatta e la misi in evidenza nel mio lavoro pubblicato negli atti della Società Toscana di Scienze nel 1948
Qualche anno appresso feci promuovere dalla SOCIETA'BOTANICA ITALIANA un ordine del giorno col quale si chiedeva da parte del Governo la protezione di questo lembo di montagna quale zona di alto interesse scientifico. Purtroppo il voto non ebbe effetto: al momento della attuazione della legge stralcio sulla riforma agraria,buona parte dell'azienda fu espropriata e consegnata all'ETFAS.Questa seguendo alla lettera le istruzioni, pare abbia dichiarato infestanti ambedue le specie suddette, dando mano alla scure:ed oggi, di quanto c'era ancora nel 1946 è rimasto ben poco."
Chi scrive, come già detto, è il prof. Desole. Robba da non credere!

La relazione prosegue con una nota meno triste:"...Dopo l'escursione, durante la quale si consuma un gradito spuntino offerto dal Dott. Cuccuru, proprietario della tenuta di Badde Salighes, si prosegue verso Bolotana attraversando da prima un bosco di Quercus sessiliflora, con esemplari veramente imponenti, e quindi la pittoresca vallata di Bolotana sul versante orientale della Catena del Marghine."


Valle dei Salici a te un bacio! Ciao Casteddaiu









 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 31/12/2008 : 12:45:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Auguri dalla Valle dei Salici. Ciao Casteddaiu









 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 01/01/2009 : 22:04:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando








 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 02/01/2009 : 21:27:57  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
casteddaiu ha scritto:



Bellissimo capodanno, auguri anche a te. Pensa che ho conosciuto Badde Salighes solo la scorsa estate, me ne sono innamorata e ci son tornata altre tre volte. La prossima volta che ci tornerò vorrei addentrarmi nei fitti boschi.








Modificato da - UtBlocc in data 02/01/2009 21:29:06

  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

Asinella80
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 02/01/2009 : 23:24:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Asinella80 Invia a Asinella80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
miss diamante ha scritto:

casteddaiu ha scritto:



Bellissimo capodanno, auguri anche a te. Pensa che ho conosciuto Badde Salighes solo la scorsa estate, me ne sono innamorata e ci son tornata altre tre volte. La prossima volta che ci tornerò vorrei addentrarmi nei fitti boschi.


Magari Miss.. potresti lasciare delle ghiande lungo il sentiero del bosco... se ti perdi puoi usarle per ritrovare la strada di casa.....









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Bonorva  ~  Messaggi: 4651  ~  Membro dal: 07/01/2008  ~  Ultima visita: 16/03/2016 Torna all'inizio della Pagina

UtBlocc

Utente Bloccato



Inserito il - 03/01/2009 : 05:25:49  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Perchè? Ci sarai tu con me!!!!!
Oppure possiamo prendere una guida.








  Firma di UtBlocc 
6169

 Regione Liguria  ~ Prov.: Genova  ~ Città: genova  ~  Messaggi: -1  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 07/05/2009 Torna all'inizio della Pagina

casteddaiu

Utente Normale


Inserito il - 03/01/2009 : 08:35:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di casteddaiu Invia a casteddaiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per godere appieno il fascino di una località sarda tanto famosa ed apprezzata qual è quella che da Badde Salighes si estende fino a Nuraghe Ortakis, in quel di Bolotana, bisogna seguire la traccia della Storia, di quella geologica innanzitutto per proseguire poi in quella umana del tempo dei nuraghi fino ad arrivare al 1800, secolo nel quale la zona fu oggetto di quello che può considerarsi l'unico esempio di "colonizzazione" inglese presente nell'isola. Qui Madre Natura e Padre Onnipotente hanno generato un paesaggio di grande bellezza, quale raramente si riscontra altrove.
Nella Sardegna centro-settentrionale si erge una serie di rilievi montuosi di diversa origine e conformazione tali però da risultare allineati secondo la direzione SW-NE. Si tratta di quella che le carte geografiche indicano con il nome improprio di Catena del Màrghine-Goceano. Gli altipiani della Campeda e di Abbasanta la raccordano a Sud al grande vulcano estinto del Montiferru di Santu Lussurgiu, mentre i rilievi granitici di Buddusò e le montagne di Alà dei Sardi ne prolungano l'estensione fino al mare Tirreno, nell'alta Baronia.
Questo lungo diaframma orografico, che in passato ha diviso tradizionalmente il Capo di Sopra dal Capo di Sotto ("Cap'e susu e Cap'e basciu"), è attraversato in corrispondenza della Sella di Macomèr, a quota 53o m slm,da uno dei più importanti nodo stradali isolani. Il Màrghine, caratterizzato dalla sua conformazione di margine estremo del Capo di Sopra, costituisce il cuore di questa lunga barriera naturale. I suoi lineamenti geologici sono stati impressi dai fenomeni vulcanici e tettonici che hanno sconvolto l'isola nelle ultime due ere: la Terziara e la Quaternaria. L'antico massiccio sardo-corso in seguito alla sua fratturazione, conseguente ai movimenti continentali di formazione della catena alpina, diede origine alla grande fossa tettonica sarda, della quale il Campidano rappresenta il tratto meridionale. In seguito allo sprofondamento si risvegliò un intenso vulcanismo che ebbe nel cratere del Montiferru il proncipale centro eruttivo regionale. Le lave si sono riversate nella porzione settentrionale della grande fossa (dall'alto Oristanese al Golfo dell'Asinara) contribuendo a colmarla e ricoprendo il massiccio granitico hanno dato origine alla attuale morfologia della regione.
SU QUESTO TERRITORIO, SUL FINIRE DELL'ERA TERZIARIA, SI SVILUPPARONO RIGOGLIOSE FORESTE DI TASSI E AGRIFOGLI,SOPRAVVISSUTE FINO AI GIORNI NOSTRI NELLE ATTUALI DIMENSIONI GIGANTESCHE, GRAZIE ALLA ASSENZA NELLA NOSTRA ISOLA DELLE GLACIAZIONI CHE INVECE NEL CONTINENTE NE HANNO LIMITATO LO SVILUPPO.

Per adesso mi fermo quì. Voglio solo ricordare che queste specie l'ETFAS le considerò infestanti!.
Ad Asinella 80, a Miss Diamante e Adelasia un invito a mandare un bacio alla Valle dei Salici. Ciao Casteddaiu.








 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 81  ~  Membro dal: 24/12/2008  ~  Ultima visita: 15/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

Asinella80
Salottino
Utente Virtuoso




Inserito il - 03/01/2009 : 10:27:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Asinella80 Invia a Asinella80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Casteddaiu... sai che faccio??? Oggi porto i saluti a Badde Salighes... e da qualche giorno che ci penso....
Ci sono stata un mesetto fa... cera poca neve....









 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Bonorva  ~  Messaggi: 4651  ~  Membro dal: 07/01/2008  ~  Ultima visita: 16/03/2016 Torna all'inizio della Pagina

Nevathrad

Utente Maestro




Inserito il - 03/01/2009 : 16:35:20  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
casteddaiu ha scritto:
Per adesso mi fermo quì. Voglio solo ricordare che queste specie l'ETFAS le considerò infestanti!.

Però in compenso ci siamo beccati eucaliptus, pini e tutto e di più... Sempre di pareri illuminati si tratta...








  Firma di Nevathrad 

 Regione Sardegna  ~  Messaggi: 5815  ~  Membro dal: 13/10/2008  ~  Ultima visita: 05/04/2011 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 15 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000