Forum Sardegna - Perchè non c'è mafia in Sardegna
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Nella Sala Nuragica del Museo Sanna di Sassari si trova la prima attestazione diretta della filatura in Sardegna. Da S'Adde 'e s'Ulumu - Usini provengono vaghi di collana in bronzo, di età nuragica , che conservano i residui di una cordicella di fibre vegetali filata a più capi.



 Tutti i Forum
 Libri di Sardegna
 Saggistica
 Perchè non c'è mafia in Sardegna
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 8

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 22/03/2011 : 19:23:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Gianni_g ha scritto:

ziama ha scritto:
voglio spezzare una lancia in favore di Nostalgia.

E voi non avete nessuna empatia! Vergogna!
Chiudo l'off topic.


all'inizio del tuo post ho avuto un colpo al cuore!
Pensavo che volessi spezzare una lancia.....nella schiena
di qualcuno....
Comunque te ne sei dimenticata la metà: tra le tante cose
negative di questa Cajenna del 3° millennio, c'è anche la mafia
con la coppola. La verità vera è che qui è pieno di mafiosi,
tutti armati di lupara.
Perdinci, e a me a Cagliari nel 1990 m'hanno fregato una
Fiat Uno nuova di zecca targata SS.
dal giorno, vago per i forum cagliaritani ad insultarli
e a lanciare strali contro la mafia cagliaritana del taroccamento
di veicoli furaddi !


O caggalloni !
Tornatemi sa macchina noa che sennò lo dico a Fisietto !




chiuso ov topi.


Gianni, con Fisietto ti sei superato, non riesco a smettere di ridere!









  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 22/03/2011 : 23:15:29  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
E poi sarei io ad andare fuori tema e non avere serietà in un tale argomento... Mahh !







 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 22/03/2011 : 23:39:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:

E poi sarei io ad andare fuori tema e non avere serietà in un tale argomento... Mahh !


Hai ragione, ti è stata momentaneamente rubata l'esclusiva, ora puoi riprenderla...









  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

ziama
Salottino
Utente Maestro


AmBASCIUatrice in USA



Inserito il - 22/03/2011 : 23:47:54  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ziama Invia a ziama un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ti quoto Jomaru....lasciamo che Nostalgia riprenda le sue elucubrazioni, che altrimenti SPACCIAU SU SPASSIU!








  Firma di ziama 

Santa Mariedda - Senorbi

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Estero  ~ Città: new york  ~  Messaggi: 9847  ~  Membro dal: 12/12/2006  ~  Ultima visita: 04/10/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 23/03/2011 : 00:05:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ziama ha scritto:

Ti quoto Jomaru....lasciamo che Nostalgia riprenda le sue elucubrazioni, che altrimenti SPACCIAU SU SPASSIU!


Ha citato il nome di Falcone in altri post, ma è chiaro che non ha mai letto una parola dell'opera del grande magistrato, sempre scrupoloso nel distinguere Mafia siciliana e criminalità organizzata.









  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 00:29:35  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
ziama ha scritto:

Ti quoto Jomaru....lasciamo che Nostalgia riprenda le sue elucubrazioni, che altrimenti SPACCIAU SU SPASSIU!


A grande richiesta ! Accontentata

http://www.megachipdue.info/tematic...i-droga.html

Dispone peraltro di 1.897 chilometri di costa, più di qualsiasi altra regione dei paese, mentre può beneficiare, meglio che in passato, della propria posizione mediana, si direbbe di interfaccia, comunque pluridirezionale, nell’ambito dell’occidente euro-africano. Non è un caso che proprio da essa passerà il gasdotto d’importazione Galsi, che, snodandosi dall’Algeria alla Toscana per circa 900 chilometri, rifornirà di metano l’Italia e forse altri paesi dell’Europa occidentale.
Posta al centro della rotta che congiunge la Spagna e la penisola italiana, nell’ultimo decennio l’isola è stata utilizzata come base logistica dai narcotrafficanti campani e calabresi. E lo è ancora oggi, mentre si mostra in grado, meglio che in passato, di intercettare i commerci illeciti e le tratte dal Maghreb. Il perimetro costiero garantisce del resto una discreta permeabilità, fatte salve alcune aree, soprattutto a nord, che per forza di cose si mostrano superprotette, come la Maddalena, per via delle servitù militari, e la Costa Smeralda, in cui spiccano, fra l’altro, le residenze di numerosi esponenti della vita pubblica e dell’economia. In sostanza, anche dalla prospettiva di questa Regione, le cose vanno evolvendo. Non si tratta tuttavia solo di presenze esterne e di aggiustamenti della logistica. Vanno maturando bensì le condizioni per coinvolgimenti diretti e ponderati, pure di tipo organizzativo.


http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/213986



LE AREE INTERESSATE - Tra i settori più colpiti dal fenomeno mafia - è emerso dal convegno - l'edilizia e il riciclo dei rifiuti. Secondo i dati dell'Unità Informativa delle Fiamme Gialle (Uif) nel 2009 sono state oltre 26mila le segnalazioni per movimenti di denari sospetti in Italia, da cui sono scaturiti 4700 provvedimenti giudiziari. Di questi, 249 riguardano movimenti di denaro che sono transitati in Sardegna. "Nel 2005 - ha concluso Pisanu - le segnalazioni in Italia erano state solo 6000, segno evidente che i sistemi di controllo funzionano".


Questo forse andrà di traverso a qualcuno... non l'ho scritto io... Ambasciator non porta pena! Nell'articolo integrale ci sono dei bei commenti da parte di sardisti.


http://patrick.blog.tiscali.it/2010...ura-di-roma/



LA MAFIA IN SARDEGNA

POLITICI ED AFFARISTI DI SPORCA LOGGIA MASSONICA P3

L’inchiesta della Procura di Roma

Italiani: questi sono i signori che ci governano


La recente inchiesta della Procura di Roma sulla sporca associazione massonica di loggia P3. La mafia era già insediata in Sardegna ma era occulta. Per anni questi pseudo-politici propagandavano e continuano a promettere ai cittadini sardi ed italiani: ideali, aiuti, sussidi, formazione, fondi per la ricerca, piani per il sud, lavoro, morale e molto altro… I giri d’affari e i contatti di questi signori sono impressionanti. Coinvolta anche quella buffona della presidentessa del consiglio regionale Claudia Lombardo poiché, per “pari opportunità”, la madre fornisce i terreni per l’eolico mentre lo zio, Giuseppe Fenu, si occupa dell’eredità. Quel buffone del presidente della Regione Autonoma della Sardegna Ugo Cappellacci, il quale, dopo che è stato sottoposto a 6 ore di interrogatorio alla Procura di Roma, il capo della loggia Flavio Carboni, ha riferito, nonostante amico, che Cappellacci…passo dopo passo… ha fatto solo danni…Altro che aver fatto gli interessi della Sardegna!…









 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 00:37:38  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
jomaru ha scritto:

ziama ha scritto:

Ti quoto Jomaru....lasciamo che Nostalgia riprenda le sue elucubrazioni, che altrimenti SPACCIAU SU SPASSIU!


Ha citato il nome di Falcone in altri post, ma è chiaro che non ha mai letto una parola dell'opera del grande magistrato, sempre scrupoloso nel distinguere Mafia siciliana e criminalità organizzata.


Chiamala come ti pare ! E' la sostanza ciò che conta ( o nocciolo ) non l'involucro. Ovviamente tutti gli articoli da me riportati sono stati scritti da un branco di analfabeti... ovvio !








 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 23/03/2011 : 01:11:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qualcuno continua ad ignorare che qui non si negano episodi di infiltrazione mafiosa (tuttaltro che assenti), ma si discute della mancanza di fenomeni mafiosi autoctoni, nati e sviluppatisi autonomamente in Sardegna. Questa, la peculirità sarda rispetto al meridione d'Italia.










  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 01:18:21  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Qui un'altra chicca... come la chiamate questa se non omertà mafiosa ?? Soffermatevi sul passo in grassetto !

http://www.villacidro.info/2011/01/...illacidro-2/

Allarme inquinamento nella Zona Industriale di Villacidro
domenica, 23 gennaio 2011

“Nei giorni scorsi è venuto a mancare un ex collega di lavoro, faceva il carrellista. Un lavoratore attento e scrupoloso sulle stesse norme della sicurezza e della prevenzione. Ha dovuto però cedere ad una malattia che non gli ha dato scampo, strappandolo alla vita prematuramente.”
Filippo Tuveri, ex dipendente della Scaini, in una lettera descrive lo stato di abbandono in cui versa la zona industriale di Villacidro, in merito allo smaltimento dei rifiuti tossici e lancia l’allarme sull’aumento esponenziale delle morti tumorali.

L’ennesimo collega, nella fabbrica che possiamo definire della doppia morte, che nel giro di qualche anno se ne va per una grave malattia. Una morte decretata dalla chiusura dello stabilimento per scelte assurde dell’Eni e della politica, condita anche da un po’ di “sale sindacale”, e quella ancor più tragica dei tumori. Nel 2007 feci un esposto-denuncia ai carabinieri, al sindaco di Villacidro, alla Asl, alla Provincia, circa il presunto occultamento di prodotti tossici, quali l’ossido di piombo presente in Scaini a tonnellate, durante lo smantellamento dei macchinari. Si mossero un po’ tutti, compresi un segretario territoriale e di categoria del sindacato e un onorevole locale, che mi pregavano di non fare rumore perché “poteva andare in fumo l’affare” con la New Millenium. Risultato: quella società ha fatto affari, la fabbrica chiusa, il territorio inquinato e un’incidenza fra gli operai Scaini di tumori di vario genere, quasi certamente ricollegabili alle materie utilizzate e ai processi produttivi. Acido solforico, piombo e ossido di piombo, amianto, vapori di vario genere.








Modificato da - Nostalgia in data 23/03/2011 01:19:13

 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 23/03/2011 : 01:45:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:

Qui un'altra chicca... come la chiamate questa se non omertà mafiosa ?? Soffermatevi sul passo in grassetto !

http://www.villacidro.info/2011/01/...illacidro-2/

Allarme inquinamento nella Zona Industriale di Villacidro
domenica, 23 gennaio 2011

“Nei giorni scorsi è venuto a mancare un ex collega di lavoro, faceva il carrellista. Un lavoratore attento e scrupoloso sulle stesse norme della sicurezza e della prevenzione. Ha dovuto però cedere ad una malattia che non gli ha dato scampo, strappandolo alla vita prematuramente.”
Filippo Tuveri, ex dipendente della Scaini, in una lettera descrive lo stato di abbandono in cui versa la zona industriale di Villacidro, in merito allo smaltimento dei rifiuti tossici e lancia l’allarme sull’aumento esponenziale delle morti tumorali.

L’ennesimo collega, nella fabbrica che possiamo definire della doppia morte, che nel giro di qualche anno se ne va per una grave malattia. Una morte decretata dalla chiusura dello stabilimento per scelte assurde dell’Eni e della politica, condita anche da un po’ di “sale sindacale”, e quella ancor più tragica dei tumori. Nel 2007 feci un esposto-denuncia ai carabinieri, al sindaco di Villacidro, alla Asl, alla Provincia, circa il presunto occultamento di prodotti tossici, quali l’ossido di piombo presente in Scaini a tonnellate, durante lo smantellamento dei macchinari. Si mossero un po’ tutti, compresi un segretario territoriale e di categoria del sindacato e un onorevole locale, che mi pregavano di non fare rumore perché “poteva andare in fumo l’affare” con la New Millenium. Risultato: quella società ha fatto affari, la fabbrica chiusa, il territorio inquinato e un’incidenza fra gli operai Scaini di tumori di vario genere, quasi certamente ricollegabili alle materie utilizzate e ai processi produttivi. Acido solforico, piombo e ossido di piombo, amianto, vapori di vario genere.


Cito testualmente:

"Nel 2007 feci un esposto-denuncia ai carabinieri, al sindaco di Villacidro, alla Asl, alla Provincia, circa il presunto occultamento di prodotti tossici, quali l’ossido di piombo presente in Scaini a tonnellate, durante lo smantellamento dei macchinari".

Questa è una prova della difficile penetrazione in Sardegna tra i normali cittadini di atteggiamenti mafiosi: quel signore ha denunciato alle autorità competenti.

L'omertà è un atteggiamento di ostinato silenzio atto a non denunciare reati più o meno gravi di cui si viene direttamente, o indirettamente a conoscenza, celando l'identità di chi ha commesso un reato o comunque tacendo circostanze utili alle indagini dell'autorità giudiziaria.

Attenzione a non fare confusione.

Corruzione non è sinonimo di Mafia. Io posso essere corrotto ma non per questo mafioso.

Cito ancora:

"Si mossero un po’ tutti, compresi un segretario territoriale e di categoria del sindacato e un onorevole locale, che mi pregavano di non fare rumore perché “poteva andare in fumo l’affare” con la New Millenium.

La Mafia non prega nessuno. La Mafia minaccia e uccide chi non ubbidisce.

Chiamala corruzione, clientelismo, malaffare, ecc. ma non Mafia.












  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 01:55:26  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
jomaru ha scritto:

Qualcuno continua ad ignorare che qui non si negano episodi di infiltrazione mafiosa (tuttaltro che assenti), ma si discute della mancanza di fenomeni mafiosi autoctoni, nati e sviluppatisi autonomamente in Sardegna. Questa, la peculirità sarda rispetto al meridione d'Italia.





E quella di Villacidro come la chiami ??

Erano amministratori sardi di un Comune sardo che cercavano di insabbiare la situazione o sbaglio ??

Le forme mafiose locali ci sono sempre state in ogni comunità, di ogni tempo, di ogni luogo.. Piemonte incluso

Dove c'è potere e soldi c'è corruzione e mafia... dove c'è l'Uomo.

La Sicilia non ha niente da insegnare al Piemonte sul tema.. ma neanche al Lazio o all'Abruzzo o alla Sardegna.

Certo, tutto è in proporzione al livello socio-economico della regione in questione. Non possiamo paragonare i giri di soldi e corruzione del Lazio ad esempio con quelli della Sardegna ! Ma neanche a quelli del Piemonte...

La mafia è sempre esistita da che mondo è mondo.. che poi si sia organizzata o meno... rimane sempre criminalità contro il bene comune.

Che poi qualche storico sostiene che la mafia è nata in Sicilia come mutuo soccorso... avrei parecchio da ridire.

Anche le prime riunioni massoniche si dice erano basate su fondamenti virtuosi e onorevoli...









 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 11:30:57  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Ti ricordo che parliamo di Villacidro... ci sono altre zone dove non parlano.. agiscono !!

http://www.tgcom.mediaset.it/cronac...499082.shtml

Sardegna, pastore ucciso a fucilate
Era scampato ad agguato nel 2006

Un pastore del Nuorese, il 38enne Ciriaco Basile, è stato ucciso a fucilate nella notte di Natale mentre si trovava nel suo ovile nelle campagne di Bitti. Basile, che dopo essersi separato dalla moglie viveva da solo nell'ovile, era scampato ad un agguato il 13 febbraio del 2006 mentre era a bordo della sua motoape, e recentemente gli era stato sterminato il gregge. Segnali di avvertimento, secondo gli inquirenti, che Basile ha sottovalutato.
Sardegna, pastore ucciso a fucilate

Dopo la scoperta del corpo, sul posto sono arrivati il magistrato ed i Carabinieri della Compagnia di Bitti. Basile in seguito all'agguato del 2006 era rimasto ferito alla mano. Negli ultimi tempi a Bitti sono stati registrati numerosi furti di bestiame, dai maiali ai cavalli e l'omicidio di Basile è sicuramente, sostengono gli inquirenti, un regolamento di conti nell'ambiente agro pastorale. Quello di Basile è il nono omicidio commesso nel 2010 in provincia di Nuoro.

Regolamento di conti mi sa tanto di mafia no di corruzione o di criminalità organizzata... non ti pare ?? Vuoi chiamarmelo nostalgicamente regolamento barbaricino... il succo non cambia.

Ma ti dico già che non conviene continuare questa discussione...
A molti qui non piace parlare di fucilate ! E sopratutto dare il giusto nome a questi eventi.

Credo di aver spiegato ampiamente la mia opinione.
Buona continuazione Jomaru.

Ciao








 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

maurizio feo
Salottino
Utente Master



Inserito il - 23/03/2011 : 13:12:49  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Come mai ogni post serio e beneintenzionato su argomenti d'interesse comune finiscono sempre in "caciara"?
Il termine è romanesco e me ne scuso, ma procedo a spiegarlo: è riferito alla grandissima confusione del mercato, che non permette di concludere alcunché . Il "caciaro" è il venditore ambulante di formaggi, che grida per farsi udire dai possibili clienti, attraverso e sopra la confusione della folla variegata e vociante del mercato. Crede che - urlando di più - sarà più ascoltato e venderà di più.
Ma - naturalmente - si sbaglia: vende sempre di più chi produce prodotti migliori, è una regola ineffabile ed ineludibile del mercato (e del Forum).









  Firma di maurizio feo 
Beni: ti naru unu contu...

 Regione Emilia Romagna  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 2962  ~  Membro dal: 11/01/2008  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 13:14:54  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:

Ti ricordo che parliamo di Villacidro... ci sono altre zone dove non parlano.. agiscono !!

http://www.tgcom.mediaset.it/cronac...499082.shtml

Sardegna, pastore ucciso a fucilate
Era scampato ad agguato nel 2006

Un pastore del Nuorese, il 38enne Ciriaco Basile, è stato ucciso a fucilate nella notte di Natale mentre si trovava nel suo ovile nelle campagne di Bitti. Basile, che dopo essersi separato dalla moglie viveva da solo nell'ovile, era scampato ad un agguato il 13 febbraio del 2006 mentre era a bordo della sua motoape, e recentemente gli era stato sterminato il gregge. Segnali di avvertimento, secondo gli inquirenti, che Basile ha sottovalutato.
Sardegna, pastore ucciso a fucilate

Dopo la scoperta del corpo, sul posto sono arrivati il magistrato ed i Carabinieri della Compagnia di Bitti. Basile in seguito all'agguato del 2006 era rimasto ferito alla mano. Negli ultimi tempi a Bitti sono stati registrati numerosi furti di bestiame, dai maiali ai cavalli e l'omicidio di Basile è sicuramente, sostengono gli inquirenti, un regolamento di conti nell'ambiente agro pastorale. Quello di Basile è il nono omicidio commesso nel 2010 in provincia di Nuoro.

Regolamento di conti mi sa tanto di mafia no di corruzione o di criminalità organizzata... non ti pare ?? Vuoi chiamarmelo nostalgicamente regolamento barbaricino... il succo non cambia.

Ma ti dico già che non conviene continuare questa discussione...
A molti qui non piace parlare di fucilate ! E sopratutto dare il giusto nome a questi eventi.

Credo di aver spiegato ampiamente la mia opinione.
Buona continuazione Jomaru.

Ciao


Parecchi storici dibattono sul termine "mafia" e la sua origine.

Io ritengo attendibile questa tesi che può essere tra l'altro applicata alla storia sarda, dominata da varie antiche popolazioni.

http://it.wikipedia.org/wiki/Mafia

Secondo il Pitrè[1] il termine mafiusu indicava una persona, un oggetto o un ambiente "di spicco" e nell'insieme abbia un non so che di superiore ed elevato (...) Una casetta di popolani ben messa, pulita, ordinata, e che piaccia, è una casa mafiusedda e solo dopo l'inchiesta del procuratore palermitano è obbligata a rappresentare cose cattive.

Spesso si è voluto associare - spesso forzatamente - con un qualche vocabolo di origine araba, per la sua radice non facilmente accostabile a termini di origine invece latina o greca, a causa del fatto che la Sicilia - regione ritenuta la "culla" delle principali organizzazioni di questo tipo - fu effettivamente governata da musulmani lungo il X secolo. Secondo Diego Gambetta[2] il vocabolo originario sarebbe stato #1605;#1607;#1610;#1575;#1589; (mahyas = spavalderia, vanto aggressivo) o #1605;#1585;#1601;#1608;#1590; (marfud = reietto) da cui proverrebbe il termine mafiusu, sempre secondo il Gambetta, che nel XIX secolo indicava una persona arrogante, prepotente, ma anche intrepida e fiera.

Sta di fatto che:

"Rimane comunque il fatto che nell'uso comune il termine mafia è ormai diffuso su larga scala. Per antonomasia e senza qualificazioni si riferisce tuttavia all'organizzazione che ha avuto origine nell'isola come insieme di piccole associazioni sviluppate in ambito agreste. Tali aggregazioni rette dalla legge dell'omertà e del silenzio consolidarono un'immensa potenza in Sicilia e riemersero dopo la seconda guerra mondiale"

A mio parere non c'è bisogno di creare organizzazioni particolari in un paese, regione o città.

Basta l'atteggiamento del vedere e sentire ma non parlare per diventare a sua volta mafioso e applicare omertà. Anche senza nessun vincolo o legame con i protagonisti di atti mafiosi diventa mafioso a sua volta.

Questo a mio parere.

In conclusione: il termine mafia è originario ovviamente della Sicilia. Il significato e l'importanza del termine può essere applicata in ogni regione italiana (e non) dei tempi moderni.









 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 23/03/2011 : 13:18:17  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Non mi sembra assolutamente di aver gridato. Anzi... da come è iniziato questo argomento credo di aver contribuito solo a dargli spessore e serietà per utili spunti di approfondimento e riflessione.










 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 8 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000