Forum Sardegna - Pregadorias antigas
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Nel castello giudicale di Sanluri è ospitato il Museo Risorgimentale “Duca d’Aosta”. Nelle varie sale sono esposti numerosi cimeli sia del periodo risorgimentale che dei due conflitti mondiali. E’ inoltre presente una collezione di ceroplastiche riproducenti cammei, medaglioni in cera d’api che viene ritenuta una delle più importanti e pregiate d’Europa.



 Tutti i Forum
 Limba Sarda
 Contos e paristorias
 Pregadorias antigas
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 7

Albertina
Salottino
Utente Mentor


Poetessa Paradisolana


Inserito il - 04/03/2007 : 16:15:25  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Albertina Invia a Albertina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Insereus innoi tottu is pregadorias antigas chi s'hanti imparau i mammas nostras, i babbu nostrus is zius e is zias nostras, in modu de ddas tenni tottu arregottas impari.


Bella mia Speranza,
mamma de Deus, Maria,
tui sesi sa vida mia
sa paxi mia ses tui.
Candu ti zerriu pensu,
Maria cun tui mi sentu,
cun tegus seu cuntentu,
m’alligru su coru
e su penzamentu mau
chi mi tribulliada sa menti,
mi sfuggidi prontamenti
si m’invocu a Tui, Maria,
chi ses su mari de su mundu
sesi principiu de stella
ses tottu po mei, Maria.
De dogna flagellu
libera s’anima mia.

( Bella mia speranza/madre di Dio, Maria/ Tu sei la mia vita/ la pace mia sei Tu/Quando ti chiamo penso/ Maria, con Te mi confido/ con Te mi rassereno/ e il brutto pensiero che mi confonde la mente/ mi sfugge prontamente/ se mi invoco a Te,
Maria/ che sei il mare del mondo/ sei la prima stella/ sei tutto per me, Maria/ Da ogni flagello libera l’anima mia.)

Custa preghiera mi dd'hiada imparada zia Ida, e issa dd'hiada imparada de sa mamma sua chi ddi naranta zia Biata.




Zia Ida










 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Villamar  ~  Messaggi: 3638  ~  Membro dal: 29/06/2006  ~  Ultima visita: 31/07/2012

Google Sardegna


Pubblicità

meurreddu
Salottino
Utente Mentor


Gonnesino Doc



Inserito il - 04/03/2007 : 16:18:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di meurreddu Invia a meurreddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
da deppu tenni deu puru una preghiera .. moi da ciccu .. poi da pongu










 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Konesa  ~  Messaggi: 3160  ~  Membro dal: 02/11/2006  ~  Ultima visita: 09/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

Albertina
Salottino
Utente Mentor


Poetessa Paradisolana


Inserito il - 04/03/2007 : 16:19:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Albertina Invia a Albertina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Custa invecias mi dd'hiada imparada mamma mia. Si dd'hiada imparada sa filla de su sagrestau de Futei, candu fudi picciocchedda. Mamma dda recitada semprei, fias a s'oru de sa motti sua.


Sa mesa de su Signori

Sa mesa de su Signori
po mei esti apparicciada,
de angelus ingiriada
de angelus po serbì.
Diciosa cudda dì
chi s’anima mia siada salva,
limpia e pura
e ada andai a sa sigura
a sa sigura chenza de dannu.
Non ci adi stadu prus mannu
de alta nobilesa
che mi cumbidada
a cudda mesa segrada,
segrada de su celu..
Babbu miu amorosu e bellu
no mi bastada su coru
po arriciri su tesoru chi mi donasa.
E seu sigura ca mi perdonasa.
seu limpia in d’unu tottu.
E deu cun dd’unu coru devotu
chi mi potzada animai
aicci appa nai:
“Mischina de mei
chi appu offendiu a Tei.
Cessu, ca mi disimaiu,
cun tegus mi spaiu
in cuddu pratu puliu
chi esti prenu de dognu druciura.
No seu degna criatura,
no tengiu minescimentu.
Siada allabau su santissimu sacramentu.

Il banchetto del Signore / è imbandito per me; / è attorniato di angeli, / di angeli per servire. / Felice il giorno / in cui la mia anima sarà salva, / limpida e pura / e andrà sicura, / sicura senza nessun danno. / Non c’è condizione di nobiltà più alta / che vedermi invitata / a quella mensa imbandita / imbandita nel cielo. / Padre mio amoroso e bello, / il cuore non mi basta / per ricevere il dono che mi dai. / E sono certa che mi perdoni / e mi sento limpida in tutto. / E con tutta la devozione / che anima il mio cuore dirò: / Oh, me meschina, se ti ho offeso! / Ohimè, svengo, / in Te mi anniento, / in quella purezza piena di ogni bene./ Non sono degna creatura, / non ho meriti. / Sia lodato il Santissimo Sacramento.







 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Villamar  ~  Messaggi: 3638  ~  Membro dal: 29/06/2006  ~  Ultima visita: 31/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

Albertina
Salottino
Utente Mentor


Poetessa Paradisolana


Inserito il - 04/03/2007 : 16:21:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Albertina Invia a Albertina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Custa puru mi dd'iada imparada mamma, ndi tengiu medas, sigu a ciccai. Chi ndi teneis osattrus puru, poneddas.

Reina de sa solidadi


Reina de sa solidali,
cun sa bosta umilidadi
mi fatzais cumpangia.
Nostra Signora de sa ghia
leaimì po serbì a Deus.
Ta fillus mausu chi seusu
ca dd’eusu crucifissau
e de spias coronau
coronau dd’hanti i giudeusu.
A unu veru eredu de Deusu
sentenziau dd’hanti a motti!
Cun mussas e cadenas fottis
de s’ottu ndi dd’hanti bogau.
Giuda dd’ adi imprassau.
I giudeusu dd’incadenanta
e cun lanzas e spadas
ddi donanta azzappuadasa
chi arruiada a facci in terra
cumenti de cussus sodrausu in gherra
e ddu pottanta a sonu de trumbitta.
Sa mamma sua fudi in cicca;
tottu sa notti prangendu,
sospira e sospirendu
sospirus de su coru.
“ Biu m’eisi a su tesoru
ca mi miru e no ddu biu,
biu m’eisi a fillu miu?”
“Novas de su Signori s’appu bittiu
ca appu biu a fiizzu bostru
pottendiddu a ddu crocifissai
Signora chi no accoittaisi
Incravau dd’agattaisi! “
“ Ta sceda maba chi m’eisi bittiu,
ca mi nd’eisi pigau tottu is sentidus miusu.
tottu cuddas mammas chi anti perdiu fillu
aggiudaimidda a prangi
ca de mabi no nd’eisi a stai”
Neri, neridi, signora mia,
biu m’adi a fillu miu?”
“Unu dd’appu bistu passai
de sudori fiada inzuppau,
de sanguini trupellau,
unu pannu m’adi domandau
e deu si dd’appu donau;
su pannu miu adi toccau
e poi mi dd’adi torrau
luxenti che su sobi.”
“ Cussu esti fillu miu Sarbadori,
cussu esti fillu Gesù Cristu
e a morri mi ddu potenti
ispollau ddu lassenti
e bregungiosu ddu passenti
cun sa columba accapiada”
Sa mamma sua fiada passada
aicci affriggida e dolorosa
cun sa cara luminosa.
De nosu tenendi piedadi.
Reina de sa solidadi.

Regina del soccorso, / con la vostra umiltà, / fatemi compagnia. / Nostra Signora della via,/ prendetemi per servire Dio. / Che figli cattivi che siamo! / L’abbiamo messo in croce, / coronato di spine, / così han fatto i giudei. / Il vero erede di Dio / han condannato a morte! / Lo han preso con funi e catene dall’orto / e l’hanno trascinato via. / Giuda l’ha abbracciato / e i giudei l’ hanno incatenato / e con lance e spade / gli davano certe spinte / che lui cadeva con la faccia a terra, / come quei soldati in guerra / e lo deridevano con suoni di trombetta. / La sua mamma lo cercava / tutta la notte piangeva / sospira e sospirava, / sospiri del cuore. / “ Vi ho portato notizie del Signore,/ perché ho visto vostro figlio: / lo portavano al calvario; / Signora, se non vi spicciate, / lo trovate già crocifisso.“/ “ Che brutta notizia mi avete dato, / mi ha privato del mio sentire. / Chiedo aiuto a tutte quelle mamme che han conosciuto la morte di un figlio: / aiutatemi a piangere. / Avrete la vostra ricompensa” / Andiamo, mettiamoci in cammino / per cercare il figlio di Dio. / “ Avete visto il mio tesoro, / che lo cerco e non lo trovo. / Avete visto il Figlio mio? / Dica, dica, signora mia!”
/ “ Ne ho visto uno passare, / aveva il volto coperto di sudore e di sangue, / mi ha chiesto un panno per asciugarsi / ed io gliel’ho dato. / Nelle sue mani il panno / è diventato splendente come il sole!” /“Quello era mio Figlio, il Salvatore, / quello era il mio Figlio Gesù Cristo / e lo portavano a morte, / spoglio, a una morte vergognosa, / con la sua divinità imprigionata. / “ Così la sua mamma era passata lì, / così afflitta e addolorata, / col suo volto luminoso. / Abbi pietà di noi, / Regina del soccorso.








 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Villamar  ~  Messaggi: 3638  ~  Membro dal: 29/06/2006  ~  Ultima visita: 31/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 04/03/2007 : 16:56:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un piccolo mio contributo...


Amentus de su tempus 'e Pasca


Is crudelis doloris mius
unu pagu cuntemplai,
si est dolori castiai
a biri unu fillu in sa gruxi incravau!
Nosu tocaus a glòria
a su Sinnyori ki est risortu
at bintu cun sa vitòria
judeus ki d'ìanta mortu!
(Maracalagonis)


Su dimòniu si k'est andau,
ca Gesùs est risuscitau.
(Dualki)


Est torradu a bida Sevadore!
A kent'annos de custas Pascas!
(Ploaghe)


Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 04/03/2007 : 17:05:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
De sa biddha de ISILI



A innui ses andendi Sennoredda mia,
deu seu andendi a cicai a fillu miu
ca mi dd’at tentu unu cani Giudeu,
e mi ddu portat de monti in monti,
sa gruxi de oru dda portat in fronti
sa gruxi de linna no dda podit tirai
sonai sonai is campanas de mari
e sonaiddas cun grandi dolori
Gesus ch’est mortu su Signori
Gesus ch’est mortu e interrau
litaredda m’at mandau
litaredda beni scrita
su sonu de sa trombita
su sonu de sa cadena
Maria dolu e pia,
Maria dolu e pena
su fillu chi teniat
tanti ‘onu e tanti amau
de Giudeu mali tratau.



- Variante


A innu’est andendi Sennoredda mia

deu seu andendi a cicai a fillu miu

e ap’agatau sa ‘ia arromada

apu pregontau chi nci fiat passada

nci fiat passada nostra Signora

e santu giusepi ddi faiat cumpangia

e tzìpiri e murta e cambus de olia.








Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 04/03/2007 : 17:17:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Candu si faiant sa gruxi
Intendia a Isili

Deu mi fatzu sa gruxi in sa fronti
candu Gesu Cristu fiat in su monti;
deu mi fatzu sa gruxi in sa buca
candu Gesu Cristu fiat in sa gruta;
deu mi fatzu sa gruxi in su petusu
candu Gesu Cristu fiat in su desertu;
deu mi fatzu sa gruxi in su costau
candu a Gesu Cristu dd’iant mortificau.
Doxi apostulus, cuatru Evangelistus
s’anima mia intregu a Gesu Cristu.



Variante: Intendia in Gergei de sa bonànima de Tzia Nanda Loi. (Interessanti alcune varianti). preghiera "innantis de si croccai"



Deu mi fatzu sa gruxi in fronti
Deus mi campit de mala sorti;
Deu mi fatzu sa gruxi in buca
Deus mi campit de mala guta;
Deu mi fatzu sa gruxi in sinu
Deus mi campit de malu destinu;
Deu mi fatzu sa gruxi in palas
Deus mi campit de linguas malas.





Is aiajus Nostus preanta aici... Serramanna-Samassi

Deu mi fazzu sa gruxi in fronti
po candu Gesù Cristu fiat in su monti
deu mi fazzu sa gruxi in bucca
po candu Gesù Cristu fiat in sa grutta
deu mi fazzu sa gruxi in pettus
po candu Gesù Cristu fiat in su desertu
deu mi fazzu sa gruxi in su costàu
po candu Gesù Cristu fiat crucifissau
In nomini Dei Patris, Santa Maria Matris
is doxi Apostolus, is quattru Evangelistas
custa siat sempri sa gruxi chi mi fazza
in nomini de Gesù Cristu.



variante:

Deu mi fazzu sa gruxi in fronti
Deus mi campit de mala morti
Gesus Nazarenu Rei de is Giudeus
miserere de mei
Deu mi fazzu sa gruxi in bucca
Deus mi campit da mala gutta
Gesus Nazarenu Rei de is Giudeus
miserere de mei
Deu mi fazzu sa gruxi in pettus
Deus mi campit de is malus pentsamentus
Gesus Nazarenu Rei de is Giudeus
miserere de mei
Deus in artu, Deus in basciu
Deus siat cun mei. Aici siat.





Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 04/03/2007 : 17:34:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Deus ti salvet Reyna

Deus ti salvet reyna,
e mamma piedosa,
pura e fragranti rosa,
de Paradisu!

Sesi allirghia e risu,
de dogna sconsolau,
e de dogna tribuliau
ses su respiru!

po tui prangiu e sospiru,
in custu campu de pena,
e po tui, facci serena,
si fuit sa paura!

Maria mar'e dulzura,
is ogus tus piadosusu,
maternus i amorosus,
Furrianosiri!

E ingolanosiri,
basciu su Santi fillu,
e a Fillu tuu in su Xelu,
Fai nosu biri.

Fai chi potzamus fuiri,
de dogna occasioni,
e fiera tentazioni,
es su paccai!

Po podi accabai,
beni sa fida nosta,
E cun sa Mamma bosta,
Lompi a su Xelu!

Mamma de santi zelu,
mamma de prus diciosa,
Dulci mamma amorosa,
Deus ti salvit!!!





Mezus terra senza pane, que terra senza justitia






 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6436  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 04/03/2007 : 17:37:08  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

Trascritte come venivano ricordate e pronunciate.


Preghiera del mattino:
Ingresso in Chiesa


Imbuccu in cresia e toccu in pota
S’ anima de Babbu e de Mamma siada arregota
S’ anima allena sia bogada de’ pena
Ave Maria de gratzia plena.
De aqua santa mi cunfrimu
E salludu a Deus in primu
E a nostra Signora,
in nomini De Babbu, de Fillu e de Spiritu Santu.
Sa mesa de su Signori
Po’ mei e apparicciada
De angiullusu e ingiriada
De angillusu po’ da serbiri.
Dicciosa cudda dì,
s’ anima mia limpia e pura
si bandidi segura
e senza ingannu.
Non c’è prusu stadu mannu
De custa nobilessa,
e a peisi bostusu mi ghettu
de coru sospiru e pentu
su malli chi appu operau.
Gesusu miu stimmau
Donai mi u pagu de spera
Chi sia che sa Maddalena
Arrapenti e arrepentina.
Non me patta cresia ancora
Finzasa chi è s’ ostia consumida
A saltari deu mi accostu
Cun du grandu attrivimento
Allabeusu e arringrazieusu
Su Santissimu Divinissimu Sacramentu.

...................................

Preghiera a su Spiritu Santu:

Pilloneddu tristu tristu
Ita pottasa in su pizzu
Ollu santu battiau
Chi siasta nominau
In dogni novena
Viva Maria e Gratzia plena.


....................................

Nascida de Gesusu o ninna nanna:


Buffu buffu cantu e s’ oru
Sa mantiglia fu de oru
Su bistiri de broccau
Gesusu fu croccau
Nudu e scrobettu
Sa cruxi po lettu
Sa carda po’ cabidali
Su 25 de norali
Fu nasciu sarbadoi
Genda diada de lugori
In su lettu de Maria
Dromi fillu e coru
A ripposu ninnia.

......................................


Angelu miu agodradori:

Sesi mandau de S’ arredentori
Po’ agodrai s’ anima mia
Chi mi fazza cumpangia
Un ‘ avera attenzioi
Liberamindi de sa tentazioi
E de s’ aramigu infernali,
liberamindì de dognia mali
a cust’ anima dolenti.
Chi mi tenganta presenti
Is portas de su celu
Santu Cunzraga Luisu
Santu Bissenti guerrieru
Santu Efisio guerrieru
Si tenganta (a) su fiancu
No fazzausu a mancu
De custa preghiera
Santa Rosa e Santa Vera
E Maria Maddalena.


.........................................

Preghiera della sera:

Deu mi croccu po’ mi dromì
Tres cosasa tengu a domandaisì
Prima sa cunfessioni
E poi sa Cumunioi
Insandusu s’ Ollu Santu
In nomini de su Babu,
de su Fillu
e de su Spiritu Santu

...................................

Sa preghiera:

Deu mi croccu in custu lettu
Cun d'un Angelu segretu
Cun d'un Angelu arriendu
Gesu Cristu est predichendu
Cun sa luna e cun su soli
Biau Sarbadoi
Bia Serafinu
Mamma de Bonu Camminu
Camminu derettu
Allabeus e arringrazieus
Su Santissimu Sacramentu.

.....................................

Preghiera prima de si croccai:

Su lettu miu est de quattru cantus
E doi croccada quattru santus
Quattru santus de su celu
Giuanni Luca Impera Matteu
In nomini de su Babbu
De su Fillu
E de su Spiritu Santu.


Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 05/03/2007 : 00:56:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Orazionis de candu s'andada a lettu

M'incintru in su miu lettu,
cun is angelus derettu,
cun is angelus cantendu,
Gesu cristu es predichendu,
a sa luna i a su sobi,
o biatu srabadori.

Su lettu miu es de quatturu truncusu,
e si croccanta quatturu santusu,
quatturu santusu de su xelu,
Lucca,Giuanni,Impera e Matteu.

M'incintruin sa sepoltura,
de mindi pesai non seu sigura,
de mindi pesai non sciu candu
e tres cosas ti domandu,cunfessioni,comunioni e olu Santu,
su Babbu, su fillu e su spiritu Santu
.



Mezus terra senza pane, que terra senza justitia






 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6436  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 05/03/2007 : 01:00:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
orazioi de candu sindi scidada e sindi pesada de su lettu

Sa camisa immoi mi bistu,
in su nomini de Gesu Cristu,
E in su nomini se santu Giuanni.

Chi santu Giuanni mi sia pardinu,
e mi ongiada su bonu camminu,
su bonu camminu a passu derettu,
Sia laudau su Santissimu Sacramentu.
E donia coru sia cuntentu!!!




Mezus terra senza pane, que terra senza justitia






 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6436  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

Nuragica

Moderatore




Inserito il - 05/03/2007 : 16:35:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nuragica Invia a Nuragica un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Goccius de Sant'Amadu (Gesigu bidda de sa trexenta)
Rit
Obispu de immensu zelu
De grazias operadori
Prega po nos in su xelu
Illustri Sant'Amadori


1-S'Africa terrenu santu,
ti possidit de pitticcu;
de dogna donu ses riccu
sa virtudi t'est de vantu;
e aici formas s'incantu
de su mundu ammiradori

2-Po is virtudis peregrinas
chi ti fòrmanta corona,
de dottu has fama bona
e attrattivas divinas;
brillas e t'incamminas
de s'Obispau a s'onori.

3-S’Africa cun meraviglia
Contra is paganus decretus.
Ti bit difendi is decretus
De sa Cristiana famiglia
De s’eretica squadriglia
Ses su dannu e su terrori.

4-Cust’eroica fortelesa
Cun sa cali spantas su mundu
Is iras de Trasimundu.
Ti minescit cun pretesa.
Tui solu e senza difesa
Diventa triunfadori.

5- Cun Fulgenziu esiliau
E obispus prus de duxentus
A sa Sardigna cuntentus
Lompies-logu-sagrau-
Cun su corpus venerau
De Agustinu su Dottori.

6- Cun is cumpangius de sorti
Finz’a su tempus prus tardu
De Simmaccu Papa sardu
Arriccis cun brazzu forti
S’aggiudu, e finza a sa morti
Du ringrazias cun fervori.

7- Po decretu imperiali
a sa sedi restituiu
su martiriu has arricciu
cun tradimentu infernali,
e Tui cun coru leali
sopportas dogna dolori.

8- Su xincuxentus e tanti
A su xelu ti ses bolau,
aundi asi incontrau
su diadema prus brillanti,
chi t’arregalat festanti
su Divinu Imperatori.

9- Incontrendi sa conca santa
Coronada de friscas rosas,
chi bellas e gratziosas
soavi odori mandànta,
una Cresia T’innalzanta
is cristianus a primori.

10- Cun prodigiu sorprendenti
De persona divota tantu,
po reliquia de su Sntu
pighendindeddi una denti,
tott’is suas immantinente
perdit cun grandu timori.

11- Fortunad sa Sarda terra
Chi cali prigu ti mirat!
Dogna coru chi suspirat,
po tui es foras de guerra,
piga e su coru rinserra
custu populu cun amori!

12- de Gesigu is abitantis
Po un’antiga tradizioni
Cun immensa devozioni
T’ acclamant’oi festantis,
e, si sunti lagrimantis,
de Tui spettanta favori.

13- Tui, chi Deus hat destinau
De custa bidda Patronu
De cussu celesti tronu
Mira su populu amau,
e otteneisi, Amatori,
is gratzias de su Signori.

Rit
Obispu de immensu zelu
De grazias operadori
Prega po nos in su xelu
Illustri Sant'Amadori



Tra una strofa e s’attra si cantada sempri su ritornellu
Su coru polifonicu " S’Amadu" cantada cuscus goccius meda beni..
Chi si capitada bandai a sa festa , da fainti dogna
terzu dominigu de su mes’e Ladàmini.


_________________________________________________
... vegno del loco ove tornar disio






Modificato da - Nuragica in data 09/03/2007 23:43:21

 Regione Lombardia  ~ Città: trexentese inviata speciale nel nord Italia  ~  Messaggi: 15405  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: Oggi Torna all'inizio della Pagina

Albertina
Salottino
Utente Mentor


Poetessa Paradisolana


Inserito il - 06/03/2007 : 14:44:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Albertina Invia a Albertina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Preghiera a Maria

Maria, ses mamma pietosa,
pura e fragranti rosa
de su Paradisu.
Tui ses allirghia e risu
de dogna sconsolau,
de dogna tribulliau
ses tui su respiru.
A tui prantu e suspiru
in custa terra scura
Maria tottu dulzura
e tottu amori.
Mamma de su Signori
materna e amorosa
castiaianosì

( Maria, sei Madre pietosa, / pura e fragrante rosa / del Paradiso. / Tu sei la gioia e il sorriso / di ogni sconsolato, / di ogni oppresso / Tu sei il respiro. / A te pianto e sospiro / in questa terra oscura./ Maria, tutta dolcezza / e tutta amore. / Madre del Signore, / materna e amorosa, / volgete il vostro sguardo verso di noi. )








 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Villamar  ~  Messaggi: 3638  ~  Membro dal: 29/06/2006  ~  Ultima visita: 31/07/2012 Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 06/03/2007 : 23:14:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Tengat fini su dolori
E cumenzit s’allerghia
In terra naxit Maria
Mamma de su Redentori
Naxit luxi difundendi
Cust’aurora misteriosa
Una vena prodigiosa
De portentus annunziendi
Benefizius dispendendi
A s’afflittu peccatori
Naxit sa femmina forti
Circola de Salamoni
Sa chi est consolazioni
In s’errori de sa morti
Naxit de s’eterna corti
Su giocundu risplendori
Naxit o bella Maria
De grazias plena e de amori
Est cum tegus su Signori
In perpetua cumpangia
Celu e terra in allegria
Intonat innus de onori
Custa naxita preziosa
Custa dì privilegiada
Su xelu dda rivelada
In manera intrepitosa
Ses tui Spagna sa diciosa
Chi visitat su Signori


Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina

Ela

Moderatore




Inserito il - 07/03/2007 : 20:27:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ela Invia a Ela un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In Trexenta in tempusu antigusu si naranta is preghieras po brulla.Medasa penzanta ca furianta profanazioisi..ma non furiada diaici..infatti is predisi e tottu dasa naranta po arriri...ma senza nisciuna offesa!!!
Custa esti una preghiera po brulla candu furianta tottusu in cambarada...

Avi Maria s'angioni grassa,
munzeniori es cun tegusu,
Banedittu Sitzia,
Passau intra totus is sceminasa,
Cun sa crocoriga asuta de sruecu,
E cun sa mobenti nosta,
E i sa barora a francasa in susu.


Unu groria patri

Groria a is pratusu,
In su prinzipiù e is ateras duasa
su sruecu e i s'antrecoru,
A ti!!


Su babu nostu

Babbu nostu,
Pis'e cabostu,
Pis'e obia,
Totu a buca mia!!




Mezus terra senza pane, que terra senza justitia






Modificato da - Ela in data 07/03/2007 21:19:49

 Regione Marche  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 6436  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

campidano
Salottino
Utente Master



Inserito il - 07/03/2007 : 20:35:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di campidano Invia a campidano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bellasa kustas pregadoriasa ELA, non ddas ia mai intendiasa

Ogni sera, prima di andare a letto, mi domando se nella giornata ho fatto qualcosa di veramente divertente. Datomi la giusta risposta, mi addormento tranquillamente per andare fieramente incontro al nuovo dì.







 Regione Sardegna  ~ Città: cagliari  ~  Messaggi: 2526  ~  Membro dal: 17/01/2007  ~  Ultima visita: 27/04/2020 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione  
Pagina Successiva
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000