Forum Sardegna - Il nuraghe fortificato di Capichera
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: L’Alta Marmilla, terra dell’oro nero dell’antichità: l’ossidiana, lo scuro vetro vulcanico tanto prezioso per i nostri antenati del neolitico. Facilmente raggiungibile ma ancora sconosciuta: un viaggio tra natura, storia e tradizioni.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Archeologia in Sardegna
 Il nuraghe fortificato di Capichera
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 2

Ammutadori
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 25/01/2007 : 15:46:51  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ammutadori Invia a Ammutadori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho letto questa interessante notizia...

Verranno riportate alla luce oltre 100 abitazioni dell'età della pietra protette dal nuraghe-fortezza della Prisgiona.
Una Costa Smeralda del XV secolo avanti Cristo che testimonia la vita in quel territorio di una comunità ricca e raffinata. L'idea di popolazioni rozze, armate di clava e vestite di pelli viene smentita da alcuni reperti. I nuragici erano eleganti e amanti del bello, centellinavano bevande raffinate e decotti, erano anche abili restauratori.
La prova arriva da alcuni vasi che sono stati riparati con delle graffette di piombo. L'amministrazione ha deciso di riportare alla luce l'antico villaggio e creare un parco archeologico. [...]. Il cantiere partirà entro la fine del mese e i lavori saranno supervisionati dalla responsabile scientifica della Soprintendenza, Angela Antona, che coordina il progetto. Dello staff incaricato della rinascita del villaggio fanno anche parte il dirigente del comune Libero Melonie il progettista Antonio Maria Azara. Per la prima fase è stato stanziato oltre un milione di euro per far riaffiorare tutta la città, ancora sepolta sotto la terra. Al lavoro di scavo è affiancato un laboratorio per il restauro dei reperti. [...] Spiega il sindaco Pasquale Ragnedda «Abbiamo scoperto uno dei villaggi più importanti della Sardegna. Ora lavoriamo per valorizzarlo. Vogliamo creare un percorso museale -archeologico che serva anche come richiamo per i turisti. Nel nostro territorio non ci sono solo spiagge, ma anche tante testimonianze della storia e della cultura dell'isola».
In un'area di quattro ettari si distende la metropoli tra il nuraghe della Prisgiona e la tomba dei giganti di Coddu Vecchju, che si trova 600 metri più in basso. Tra le capanne anche un forno che serviva per fabbricare vasi di ceramica. Accanto alla torre principale c'è la sala delle riunioni in cui si riunivano i capi del villaggio. Al centro dell'ambiente è stata ricavata una vasca scavata nella roccia. All'interno sono stati ritrovati contenitori di ceramica con decorazioni e forme originali. Il recinto sacro era il cuore dell'area in cui si recitavano riti religiosi. [...]. Vicino alla capanna delle riunioni si trova un pozzo profondo oltre otto metri, che serviva per dare l'acqua al villaggio. Ma questi sono solo i primi ritrovamenti di un'area ancora tutta da scoprire.

Di Luca Rojch. Da “La Nuova Sardegna” GA del 14 gennaio 2007, Pag 26.

Poi....

Dai cocci di terracotta prende forma la vita quotidiana dell'età nuragica
Studiati in laboratorio i reperti che arrivano dal sito della Prisgiona

Arzachena.[...]
Gli scavi intorno al nuraghe della Prisgiona, coordinati dalla responsabile dell'ente di tutela, Angela Antona, riportano alla luce pezzi di vita quotidiana dei primi abitatori dell'isola. Come scienziati del puzzle gli operatori mettono insieme i cocci della storia. Nel centro di studio finanziato dall'amministrazione è nata una fabbrica di reperti. Nella catena di montaggio dell'età nuragica arrivano cassette di frammenti. Piccoli pezzi, schegge di terracotta che l'équipe guidata dalla soprintendenza riesce a setacciare, dividere, classificare e a trasformare in vasi. Dove l'occhio umano vede briciole, loro scrutano una testimonianza della storia. Dal laboratorio è già uscito un vaso alto più di un metro, una rarità per le sue dimensioni, che serviva per conservare grano o altre derrate alimentari. Gli archeologi ipotizzano che sia stato plasmato all'interno della capanna, impossibile farlo passare dallo stretto ingresso della casa nuragica. Ma per gli studiosi è solo il primo di una lunga serie di reperti che con pazienza e colla saranno rimessi insieme nel centro di ricerca. Il laboratorio è nato all'interno del museo di fossili e minerali che il comune ha rinnovato lo scorso anno. [...]. Per ora è alimentato dai frammenti di terracotta che arrivano dagli scavi del complesso della Prisgiona, ma l'intenzione dell'amministrazione è di creare una struttura stabile, un centro di eccellenza. Nei sogni del sindaco, Pasquale Ragnedda, c'è anche la costruzione di un museo archeologico tutto nuovo. «Mi sono già attivato per trovare i fondi. Il nostro territorio è tra i più ricchi di testimonianze dell'età nuragica. La città di oltre cento capanne intorno al nuraghe della Prisgiona è la conferma della mia tesi. Il museo della civiltà nuragica sarebbe il culmine di questo viaggio nella storia».

Da “La Nuova Sardegna” GA del 21 gennaio 2007, Pag 26.

Inoltre cercando un pò di info in rete abbiamo trovato queste foto dello scavo al villaggio e al nuraghe...

http://www.azphotos.info/finito/pag....php?ser=535

Dallo stesso sito anche questo articolo.

" Il mistero è appassionante: cosa significano quelle iscrizioni dai simboli indecifrabili, incise su un vaso di terracotta trovato in una delle capanne venute alla luce nella campagna di scavi condotta dalla Soprintendenza
di Sassari a La Prisgiona, nelle campagne tra Arzachena e Luogosanto ?
È IL MISTERO che rende ancora più intrigante la sensazionale scoperta archeologica annunciata ufficialmente venerdì scorso nella sede del Centro servizi culturali di Malchittu, ad Arzachena. Laddove si pensava esistesse soltanto un nuraghe - parzialmente crollato e da qualche anno in via di restauro - è emerso un intero villaggio nuragico, risalente al terzo millennio avanti Cristo. Oltre cento capanne, ai piedi di una fortificazione con tre torrioni, per una cittadella nuragica più estesa di tutte le altre sinora scoperte nell'Isola. E dentro vasellame, oggetti domestici e quel misterioso vaso con le incomprensibili incisioni, una che sembra raffigurare un omega greco e il disegno di un serpentello la cui interpretazione, se ne può essere certi, creerà dibattito tra gli esperti della materia. QUESTE SENSAZIONALI scoperte rappresentano una grande rivincita per quel formidabile archeologo che è Ercole Contu.
Fu proprio di Contu l'intuizione di iniziare, nel 1959, una campagna di scavi in quella regione diventata poi famosa per i pregiati vini Capichera imbottigliati
dalla famiglia Ragnedda.
L'archeologo aveva intuito che da quell'area - sovrastata dal monumentale nuraghe e coperta da una strada costruita alcuni decenni fa- potesse emergere qualche cosa di straordinario.
Quarant'anni dopo, grazie a fondi Pia, gli scavi sono ripresi e oggi si è scoperto che Contu aveva ragione. La scoperta è stata illustrata in un incontro organizzato dalla Soprintendenza alla quale sono stati invitati solo poche decine di vip. La gente comune, evidentemente, non aveva diritto ad assistere."

Visto che sono presenti fior fiore di studiosi in materia, chi sa qualcosa di più si faccia avanti

Saludi e Trigu
http://www.contusu.it




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Monserrato  ~  Messaggi: 1285  ~  Membro dal: 15/11/2006  ~  Ultima visita: 11/08/2015

Google Sardegna


Pubblicità

shardanaleo

Utente Attivo



Inserito il - 27/01/2007 : 08:52:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di shardanaleo Invia a shardanaleo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ormai questa notizxia sta facendo il giro del web da giorni...nei vari forum ho rccolto notizie a proposito che, se no9n smorzano gli entusiasmi, cambiano un poco la troppo frettolosa attribuzione ai "Nuragici" di tale insediamento... su tutto DUE COSE:
1° I REPERTI SEMBRA SIANO stati trovati all'interno del villaggio, NON NEL NURAGHE vero e proprio... se pensiamo ad altri insediamenti (Barumini...) notiamo che ilvillaggio è sempre SUCCESSIVO al nuraghe
2° IL NURAGHE stesso lasci parecchi dubbi Per la sua struttura e per il matriale impiegato. Qui abbiamo impiego di parecchio pietrisco, cosa del tutto assente nei NURAGHES CLASSICI, che impiegavano MASSI senza impiego di MALTA o PIETRISCO... insomma come i nosti pastori nel secolo scorso... costruivano ... A BULLU!
Fornisco una foto che spiega il concetto...


A voi i commenti...
SHAR

"SOS SHARDANA RIBELLES KI NEMOS PODET BINKERE" (RAMESSU II)




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: SETZU  ~  Messaggi: 602  ~  Membro dal: 23/04/2006  ~  Ultima visita: 11/04/2009 Torna all'inizio della Pagina

PeppeLuisiPala

Utente Attivo



Inserito il - 27/01/2007 : 09:46:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PeppeLuisiPala Invia a PeppeLuisiPala un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...custa noedha de iscoberrimentu de su nuraghe de La Prisgiona....est bistada pubblicada dae su dzornale " Il Sardegna " bona chedda de meses a como...cu nd'unu cummentu po nudha a favore de su sindigu Ragnedda antzis...appena agato s'articulu chi tendzo collidu,bos lu fatho biere...po cantu riguardat su fathu chi a sa relata ant cumbidadu " pochi eletti"...beh...est unu motivu,creo, fatzile meda de cumprendere....
saludos




Modificato da - PeppeLuisiPala in data 27/01/2007 09:51:49

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: BoSardigna - chi... no est italia  ~  Messaggi: 750  ~  Membro dal: 12/04/2006  ~  Ultima visita: 18/08/2015 Torna all'inizio della Pagina

quattromori

Utente Master



Inserito il - 27/01/2007 : 22:47:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di quattromori Invia a quattromori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
tottusu c......a!! come si dice dalle mie parti.
sembra che si sia scoperta l'acqua calda.
innanzitutto vorrei sapere che senso ha il paragone con la costa smeralda.
in secondo luogo vi mostro alcune cose

questo è uno ziro, enorme recipiente per alimenti esposto dal 1982 al museo di villanovaforru e come si può ben notare ha grappe di piombo che attestano un restauro nuragico e non è l'unico oggetto restaurato


questo è un altro ziro: alto ben oltre un metro ed esposto anch'esso dal 1982 a villanovaforru.
se i recipienti di la prisgiona sono stati realizzati e cotti all'interno di qualche capanna, che ci facciano vedere i forni di cottura o perlomeno le buche sul terreno


questo è il nuraghe la prisgiona che come si può ben vedere è costituito come tutti i nuraghi da blocchi di pietra


questa è una delle capanne del villaggio, ricostruita dagli archeologi (dubito che siano 100) ed anche la foto che ha inserito shardanaleo è di una capanna e non appartenente al nuraghe od al suo bastione


questa è la situazione: unavecchia gru arrugginita che svetta sul nuraghe da chissà quanti anni. io mi vergognerei se in quarant'anni la situazione è ancora così


nessun altro commento da parte mia

________________________
www.bandierasarda.it
www.chiesecampestri.it




 Regione Sardegna  ~ Città: villanovaforru  ~  Messaggi: 2013  ~  Membro dal: 12/04/2006  ~  Ultima visita: 27/08/2013 Torna all'inizio della Pagina

Ammutadori
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 29/01/2007 : 12:59:12  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ammutadori Invia a Ammutadori un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo forum è una fonte inesauribile di notizie.. grazie a tutti.

Saludi e Trigu
http://www.contusu.it





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Monserrato  ~  Messaggi: 1285  ~  Membro dal: 15/11/2006  ~  Ultima visita: 11/08/2015 Torna all'inizio della Pagina

EdoSardo

Utente Medio


Inserito il - 04/02/2007 : 19:39:45  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di EdoSardo Invia a EdoSardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aggiungo qualcosa anche io riguardo i restauri di vasi con grappe di piombo. Questa tecnica è documentata in Sardegna sin dall' età del rame, la cultura di Monte Claro conosceva già questa tecnica 1500 anni prima degli ziri di Villanovaforru che ci ha mostrato, giustamente, quattromori. Anche le prime pratiche metallurgiche sono più antiche di quello che si credesse qui in Sardegna, diversamente da quanto si pensava in passato.
A shardanaeo 2 precisazioni sulle sue affermazioni.
In diversi casi i nuraghi vengono costruiti DOPO la costruzione del villaggio, vedi il Talei di Sorgono.
I reperti ritrovati nei nuraghi sono dello stesso tipo dei materiali rinvenuti nei villaggi ma anche in ripari sotto roccia o grotte naturali.
A Barumini non tutto il villaggio è successivo al nuraghe, ci sono capanne coeve.
Certi nuraghi vengono costruiti con pietre di piccola e media dimensione legate con malta, vedi il Nurdole di Orani.
I nuraghi non sono costruiti a secco, masso sopra masso, questo è un luogo comune che gira in Sardegna da più di un secolo grazie a certi accademici che hanno fatto scuola. La tecnica è più assimilabile a quella "a sacco", con 2 giri di massi e all' interno pietre piccole miste a terriccio. Quasi tutti i nuraghi hanno inoltre le murature con tracce di malta negli interstizi tra una pietra e l' altra, e all' interno le camere erano intonacate. Non erano mica scemi i nostri progenitori...




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 371  ~  Membro dal: 28/12/2006  ~  Ultima visita: 02/03/2011 Torna all'inizio della Pagina

EdoSardo

Utente Medio


Inserito il - 10/06/2007 : 19:32:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di EdoSardo Invia a EdoSardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aspetto risposta, negativa o affermativa che sia!!!



 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 371  ~  Membro dal: 28/12/2006  ~  Ultima visita: 02/03/2011 Torna all'inizio della Pagina

shardanaleo

Utente Attivo



Inserito il - 11/06/2007 : 08:22:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di shardanaleo Invia a shardanaleo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Caro Edo... la risposta la sai già... se poi tu aggiungi che
"Quasi tutti i nuraghi hanno inoltre le murature con tracce di malta negli interstizi tra una pietra e l' altra, e all' interno le camere erano intonacate. Non erano mica scemi i nostri progenitori......

beh! meno male che qualcuno sostiene che è Melis a scrivere romanzi!

"SOS SHARDANA RIBELLES KI NEMOS PODET BINKERE" (RAMESSU II)
www.shardana.org




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: SETZU  ~  Messaggi: 602  ~  Membro dal: 23/04/2006  ~  Ultima visita: 11/04/2009 Torna all'inizio della Pagina

EdoSardo

Utente Medio


Inserito il - 28/06/2007 : 10:06:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di EdoSardo Invia a EdoSardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Una risposta negativa, oppure una critica, è sempre meglio di niente! Altrimenti si finisce come a certi convegni dove, anche chi non è d' accordo con certe ipotesi non lo dice e anzi, alla fine dell' intervento del relatore, applaude, in modo da non inimicarsi nessuno!
Gli accesi dibattiti di questo forum sono sempre benvenuti, l' importante è capire che dietro non ci sono beghe personali, ma soltanto voglia di verità. Camere di nuraghi e di capanne nuragiche hanno restituito, durante lo scavo, argilla concotta con tracce di incannucciato. Vuol dire che internamente tali strutture erano intonacate. Questo è un dato, non è un romanzo caro Leo. Non è neanche una ipotesi, altrimenti avrei usato il condizionale. Tu pensi che chi ha scavato tali strutture si sia inventato tali dati? allora dillo ma non rimanere sul vago dicendo che scrivo romanzi, altrimenti la voglia di verità mi pare non c' entri niente!




 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~  Messaggi: 371  ~  Membro dal: 28/12/2006  ~  Ultima visita: 02/03/2011 Torna all'inizio della Pagina

Nemo Nemus

Nuovo Utente


Inserito il - 19/02/2012 : 21:29:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Nemo Nemus Invia a Nemo Nemus un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salute …
… per quanto concerne l’affermazione “… un intero villaggio nuragico, risalente al terzo millennio avanti Cristo. …” riportato nell’articolo citato all’inizio della discussione …
… qualcuno può indirizzarmi su notizie con maggiori chiarimenti riguardanti le modalità di attribuzione della datazione? …




  Firma di Nemo Nemus 
Kastiu, Biu, Intendu e Askuttu: ...

 Regione Liguria  ~ Prov.: La Spezia  ~ Città: Sarzana  ~  Messaggi: 2  ~  Membro dal: 19/02/2012  ~  Ultima visita: 24/11/2012 Torna all'inizio della Pagina

pollo mannaro

Utente Medio


Inserito il - 04/03/2012 : 21:47:40  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Nemo Nemus ha scritto:

Salute …
… per quanto concerne l’affermazione “… un intero villaggio nuragico, risalente al terzo millennio avanti Cristo. …” riportato nell’articolo citato all’inizio della discussione …
… qualcuno può indirizzarmi su notizie con maggiori chiarimenti riguardanti le modalità di attribuzione della datazione? …



Ma ti pare che il sito citato abbia rilevanza? Ajò!
Un semplice errore, se ne sentono/ leggono tanti...




 Regione Estero  ~ Città: Atlantide  ~  Messaggi: 450  ~  Membro dal: 25/12/2010  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Trambuccone
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 04/03/2012 : 23:32:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Trambuccone Invia a Trambuccone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma ti pare che il sito citato abbia rilevanza? Ajò!
Un semplice errore, se ne sentono/ leggono tanti...


Chissà cosa salterebbe fuori se si dovessero raccogliere tutti gli errori riportati da giornali e media....

Una sequipedale Tregatti di errorrori.....

T.





Modificato da - Trambuccone in data 04/03/2012 23:52:02

  Firma di Trambuccone 
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum......et tertia non datum.

 Regione Sardegna  ~ Città: Nord Sardegna  ~  Messaggi: 1509  ~  Membro dal: 16/09/2007  ~  Ultima visita: 07/09/2013 Torna all'inizio della Pagina

Trambuccone
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 07/03/2012 : 00:51:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Trambuccone Invia a Trambuccone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ma ti pare che il sito citato abbia rilevanza? Ajò!
Un semplice errore, se ne sentono/ leggono tanti.


Purtroppo poi la gente ci crede alle "informazioni"... Eh! "E' uscito sul giornale!"
E non sarebbe il caso che certi giornalisti si stuvonassero accuratamente le orecchie prima di andare alle conferenze stampa???

T.





  Firma di Trambuccone 
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum......et tertia non datum.

 Regione Sardegna  ~ Città: Nord Sardegna  ~  Messaggi: 1509  ~  Membro dal: 16/09/2007  ~  Ultima visita: 07/09/2013 Torna all'inizio della Pagina

pollo mannaro

Utente Medio


Inserito il - 07/03/2012 : 09:27:43  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Trambuccone ha scritto:
Purtroppo poi la gente ci crede alle "informazioni"... Eh! "E' uscito sul giornale!"
E non sarebbe il caso che certi giornalisti si stuvonassero accuratamente le orecchie prima di andare alle conferenze stampa???

T.

A volte non è cattiva informazione ma orientamento ideologico. La gazzarra sui “giganti” di Monte Prama ne è un buon esempio (oppure le sciocchezze su Atlantide/Atlantikà, passando per le bizzarre esternazioni di Ugas sull’”Ugnone”).
Purtroppo in Sardegna archeologia e ideologia vanno di pari passo!





Modificato da - pollo mannaro in data 07/03/2012 09:45:10

 Regione Estero  ~ Città: Atlantide  ~  Messaggi: 450  ~  Membro dal: 25/12/2010  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Ario Gesbis

Nuovo Utente


Inserito il - 07/03/2012 : 09:53:26  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
pollo mannaro ha scritto:
Purtroppo in Sardegna archeologia e ideologia vanno di pari passo!




È verissimo. Da tempo segnalo i pericoli derivanti da un uso distorto della storia e dell’archeologia per la creazione di stereotipi (i “sardi invincibili” ad esempio o i “sardi sempre primi”, dalla statuaria in poi) funzionali alla creazione di una pretesa ”identità nazionale” a volte chiamata “sardità” (concetto che può diventare pericoloso).
Vorrei ricordare una frase di Amartya Sen:
“[…] l’identità può uccidere, uccidere con trasporto.”
(da Identità e violenza, 2006)




 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Chieri  ~  Messaggi: 15  ~  Membro dal: 24/10/2011  ~  Ultima visita: 22/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Trambuccone
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 07/03/2012 : 22:20:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Trambuccone Invia a Trambuccone un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Gesbis
Purtroppo molti non hanno gli strumenti adatti per accorgersene. Nemmeno quando vengono avvertiti. Anzi, ci sguazzano felicemente.

T.





  Firma di Trambuccone 
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum......et tertia non datum.

 Regione Sardegna  ~ Città: Nord Sardegna  ~  Messaggi: 1509  ~  Membro dal: 16/09/2007  ~  Ultima visita: 07/09/2013 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione  
Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000