Forum Sardegna - "Il fotografo dei rapaci" Domenico Ruiu
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: In località "S'Acqua Cotta" a dieci chilometri da Villasor vi è una sorgente tra le più antiche del Campidano. Già migliaia di anni fa, le popolazioni nomadi beneficiavano degli effetti di quest'acqua durante la transumanza.
Essa è un'acqua termale che sgorga a una temperatura di circa 46° c. perché a poco più di mille metri sotto il livello del mare alcuni serbatoi vulcanici emettono gas e vapori che la mineralizzano.



 Tutti i Forum
 Libri di Sardegna
 Ambiente - Località - Guide
 "Il fotografo dei rapaci" Domenico Ruiu
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 2

Anto
Salottino
Utente Master


Inserito il - 04/03/2013 : 13:54:56  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Anto Invia a Anto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
....grazie Domenico...e informa anche chi vuole comprarsi il libro di portarsi una carriola, pesa una 30tina di chili.....ma è un gran bel libro. Baci anto






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2208  ~  Membro dal: 30/10/2008  ~  Ultima visita: 03/03/2016 Torna all'inizio della Pagina

sartinocchja
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 06/03/2013 : 12:51:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sartinocchja Invia a sartinocchja un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DedaloNur ha scritto:

sartinocchja ha scritto:

Per l’Aquila del Bonelli (Hieraaetus fasciatus), in Sardegna è ridotta a 3-4 coppie (???)





piange il cuore anche a me Dedalo … non resta che confidare in una reintroduzione delle specie estinte o in via d’estinzione (gipeto, avvoltoio monaco ecc) nel territorio isolano ad opera degli organi competenti.







  Firma di sartinocchja 
“(…) Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” Antoine De Saint-Exupéry
“Osare è la forza più grande …” Selene

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 609  ~  Membro dal: 21/11/2010  ~  Ultima visita: 17/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

sartinocchja
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 06/03/2013 : 12:55:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sartinocchja Invia a sartinocchja un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Paradisola ha scritto:

Presentazione del libro di Domenico Ruiu a Nuoro il 9 marzo




... forse Paradisola lo si può segnalare anche nella sezione eventi, grazie

altra bellissima immagine


Qua è possibile trovare altre informazioni sul libro:
http://longufresu.blogspot.it/2013/...astores.html


@ ciao cara Anto







  Firma di sartinocchja 
“(…) Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” Antoine De Saint-Exupéry
“Osare è la forza più grande …” Selene

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 609  ~  Membro dal: 21/11/2010  ~  Ultima visita: 17/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 10/03/2013 : 00:09:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ci sono donne e uomini fortunati e coraggiosi che scelgono di inseguire i sogni. Che capiscono che una vita senza emozioni è come una stazione desolata dove non si fermerà più alcun treno.

Domenico Ruiu è uno di essi, e io credo che per questo egli sappia volare: in caso contrario, qualcuno dovrà spiegarmi come fa a immortalare in quel modo i suoi amatissimi rapaci.

Era commosso, stasera, a conclusione di una serata che ha visto l’auditorium dell’Università nuorese gremito all’inverosimile, con un bel po’ di pubblico che, non potendo presenziare in aula, ha affollato il vasto atrio, nella vana speranza che qualcuno lasciasse il proprio posto, poco importa se in piedi.

<Una massiccia partecipazione>: così l’ha definita, stupito, Francesco Petretti, il conduttore di “Geo&Geo”, mentre raccontava gli incanti e gli odori che l’hanno avvolto appena ha toccato il suolo sardo, così vicino eppure così diverso e particolare, dove già spunta il fiore di qualche asfodelo e nell’aria si indovina il profumo dell’elicriso, del cisto, del rosmarino, e si assiste con naturalezza alle evoluzioni del falco pescatore nello stagno che costeggia la strada.
Lucido e pragmatico, ha ripetuto ciò che sappiamo ma spesso scordiamo: tutto ciò costituisce una importante risorsa economica.

Chissà se siamo prigionieri della libertà degli uccelli, come è stato detto: quel che è certo è che Domenico Ruiu sa raccontare e trasmettere le proprie emozioni e le proprie passioni, che quando ascoltiamo in limba pare penetrino persino di più.
Questioni ancestrali, credo.

La presenza dei magnifici rapaci è stata constante: magistrale- e non solo per il suo ruolo- Attilio Mastino, con il suo excursus nelle pagine della Deledda, di Sebastiano Satta, di Montanaru e di Plinio il Vecchio che descrivono questi uccelli, per planare poi sulla simbologia romana dell’aquila.

Formidabili le immagini dei rapaci proiettate sullo schermo e accompagnate dalle note di Piero Marras: volavano anch’esse, spegnendosi solo al momento dell’abbraccio tra i due grandi maestri, artisti delle immagini e della musica.











Modificato da - Adelasia in data 10/03/2013 00:17:09

  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

DedaloNur
Salottino
Utente Master



Inserito il - 10/03/2013 : 01:00:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di DedaloNur Invia a DedaloNur un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a presenza dei magnifici rapaci è stata constante: magistrale- e non solo per il suo ruolo- Attilio Mastino, con il suo excursus nelle pagine della Deledda, di Sebastiano Satta, di Montanaru e di Plinio il Vecchio che descrivono questi uccelli, per planare poi sulla simbologia romana dell’aquila.

che bella descrizione Adelasia....mi sarebbe tanto piaciuto esserci... faranno altre prensentazioni in altri posti che voi sappiate?

Ho messo il grassetto di sopra perchè l'aquila romana magari dev'esser apparsa una strana nota in coda all'excursus su Satta e Deledda, mi porta a chiedere cos'abbia detto







  Firma di DedaloNur 
Freddie Mercury - In My Defence
http://www.youtube.com/watch?v=4TgX...ture=related

"La parola è un'ala del silenzio"Neruda.

“Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!” Dante Alighieri

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sassari  ~  Messaggi: 2565  ~  Membro dal: 15/09/2008  ~  Ultima visita: 07/10/2014 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 10/03/2013 : 10:22:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie, sei sempre molto gentile.

Il riferimento all'aquila romana non strideva, così come quello a Plinio il Vecchio: non poteva, Attilio Mastino, storico e professore di storia romana prima ancora che Magnifico Rettore, non personalizzare il proprio intervento, peraltro intercalato da frequenti richiami alla sua Bosa e ai suoi grifoni.

Non so se ci saranno altre presentazioni del libro...






  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

Anto
Salottino
Utente Master


Inserito il - 10/03/2013 : 20:30:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Anto Invia a Anto un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@Adelasia






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2208  ~  Membro dal: 30/10/2008  ~  Ultima visita: 03/03/2016 Torna all'inizio della Pagina

sartinocchja
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 12/03/2013 : 10:08:08  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sartinocchja Invia a sartinocchja un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Adelasia ha scritto:

Ci sono donne e uomini fortunati e coraggiosi che scelgono di inseguire i sogni. Che capiscono che una vita senza emozioni è come una stazione desolata dove non si fermerà più alcun treno.

Domenico Ruiu è uno di essi, e io credo che per questo egli sappia volare: in caso contrario, qualcuno dovrà spiegarmi come fa a immortalare in quel modo i suoi amatissimi rapaci.

Era commosso, stasera, a conclusione di una serata che ha visto l’auditorium dell’Università nuorese gremito all’inverosimile, con un bel po’ di pubblico che, non potendo presenziare in aula, ha affollato il vasto atrio, nella vana speranza che qualcuno lasciasse il proprio posto, poco importa se in piedi.

<Una massiccia partecipazione>: così l’ha definita, stupito, Francesco Petretti, il conduttore di “Geo&Geo”, mentre raccontava gli incanti e gli odori che l’hanno avvolto appena ha toccato il suolo sardo, così vicino eppure così diverso e particolare, dove già spunta il fiore di qualche asfodelo e nell’aria si indovina il profumo dell’elicriso, del cisto, del rosmarino, e si assiste con naturalezza alle evoluzioni del falco pescatore nello stagno che costeggia la strada.
Lucido e pragmatico, ha ripetuto ciò che sappiamo ma spesso scordiamo: tutto ciò costituisce una importante risorsa economica.

Chissà se siamo prigionieri della libertà degli uccelli, come è stato detto: quel che è certo è che Domenico Ruiu sa raccontare e trasmettere le proprie emozioni e le proprie passioni, che quando ascoltiamo in limba pare penetrino persino di più.
Questioni ancestrali, credo.

La presenza dei magnifici rapaci è stata constante: magistrale- e non solo per il suo ruolo- Attilio Mastino, con il suo excursus nelle pagine della Deledda, di Sebastiano Satta, di Montanaru e di Plinio il Vecchio che descrivono questi uccelli, per planare poi sulla simbologia romana dell’aquila.

Formidabili le immagini dei rapaci proiettate sullo schermo e accompagnate dalle note di Piero Marras: volavano anch’esse, spegnendosi solo al momento dell’abbraccio tra i due grandi maestri, artisti delle immagini e della musica.





… fantastico, grazie Adelasia per il bel report, arriva tutta la passione di questo grande fotografo ... “l’uomo che sussurrava alle aquile” … per questo mondo!


Vi segnalo un altro bellissimo documentario: La Sardegna di Domenico Ruiu. ... " come dire fermi tutti che ora vi faccio vedere io che cosa diavolo di bellezza è la mia terra. Mi sembra di sentire la sua voce ed è un peccato che non conosca il sardo e tanto meno lo parli perché mi affascina sempre l´intercalare barbaricino di un uomo come Domenico, sardo negli occhi celesti e nello sguardo indagatore. Ed ecco allora che apro le pagine e sfoglio andando avanti e indietro, capitolo mare, capitolo montagna, via da una costa all´altrada un paesaggio mozzafiato all´altro. Questa che sfoglio è la summa di un lavoro instancabile e trentennale di un naturalista vero, prima cacciatore di cinghiali, poi scarpinatore di montagne, uomo di aquile, di mufloni, di cervi, di grifoni. (dalla prefazione di Fabrizio Carbone)



@Dedalo al momento non sono segnalati altri incontri, puoi tenerti aggiornato consultando il sito di Ruiu http://www.domenicoruiu.it/ un caro saluto







  Firma di sartinocchja 
“(…) Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” Antoine De Saint-Exupéry
“Osare è la forza più grande …” Selene

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 609  ~  Membro dal: 21/11/2010  ~  Ultima visita: 17/01/2014 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione  
Pagina Precedente
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000