Forum Sardegna - mtDNA e dinamiche di popolazione nella Sardegna SW
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: Il nuraghe Ura 'e Sole che si trova sulla sommità di Bruncu Nurage nel territorio comunale di Desulo, rappresenta il nuraghe che si trova alla maggiore altitudine della Sardegna: ben 1331 metri sopra il livello del mare!
Seguono il nuraghe Orotzeris (al confine fra i territori comunali di Talana e Villagrande Strisaili) con 1268 m. s.l.m., quindi il Nuraghe Nostra Signora de Su Monte (Fonni; 1252 m. s.l.m.), il complesso nuragico di Ruinas (Arzana; famoso per il villaggio nuragico più in alto della Sardegna 1205 m. s.l.m.) e il recinto megalitico di Santa Vittoria (Esterzili; 1200 m. s.l.m.).



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Archeologia in Sardegna
 mtDNA e dinamiche di popolazione nella Sardegna SW
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 6

maurizio feo
Salottino
Utente Master



Inserito il - 18/03/2012 : 20:40:38  Link diretto a questa risposta
Il problema etico è anche di pertinenza dell'Internet.
C'è chi dice che: "Sull'Internet c'è tutto".

Non è affatto così: nell'Internet "C'è solamente quello che ci hanno voluto mettere". Nei modi e nelle forme che conosceva l'autore.
Basta controllare una "voce" di Wikipedia (fonte mediamente affidabile, in certi casi, poco o pochissimo in altri), in Italiano ed in Inglese, oppure in francese: si noterà che talvolta lo stesso argomento è trattato in modo completamente differente nelle lingue diverse, come se esistessero verità differenti.
Nella versione Inglese, dopo una lunga lista di riferimenti bibliografici (sempre più abbondante di quelli che compaiono nella versione italiana), compaiono quattro valutazioni che (se vuole) il lettore può compilare, circa:
1) affidabilità
2) oggettività
3) completezza
4) chiarezza di scrittura
Nella versione Italiana non esiste la possibilità di dare un voto (che in molti temi "influenzati" sarebbe molto scarso davvero!)

Fatte le debite proporzioni, anche il mondo accademico presenta i medesimi difetti, al confronto.
Peccato.







  Firma di maurizio feo 
Beni: ti naru unu contu...

 Regione Emilia Romagna  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 2962  ~  Membro dal: 11/01/2008  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

pollo mannaro

Utente Medio


Inserito il - 19/03/2012 : 13:16:40  Link diretto a questa risposta
@feo

Fai un salto su Kissa Qani: ci sono novità.







 Regione Estero  ~ Città: Atlantide  ~  Messaggi: 450  ~  Membro dal: 25/12/2010  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 20/03/2012 : 22:07:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato
maurizio feo ha scritto:

@ Adelasia:

Bentornata tra noi! E' un grande piacere...

Ma se la serietà potesse essere normata, anche molti "dialoghi" avvenuti tra queste pagine del Forum non ci sarebbero mai stati (e molte censure non avrebbero avuto motivo di essere, non credi?).

Comunque, nel caso specifico sono interamente daccordo con te.



Grazie, Maurizio: ben ritrovato!

Naturalmente la mia era una provocazione...






  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

Ario Gesbis

Nuovo Utente


Inserito il - 21/03/2012 : 15:40:45  Link diretto a questa risposta
Adelasia ha scritto:

[quote]


Ho notato (mi secca molto scendere nei particolari citando questa o quell'altra tesi.... donc evito) il pressapochismo linguistico ( giusto per utilizzare un eufemismo) di tesi encomiate anche qui e altrove coronate, ahimè, da un “griffato” 110 e lode accademico che, mi accorgo dopo averle lette, vale quanto il due di briscola.


Hai ragione ma in questo caso un lessico errato causa danni ben peggiori che non un semplice errore scientifico.
Ad esempio la parte storica della tesi è fatta malissimo, ma sono gli errori nel settore della genetica che manifestano una mentalità razzista.
Credo che segnalarlo sia positivo.






 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Chieri  ~  Messaggi: 15  ~  Membro dal: 24/10/2011  ~  Ultima visita: 22/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

maurizio feo
Salottino
Utente Master



Inserito il - 21/03/2012 : 19:09:45  Link diretto a questa risposta
Vorrei aggiungere qualche mia personale considerazione, non "tecnica", né davvero scientifica, bensì solamente di natura forse antropologica, affidandomi (del tutto a naso, temo) al senso comune.

Mi ricordo che - negli studi di popolazione sulla litiasi urinaria - si notò presto che alcune etnie non erano quasi mai affette da litiasi renale (Bantu ed aborigeni australiani, ad esempio, ma l'elenco comprende numerose altre etnie isolate e considerate primitive).

Istintivamente ed ingenuamente (bel vocabolo: giustifica quasi tutto), si pensò subito ad un "fattore protettivo" ereditario che quelle popolazioni "dovevano" possedere...
Faccio notare però che questa ipotesi era ed è - di fatto - un pensiero razzista. Esso può anche essere innocente e assolutamente non inteso a fare una discriminazione di valore biologico tra esseri umani (quindi, non inteso ad offendere alcuno) e può servire come "ipotesi di lavoro" per una ricerca che (se eseguita correttamente) negherà ogni sua validità, come infatti è successo.
Ma un pensiero razzista resta tale anche se esso lo è inconsapevolmente, naturalmente, istintivamente, spontaneamente e senza alcuna malizia. Si tratta di un pensiero errato, che deve esere corretto.

Noi tutti - è la dura realtà quotidiana - siamo fatti così: siamo spontaneamente, istintivamente tutti razzisti ed è facile per noi formulare pensieri che sono intrisi di razzismo.
Solamente, accade che
- Alcuni di noi ci ragionano sopra, ponderano e pensano al "problema razziale" (che esiste, è presente e non è facilmente superato o superabile), anche perché forse sono immediatamente più sensibili ad esso.
- Altri no, non ci pensano e "non l'hanno presente", né si accorgono di essere - talvolta - razzisti "in modo involontario".
- Altri ancora formulano attivamente pensieri costruiti sulla discriminazione su base biologica, che è un abominio in sè e molti altri ne genera con l'andar del tempo.

Per quanti riguarda la litiasi, la questione è già da tempo risolta: la dieta "povera" (povera di grassi animali e di zuccheri e ricca di fibre) delle popolazioni primitive elimina di fatto la litiasi renale .
Di questo si ebbe una brutale conferma, quando l'Europa dovette sperimentare a proprie spese, un lungo periodo di "dieta povera" involontaria durante l'ultima guerra mondiale: la litiasi renale virtualmente scomparve per alcuni anni.
Poi finalmente riprese, con la ripresa economica che determinò nuovamente l'ipernutrizione della dieta occidentale.,.
La "prova del nove" di questo assunto fu data dal fatto che i rappresentanti di popolazione "primitive", che s'integravano nella società occidentale e ne assumevano la dieta ipercalorica, presentavano la stessa incidenza di litiasi renale degli occidentali... oltre a tutte le altre caratteristiche che ne conseguono: obesità, iperlipemia, ipercolesterolemia, ipertensione, maggiore morbilità e mortalità per infarto etc etc.

Malgrado molti altri esperimenti e dimostrazioni a livello mondiale - atti a spazzarne via ogni residuo - il razzismo invece è rimasto, perché esso è innato in noi (una tesi della quale sono più che convinto). Bisogna pensarci bene e riconoscerlo sempre e subito, in quanto porta a comportamenti e punti di vista molto ingiusti. (Esula molto dall'argomento di questo post la trattazione di tutte le nefaste conseguenze dello stesso razzismo).

Quindi la revisione dei termini, ma prima di tutto - molto più importante - la correzione di alcuni precisi metodi e procedure e presupposti di base, come qualcuno consiglia, possono senz'altro servire per l'articolo citato.

Ma suggerisco che davvero il fattore di gran lunga più importante e fondamentale si trovi nella mente e nelle convinzioni più intime di che ha scritto e controllato quei termini e seguito quei metodi: alcune espressioni - come ha sottolineato mi sembra Robur_q - sono censurabili persino in un discorso da salotto in quanto offensive del buon senso, figurarsi quindi in una pubblicazione scientifica.

Credo che sia giusto parlarne: non è certamente accanimento contro una persona (che tra l'altro non conosco affatto). Si tratta solamente di un esempio da indicare come cattivo, una strada da non seguire.








Modificato da - maurizio feo in data 21/03/2012 19:14:26

  Firma di maurizio feo 
Beni: ti naru unu contu...

 Regione Emilia Romagna  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 2962  ~  Membro dal: 11/01/2008  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

robur.q

Utente Senior



Inserito il - 21/03/2012 : 21:26:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di robur.q Invia a robur.q un Messaggio Privato
Concordo con tutto ciò che hai scritto: il razzismo, lo stigma, è una semplificazione innata e spontanea, persino utile in situazioni di pericolo o di scarse conoscenze e riferimenti. E non bisogna stancarsi di farlo notare a chi spontaneamente non se ne accorge. Chi non vuole accorgersene, è meglio lasciarlo al suo inutile pascolo. (perdona la sintassi traballante )





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: assemini  ~  Messaggi: 1124  ~  Membro dal: 06/06/2009  ~  Ultima visita: 04/05/2013 Torna all'inizio della Pagina

Ario Gesbis

Nuovo Utente


Inserito il - 22/03/2012 : 09:34:43  Link diretto a questa risposta
robur.q ha scritto:

Concordo con tutto ciò che hai scritto: il razzismo, lo stigma, è una semplificazione innata e spontanea, persino utile in situazioni di pericolo o di scarse conoscenze e riferimenti. E non bisogna stancarsi di farlo notare a chi spontaneamente non se ne accorge. Chi non vuole accorgersene, è meglio lasciarlo al suo inutile pascolo. (perdona la sintassi traballante )

Mi permetto di dissentire: rispondere al razzismo è più un dovere che un diritto, proprio nei confronti di chi fa finta di nulla a favore di chi non se ne rende conto.
Guarda questa roba comparsa proprio in questo forum.

DedaloNur ha scritto:
I sardi, uno tra i più antichi popoli d'Europa, sono di conseguenza i custodi della più remota storia dell'Europa occidentale…


Fa ancora bella mostra di sé nonostante le ovvie implicazioni razziste: non esistono «popolazioni più antiche di altre» e non è solo un errore scientifico, esattamente come nella tesi di laurea di cui parliamo.
Forse sarebbe il caso di prestare maggiore attenzione, di segnalarlo. Il razzismo non è solo quello conclamato, il più semplice da contrastare, ma si nasconde nelle frasi apparentemente innocue.
La discussione nel sito di Kissa Qani ha coinvolto un ricercatore del CERN (Marco Pruna) non il primo venuto: sono davvero problemi seri!

Saluti






Modificato da - Ario Gesbis in data 22/03/2012 09:35:23

 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Chieri  ~  Messaggi: 15  ~  Membro dal: 24/10/2011  ~  Ultima visita: 22/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Trambuccone
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 22/03/2012 : 16:20:17  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Trambuccone Invia a Trambuccone un Messaggio Privato
@ Gesbis

Lei ha ragione da vendere. Ma mi duole ricordarle che si può condurre l'equide all'acqua ma non si può obbligarlo a bere...

T.







  Firma di Trambuccone 
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum......et tertia non datum.

 Regione Sardegna  ~ Città: Nord Sardegna  ~  Messaggi: 1509  ~  Membro dal: 16/09/2007  ~  Ultima visita: 07/09/2013 Torna all'inizio della Pagina

maurizio feo
Salottino
Utente Master



Inserito il - 22/03/2012 : 18:16:37  Link diretto a questa risposta
Sono convinto che tutti noi qui, la pensiamo così: che sia un dovere E un diritto, insieme.

Ario: più volte le affermazioni errate e tendenziose sono state criticate, qui.
Ma chi modera o non è in grado (poco tempo?, competenze diverse? conoscenze insufficienti?) o in certi casi (forse, addirittura? fatico a crederlo) non vuole intervenire.

Così si finisce per censurare i motti di spirito goliardici ed i "fuori tema", ma non frasi orribili come quella che segnali tu: è un errore che personalmente ho segnalato al Gestore di questo Forum, anche ultimamente.

Si preferisce tenersi un "built-in troll" tutto personale.
Ma - naturalmente - è un vero sardo!







Modificato da - maurizio feo in data 22/03/2012 18:19:44

  Firma di maurizio feo 
Beni: ti naru unu contu...

 Regione Emilia Romagna  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 2962  ~  Membro dal: 11/01/2008  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

pollo mannaro

Utente Medio


Inserito il - 22/03/2012 : 20:42:25  Link diretto a questa risposta
Ritornando al tema di discussione (la tesi di laurea) segnalo che la discussione conclusa su Kissa Qani ha avuto un seguito bizzarro: Marco Pruna ha pubblicato una riflessione sul proprio blog:

http://www.adamarras.eu/quarkonio/?p=238

Ciò che vedo di bizzarro è che Pruna sviluppa un ragionamento ineccepibile a partire da premesse errate (alcuni errori di metodo e merito compiuti nei commenti nel blog Kissa Qani).

Comunque (a mio avviso) da leggere.

Sull'osservaziopne di Ario e la risposta di Maurizio non posso che concordare, con un poco di amarezza. Interessarsi di storia dovrebbe aiutare ad evitare di commettere nuovamente errori antichi; se poi gli errori distano poco più di mezzo secolo (quindi antichi non sono) non si sa cosa pensare!






Modificato da - pollo mannaro in data 22/03/2012 20:44:14

 Regione Estero  ~ Città: Atlantide  ~  Messaggi: 450  ~  Membro dal: 25/12/2010  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 22/03/2012 : 21:10:05  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato
Ario Gesbis ha scritto:


Mi permetto di dissentire: rispondere al razzismo è più un dovere che un diritto, proprio nei confronti di chi fa finta di nulla a favore di chi non se ne rende conto.
Guarda questa roba comparsa proprio in questo forum.

DedaloNur ha scritto:
I sardi, uno tra i più antichi popoli d'Europa, sono di conseguenza i custodi della più remota storia dell'Europa occidentale…


Fa ancora bella mostra di sé nonostante le ovvie implicazioni razziste....
Forse sarebbe il caso di prestare maggiore attenzione, di segnalarlo.


E certo che si dovrebbe sorvegliare meglio il forum per snidare tali affermazioni ostentamente discriminanti, intolleranti e razziste....

Ma dai, Ario!!!

P.S.-"I Sardi sono fra i popoli più antichi d'Europa" era il tema di una conferenza organizzata da quei razzistoni della Soprintendenza per i Beni Archeologici per le province di Sassari e Nuoro.
Non c'è più religione!








Modificato da - Adelasia in data 22/03/2012 21:31:00

  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2880  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 14/04/2017 Torna all'inizio della Pagina

Trambuccone
Salottino
Utente Senior



Inserito il - 22/03/2012 : 21:40:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Trambuccone Invia a Trambuccone un Messaggio Privato
Nella discussione citata in "his defence" non c'è nessunissimo riferimento alla conferenza di Sassari... Fatta magari con un titolo provocatorio proprio per estirpare delle idee errate.

T.







Modificato da - Trambuccone in data 22/03/2012 21:43:56

  Firma di Trambuccone 
Errare humanum est, perseverare autem diabolicum......et tertia non datum.

 Regione Sardegna  ~ Città: Nord Sardegna  ~  Messaggi: 1509  ~  Membro dal: 16/09/2007  ~  Ultima visita: 07/09/2013 Torna all'inizio della Pagina

Ario Gesbis

Nuovo Utente


Inserito il - 22/03/2012 : 22:15:47  Link diretto a questa risposta
@Adelasia,

proprio quello che dici rafforza ciò che affermo. Cerco di spiegarmi.

La frase che citi tu, il «popolo antico» è un errore scientifico grave in genetica. Né ci sono categorie antropologiche definibili in tal modo o alcuna maniera scientifica di definire l’«età» di un «popolo».
Il problema è che ciò che si intende per «popolo» (ad esempio gli Etruschi) in Archeologia è una convenzione che nulla ha a che vedere con la percezione dei non specialisti riguardo lo stesso termine. Nessuno degli archeologi di Sassari intendeva (in tutta evidenza, se hai assistito ai lavori) l’accozzaglia di stereotipi che ci vogliono leggere coloro che usano dati decontestualizzati per giustificare atteggiamenti razzisti (tipo i sardi depositari dell’antica civiltà etc etc!)

Il problema è lo stesso della tesi di cui stiamo parlando: si parte da un errore sintattico enorme (il «popolo antico») e si veicola un messaggio pesantemente razzista. Se prendi un archeologo di Sassari, gli sottoponi il problema e gli chiedi il senso di ciò che intendono, non ci troverai le frasi che trovi nel discorso da cui ho preso la più breve citazione (un insieme pazzesco di stereotipi). Ti suggerisco di rileggerlo.

E’ esattamente ciò che dico, la differenza tra le frasi sparse prese da un contesto in cui hanno un senso per poi trasferirle in un altro per giustificare un messaggio razzista. Proprio per questo il post pubblicato su Kissa Qani suggerisce maggiore attenzione negli ambiti scientifici, perché c’è chi non aspetta altro per usare le inesattezze lessicali per leggere ciò che vuole.

Se mi posso permettere, anche la tua reazione che tende a minimizzare segue lo stesso binario (non te ne faccio una colpa, è solo una constatazione): il titolo che citi è sbagliato perché non tiene conto del fatto che chiunque può leggerlo, quindi non ci si può giustificare dicendo che si voleva dire tutt’altro. Io sostengo che anche la scienza dovrebbe fare attenzione (soprattutto in discipline così scivolose come archeologia, storia e genetica)
Per concludere, ti faccio notare che non è solo una mia fissazione. Negli stati uniti, dove il politically correct raggiunge dettagli che non neppure immaginiamo, un titolo come quello che dici tu avrebbe sollevato una discussione e, forse, un chiarimento. Qualcuno avrebbe fatto notare che non ci sono «popoli antichi» (espressione abusata anche nei mezzi di informazione) e sarebbe stata l’occasione per parlarne e chiarire.
Quindi gli archeologi non sono razzistoni (come scrivi tu) ma dovrebbero rendersi conto che possono generare espressioni razziste.
Il razzismo non è solo quello che parla di «razza» ma anche quello che cerca di trovare sinonimi apparentemente diversi ma con il medesimo significato, come dire: non si può dire «razza»? Allora usiamo «popolo» e facciamo seguire i soliti stereotipi.
Tutto qua.
In definitiva: sì, ti confermo che secondo me il discorso che ho citato è fortemente razzista e bisognerebbe tenerne conto, non giustificarlo.
Ciao.






 Regione Piemonte  ~ Prov.: Torino  ~ Città: Chieri  ~  Messaggi: 15  ~  Membro dal: 24/10/2011  ~  Ultima visita: 22/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

pollo mannaro

Utente Medio


Inserito il - 23/03/2012 : 10:53:48  Link diretto a questa risposta
@Adelasia,
per dare un contributo (spero costruttivo) alla discussione, faccio un copia-incolla da un link suggerito qualche tempo addietro da Trambuccone (da d’Oriano):

http://151.12.58.75/archeologia/ind...14&Itemid=14

Fenici, Indigeni, Greci, Cartaginesi, Romani, Vandali. Stratificazione e interazione culturale a Olbia (Sardegna) dall’VIII sec. a. C. al V d. C.

Verranno esaminate le varie modalità secondo le quali i gruppi etnico-culturali avvicendatisi nella movimentata storia di Olbia si sono rapportati a quelli che li avevano preceduti nel sito. Si affronteranno: a) le connessioni mediterranee del primo insediamento sorto ad opera dei Fenici e le sue relazioni con gli Indigeni (750-630 a.C.); b) il sostituirsi (cruento?) ai Fenici di Greci - probabilmente Focei in precoce proiezione occidentale un trentennio prima della fondazione della stessa Massalía - i loro contatti con le genti locali e la loro dipartita dal sito all’avvento di Cartagine in Sardegna (520 a.C.); c) il carattere di deduzione coloniale della città di fondazione cartaginese con l’apporto di genti libiche (340 a.C.) e i suoi rapporti mediterranei; d) l’inurbamento e integrazione in essa di abitanti dell’entroterra; e) i mutamenti introdotti da Roma nella struttura sociale, economica, culturale e urbanistica della città punica; f) il carattere multiculturale della compagine urbana romana; g) il cruento avvento dei Vandali che segna la fine della città antica.


Osserva la cura con la quale si parla di indigeni e gruppi etnico culturali. Non si parla di «sardi», perché erano «sardi» tutti quanti!! Questo è un buon esempio di come si dovrebbe trattare la materia per evitare equivoci (e contrapposizioni antiscientifiche), e non mi pare proprio che ci voglia chissà quale sforzo. Basterebbe una certa dose di buon senso.
Il razzismo si combatte in questo modo, affrontando il giorno-per-giorno e i dettagli del linguaggio.







 Regione Estero  ~ Città: Atlantide  ~  Messaggi: 450  ~  Membro dal: 25/12/2010  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

Paradisola

Amministratore




Inserito il - 23/03/2012 : 11:17:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Paradisola Invia a Paradisola un Messaggio Privato
Pollo Mannaro ti ricordo una delle regole del forum

E' vietato registrarsi a GenteDiSardegna con più di un nick, tranne che in casi particolari, reali e comprovati (esempio: presenza di un parente che usa lo stesso PC)

Qualora uno stesso utente utilizzi due utenze contemporaneamente, la seconda utenza in ordine di registrazione verrà bannata e l'utenza primaria sospesa fino all’accertamento delle motivazioni.


L'utente Ario Gesbis è stato bloccato attendo tue motivazioni.

Ho un bisogno ossessivo che qualcun'altro appoggi le mie opinioni non sarà una motivazione valida.

La discussione è momentaneamente sospesa.






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 9776  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 23/12/2018 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione  
Pagina Precedente
Nuovo Evento    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000