Forum Sardegna - Emergenza profughi - 7 centri sardi
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: L'unico capo del costume sardo confezionato con seta non importata dal continente e' la benda della veste femminile di gala di Orgosolo, detta " su lionzu".
Ancor oggi alcune donne si dedicano all'allevamento del baco da seta , che appartiene ad una varietà speciale, detta "Orgosolo" , i fili vengono tinti in trama con lo zafferano, che conferisce un bellissimo colore giallo ocra al caratteristico indumento.



 Tutti i Forum
 Varie dalla Sardegna
 Associazioni e iniziative No Profit
 Emergenza profughi - 7 centri sardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 8

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 03/04/2011 : 14:08:43  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Antoi ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

jomaru ha scritto:

Se verranno accolti 1400 profughi in Sardegna, non bisogna commettere l'errore di lasciarli (rinchiusi o a zonzo) con le mani in mano, bisogna trovar loro delle attività lavorative: vitto e alloggio in cambio di azioni di pubblica utilità.


Impossibile dare lavoro a loro dato che molti sardi sono disoccupati.

Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Allora si presume che debbano restare per molto tempo, visto che a crescere qualcosa ci vuole qualche mese, così è come darle la residenza...!!!


Hai ragione anche tu... ma l'Europa non aprirà mai le frontiere e tante bocche da sfamare costano.
Vogliono un futuro migliore, perfetto, facciamogli capire come si deve vivere in Italia: lavorando onestamente per mangiare.
Ovviamente il terreno non diventerà mai di loro proprietà ma gli permetterà di mangiare e capire come devono girare le cose qui in Italia.








 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 03/04/2011 : 15:42:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:

Antoi ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

jomaru ha scritto:

Se verranno accolti 1400 profughi in Sardegna, non bisogna commettere l'errore di lasciarli (rinchiusi o a zonzo) con le mani in mano, bisogna trovar loro delle attività lavorative: vitto e alloggio in cambio di azioni di pubblica utilità.


Impossibile dare lavoro a loro dato che molti sardi sono disoccupati.

Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Allora si presume che debbano restare per molto tempo, visto che a crescere qualcosa ci vuole qualche mese, così è come darle la residenza...!!!


Hai ragione anche tu... ma l'Europa non aprirà mai le frontiere e tante bocche da sfamare costano.
Vogliono un futuro migliore, perfetto, facciamogli capire come si deve vivere in Italia: lavorando onestamente per mangiare.
Ovviamente il terreno non diventerà mai di loro proprietà ma gli permetterà di mangiare e capire come devono girare le cose qui in Italia.

Non bisogna dar loro un lavoro, bisogna farli lavorare per il tempo che resteranno sul suolo sardo, è ben diverso: pulizia delle spiagge, pinete, sottobosco, strisce antincendio, argini e tante altre cose. Ripeto, cose utili in cambio di vitto e alloggio, diversamente, propendo per la versione sarda della massima bossiana "foera di ball"...













  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 03/04/2011 : 16:07:39  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
jomaru ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

Antoi ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

jomaru ha scritto:

Se verranno accolti 1400 profughi in Sardegna, non bisogna commettere l'errore di lasciarli (rinchiusi o a zonzo) con le mani in mano, bisogna trovar loro delle attività lavorative: vitto e alloggio in cambio di azioni di pubblica utilità.


Impossibile dare lavoro a loro dato che molti sardi sono disoccupati.

Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Allora si presume che debbano restare per molto tempo, visto che a crescere qualcosa ci vuole qualche mese, così è come darle la residenza...!!!


Hai ragione anche tu... ma l'Europa non aprirà mai le frontiere e tante bocche da sfamare costano.
Vogliono un futuro migliore, perfetto, facciamogli capire come si deve vivere in Italia: lavorando onestamente per mangiare.
Ovviamente il terreno non diventerà mai di loro proprietà ma gli permetterà di mangiare e capire come devono girare le cose qui in Italia.

Non bisogna dar loro un lavoro, bisogna farli lavorare per il tempo che resteranno sul suolo sardo, è ben diverso: pulizia delle spiagge, pinete, sottobosco, strisce antincendio, argini e tante altre cose. Ripeto, cose utili in cambio di vitto e alloggio, diversamente, propendo per la versione sarda della massima bossiana "foera di ball"...



Non tolgo il lavoro ai sardi. C'è tanta gente con figli disoccupata. Non tolgo il pane di bocca a loro !








 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 03/04/2011 : 16:40:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:
Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Si da il caso che questa opzione ce l´hanno anche in Tunisia e Marocco ... fatto é che loro cercano altro abbinato ad esempio al valore del denaro ... se in Europa lavori campi normale una famiglia, se fai sacrifici anche qualcosa in piú ... mentre ad es. in Marocco il tanto che guadagnano basta a malapena ... ma se lavorano in Europa e mandano i soldi a casa il valore é 1 x 10 !! Vedi la differenza ...
Io dico in fatto di guadagno che al sud Italia non é poi tanto differente che in Marocco !!!

Dico questo per sentito parlare da conoscenti marocchini ... in Marocco non piace il sistema sanitario ... simile a quello italiano ... se hai soldi vieni curato se no aspetti ! L´assistenza sanitaria te la devi gestire e devono provedere anche alla pensione.









  Firma di sarrabus72 

Valle di Oddoene

Dorgali (NU)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna



 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

sonos

Utente Attivo


Inserito il - 04/04/2011 : 12:15:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sonos Invia a sonos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si cerca di escluderlo forse perchè non ci fa onore, ma io invece in molte opinioni ci vedo del razzismo.
Ziama ci ha ricordato come venivamo visti noi italiani cent'anni fa, negli States eravamo considerati come i negri.
In quello che sto per scrivere, ancora Ziama potrà venirmi in aiuto: quanti latini irregolari (soprattutto messicani) ci sono negli Stati Uniti e quanti entrano clandestinamente nel paese ogni anno dalla frontiera meridionale? Guardate le cifre ufficiali e poi vi renderete conto che anche una nazione potente come gli USA riesce a far ben poco sul fronte immigrazione "regolare".

Io mi ricordo ancora il trattamento che subivano gli italiani non troppi decenni fa in Francia, Belgio, Germania, Svizzera. Si andava via (e si va ancora via) anche se il nostro paese non era in guerra, si cercava unicamente un avoro per poter vivere dignitosamente, ne più ne meno di quello che vogliono fare i migranti oggi.
Trovo grave paventare un'invasioni di 1.500.000 di persone dal nord Africa: il solito terrorismo preventivo per giustificare poi modi di operare indegni di una nazione civile e che si dice civilizzata. Sottolineo che in Egitto, la più popolosa nazione con 86 milioni di persone, c'è stato il rovesciamento del governo e di mmigrazioni non si è vista l'ombra. Così sarà anche in Libia: se si riuscisse a mandar via Gaddafi, che senso avrebbe per i locali andare via proprio nel momento di una ritrovata libertà? (oltrettutto in un paese ricco di petrolio e gas).
Ci avevano detto che sarebbero arrivati 50.000 persone, ne sono arrivate poco più di un decimo e per due mesi non si è riuscito a risolvere nulla se non con orribili ed indegne tendopoli, se poi prospetto ad un migrante il rimpatrio, è naturale che i problemi scoppino.

La favola dell'Europa che ci lascia soli è, appunto, una favola: chiedetevi chi è che paga il carburante per le imbarcazioni e per i velivoli che pattugliano l'area a sud della Sicilia. Senza i soldi europei (non vorrei sbagliare ma dovrebbero essere circa 80 milioni di Euro) le nostre motovedette ed i nostri aerei da ricognizione resterebbero a terra inoperosi.

Penso che ospitare i migranti in strutture più piccole e comunque più confortevoli delle tendopoli, alla fine sia più economico e più sicuro anche per i cittadini italici: se in un paesino tipico come in sardegna, ho 20 migranti trattati dignitosamente, mi sentirei più sicuro così o se ci fossero migliaia di esseri umani ammassati in condizioni vergognose come nelle tendopoli?

Non dico che il problema dei migranti non sia importante, anzi, ma prima pronunciare parole come repsingimenti, riportiamoli a casa, non li vogliamo, penso a ciò che mi raccontavano i miei nonni e i miei zii sull'emigrazione, su cosa hanno sopportato e subito per dare, ora, una vita più che dignitosa ai figli ed ai nipoti, allora guardo questi migranti, questi esseri umani con occhi diversi e mi dico: no, non è giusto! Come noi italiani abbiamo avuto la possibilità di riscatto, anche per loro voglio la stessa cosa!








  Firma di sonos 
www.sulcisnaturalmente.eu

http://fabiocoronafotografie.blogspot.it

 Regione Sardegna  ~ Città: Carbonia  ~  Messaggi: 823  ~  Membro dal: 20/01/2009  ~  Ultima visita: 08/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

sonos

Utente Attivo


Inserito il - 04/04/2011 : 12:18:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sonos Invia a sonos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sarrabus72 ha scritto:

...Dico questo per sentito parlare da conoscenti marocchini ... in Marocco non piace il sistema sanitario ... simile a quello italiano ... se hai soldi vieni curato se no aspetti ! L´assistenza sanitaria te la devi gestire e devono provedere anche alla pensione.

Ne sei sicura? In Italia se ti presenti al Pronto Soccorso non ti viene chiesto quale copertura assicurativa hai (non come gli USA), vieni curato indifferentemente da ceto sociale, dalle disponibilità finanziarie, dal colore dela pelle, dal credo religioso.








  Firma di sonos 
www.sulcisnaturalmente.eu

http://fabiocoronafotografie.blogspot.it

 Regione Sardegna  ~ Città: Carbonia  ~  Messaggi: 823  ~  Membro dal: 20/01/2009  ~  Ultima visita: 08/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

sonos

Utente Attivo


Inserito il - 04/04/2011 : 12:21:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sonos Invia a sonos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
jomaru ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

Antoi ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

jomaru ha scritto:

Se verranno accolti 1400 profughi in Sardegna, non bisogna commettere l'errore di lasciarli (rinchiusi o a zonzo) con le mani in mano, bisogna trovar loro delle attività lavorative: vitto e alloggio in cambio di azioni di pubblica utilità.


Impossibile dare lavoro a loro dato che molti sardi sono disoccupati.

Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Allora si presume che debbano restare per molto tempo, visto che a crescere qualcosa ci vuole qualche mese, così è come darle la residenza...!!!


Hai ragione anche tu... ma l'Europa non aprirà mai le frontiere e tante bocche da sfamare costano.
Vogliono un futuro migliore, perfetto, facciamogli capire come si deve vivere in Italia: lavorando onestamente per mangiare.
Ovviamente il terreno non diventerà mai di loro proprietà ma gli permetterà di mangiare e capire come devono girare le cose qui in Italia.

Non bisogna dar loro un lavoro, bisogna farli lavorare per il tempo che resteranno sul suolo sardo, è ben diverso: pulizia delle spiagge, pinete, sottobosco, strisce antincendio, argini e tante altre cose. Ripeto, cose utili in cambio di vitto e alloggio, diversamente, propendo per la versione sarda della massima bossiana "foera di ball"...

Vabbè se non è razzismo questo!
Ci si scorda che gli immigrati in Italia, che sono il 7% della popolazione, producono più del 10% del PIL nazionale; che se siamo poco poco sopra la soglia della crescita zero lo dobbiamo agli immigrati.
Ma secondo voi, nei prossimi anni (ma anche ora) chi le pagherà le nostre pensioni?








  Firma di sonos 
www.sulcisnaturalmente.eu

http://fabiocoronafotografie.blogspot.it

 Regione Sardegna  ~ Città: Carbonia  ~  Messaggi: 823  ~  Membro dal: 20/01/2009  ~  Ultima visita: 08/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

sarrabus72
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 04/04/2011 : 13:41:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sarrabus72 Invia a sarrabus72 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sonos ha scritto:

sarrabus72 ha scritto:

...Dico questo per sentito parlare da conoscenti marocchini ... in Marocco non piace il sistema sanitario ... simile a quello italiano ... se hai soldi vieni curato se no aspetti ! L´assistenza sanitaria te la devi gestire e devono provedere anche alla pensione.

Ne sei sicura? In Italia se ti presenti al Pronto Soccorso non ti viene chiesto quale copertura assicurativa hai (non come gli USA), vieni curato indifferentemente da ceto sociale, dalle disponibilità finanziarie, dal colore dela pelle, dal credo religioso.


Non parlavo di emergenza ... ma di status normale !

Comunque il mio non é razzismo ma totale sfiducia nello stato/istituzioni Italiano che non é in grado neanche di gestire gli Italiani e il territorio !! Io opterei di piú per un integrazione e sviluppo delle loro di terre perché hanno tantissime risorse meglio che in Europa !

Cerco di spiegare il mio scetticismo ... che va un tantino oltre il leggere e guardare Tg, fino a quando passavo il nord Italia e andavo in Sardegna per me l´Italia era tutta rose é fiori quello che sentivo era per me assurdo e pensavo che la gente non si accontentasse mai mentre poi faccendo un giretto giu giu ... ti accorgi dove finiscono i fiori e dove inizia s´occiau !
Ho scoperto un pezzo di terra abbandonato dal resto d´Italia e che si gestisce unicamente con le proprie poche forze e la gente a parte pochi sta davvero male !!! E dici che noi siamo in grado di aiutare altri ?









Modificato da - sarrabus72 in data 04/04/2011 13:44:51

  Firma di sarrabus72 

Valle di Oddoene

Dorgali (NU)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna



 Regione Estero  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Germania  ~  Messaggi: 7371  ~  Membro dal: 06/09/2006  ~  Ultima visita: 07/03/2015 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 04/04/2011 : 13:56:46  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Scusa SONOS ma forse non hai seguito i nostri ultimi interventi.

Stavamo cercando di affrontare concretamente il problema: a fare filosofia sono capaci tutti quando però entreranno a rubare in casa tua come hanno fatto in Puglia credo che la tua filosofia non la condividerai più molto.

Non li si vuole far entrare in Italia perchè non c'è un adeguata organizzazione per la loro permanenza.

Poi c'è anche un altro punto: accoglienza temporanea o non temporanea ??

Sono immigrati clandestini/profughi. Non sono italiani e non vogliono esserlo loro per primi.

Dargli una fissa e stabile dimora significa integrarli in Italia a vita.

Ma la Sardegna è in grado di affrontare tutto questo ?
Sai quanto costa un singolo abitante al giorno alla Regione Sardegna sopratutto se disoccupato nullatenente ??

I numeri aumenteranno di granlunga nei prossimi mesi..

In Sardegna sono presenti 377 comuni con un totale di 1.648.046 abitanti, su una superficie di 24.090 kmq e una densità di 68 abitanti per kmq.

In ultima analisi non ci vorrà molto a far diventare i sardi gli estracomunitari in Sardegna !

http://www.ventirighe.it/index.php?...a&Itemid=460

Banca d’Italia: nessun segno di ripresa nell’economia sarda. Aumenta ancora la disoccupazione

Lunedì 08 Novembre 2010 17:23

Non si registrano ancora segni di ripresa nell'economia sarda con la produzione industriale che aumenta solo lievemente mentre si riduce l'attivita' delle costruzioni e la domanda di servizi rimane debole. In questo quadro nel mercato del lavoro e' proseguita la flessione dell'occupazione mentre cresce ancora l'utilizzo della cassa integrazione. E' quanto emerso dall'aggiornamento congiunturale dell'economia in Sardegna della Banca d'Italia illustrato stamane dal direttore della sede di Cagliari Gioacchino Schembri. Nei primi nove mesi del 2010, secondo i dati Isae, gli ordini e la produzione industriale hanno raggiunto il livello minimo tra la fine del 2009 e l'inizio dell'anno in corso, mentre in primavera si e' registrata un'intensificazione dei ritmi produttivi.In base ai risultati del sondaggio della Banca d'Italia su un campione di 90 imprese con almeno 20 addetti, il 48,3% delle imprese ha fatto registrare una riduzione del fatturato nei primi nove mesi dell'anno. Poco piu' di un quarto del campione, invece, ha indicato ricavi stabili mentre solo per la parte restante c'e' stato un incremento. Nel primo semestre dell'anno il numero delle aziende industriali nell'isola e' sceso del 2,9% su base annua. Brutte notizie anche nel settore delle costruzioni dove, sempre in base all'indagine della Banca d'Italia, su un campione di imprese con almeno 20 addetti, il livello di produzione e' atteso in ulteriore diminuzione rispetto all'anno scorso.
................................................................................








Modificato da - Nostalgia in data 04/04/2011 14:15:30

 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

Janahome
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 04/04/2011 : 14:52:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Janahome Invia a Janahome un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sbarcati 30 profughi sulle spiaggie della Sardegna, trasferiti a Elmas.
Se si continua così, da un parte ci saranno quelli "uffciali" e dall'altra quelli sbarcati all'ultimo minuto:
noi in mezzo.
Boh...









  Firma di Janahome 
^:^Jana
http://www.janahome.com

 Regione Sardegna  ~ Città: Santu Idu  ~  Messaggi: 506  ~  Membro dal: 29/04/2008  ~  Ultima visita: 03/08/2012 Torna all'inizio della Pagina

sonos

Utente Attivo


Inserito il - 04/04/2011 : 17:26:15  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sonos Invia a sonos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dico subito si: siamo in grado, come nazione, di aiutare questi bisognosi e comunque anche nella nostra isola stiamo comunque meglio dei migranti.
Non c'è niente di filosofico nei miei pensieri: cerco di esprimere le mie idee più chiaramente possibile.
Penso solo che siamo un popolo dalla memoria troppo corta, e la nostra regione dovrebbe ricordarsene ancora di più. Mi vengono in mente i cartelli leghisti affissi nelle fabbriche agli inizi degli anni '90 del secolo scorso (pochi pochi anni fa) dove nel nord non erano ben accettati i campani, i pugliesi, i lucani, i calabresi, i siciliani e i sardi.
La storia dei furti degli stranieri mi fa ridere: se a compierli fossero stati italiani, allora sareste stati contenti presuppongo?
Generalizzare è stato è resterà sempre sbagliato, chiudersi a riccio verso le correnti migratorie oltrecchè impossibile è anche stupido: l'evoluzione sociale dell'uomo è stata possibile unicamente grazie alle migrazione; una civiltà che si chiude ai contatti con l'esterno è destinata a sparire.
La grandezza degli Stati Uniti d'America è dovuta alle straordinarie virtù, capacità, impegno di migliaia e migliaia di migranti.
Se poi credete che questi siano discorsi filosofici, non son problemi che mi riguardano.
Ribadisco che l'Italia è in grado di gestire queste migliaia di migranti, certo è che non si possono far diventare un'emergenza come a Lampedusa, ma qui entriamo in politiche di gestione artamente studiate per creare il problema immigrati da spendere in campagna elettorale, non mi spiego altrimenti il perchè si sia aspettato 45 giorni per alleggerire la pressione sull'isola siciliana.








  Firma di sonos 
www.sulcisnaturalmente.eu

http://fabiocoronafotografie.blogspot.it

 Regione Sardegna  ~ Città: Carbonia  ~  Messaggi: 823  ~  Membro dal: 20/01/2009  ~  Ultima visita: 08/01/2014 Torna all'inizio della Pagina

Nostalgia

Utente bloccato


Inserito il - 04/04/2011 : 18:09:32  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
sonos ha scritto:

Dico subito si: siamo in grado, come nazione, di aiutare questi bisognosi e comunque anche nella nostra isola stiamo comunque meglio dei migranti.
Non c'è niente di filosofico nei miei pensieri: cerco di esprimere le mie idee più chiaramente possibile.
Penso solo che siamo un popolo dalla memoria troppo corta, e la nostra regione dovrebbe ricordarsene ancora di più. Mi vengono in mente i cartelli leghisti affissi nelle fabbriche agli inizi degli anni '90 del secolo scorso (pochi pochi anni fa) dove nel nord non erano ben accettati i campani, i pugliesi, i lucani, i calabresi, i siciliani e i sardi.
La storia dei furti degli stranieri mi fa ridere: se a compierli fossero stati italiani, allora sareste stati contenti presuppongo?
Generalizzare è stato è resterà sempre sbagliato, chiudersi a riccio verso le correnti migratorie oltrecchè impossibile è anche stupido: l'evoluzione sociale dell'uomo è stata possibile unicamente grazie alle migrazione; una civiltà che si chiude ai contatti con l'esterno è destinata a sparire.
La grandezza degli Stati Uniti d'America è dovuta alle straordinarie virtù, capacità, impegno di migliaia e migliaia di migranti.
Se poi credete che questi siano discorsi filosofici, non son problemi che mi riguardano.
Ribadisco che l'Italia è in grado di gestire queste migliaia di migranti, certo è che non si possono far diventare un'emergenza come a Lampedusa, ma qui entriamo in politiche di gestione artamente studiate per creare il problema immigrati da spendere in campagna elettorale, non mi spiego altrimenti il perchè si sia aspettato 45 giorni per alleggerire la pressione sull'isola siciliana.


Se ruberanno a casa tua, cosa che dubito data la scelta dei luoghi di accoglienza in Regione.. fatti delle grasse e grosse risate, mi raccomando.
Tu che credi che la nostra meravigliosa nazione possa risolvere tutto con uno schiocco di dita... fai che sistemare come si deve l'Abruzzo e la Campania, per non citarne tante e tante altre... Solo quando hai sistemato veramente a dovere tutto e tutti passa a Lampedusa !

Non parliamo della mitologica America e dei magnifici Stati Uniti... stendiamo un enorme velo nero !








Modificato da - Nostalgia in data 04/04/2011 18:14:10

 Regione Piemonte  ~ Città: Torino  ~  Messaggi: 661  ~  Membro dal: 22/11/2010  ~  Ultima visita: 24/04/2011 Torna all'inizio della Pagina

jomaru
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 04/04/2011 : 23:53:43  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di jomaru Invia a jomaru un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sonos ha scritto:

jomaru ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

Antoi ha scritto:

Nostalgia ha scritto:

jomaru ha scritto:

Se verranno accolti 1400 profughi in Sardegna, non bisogna commettere l'errore di lasciarli (rinchiusi o a zonzo) con le mani in mano, bisogna trovar loro delle attività lavorative: vitto e alloggio in cambio di azioni di pubblica utilità.


Impossibile dare lavoro a loro dato che molti sardi sono disoccupati.

Al massimo si potrebbe dare dei campi da coltivare e provvedere così al loro stesso sostentamento.


Allora si presume che debbano restare per molto tempo, visto che a crescere qualcosa ci vuole qualche mese, così è come darle la residenza...!!!


Hai ragione anche tu... ma l'Europa non aprirà mai le frontiere e tante bocche da sfamare costano.
Vogliono un futuro migliore, perfetto, facciamogli capire come si deve vivere in Italia: lavorando onestamente per mangiare.
Ovviamente il terreno non diventerà mai di loro proprietà ma gli permetterà di mangiare e capire come devono girare le cose qui in Italia.

Non bisogna dar loro un lavoro, bisogna farli lavorare per il tempo che resteranno sul suolo sardo, è ben diverso: pulizia delle spiagge, pinete, sottobosco, strisce antincendio, argini e tante altre cose. Ripeto, cose utili in cambio di vitto e alloggio, diversamente, propendo per la versione sarda della massima bossiana "foera di ball"...

Vabbè se non è razzismo questo!
Ci si scorda che gli immigrati in Italia, che sono il 7% della popolazione, producono più del 10% del PIL nazionale; che se siamo poco poco sopra la soglia della crescita zero lo dobbiamo agli immigrati.
Ma secondo voi, nei prossimi anni (ma anche ora) chi le pagherà le nostre pensioni?


Sonos, il 7% che menzioni sono gli stranieri regolari che mi auguro aumentino e concorrano alla ricchezza nazionale, non clandestini. Io non sono affatto razzista, semplicemete mi riufiuto di allargare le già copiose fila di coloro che non lavorano e vivono di espedienti tendendo inevitabilmente a delinquere. Non mi sembra una posizione estremista.









  Firma di jomaru 
Il mare l'abbraccia divina impronta del regale sandalo...

 Regione Marche  ~ Prov.: Pesaro-Urbino  ~ Città: Fano  ~  Messaggi: 536  ~  Membro dal: 09/03/2011  ~  Ultima visita: 28/05/2012 Torna all'inizio della Pagina

ziama
Salottino
Utente Maestro


AmBASCIUatrice in USA



Inserito il - 05/04/2011 : 01:29:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ziama Invia a ziama un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Nostalgia ha scritto:

Se ruberanno a casa tua, cosa che dubito data la scelta dei luoghi di accoglienza in Regione.. fatti delle grasse e grosse risate, mi raccomando.
Tu che credi che la nostra meravigliosa nazione possa risolvere tutto con uno schiocco di dita... fai che sistemare come si deve l'Abruzzo e la Campania, per non citarne tante e tante altre... Solo quando hai sistemato veramente a dovere tutto e tutti passa a Lampedusa !

Non parliamo della mitologica America e dei magnifici Stati Uniti... stendiamo un enorme velo nero !


Nostalgia, non parlare e non giudicare cose che non conosci come e' il tuo solito fare.

Gli Stati Uniti non sono magnifici e l'America non e' mitologica, ma non vedo il motivo del suo sarcasmo! (giusto perche mi fanno incazzare quelli che parlano male di casa mia senza cognizione di causa, sia questa l'italia o l'America). Non ci vivi, non ci hai mai vissuto, praticamente non la conosci affatto, quindi risparmiati commenti fuori luogo.

Detto questo, e scusate l'off topic, ma perche continuate a parlare di questi poveri disgraziati come se fossero tutti dei deliquenti?
Cosa significa 'quando ti entraranno in casa a rubare forse cambierai idea'?
Allora avevo ragione quando dicevo che si sarebbe fatta di tutta un'erba un fascio? E questi forse non sono discorsi razzisti?

Come ha gia' detto qualcuno, i furti nelle case del mio paese ci sono stati ultimamente, e tanti. Quando ero a casa per Natale, cinque case furono svaligiate nel giro di una settimana. Tutta fauna locale!

Io sono d'accordo con quelli che vorrebbero una maggiore regolamentazione, un maggiore controllo alle frontiere, meno immigranti e piu alta qualita di vita' per coloro che nel caso rimarrebbero in Italia.
Ma e' anche vero che ora esiste il problema IMMEDIATO di trovare una sistemazione a coloro che in Italia ci sono gia'. Cosa facciamo? Li lasciamo in mezzo a una strada, li facciamo morire di fame? O li rimettiamo tutti, subito, immediatamente sul primo barcone in partenza per il loro paese?

E' vero, bisogna cambiare le leggi (ps....e' vero che negli Stati Uniti la legge sull'immigrazione sono molto piu severe, ma neppure qui come ha detto giustamente Sonos sono riusciti a bloccare il flusso migratorio) ma soprattutto bisognerebbe fare in modo che si possano controllare le 'credenziali' degli immigrati.
Sfortunatamente, come ho gia' detto, in Italia si fanno entrare tra gli altri, anche i cani e i porci (ecco perche' la brutta fama dei rumeni, degli albanesi e cosi via....quelli buoni in Italia non ci vengono o non ci restano, quelli cattivi ce li teniamo perche non li farebbero entrare in nessun altro paese!)

Ma tornando all'emergenza, ripeto. Non mi sentirei certo di rifiutare un tozzo di pane a nessuno.

Questioni di coscienza.









  Firma di ziama 

Santa Mariedda - Senorbi

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

Siamo sardi
Siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.
Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.
Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.
Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell'immensità del mare.
Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.
Noi siamo sardi.
Grazia Deledda.

 Regione Estero  ~ Città: new york  ~  Messaggi: 9847  ~  Membro dal: 12/12/2006  ~  Ultima visita: 04/10/2011 Torna all'inizio della Pagina

Janahome
Salottino
Utente Attivo



Inserito il - 05/04/2011 : 03:47:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Janahome Invia a Janahome un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non dimenticando gli italiani emigrati e quelli morti per lavorare all'estero, mi chiedo quanto dovremo dare per questa emergenza:
oggi il Governo è partito in Tunisia per "prendere accordi economici": cioè diamo soldi alla Tunisia per evitare che questi ragazzi continuino ad arrivare e si danno soldi ai Comuni per accogliere l'emergenza,
ma quanti soldi ci sono veramente?
A me fa spavento questo! Parlano di soldi, ma se sino a pochi giorni fa hanno detto che si taglia tutto perchè i soldi non ci sono?!
A cosa dobbiamo credere?

Poi, se noi li "ghettizziamo" diventano un nuovo "quartiere" debole e ben gestito dalla mafia (ora non ditemi che sto sistema non esiste in Sardegna eh... il favore in cambio di qualcosa poco pulito si fa sempre, a giudicare dalla cronaca sarda!)
se questi, in emergenza, restano sei mesi qui, in che sistema entrano a far parte? Secondo me accoglierli e metterli in così tanti insieme non mi sembra troppo sicuro...









  Firma di Janahome 
^:^Jana
http://www.janahome.com

 Regione Sardegna  ~ Città: Santu Idu  ~  Messaggi: 506  ~  Membro dal: 29/04/2008  ~  Ultima visita: 03/08/2012 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 8 Discussione  
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Nuovo Evento      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000