Forum Sardegna - Nazionalismo
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: L’Ente Foreste della Sardegna gestisce circa 220.000 ettari di bosco (pari a oltre i 2/3 della superficie dell'intera Valle d’Aosta) , divisi in 170 perimetri nei quale operano 6.800 addetti.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Frammenti di storia di Sardegna
 Nazionalismo
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 6

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 27/11/2009 : 21:00:05  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
robur.q ha scritto:
.........
......... ....... devo rispondere agli amici Turritano e Donovan
io sono patriota, mi interesse il bene della mia terra, ma sono sensibile a quello degli altri popoli ....

Come risposta non mi sembra un granché
tu sarai pure un patriota e mi fa piacere, ma non pretendere che tutti debbono pensarla come te. Non mi preoccupo dei problemi degli altri per almeno due buoni motivi:
1 io mi faccio i fatti miei
2 non so perché dovrei di essere solidale con gli altri, se gli altri non lo sono con me, o sono forse obbligato? (corollario: mi sono rotto le scatole con questa solidarietà a senso unico)

Continui a far orecchio di mercante e, anche se lo neghi, continui a scambiare Stato con Nazione: una Nazione esiste, anche senza essere “Stato”, uno Stato può esistere senza essere Nazione. Sono due cose diverse.
Dato che ci sei, guarda prima tu quello che devi fare o non fare, non pretenderlo dagli altri
So benissimo la differenza che c’è fra Napoli, Bari, Reggio Calabria, Catania e Bergamo . Ma tu non hai letto quello che io ho tentato di spiegarti: In tutta l’Italia quanto è lunga, c’è differenza tra un’estremità e l’altra, ma il cambiamento fra gruppi di regioni non è netto e repentino: invece di prendere l’aereo, perché tu non ti fai un bel giretto in treno (o, se preferisci, in pulman) scendi ai confini delle varie regioni, fermati un paio di giorni e ti accorgerai che fra Lombardia e Piemonte, fra Veneto, Lombardia ed Emilia, e così via fino alla Sicilia. I cambiamenti sono graduali, le parlate si sovrapongono ai confini delle varie regioni ad embrice, come le tegole di un tetto, tanto da non capirsi dove finisce una e comincia l’altra. A tutto questo non è interessata la Sardegna: fa parte a se. La stessa cosa si può anche dire per la storia e per tutto il resto. Detto questo, se qualcuno proclamasse la Repubblica di Bergamo con tanto di “lingua propria, a me, personalmente non mi farebbe né caldo né freddo. Mi lascerebbe del tutto indiferente.
“delle due l'una, o la Provenza è Italia, oppure l'Italia è in realtà Provenza”
Amico mio, sembri troppo precipitoso nelle conclusionii: non vedo perché bisogna essere così drastici ed escludere altre risposte . La lingua provenzale ha influenzato in gran parte la lingua italiana, attraverso la costa tirrenica, ma questo non basta per far si che si tratti della stessa nazione: la storia è un’altra cosa.
“non è un linguistucolo da strapazzo come me che parla di lingue italiche ma tutte le scuole linguistiche europee!!!” questa è bella! Allora stiamo dicendo la stessa cosa, solo che io sapevo che le scuole linguistiche europee parlano di “gruppi linguistici italici” e non di “lingue a se stanti”, la differenza non è da poco. Tagliavini? Scusa l’ ignoranza, ma chi é, un venditore di vino sennorese?
Turritano






  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 27/11/2009 : 22:32:52  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DedaloNur ha scritto:
Ciao Robur, ho utilizzato il termine sbagliato, Autosufficienza, in effetti può esser scambiato per autarchia .....
.......

occorre pragmaticità e progettualità economica. Su questo dovremmo discutere:
1) approvvigionamento energetico
2) creazione di industria e d'impresa.
3) ricerca, istruzione.
4) infrastrutture: non abbiamo ne una ferrovia ne un autostrada.


Non posso esimimermi da commentare ciò che scrive Dedalo, anche se sembra un monologo con Robur.
I problemi esposti a suo tempo da E. Lussu, sono ancora attuali, è vero, anche se io non sono un ammiratore di Lussu, riconosco che era un notevole pensatore. Peccato che, a un certo punto, abbia girato il timone da tutt’altra parte. Ma questo è un discorso vecchio, già dibattuto in una apposita discussione e non intendo continuarlo qua.
Rimanendo nell’alveo di questa discussione, mi preme sottolineare, da parte mia, che io non ho mai litigato (né intendo farlo) fra “indipendentismo” e “autonomismo”. Mi sembra però che siano due cose ben diverse, che hanno presupposti e traguardi diversi. Ognuno fa la sua scelta e non sono certo io a condannare chi si limita a volere una maggiore autonomia nei confronti dello stato italiano Anche io, per ora mi accontenti di una vera autonomia!
“Per me, e per la maggior parte dei sardi l'indipendenza vale solo se mantiene alcune promesse: prosperità, lavoro, evitare che tanti sardi debban ogni anno abbandonare l'isola” qui c’è da discutere.
Per me, come tutti sanno, l’indipendenza della Sardegna, far si che siano i Sardi padroni del proprio destino, sarebbe la migliore soluzione. Che poi debba essere legata a una aspettativa di “prosperità, lavoro, evitare che tanti sardi debban ogni anno abbandonare l'isola” è una cosa auspicabile, logica, ovvia e pienamente condivisibile, a prescindere da come la pensi “la maggioranza dei Sardi”. Ma qui si entra nel campo, più che del “nazionalismo”, dell’economia e della politica. Sono due cose diverse, anche se inevitabilmente si intersecano.
Mi limito a questo per non andare out
Sarebbe però, davvero interessante aprire una discussione “Sul perché dell’indipendenza”
Turritano






  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

DedaloNur
Salottino
Utente Master



Inserito il - 28/11/2009 : 09:42:52  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di DedaloNur Invia a DedaloNur un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
non mi pare di dialogare solo con Robur. sto rispondendo a tutti.
quanto alle ovvietà, anche questo è ovvio e condivisibile, come quanto io ho scritto sopra.


Per me, come tutti sanno, l’indipendenza della Sardegna, far si che siano i Sardi padroni del proprio destino, sarebbe la migliore soluzione

se vogliamo individuare le cose meno ovvie, dovremmo entrare nel merito dei punti che ho provato ad enumerare. Magari ve ne sono degli altri.

tutti ci accontentiamo di un maggiore autonomissmo. mi pare che tutti siam patriottardi nazionalisti o nazionalitari e quant'altro......
ma realizzare le condizioni dell'indipendenza o di una reale autonomia, , è meno facile, non scontato ne ovvio.
le divisioni tra autonomismo e indipendentismo andrebbero messe da parte, perchè allo stato attuale son sono un problema teorico e concentrarsi meglio slla realizzazione di un progetto pragmatico.







  Firma di DedaloNur 
Freddie Mercury - In My Defence
http://www.youtube.com/watch?v=4TgX...ture=related

"La parola è un'ala del silenzio"Neruda.

“Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!” Dante Alighieri

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sassari  ~  Messaggi: 2565  ~  Membro dal: 15/09/2008  ~  Ultima visita: 07/10/2014 Torna all'inizio della Pagina

robur.q

Utente Senior



Inserito il - 28/11/2009 : 14:01:57  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di robur.q Invia a robur.q un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La vis polemica non ti manca Turritano, ma non mi sembra di aver aver preteso niente da te, tantomeno che tu la pensi come; mi sembra invece che tu ti innervosisca quando ribatto con pari sicurezza alle tue affermazioni; soprattutto quando colgo nel segno!!
sulla questione tra Stato e Nazione, per farla molto breve, ritengo che le cose siano molto legate, magari espliciterò meglio con un'altro post.
Invece sulla mia drasticità, era esattamente speculare alla tua; io non ho sicurezze tu le hai granitiche!! Beato te!
Sulla differenza tra sistemi (o gruppi, come li chiami tu) linguistici e lingua, dovresti probabilmente approfondire
Sulla gradualità, se non ricordo male, contraddici te stesso sulle tue idee sulla posizione di Gallurese e Sassarese! Non ci portano (gradualmente) verso il corso, e questo verso il toscano?
Quando al Tagliavini, poverino, si dispiacerebbe molto se tu non lo conoscessi, anche se ormai è molto .......anziano






Modificato da - robur.q in data 28/11/2009 14:06:08

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: assemini  ~  Messaggi: 1124  ~  Membro dal: 06/06/2009  ~  Ultima visita: 04/05/2013 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 28/11/2009 : 19:50:16  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DedaloNur ha scritto:

non mi pare di dialogare solo con Robur. sto rispondendo a tutti.
quanto alle ovvietà, anche questo è ovvio e condivisibile, come quanto io ho scritto sopra.

Ma certo, la mia era solo una battuta, per non sembrare troppo invadente, visto che stavi rispondendo a Robur, ma ripeto: era solo una battuta.
Lasciami anche spiegare che, dicendo che una cosa “è logica ed ovvia" non lo dico (sia chiaro) per vena polemica, ma è per far capire che anch’ io sono d’accordo, sarebbe come dire con altre parole: “ti quoto”.
Però, una precisazione: io non mi definisco “patriottardo” perché ho sempre sentito, in quel termine, qualcosa di dispregiativo.
realizzare le condizioni dell'indipendenza o di una reale autonomia, è meno facile, non scontato ne ovvio”, non solo è meno facile ma io direi che, allo stato attuale, è impossibile.
allo stato attuale son sono un problema teorico e concentrarsi meglio slla realizzazione di un progetto pragmatico
Parole sante, che condivido ma, se non si è accecati dal fanatismo (e io non credo di esserlo) si può essere teorici e pragmatici allo stesso tempo.
Sicuramente non sono io, come si può evincere dal mio post precedente, che si mette in opposizione a chi vorrebbe solo una maggiore autonomia, ma se aggiungo che per me il destino finale più giusto è l’indipendenza, non è per creare divisioni nocive, ma solo per sincerità. Su questo uno può essere d’accordo o meno e io rispetto tutte le opinioni, di chiunque. Anzi mi piace ragionarci su, civilmente, come stiamo facendo in questa discussione
Turritano






Modificato da - Turritano in data 28/11/2009 19:51:18

  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Turritano

Utente Virtuoso




Inserito il - 28/11/2009 : 21:01:58  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Turritano Invia a Turritano un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
robur.q ha scritto:

La vis polemica non ti manca Turritano ....

In quanto a vena polemica … senti chi parla! I tuoi interventi, in risposta ai miei post, non sono altro che un crescendo in polemica
Comunque io sono calmissimo , anzi sorridente e, a dire la verità, nel post al quale ti riferisci, volevo proprio osservare che avevo come l'impressione che fossi tu, un po’ nervosetto, poi o preferito ometterlo, proprio per evitare di sembrare polemico. Ma visto il tenore del tuo ultimo intervento …
La frase “colgo nel segno” mi sembra un pochino presuntuosa: non sono io che devo decidere che ho ragione, e neanche tu (tutti pensiamo di essere nel giusto!) Altrimenti che senso avrebbe discuttere?
Sì, mi dispiace per te e per chi la pensa come te (che comunque rispetto, e non solo formalmente) ma la mie convinzioni, più che “granitiche”, sono ferree (ma le tue come si potrebbero definire?).
Sulla differenza tra sistemi (o gruppi, come li chiami tu) linguistici e lingua, dovresti probabilmente approfondire
Prima mi dici di farmi “un viaggio in aereo”, adesso che “devo approfondire” (pensa se te lo dicessi io…) ma scusa (senza offesa), perché qualche volta non provi a farti mezzo kilo di fatti tuoi
“Sassarese/Gallurese”, ma guarda un pò dove si va a finire: il discorso è off topic. L’ho fatto e chiuso con l’amico Perdixeddu e non ho nessuna intenzione di rispondere ad affermazioni provocatorie. Comunque, evidentemente non hai letto bene la discussione: io, per conoscenza ed esperienza personale, sono dalla parte di quelli che affermano che il Sassarese/Gallurese può essere considerata, a tutti gli effetti, facente parte della lingua Sarda, per motivi che a me sembrano ben solidi: il 90% del lessico è Logudorese, le frasi idiomatiche sono Logudoresi, la pronunzia (del “Sassarese”) è molto simile al Logudorese Nord Occidentale, la sintassi è simile a quella Logudorese e così via. Resta la grammatica che, effettivamente, è un po’ sbilanciata verso l’italiano, ma non più di tanto, visto che una buona parte è simile a quella Sarda Logudorese. La cosa più eclatante e visibile (ma che può trarre in inganno) sono gli articoli determinativi: “lu”, “la”, “li” (il femminile plurale non esiste, per esempio: "li masci", "li femmini"), al posto di “su”, “sa”, “sos”, “sas”.
Ti racconto un anedotto: diversi anni fa (quando sentir parlare in Sassarese era molto più frequente di quanto non lo sia ora), nella spiaggia di Balai (Porto Torres) conobbi un bolognese che, a un certo punto mi disse: "Ma cosa parlate qui, arabo? non ne capisco neanche una parola!)
Tagliavini? Be’, saranno affari suoi!
Saluti
Turritano
PS: siccome nei miei riguardi questo “confronto di opinioni” con te pare stia prendendo una brutta piega (“vis polemica”) e siccome io sono nel forum per essere positivo e non perdermi in provocazioni ed inutili polemiche (delle quali ho una brutta esperienza), seguirò il consiglio di molti: penso che questo sia il mio ultimo intervento in questa discussione






Modificato da - Turritano in data 28/11/2009 21:11:00

  Firma di Turritano 
Le dominazioni passano ... i Sardi restano!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: Sassari  ~  Messaggi: 4480  ~  Membro dal: 13/01/2008  ~  Ultima visita: 04/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Petru2007

Moderatore




Inserito il - 28/11/2009 : 21:30:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Petru2007 Invia a Petru2007 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sento nell'aria un fruscìo di zironia.....





  Firma di Petru2007 

Nuraghe Succuronis

Macomer (Nu)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: Olbia-Tempio  ~  Messaggi: 3594  ~  Membro dal: 12/01/2007  ~  Ultima visita: 30/11/2019 Torna all'inizio della Pagina

robur.q

Utente Senior



Inserito il - 30/11/2009 : 18:51:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di robur.q Invia a robur.q un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Petru2007 ha scritto:

Sento nell'aria un fruscìo di zironia.....

ma noo
siamo solo appassionati, e qualche volta ci facciamo trascinare dalla polemica
capita
chiedo scusa a tutti, a Turritano innanzitutto, se sono stato arrogante e presuntuoso;
cercavo di capire il suo punto di vista, e mi son ritrovato a battibeccare
in fondo stavamo parlando di politica, la quale, spesso, è fede...
per tutti e due, credo






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: assemini  ~  Messaggi: 1124  ~  Membro dal: 06/06/2009  ~  Ultima visita: 04/05/2013 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 6 Discussione  
Pagina Precedente
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000