Forum Sardegna
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
 

    


Nota Bene: Fortezza Fenicio-Punica Monte Sirai - Abitato dalle epoche pi antiche per la sua particolare posizione dominante. Nuragici, Fenici e quindi Punici, occuparono in tempi diversi questo sito di particolare interesse essendo lunico che non sia stato occupato, dopo i Punici, da altri popoli. Abbandonato improvvisamente forse a causa di mancanza d'acqua arrivato fino ai giorni nostri come loro lo hanno lasciato.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Lingua Sarda
 Grammatica lingua Sarda, variante Logudorese

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale
Inserisci linkInserisci EmailInserisci suonoInserisci Mp3Inserisci pdfInserisci file multimediale Inserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Video: Inserisci Google video Inserisci Youtube Inserisci Flash movie
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML OFF
* Il Codice Forum ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

 
 
 
 

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Grodde Inserito il - 16/06/2015 : 16:01:08
salute a tutti, vorrei inaugurare una nuova sezione sulla grammatica Sarda, in questo caso del Logudorese, visto che questo conosco, non mi ricordo se ce ne fosse gi un'altra di discussione o se andata persa nei meandri del forum col passare degli anni, comunque si potrebbe cominciare dalle coniugazioni dei verbi Essere e Avere (Essere e Here), poi pi in la potrei aggiungere le altre quattro tipologie di coniugazioni

ESSERE

INDICATIVO

Presente
io sono - deo/eo so
tu sei - tue ses
egli - issu/issa/isse est (maschile, femminile, neutro)
noi siamo - nois semus
voi siete - bois sezis
essi sono - issos/issas sun

Imperfetto
io ero - deo/eo fia/fio
tu eri - tue fisti
egli era - issu/issa/isse fit
noi eravamo - nois fmis
voi eravate - bois fzis
essi erano - issos/issas fin

Passato Remoto
io fui - deo/eo fia/fio
tu fosti - tue fisti
egli fu - issu fit
noi fummo - nois fmis
voi foste - bois fzis
essi furono - issos/issas fin

Passato Prossimo
io sono stato - deo/eo so istadu
tu sei stato - tue ses istadu
egli stato - issu est istadu
noi siamo stati - nois semus istados
voi siete stati - bois sezis istados
essi sono stati - issos/issas sun istados/istadas

Trapassato Prossimo
io ero stato - deo/eo fia/fio istadu
tu eri stato - tue fisti istadu
egli era stato - issu fit istadu
noi eravamo stati - nois fmis istados
voi eravate stati - bois fzis istados
essi erano stati - issos/issas fin istados/istadas

Trapassato Remoto
io fui stato - deo/eo fia/fio istadu
tu fosti stato - tue fisti istadu
egli fu stato - issu fit istadu
noi fummo stati - nois fmis istados
voi foste stati - bois fzis istados
essi furono stati - issos/issas fin istados/istadas

Futuro semplice
(il futuro in Sardo composto dal presente indicativo del verbo Avere (Here) + A / AD + infinito dell'altro verbo)

io sar - deo/eo happo a essere
tu sarai - tue has a essere
egli sar - issu/issa/isse hat a essere
noi saremo - nois hamus a essere
voi sarete - bois hazis a essere
essi saranno - issos/issas han a essere

Futuro Anteriore
io sar stato - deo/eo happo a essere istadu
tu sarai stato - tue has a essere istadu
egli sar stato - issu hat a essere istadu
noi saremo stati - nois hamus a essere istados
voi sarete stati - bois hazis a essere istados
essi saranno stati - issos/issas han a essere istados

CONGIUNTIVO

Presente
che io sia - chi deo/eo sie/sia
che tu sia - chi tue ses/sas
che egli sia - chi issu/issa/isse set/sat
che noi siamo - chi nois simus
che voi siate - chi bois sidas
che essi siano - chi issos/issas sen/san

Imperfetto
che io fossi - chi deo/eo essre
che tu fossi - chi tue essres
che egli fosse - chi issu essret
che noi fossimo - chi nois essermus
che voi foste - chi bois esserdes/esserdas
che essi fossero - chi issos/issas essren

Passato
che io sia stato - chi deo/eo se istadu
che tu sia stato - chi tue ses istadu
che egli sia stato - chi issu set istadu
che noi siamo stati - chi nois semus istados
che voi siate stati - chi bois sedas istados
che essi siano stati - chi issos sen istados

Trapassato
che io fossi stato - chi deo/eo essre istadu
che tu fossi stato - chi tue essres istadu
che egli fosse stato - chi issu essret istadu
che noi fossimo stati - chi nois essermus istados
che voi foste stati - chi bois esserdas istados
che essi fossero stati - chi issos essren istados

CONDIZIONALE

Presente (il condizionale in Sardo composto dal presente congiuntivo del verbo Dare + infinito dell'altro verbo)
io sarei - deo/eo dia essere
tu saresti - tue dias essere
egli sarebbe - issu/issa/isse diat essere
noi saremmo - nois dimus essere
voi sareste - bois didas essere
essi sarebbero - issos/issas dan essere

Passato
io sarei stato - deo/eo dia essere istadu
tu saresti stato - tue dias essere istadu
egli sarebbe stato - issu/issa/isse diat essere istadu/istada
noi saremmo stati - nois diemus essere istados
voi sareste stati - bois diedas essere istados
essi sarebbero stati - issos/issas dian essere istados/istadas

IMPERATIVO

Presente

sii - ses/sas
sia - set, sat
siamo - simus
siate - sidas
siano - sen/san

INFINITO

Presente
essere - essere

Passato
essere stato - essere istadu

PARTICIPIO

Presente
ente - sende, essende

Passato
stato - istadu

GERUNDIO

Presente
essendo - essende

Passato
essendo stato - essende istadu


Il verbo Avere - Here

Premessa sulle H, io preferisco scriverlo con l'H alla maniera Latina, cosi come veniva scritto anche nel Sardo medioevale, e non alla maniera moderna senza H influenzata dalla grammatica Italiana, in effetti l'Italiano e il Francese sono le uniche due lingue neolatine che hanno eliminato l'H dal verbo Avere, mentre rimane l'H in Spagnolo, e Catalano, persino in Inglese e Tedesco che non sono lingue neolatine il verbo avere conserva l'H, quindi non vedo perch noi dovremmo uniformarci alla grafa Italiana, inoltre il Sardo ha conservato persino la stessa pronuncia del verbo in Latino, con l'accento che cade sulla A, e non sulla E come in Italiano, in Latino era "hbere" in Sardo "here", mentre in Italiano l'accento cade sulla prima E, Avre

INDICATIVO

Presente
io ho - deo/eo happo
tu hai - tue has
egli ha - issu/issa/isse hat
noi abbiamo - nois hamus
voi avete - bois hazis
essi hanno - issos/issas han

Imperfetto
io avevo - deo/eo haa/hao
tu avevi - tue hasti
egli aveva - issu/issa/isse haat
noi avevamo - nois hamis
voi avevate - bois hazis
essi avevano - issos/issas haan

Passato Remoto
io ebbi - deo/eo haa/hao
tu avesti - tue hasti
egli ebbe - issu/issa/isse haat
noi avemmo - nois hamis
voi aveste - bois hazis
essi ebbero - issos/issas haan

Passato Prossimo
io ho avuto - deo/eo happo hppidu
tu hai avuto - tue has hppidu
egli ha avuto - issu/issa/isse hat hppidu
noi abbiamo avuto - nois hamus hppidu
voi avete avuto - bois hazis hppidu
essi hanno avuto - issos/issas han hppidu

Trapassato Prossimo
io avevo avuto - deo/eo haa/hao hppidu
tu avevi avuto - tue hasti hppidu
egli aveva avuto - issu/issa/isse haat hppidu
noi avevamo avuto - nois hamis hppidu
voi avevate avuto - bois hazis hppidu
essi avevano avuto - issos/issas haan hppidu

Trapassato Remoto
io ebbi avuto - deo/eo haa/hao hppidu
tu avesti avuto - tue hasti hppidu
egli ebbe avuto - issu/issa/isse haat hppidu
noi avemmo avuto - nois hamis hppidu
voi aveste avuto - bois hazis hppidu
essi ebbero avuto - issos/issas haan hppidu

Futuro semplice (il futuro in Sardo composto dal presente indicativo del verbo Avere (Here) + A / AD + infinito dell'altro verbo, col verbo Avere invece sparisce A/AD)
io avr avuto - deo/eo happo her hppidu
tu avrai avuto - tue has her hppidu
egli avr avuto - issu/issa/isse hat her hppidu
noi avremo avuto - nois hamus her hppidu
voi avrete avuto - bois hazis her hppidu
essi avranno avuto - issos/issas han her hppidu

CONGIUNTIVO

Presente

che io abbia - che deo/eo heppa
che tu abbia - chi tue heppas
che egli abbia - chi issu/issa/isse heppat
che noi abbiamo - chi nois heppmus
che voi abbiate - chi bois heppdas
che essi abbiano - chi issos hppen

Imperfetto
che io avessi - chi deo/eo hare
che tu avessi - chi tue hares
che egli avesse - chi issu/issa/isse haret
che noi avessimo - chi nois haermus
che voi aveste - chi bois haerdes
che essi avessero - chi issos/issas haren

Passato
che io abbia avuto -chi deo/eo heppa hppidu
che tu abbia avuto - chi tue heppas hppidu
che egli abbia avuto - chi issu/issa/isse heppat hppidu
che noi abbiamo avuto - chi nois heppmus hppidu
che voi abbiate avuto - chi bois heppdas hppidu
che essi abbiano avuto - chi issos hppen hppidu

Trapassato
che io avessi avuto - chi deo/eo hare hppidu
che tu avessi avuto - chi tue hares hppidu
che egli avesse avuto - chi issu/issa/isse haret hppidu
che noi avessimo avuto - chi nois haermus hppidu
che voi aveste avuto - chi bois haerdes hppidu
che essi avessero avuto - chi issos/issas haren hppidu

CONDIZIONALE

Presente (il condizionale in Sardo composto dal presente congiuntivo del verbo Dare + infinito dell'altro verbo)

io avrei - deo/eo dia here
tu avresti - tue dias here
egli avrebbe - issu/issa/isse diat here
noi avremmo - nois dimus here
voi avreste - bois didas here
essi avrebbero - issos/issas dan here

Passato
io avrei avuto - deo/eo dia here hppidu
tu avresti avuto - tue dias here hppidu
egli avrebbe avuto - issu/issa/isse diat here hppidu
noi avremmo avuto - nois diemus here hppidu
voi avreste avuto - bois diedas here hppidu
essi avrebbero avuto - issos/issas dian here hppidu

IMPERATIVO

Presente


abbi - hppas
abbia - hppat
abbiamo - heppmus
abbiate - heppdas
abbiano - hppen

INFINITO

Presente

avere - here

Passato
avere avuto - her hppidu

PARTICIPIO

Presente

avente - happende

Passato
avuto - hppidu

GERUNDIO

Presente

avendo - happende

Passato
avendo avuto - happende hppidu

saludos

prossimamente aggiungo anche le 4 coniugazioni dei verbi regolari
15   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le pi recenti)
Gonariu Inserito il - 07/05/2016 : 19:59:24
@ Folkettara: ero da molto tempo che non intervenivo perch lo faccio solo nella sezione della lingua sarda. Il sardo non conosce il superlativo in -issimu che preso dall'italiano ma a rigore non proprio del sardo, i poeti sardi che lo usano sar o per influenza dell'italiano o per far tornare il numero delle sillabe nel verso o per motivi di rima. Personalmente io, parlando in sardo, non lo uso praticamente mai.
A nos torrare a intndere sa Folkettara !
Folkettara Dilettante Inserito il - 06/05/2016 : 08:49:34
@gonariu: Ciao, Gonariu! E' da molto che non intervieni nel forum, ma d'altra parte anche a me il lavoro sta portando via parecchio tempo... Comunque, ho letto il tuo post appena ieri sera; quello che non mi molto chiaro nei superlativi assoluti (sia in logudorese che in campidanese) la mancanza del suffisso "issimo". Ti faccio un esempio: la frase "sa pianta chi happo comporadu deris est bella meda" in italiano si tradurrebbe sia con "la pianta che ho comprato ieri molto bella", sia con "... bellissima". Quello che non mi chiaro questo: il suffisso "issimo" esiste solo nella poesia sarda, o ho frainteso il senso del post?
Nos intndimus!
Gonariu Inserito il - 05/05/2016 : 15:51:48
Ciao Folkettara, le regole sono queste:

a) per il comparativo di maggioranza: prus + positivo + de + secondo termine di paragone, per esempio: so prus artu de tene;

b) per il comparativo di minoranza: prus pacu + positivo + de + secondo termine di paragone, per esempio: Luisi est prus pacu intellizente de Chiricu;

c) comparativo di uguaglianza positivo + che a/cantu a/ che su/chei su/comente a/tantu .... cantu (pi raramente) + secondo termine di paragone, per esempio: so lestru che a tie;

d) superlativo assoluto: meda + positivo o positivo + meda, per esempio: est meda artu (oppure "est artu meda");

e) superlativo relativo: su prus + positivo + de + complemento partitivo, esempio: Andria est su prus artu de sos frades.
Folkettara Dilettante Inserito il - 05/05/2016 : 09:04:41
C' qualcuno che mi pu rinfrescare la memoria a proposito dei comparativi e dei superlativi in logudorese?
Gratzias meda a tottus!
Gonariu Inserito il - 16/02/2016 : 22:15:50
Su foristeri ha scritto:

Gonariu ha scritto:

Assolutamente no Su foristeri, concordo pienamente con te e questo vale anche per la creazione di neologismi invece di andare a prendere parole dall'italiano o (peggio) dall'inglese !


Infatti, mi sembra di aver sbagliato col plurale.

Normalmente, la gente dice "faghere s'ispesa".


Succede Su foristeri, a me certe volte capita di dimenticare di mettere la desinenza -s del plurale ........
Su foristeri Inserito il - 16/02/2016 : 10:10:11
Gonariu ha scritto:

Assolutamente no Su foristeri, concordo pienamente con te e questo vale anche per la creazione di neologismi invece di andare a prendere parole dall'italiano o (peggio) dall'inglese !


Infatti, mi sembra di aver sbagliato col plurale.

Normalmente, la gente dice "faghere s'ispesa".
Gonariu Inserito il - 15/02/2016 : 21:44:21
Assolutamente no Su foristeri, concordo pienamente con te e questo vale anche per la creazione di neologismi invece di andare a prendere parole dall'italiano o (peggio) dall'inglese !
Su foristeri Inserito il - 15/02/2016 : 16:12:57
Folkettara Dilettante ha scritto:

@gonari: effettivamente in Italia il rapporto con le altre lingue sempre stato per cos dire eccessivo. Voglio dire che ci sono stati due casi di "estremismo" come lo definisco io: o si traducevano in italiano le parole che nella lingua originale non hanno una traduzione credibile (come successo nel periodo fascista, dove ad esempio la parola "cocktail" si traduceva con "coda di gallo"), oppure come accade oggi prendiamo troppi prestiti, proprio perch va di moda.
Per assurdo, immagino che oggi in sardo una espressione come "fare la spesa" oggi si traduce come "faghere su scioppin (o shopping all'inglese)... ma non ne sono sicura.
Unu saludu a tie
P.S. Avrei dovuto scrivere "soppin", se ricordo bene.


Ancora oggi, fare le spese nel Sardo Settentrionale si dice faghere sas ippesas o faghere sas ispesas !...
Il Sardo non cosi povero...
Gonariu Inserito il - 15/02/2016 : 16:08:20
Mah, a dire "fghere su scioppin" ancora non ci siamo arrivati ma non detta l'ultima parola ! L'ortografia di Lepori mollala: troppo complicata, l'usa solo lui e qualche altro che gli d retta, la sua grammatica campidanese molto bella ma non mi piace il suo sistema ortografico: come ho detto prima troppo complicato ! E' vero quello che dici, in Italia siamo passati da un estremo all'altro,da un purismo esasperato a prendere tutte le parole inglesi (barbarismi) che non servono a sproposito, un sano buon equilibrio non sarebbe male, la via migliore tante volte la via media
Folkettara Dilettante Inserito il - 15/02/2016 : 15:25:48
@gonari: effettivamente in Italia il rapporto con le altre lingue sempre stato per cos dire eccessivo. Voglio dire che ci sono stati due casi di "estremismo" come lo definisco io: o si traducevano in italiano le parole che nella lingua originale non hanno una traduzione credibile (come successo nel periodo fascista, dove ad esempio la parola "cocktail" si traduceva con "coda di gallo"), oppure come accade oggi prendiamo troppi prestiti, proprio perch va di moda.
Per assurdo, immagino che oggi in sardo una espressione come "fare la spesa" oggi si traduce come "faghere su scioppin (o shopping all'inglese)... ma non ne sono sicura.
Unu saludu a tie
P.S. Avrei dovuto scrivere "soppin", se ricordo bene.
Gonariu Inserito il - 15/02/2016 : 00:08:53
Pi che per rendere il logudorese una lingua pi poetica un tempo si prendevano le parole spagnole (lingua ufficiale mentre il sardo era una lingua subalterna) come adesso si prendono a sproposito le parole dall'italiano anche se vi sono le corrispondenti in logudorese, n pi n meno come facciamo oggi in Italia prendendo senza bisogno le parole dall'inglese perch sono pi "trendy" (ops, avrei dovuto scrivere "alla moda", come vedi succede anche a me .......). Anche i parlanti campidanese fanno la stessa cosa, un "malcostume" generalizzato da parte della stragrande maggioranza dei parlanti in sardo.
Folkettara Dilettante Inserito il - 14/02/2016 : 13:57:06
Grazie Gonariu! Avevo avuto un po' questa impressione: molti poeti avevano inserito dei prestiti dallo spagnolo forse per rendere il logudorese una lingua ancora pi poetica di come gi si presentava; al contrario nel logudorese parlato di spagnolismi ce n' pochi, se ricordo bene (penso a "cara" ossia "viso" in italiano o a "preguntare" (chiedere)... Non vorrei sbagliarmi.
Ci sentiamo!
Gonariu Inserito il - 14/02/2016 : 00:09:03
Io ad Orotelli non l'ho mai sentito, ho sempre sentito e detto "irmenticare". "Olvidare" l'ho trovato in certe poesie.
Folkettara Dilettante Inserito il - 13/02/2016 : 16:55:31
Mi rifaccio viva perch mi venuto un dubbio a proposito di uno spagnolismo che ho trovato in una canzone trad. tratta da una poesia di un autore del primo novecento, del quale non ricordo il nome: in questa poesia si usa il verbo "olvidare" invece di "ismentigare" (o "irmentigare a seconda delle varianti). Mi domando se "olvidare si utilizza ancora?
Saludos dae sa folkettara
P.s.: vi trascrivo i versi in questione:
Olvida s'ira funesta/Sardigna mia istimada... Non la trascrivo tutta perch magari qualcuno di voi la conosce meglio di me.
Turritano Inserito il - 31/10/2015 : 00:17:42
Folkettara Dilettante ha scritto:



non mi ricordavo pi che in molte frasi si usa l'accusativo personale, come in alcuni dialetti dell'italia meridionale (ho sentito dei miei amici siciliani che dicevano a esempio "salutami a tuo fratello" invece di "salutami tuo fratello). Immagino che il primo esempio si utilizza di pi in sardo ("saludami a frade tou", se ho capito bene.
Nos intindmus!

Nos intendimus

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000