Forum Sardegna - Poetesse di (sulla) Sardegna
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: La Sardegna con i suoi 976.500 ettari è la Regione con la maggiore superficie boscata d’Italia di cui ne rappresenta l’ 11,3%; questa superficie è maggiore dell’intera regione Marche.
La Sardegna ha anche la maggior superficie boschiva per abitante, ben 0,59 ettari (5.900 mq) per ogni sardo.



 Tutti i Forum
 Libri di Sardegna
 Autori Sardi
 Poetesse di (sulla) Sardegna
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 5

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 02/11/2011 : 21:51:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che bella "ammentu"!










  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4943  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 01/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

maria
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 03/11/2011 : 05:45:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maria Invia a maria un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bellissimeeeeeeeeeeeeeeeee Milly
Ho una preferenza per "Notte di luna ladra"











  Firma di maria 

Redentore - Monte Ortobene

Nuoro

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Estero  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: Belgio  ~  Messaggi: 9293  ~  Membro dal: 21/04/2006  ~  Ultima visita: 14/07/2021 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 10/01/2012 : 22:20:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Custa esti sa terra chi bramo (Juanna Elìes) ho trovato solo il testo in Italiano e non ho trovato nessuna biografia, ma mi è piaciuta molto la poesia!

Questa è la terra che desidero:
Un luogo di ombre leggère di muschio
Di alture affidate a Dio
Di collinette e strapiombi
Di piane che all'imbrunire svaniscono sotto una coltre di nebbia

Desidero le stelle che trapuntano il cielo
Il profumo delle erbe
Che il vento fruga e cosparge nell'aria
Ho care queste case dipinte, quasi,
Con la seta verde delle foglie
Dove la corrente tiepida corre, poi si nasconde
complice l'oscurità

Questa è la terra che amo
Perché ogni tanca* è coltivata col sudore
Ogni pezzo di verde un miracolo
Ogni viottolo testimone di storie

Sono legata a questo sterrato
Che quotidianamente ci trascina e ci perseguita
Nei sentieri del tempo.
E conta calmo e silenzioso,
Uno per uno, i passi che muovo













  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4943  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 01/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 10/01/2012 : 22:35:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' un'artista poliedrica, Franca Nurchis, la sua ricerca artistica spazia, infatti dalla materia al colore, alla parola. Franca Nurchis è nata a Cagliari nel 1942.

Ha studiato materie umanistiche.

Dal 1973 al 1996 insegna educazione all'immagine nella scuola primaria statale per i bambini portatori di handicap, per i quali organizza diversi laboratori di sperimentazione e animazione.

Fra le mostre personali più importanti si segnalano: "Immaginaria", Palazzo Regio, Cagliari 1999; "Lentamente si fece silenzio", Centro Culturale Man Ray, Cagliari 2002, dove oltre alle installazioni presenta, per la prima volta, le sue poesie.


Si potrebbe stare una vita
distesi tra un arcobaleno
di azzurri
a sognare fronde ombrose
dal profumo di frangipane
a disegnare mandala dentro
il mare
a catturare pastelli per
gli occhi
di un'isola incantata
ad evocare istinti e liberare
inibizioni
si potrebbe stare una vita
a vivere di niente.



Nel luogo di ombre
sembra regnare
rassegnata malinconia
per il consumarsi del tempo
allo scandire illusioni
che cingono come manto
gli affanni
gettando ponti tra sogno
e realtà.
Ma quando trascinati
dalla ruota dei desideri
il passo si arresta sradicato
per sempre
su quel luogo violato
mai più
tornerà a stendersi
il silenzio.












  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4943  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 01/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Tizi
Salottino
Utente Virtuoso



Inserito il - 10/01/2012 : 22:48:28  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Tizi Invia a Tizi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
MARIA GRAZIA DESSÌ (Sardegna)
Poetessa. Nata a Dolianova, dove vive, ha svolto l'attività di assistente amministrativa presso la Direzione Didattica, dopo aver insegnato per alcuni anni nelle Scuole Elementari. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti in vari concorsi poetici, tra cui il concorso letterario “Città di Ozieri”; l'VIII premio internazionale “Nosside” di Reggio Calabria; il concorso letterario “Sas boghes” di Olmedo; il premio “Romangia”; il premio “Città di Selargius"... Ha pubblicato due libri di poesie in lingua sarda (Torra immoi e A perda furriada), entrambi tradotti in catalano dallo studioso Joan Armangué Herrero, docente presso l’Università di Cagliari, e presentati in Sardegna e a Barcellona presso il Palau Robert per iniziativa del Departament de la Presidència della Generalitat de Catalunya. Nel 1998 con una sua poesia e con una puntasecca-acquatinta dell’artista Mirella Mibelli, la Casa Editrice Falconieri realizza un cofanetto d’arte. Nello stesso anno, il testo Torra immoi viene tradotto in inglese e trasposto in immagini dall’artista australiana Alison Travers. Nel 2000 alcune poesie vengono pubblicate nell’antologia di versi d’amore “Coro Meu” curata da Paolo Pillonca – Casa Editrice Soter. Due sue poesie sono state musicate da Franco Madau e Piero Marras (Torra immoi) e dal gruppo Agorà (Manca una leura). Alcuni dei suoi versi figurano, inoltre, su riviste letterarie tra cui “S’ischiglia” e “La grotta della vipera” e su diverse raccolte antologiche. Con le sue opere ha partecipato al Salone del Libro di Torino e alla Fiera Internazionale del Libro di Francoforte. Tiene numerosi recitals e fa parte di alcune giurie di premi letterari.

Torra immoi

Torra immoi
ca is pilus funt ancora
nieddus che-i-sa notti,
is dentis biancus
che mindula frisca,
sa boxi alligra
che arrui de monti.
Torra immoi:
is frenus de su tempus
sun tirendi a forti
e mi sanguinant is manus.
Torra immoi:
m'as agatai trasparenti
baddendi a luxi e luna.











  Firma di Tizi 

Panorama

Villa Sant' Antonio (Or)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Oristano  ~ Città: Villa S. Antonio/Orbassano  ~  Messaggi: 4943  ~  Membro dal: 10/09/2008  ~  Ultima visita: 01/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 27/01/2012 : 22:29:40  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando

C'E' UN PAIO DI SCARPETTE ROSSE ( di Joyce Lussu)


C'è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede ancora la marca di fabbrica
"Schulze Monaco"
c'è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio di scarpette infantili
a Buchenwald
più in là c'è un mucchio di riccioli biondi
di ciocche nere e castane
a Buchenwald

servivano a far coperte per soldati
non si sprecava nulla
e i bimbi li spogliavano e li radevano
prima di spingerli nelle camere a gas
c'è un paio di scarpette rosse per la domenica
a Buchenwald

erano di un bambino di tre anni e mezzo
chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni
ma il suo pianto lo possiamo immaginare
si sa come piangono i bambini
anche i suoi piedini
li possiamo immaginare
scarpa numero ventiquattro
per l'eternità
perché i piedini dei bambini morti non crescono

c'è un paio di scarpette rosse
a Buchenwald
quasi nuove
perché i piedini dei bambini morti
non consumano le suole.










  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 17/03/2012 : 23:09:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Da S'ischiglia:

BARCHE SUL MARE (di Liliana Sanna)

S'allontanano lente sopra l'onde
nel silenzio lunare
snelle prore di barche: le lanterne,
tenui di luce, oscillano
alla fioca carezza profumata
della brezza notturna. E il cuore le crede
carovane di stelle
vaganti in un deserto di dolcezza
.



Qualcuno conosce questa poetessa? Mi piacerebbe sapere quacosa su di lei...










Modificato da - Adelasia in data 17/03/2012 23:13:26

  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 14/06/2013 : 00:00:55  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
errante ha scritto:

Vi seguo con interesse, posso partecipare?

Rosalba Satta Ceriale

Insegnante elementare in pensione, è nata a Nuoro, nel rione antico di San Pietro, nel mese di novembre del 1948.
Da oltre trent’anni risiede a Budoni, dove è stata Assessore alla Pubblica Istruzione, alla Cultura e allo Spettacolo.
Figlia d’arte – il padre è il famoso poeta in lingua sarda Franceschino Satta, scomparso il 25 luglio del 2001 -, è sposata con Liberato Ceriale ed è madre di due figli, Massimo e Luciana.
Ha iniziato a scrivere da adolescente..........................................
................



Ho ripensato a questo post stasera, dopo aver letto una struggente e melanconica poesia di Rosalba Satta: "Hapo a remenare".
E' talmente bella e delicata che credo sia difficile riportarne, in una traduzione in italiano, le suggestioni che evoca (come si fa a rendere l'idea di "...s'anima mea ingrisada"??? )


Hapo a remenare…(di Rosalba Satta)

M’han a essire sas alas
e hapo a bolare…
prus innedda ’e sas cussorjas
locos de ideales casticaos,
prus innedda ’e sa malissia,
prus innedda de s’irfadu
de sos imbirgos ’e sa zente
chi si bendet pro nudda.
M’han a essire sas alas…
e hapo a bolare
prus innedda de sos pessamentos ligaos
de s’ocrada ammolighinada
cundennada a sichire a bier
pisiliches de nudda.
M’han a essire sas alas
e hapo a bolare
in su banzicu ’e su chelu
pro affranzare sa luche!
Oje
tottu mi paret affusu.
S’anima mea ingrisada
imbolicande frizzas de belenu
a suppuzu si turmentat…
Pro abbrazzare
s’ispantu ’e s’ isperanzia
hapo a remenare
chin sa luche ’e su coro.



Eccone una altrettanto struggente rivisitazione musicale:
http://www.youtube.com/watch?v=3gt_WwbjDC4










  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

noesis81

Utente Normale



Inserito il - 13/09/2013 : 15:59:35  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di noesis81 Invia a noesis81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mentre conoscevo già alcune delle poetesse di cui avete parlato, di altre non ne avevo mai sentito parlare.. E tra queste Savina Dolores Massa mi ha incantata. Ora mi avete messo curiosità e andrò sicuramente a cercare altre sue opere!

Meravigliosa anche la poesia di Juanna Elìes pubblicata da Tizi: dopo averla letta, chiudi gli occhi e ti accorgi di avere davanti le più belle immagini della Sardegna.. Evocativa e toccante!

Voglio contribuire anche io, che di materiale ne ho un bel po' in giro per casa.. Intanto comincio con la classicissima Grazia Deledda e questa poesia che adoro e che si chiama LA PRIMAVERA.. E' stata la prima poesia di Grazia che ho letto, quindi per me ha un grande valore affettivo!

L’inverno aveva rinfrescato anche
il colore delle rocce. Dai monti scendevano,
vene d’argento, mille rivoletti silenziosi,
scintillanti tra il verde vivido dell’erba.
Il torrente sussultava in fondo alla valle tra
i peschi e i mandorli fioriti, E tutto ’era puro,
giovane, fresco, sotto la luce argentea del cielo.










  Firma di noesis81 


 Regione Emilia Romagna  ~ Prov.: Ferrara  ~ Città: ferrara  ~  Messaggi: 85  ~  Membro dal: 21/09/2006  ~  Ultima visita: 19/09/2019 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione  
Pagina Precedente
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000