Forum Sardegna
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
 

    


Nota Bene: In alcuni paesi dell'OGLIASTRA , in un passato non tanto lontano, si confezionava e mangiava un raro PANE DI GHIANDE.
Le ghiande, opportunamente tostate e macinate, erano mescolate con argille, che ne moderavano l'acidità ed il sapore allappante. Questo tipo di pane viene collegato da alcuni studiosi a riti magico-propiziatori che prevedevano la "geofagia", ovvero l'ingerimento di terra, ma e' stato probabilmente conservato anche per l'atavica penuria alimentare che affliggeva i poveri delle popolazioni dell'Interno.



 Tutti i Forum
 Vacanze in Sardegna
 Diario di viaggio
 21 Giorni attraverso la Sardegna (Parte ii°)

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale
Inserisci linkInserisci EmailInserisci suonoInserisci Mp3Inserisci pdfInserisci file multimediale Inserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Video: Inserisci Google video Inserisci Youtube Inserisci Flash movie
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

 
 
 
 

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Tharros Inserito il - 28/10/2014 : 11:08:52
Salve a tutti!! Sono di nuovo s scrivere del mio appena finito viaggio sull’Isola.
Come ho avuto modo di dire precedentemente non è stato il solito viaggio fatto di km in auto, visite a volte frettolose. E’ stato un viaggio non per guardare ma per osservare, con calma e senza la fretta di vedere il più possibile senza riportare indietro poco o nulla.

Non un viaggio fatto solo di luoghi ma anche, e soprattutto, di persone, conosciute anche per qualche ora ma che hanno dato al tutto un sapore diverso. Quando sono partito avevo in mente 6 posti da visitare: Alghero e dintorni, La Maddalena e Caprera, l’altopiano di Baunei e la Cala Goloritzè, Punta Lamarmora, la penisola del Sinis ed il tratto di costa tra capo Pecora e Nebida. Ho fatto quanto mi ero proposto e anche qualcosa di più. Mi sono fermato ad Arzachena, a Nuoro a Cagliari, Mamoiada e Fonni. Lo spirito che mi avrebbe dovuto accompagnare era quello di prendere tutto come viene, lasciandomi trasportare dall’onda delle cose seguendone la direzione e di non lasciare che nulla rovinasse queste 3 settimane; così è stato. Niente mi ha innervosito e, nonostante vi fossero delle cose poco positive (poche in verità) ho cercato e ci sono riuscito, di girarci attorno e risolvere i piccoli problemi in altro modo.

Vorrei dirvi subito di queste due cose: ufficio informazioni ARST assolutamente inaffidabile; ho telefonato tre volte per avere informazioni che tutte e tre le volte sono risultate sbagliate. Corriere inesistenti, in informazioni sugli orari fasulle. Per quanto riguarda questo aspetto il tutto è stato corretto, con molta pazienza e professionalità dagli autisti; da loro ho sempre avuto informazioni corrette, aiuto per arrivare nei posti da me scelti. Altro appunto per quanto riguarda l’ARST. Non sono riuscito in nessuna stazione importante ( Nuoro, Olbia) ad avere gli orari stampati. O li avevano finiti o non erano disponibili in quel momento. Da Cagliari sono passato 3 volte in giorni diversi, stessa risposta come da Nuoro, 2 volte. Gli orari sono riportati sui cartelli esposti ma non hanno le stazioni di transito. Stazione di partenza e di arrivo, i paesi con fermate non sono riportati. Potrebbe andar bene per un residente ma per chi viaggia, e sono molti, la cosa crea difficoltà.

La seconda cosa sono i B&B, quasi tutti alla richiesta del costo di una camera singola hanno risposto lo stesso costo di una camera doppia. E’ successo a Nuoro, Cagliari, Alghero, Fonni, Baunei, Iglesias. Essere da soli significa comunque pagare per due, al massimo ti fanno 5 euro in meno. Non voglio essere cattivo ma per me è una truffa. Ad uno dei signori ai quali ho telefonato ho detto che era la stessa cosa di sedersi ad un tavolino al bar chiedere una bibita e pagarne due perché le sedie erano due. La risposta è stata o così o nulla. Comunque non era importante, in fondo, avevo la tenda e quando ero sul mare dormire in spiaggia era anche un piacere. E queste sono le cose teoricamente negative.

Ma di positivo c’è tutto il resto. La gente cordiale e pronta ad aiutare, nessuno che mi abbia mai risposto male anzi, si interessavano, molti, che avessi tutto quello che mi serviva quando, parlando spiegavo loro quello che stavo facendo. A parte una volta, ma per colpa mia, ho sempre raggiunto i posti dove ero alloggiato momentaneamente, anche alle due di notte. Ho trovato persone che mi hanno portato a visitare i paesi dove abitavano solo per aver chiesto un passaggio. Mi sono mosso molto in autostop e tutto è sempre andato nel migliore dei modi.

Voglio dare alcuni dati tecnici: ho percorso circa 1.400 km di cui, sempre circa, 750 con i mezzi pubblici 400 in autostop e 250, ma forse di più a piedi. Ho lasciato sull’Isola quasi 3 chili, miei; la spesa complessiva è stata di 1.250 euro escluso l’aereo che sono stati 145 euro. Scattate 1.974 foto e scritto 40 pagine di appunti.


E’ stato un viaggio straordinario. Sono partito con qualche perplessità ma alla fine devo dire che come esperienza è stata al di là di ogni aspettativa. Ho sempre pensato, ed i 20 anni che sono venuto sull’Isola non possono che confermarlo, che la Sardegna fosse magica, e lo è. Viaggiare in questo modo aiuta ad osservare, ad entrare in contatto e anche a capire quello che un normale turista non comprende.


Questo viaggio è stato anche un frutto della casualità. Io che potevo avere ferie solo in questo mese, la mia compagna che non poteva venire causa lavoro. Queste due cose mi hanno portato a questa scelta. A parte le cose che volevo fare non avevo piani, non avevo nulla di preparato: solo la grande voglia, e in parte anche la necessità di farlo. Non era un’idea di adesso; un’idea che avevo già da anni e che per motivi vari non avevo mai potuto mettere in atto.

Ora ci sono riuscito..ed è per ma una grande soddisfazione, un sogno che si è avverato.
2   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
Tharros Inserito il - 17/11/2014 : 18:24:49
Ho provato diverse volte a postare sia il diario che le foto ma per le foto non riesco proprio. Forse non riesco a fare qualcosa...comunque in questi giorni ho un pò di tempo in più e cercherò di applicarmi. In qualsiasi caso ho una pagina di Facebook " La sardegna di Tharros" male che vada... :)

resta comunque sicuro che riproverò a portare avanti questa discussione. Un abbraccio Anna!!
Anna Agostini Inserito il - 06/11/2014 : 12:08:53
Carissimo Tharros, come penso anche per altri, a questo punto non mi resta che attendere, se lo vorrai, di leggere il resoconto di questo tuo ultimo viaggio, che mi è parso di capire sia stato "dentro" la Sardegna, o forse meglio dire "con" la Sardegna, ben oltre quello che può essere il classico tour turistico.
Ammiro la tua iniziativa e la tua capacità di adattamento, anche se personalmente non potrei mai farlo, date le mie situazioni fisiche e di famiglia.
So benissimo che non è possibile trasmettere in tutto e per tutto le sensazioni, gli stati d'animo, che saranno stati più importanti di quello che gli occhi possono avere semplicemente visto, anche perchè sono assolutamente personali e non possono essere compresi e condivisi da tutti. Ma sarebbe bello comunque, sempre se lo vorrai, che tu ci raccontassi qualcosa.
Ciao Anna

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000