Forum Sardegna - Eleonora D'Arborea
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: I PIRICCHITTOS di Ittiri ( Sassari ) si differenziano da tutti gli altri dolci omonimi della Sardegna anche per la loro forma "ad osso di morto".
Sono costituiti da una friabilissima pasta di farine scelte e ben miscelate e sono ricoperti da una rete di glassa candida ( sa cappa).
Anticamente erano il dolce tipico della ricorrenza dei defunti ed, in particolare, venivano offerti, assieme a melagrane e frutta secca, nella questua " a su mortu " che i bambini effettuavano per uso antico bussando alle case di parenti, amici e vicini.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Personaggi di Sardegna
 Eleonora D'Arborea
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 7

maurizio feo
Salottino
Utente Master



Inserito il - 02/01/2011 : 17:44:03  Link diretto a questa risposta  Rispondi Quotando
Il personaggio di Eleonora d'Arborea mi è particolarmente caro.
Non m'interessa quanto di vero ci sia in quello che si è tramandato.
Spero si riesca a stabilire qualche cosa di più certo in futuro.
Quello che è certo è il Codice che la sua famiglia (se non solamente lei) ha dato al popolo sardo, permettendogli di unirsi con fiducia sotto un unico segno distintivo di una speranza nuova e concreta per il futuro.
Fino ad allora, per fare solo un esempio, un omicidio poteva essere scontato con una multa: il che significa che un ricco poteva uccidere e farla franca.
Non fu più così, con l'applicazione della Carta De Logu.
A prescindere da sfruttamenti propagandistici, che secondo me non dovrebbero applicarsi, la trovo un personaggio femminile di grande forza e significato, appartenente ad una famiglia sarda di grande importanza per l'isola. Un personaggio bello e positivo, a prescindere dalla realtà genealogica, geografica e dalle implicazioni morali del confronto con l'etica moderna.







  Firma di maurizio feo 
Beni: ti naru unu contu...

 Regione Emilia Romagna  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 2962  ~  Membro dal: 11/01/2008  ~  Ultima visita: 23/03/2012 Torna all'inizio della Pagina

madalina

Nuovo Utente



Inserito il - 26/01/2011 : 17:39:02  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di madalina Invia a madalina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Una persona che ha combattuto per un popolo, che ha datto quel’ Codice, è sicuramente molto speciale, una personalità positiva, e forte. Nessuno è perfetto, ma chi di noi puo buttare solo una pietra???!!!





 Regione Sardegna  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 20  ~  Membro dal: 12/01/2010  ~  Ultima visita: 18/03/2022 Torna all'inizio della Pagina

Mafalda

Utente Normale


Inserito il - 13/09/2012 : 16:36:54  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Mafalda Invia a Mafalda un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.storiasardegna.altervist...eleonora.pdf

Appena finito di leggerlo: "La vita di Eleonora d'Arborea" Bianca Pitzorno.
Un libro di storia scritto con la leggerezza di un romanzo. Non so come altro definirlo.
Appassionante e bello.

Lei appena un po' meno misteriosa di quanto non sia stata finora per me.
Spogliata del mito è ancora più affascinante.

E poi la scoperta del padre di Eleonora, il Giudice Mariano, colui che cominciò l'opera di riforma legislativa poi conclusa da Eleonora con la Carta de Logu. Un uomo giusto, carismatico, che tanta influenza ebbe su Eleonora.

L'intera famiglia è costellata di figure molto interessanti.
Sono rimasta molto colpita dall'apertura mentale degli uomini della famiglia che, in un'epoca non propriamente illuminata, riuscirono a tener conto dei desideri dei figli e delle figlie all'interno delle proprie disposizioni testamentarie.
Nel 1300 una figlia che poteva dire "non voglio entrare in convento" o "non voglio sposare il tale"?
E un padre che scrive nel suo testamento "mia figlia andrà in convento, se vorrà"?
Ha dell'incredibile

Insomma, mi sento proprio di consigliare questa lettura






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: Cagliari  ~  Messaggi: 52  ~  Membro dal: 13/08/2012  ~  Ultima visita: 05/12/2012 Torna all'inizio della Pagina

lucio
Salottino
Utente Attivo


Inserito il - 15/09/2012 : 17:09:39  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucio Invia a lucio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Codice di Sorres:
Per esempio so che anni fa furono scoperti in un paese della prov di OR i resti di una abitazione del XIV sec e anche una iscrizione funeraria di una bimba che veniva nominata con De Serra, pur non essendo quella famiglia direttamente imparentatata con le famiglie giudicali.


Ciao, Antonio
Di che abitazione si tratta? Abito nell'oristanese, e mi piacerebbe avere ulteriori notizie
Grazie







Modificato da - lucio in data 15/09/2012 17:10:45

  Firma di lucio 
L.

 Regione Sardegna  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 516  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 08/05/2022 Torna all'inizio della Pagina

CodicediSorres

Utente Medio


Inserito il - 16/09/2012 : 18:56:04  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di CodicediSorres Invia a CodicediSorres un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
lucio ha scritto:

Codice di Sorres:
Per esempio so che anni fa furono scoperti in un paese della prov di OR i resti di una abitazione del XIV sec e anche una iscrizione funeraria di una bimba che veniva nominata con De Serra, pur non essendo quella famiglia direttamente imparentatata con le famiglie giudicali.


Ciao, Antonio
Di che abitazione si tratta? Abito nell'oristanese, e mi piacerebbe avere ulteriori notizie
Grazie

Salve. Avevo partecipato a tale discussione alcuni anni fa, e ora non ricordo con precisione le caratteristiche e la fonte della notizia che avevo riportato. Comunque avevo letto tale notizia, peraltro abbastanza scarna, in un giornale sardo, e se non sbaglio avevo sentito qualche cenno a tale notizia in un programma di una televisione regionale.
Oggi cercando qualche riscontro nel web in effetti ho trovato riferimenti a scoperte di archeologia medievale nell'oristanese, in particolare nell'area di Tramatza. Sembrerebbe che in periodi recenti l'esplorazione di un pozzo abbia portato al rinvenimento di manufatti e altro materiale antico, in particolare del '300. Inoltre ci sono riferimenti ad un sarcofago medievale, dove in base ad una iscrizione si ipotizza come relativo alla sepoltura di una bambina De Serra. Solo che in tali riferimenti web si dice che tale bambina era probabilmente figlia di un Giudice arborense De Serra, che però oltre alla moglie ufficiale aveva anche altre mogli o forse concubine. Io però ricordo che in quella notizia si citava anche il rudere di una antica dimora del '300 presumibilmente di una famiglia De Serra, notabile, importante localmente, ma non strettamente imparentata con il ramo dinastico giudicale. Non escludo imprecisioni in quelle notizie che a suo tempo avevano riportato giornali e televisioni (purtroppo ho notato che spesso le notizie nei giornali e televisioni regionali, ma anche nazionali, sono imprecise e a volte con gravi errori).
Comunque già in epoca tardogiudicale i rami De Serra erano abbastanza numerosi, e parte di essi ancora in condizione socialmente elevata; mi riferisco al periodo 1310-1460. Basta pensare che è esistito anche un Cardinale chiamato Giacomo De Serra (da non confondere con un suo omonimo di origine genovese), e anche un personaggio De Serra che se non sbaglio fu per un certo periodo Signore di Posada o di altra località del nuorese, alleato degli aragonesi, e anche vari altri personaggi non strettamente imparentati con i Giudici.






 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: CAGLIARI  ~  Messaggi: 471  ~  Membro dal: 29/05/2008  ~  Ultima visita: 05/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 16/09/2012 : 23:12:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il sarcofago - importante e poco conosciuto documento giudicale- si trova nella chiesa di Santa Maria Maddalena a Tramatza, laddove è stato trovato e riportato dopo una sorta di esilio a Oristano; in marmo, riporta lo stemma arborense, diversi rilievi decorativi e un’iscrizione che richiama il giudicato ( iudicis et regis arboree…).
Le dimensioni ridotte, lo stemma che riporta le armi palate dei Bas e le conseguenti ricerche genealogiche fanno ipotizzare che si tratti della sepoltura della piccola Donnicella Giovanna, morta probabilmente dopo pochi mesi di vita nel 1306/7, figlia del Giudice Giovanni ( Chiano) d’Arborea e di sua moglie Giacomina, che secondo alcuni studiosi tra cui Ovidio Addis -che nel 1957 pubblicò “Un sarcofago giudicale arborense”- si tratterebbe di una non meglio identificata nobile pisana, secondo altri ( tra cui Francesco Casula, se non erro) sarebbe una delle figlie del Conte Ugolino della Gherardesca.
Di quest'ultima tesi non ho trovato riscontro sul testo “I Della Gherardesca- Dai longobardi alle soglie del Duemila” di Ugolino della Gherardesca, nostro contemporaneo che nel 1995 ha pubblicato una appassionata storia della sua casata, il quale ritiene che sia stata fatta confusione tra Giovanni Giudice d'Arborea e Giovanni Visconti Giudice di Gallura (il padre di Nino gentil, tanto per intenderci), effettivo genero del Conte Ugolino di dantesca memoria.

A onor del vero, il succitato testo da per certo che Adelasia di Torres e quel mascalzone del suo secondo marito Enzo di Svevia abbiano avuto una figlia, Elena, informazione rigettata da diversi riscontri storici; questo, per quanto non ci azzecchi affatto con il sarcofago, lo cito per dimostrare che le certezze storiche, specie di quel periodo, assomigliano spesso a ipotesi personali.






  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

CodicediSorres

Utente Medio


Inserito il - 17/09/2012 : 16:11:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di CodicediSorres Invia a CodicediSorres un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Interessanti tali dettagli. Allora quella notizia che a suo tempo avevo sentito e letto si riferiva proprio a tale sarcofago. In pratica allo stato attuale dunque sussistono ancora punti oscuri o comunque poco chiari a riguardo, mi pare di capire.





 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: CAGLIARI  ~  Messaggi: 471  ~  Membro dal: 29/05/2008  ~  Ultima visita: 05/10/2016 Torna all'inizio della Pagina

Adelasia

Moderatore

Penna d'oro


Inserito il - 17/09/2012 : 22:50:05  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Adelasia Invia a Adelasia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Codice, mi pare che comunque tutti concordino sull'identità della puella: una donnicella De Bas. E anche su quella del padre, Giudice Giovanni, che peraltro fece una brutta fine.
Considerato che di gran parte della nostra storia non resta neanche la cenere, il sarcofago è un documento davvero prezioso, anche perché unico. Ma questa è un'altra faccenda, e merita una discussione tutta sua.

Errori materiali (spero!) a parte, segnalo

http://www.comuneditramatza.it/Ilpa...addalena.php






  Firma di Adelasia 

Castello di Burgos

Burgos (Ss)

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Sardegna  ~ Città: nuoro  ~  Messaggi: 2881  ~  Membro dal: 23/05/2006  ~  Ultima visita: 01/07/2020 Torna all'inizio della Pagina

lucio
Salottino
Utente Attivo


Inserito il - 18/09/2012 : 09:28:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di lucio Invia a lucio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
si citava anche il rudere di una antica dimora del '300 presumibilmente di una famiglia De Serra, notabile, importante localmente, ma non strettamente imparentata con il ramo dinastico giudicale. Non escludo imprecisioni in quelle notizie che a suo tempo avevano riportato giornali e televisioni (purtroppo ho notato che spesso le notizie nei giornali e televisioni regionali, ma anche nazionali, sono imprecise e a volte con gravi errori).


Ringrazio Codice e Adelasia per le informazioni. Sì, ricordo la notizia dell'importante riscoperta del sarcofago, rimane ancora da verificare quella della casa del 1300.
Non escluderei, se vera, che sia stata spazzata via, o, al meglio, ricoperta con terra







  Firma di lucio 
L.

 Regione Sardegna  ~ Città: Oristano  ~  Messaggi: 516  ~  Membro dal: 08/06/2007  ~  Ultima visita: 08/05/2022 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 7 Discussione  
Pagina Precedente
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000