Forum Sardegna - Libro sui Nuraghi
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: In Vallermosa , nella località "Matzanni" si trovano tre pozzi sacri a breve distanza l’un dall’altro Quasi tutti hanno il medesimo schema costruttivo: Il pozzo vero e proprio ricoperto dalla tholos o cupola ,il tutto in pietre più o meno lavorate , la scala e l’ atrio o vestibolo.
Quali cerimonie religiose civili o terapeutiche si celebrassero non è dato sapere con precisione:studi e ricerche hanno tentato di dare spiegazioni più o meno convincenti, probalbimente si praticava il culto dell’acqua.



 Tutti i Forum
 Libri di Sardegna
 Saggistica
 Libro sui Nuraghi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


  Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

Agresti

Moderatore




Inserito il - 03/05/2006 : 17:19:17  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato
E' stato presentato il libro
I Nuraghi tra Archeologia e Astronomia
di Mauro Peppino Zedda

in cui smentisce clamorosamente l'ipotesi difensiva
classica, dimostrando che nessuna costruzione nuragica
era provvista di dispositivo di chiusura; di conseguenza,
in caso di assalto,i supposti difensori sarebbero
stati totalmente esposti.


_______________________________________________________________________________________________
Cantu pane carasau e fattu fattu cannonau dae su casu'e su pastore,

sas seadas lean colore in su mare 'e Muravera,
sas launeddas sonan tottu unpare in trullalléra.








Modificato da - Agresti in Data 03/05/2006 17:24:02

 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010

Google Sardegna


Pubblicità

quattromori

Utente Master



Inserito il - 04/05/2006 : 00:28:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di quattromori Invia a quattromori un Messaggio Privato
tu pensi?
tempo fa ho visto un documentario (non ricordo la località) che parlava di opere difensive. addirittura era possibile difendere una semplice casa scavata nella roccia anche da una sola persona, semplicemente realizzando un ingresso basso in modo che chi entrava era costretto appunto ad abbassarsi e quindi era facilmente colpibile. gli ingressi della maggiorparte dei nuraghi, non sono più bassi dell'altezza di una persona? addirittura quello della fortezza di barumini si trova a 6 metri di altezza. chi glielo faceva fare ad arrampicarsi se non correvano alcun pericolo?
quando dobbiamo immaginare le battaglie dell'epoca, queste si svolgevano tra poche decine di uomini e non tra eserciti imponenti. il concetto di assedio dell'epoca preistorica non è quello che noi abbiamo conosciuto dal periodo medioevale...
un bravo archeologo riuscirebbe tranquillamente a smontare le tesi di questi pseudostudiosi.
io il libro non l'ho letto ma tra il dire che il nuraghe era esclusivamente un luogo di culto od un osservatorio astronomico e l'affermare che poteva essere entrambe le cose, c'è una bella differenza.






Modificato da - in data

 Regione Sardegna  ~ Città: villanovaforru  ~  Messaggi: 2013  ~  Membro dal: 12/04/2006  ~  Ultima visita: 27/08/2013 Torna all'inizio della Pagina

shardanaleo

Utente Attivo



Inserito il - 04/05/2006 : 11:18:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di shardanaleo Invia a shardanaleo un Messaggio Privato
Mauro Peppinmo Zedda è un mio caro amico (ilm suo libro è in vendita nel mio sito www.shardan.org )... ma sulla sua tesi non siamo del tutto concordi.
In sardinia vi è l'ecquivoco di due tipologie di Nuraghes
IL NURAGHE COSTRUITO IN EPOCA REMOTA dai Nuragici, da considerarsi tutt'altro che opera difensiva... e mauro qui ha pienamente ragione.
I NURAGHES COSTRUITI DAI SHARDANA su imitazione dei nuragici ... in TUTTO IL MONDO e naturalmente in sardinia... queste si erano fortezze, vedi ADONE a villanovatulo, usato fino in epoca medioevale, che ha piena vista della città marittima di tharros ... è facile intuire la differenza. nonostante l'abilita dei shardana , neanche loro riuscirono mai a ricostruire un nuraghe senza malta e con massi ciclopici non toccati da attrezzi di metallo... di nuraghes shardana ne vediamo parecchi: pietre piccole e squadrate alle volte recuperati da veri nuraghes e fortificati o circondati di abitazioni o villaggi, che nuragici non sono (barumini), ma lo è solo il nuraghe centrale...

"SOS SHARDANA RIBELLES KI NEMOS PODET BINKERE" (RAMESSU II)






Modificato da - in data

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Cagliari  ~ Città: SETZU  ~  Messaggi: 602  ~  Membro dal: 23/04/2006  ~  Ultima visita: 11/04/2009 Torna all'inizio della Pagina

Agresti

Moderatore




Inserito il - 04/05/2006 : 11:26:30  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato
Citazione:
tu pensi?

no, è ciò che pensa l'autore...
Si fanno talmente tante ipotesi che, alla fine,
non si sa quale possa essere la teoria più realistica
possibile.
Però è interessante conoscere le varie tesi
e confrontarle per decidere nel tuo piccolo,
da inesperti e semplici osservatori, quale
sia quella verosimile... in ogni caso le cose non
cambiano,forse non sapremo mai la vera origine e l'utilizzo
del nuraghe


_______________________________________________________________________________________________
Cantu pane carasau e fattu fattu cannonau dae su casu'e su pastore,

sas seadas lean colore in su mare 'e Muravera,
sas launeddas sonan tottu unpare in trullalléra.








Modificato da - in data

 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010 Torna all'inizio della Pagina

Agresti

Moderatore




Inserito il - 08/05/2006 : 20:41:10  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Agresti Invia a Agresti un Messaggio Privato
Un ulteriore libro sui Nuraghi
Le torri del cielo
Archittetura e simbolismo dei nuraghi
di Sardegna
di Danilo Scintu
PTM editrice

L'autore intraprende uno studio ad ampio
raggio sull'architettura delle torri nuragiche,
per ricomporre gli elementi della misteriosa
civiltà che popolò la Sardegna
nella preistoria.
Dal rilievo delle antiche rovine di centinaia
di nuraghi sparsi nel territorio
della grande isola mediterranea, individua i segni
di un evoluto popolo in possesso di sofisticate
tecnologie e dettagliate conoscenze
scientifiche, matematiche e astronomiche,
fino ad ora mai supposte. A fianco alle peculiarità
costruttive dei nuraghi, Danilo Scintu delinea
altri aspetti importanti dell'architettura
come il simbolismo, la geometria e l'unità di misura adottata.

n° pagine 288
Oltre 200 tra foto e illustrazioni a colori
Formato cm. 17 x 24
Stampato tutto a colori su patinata gr. 150
Copertina a colori, plastificata, con risvolti
PREZZO DI COPERTINA Euro 32,00


_______________________________________________________________________________________________
Cantu pane carasau e fattu fattu cannonau dae su casu'e su pastore,

sas seadas lean colore in su mare 'e Muravera,
sas launeddas sonan tottu unpare in trullalléra.








Modificato da - in data

 Regione Sardegna  ~ Città: Sarda seu ! I'm Sardinien! Ich bin Sardisch!  ~  Messaggi: 7963  ~  Membro dal: 11/04/2006  ~  Ultima visita: 15/07/2010 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
  Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000