Forum Sardegna
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
 

    


Nota Bene: Il dolmen Sa Coveccada di Mores (Sassari) e' il più imponente dell'intero mediterraneo:
Il monumento conserva tre enormi lastre fitte a coltello ed una grande lastra di copertura. La lastra che ne costituisce la facciata presenta un piccolo portello ben ritagliato nel masso: La maggior parte degli studiosi ascrive l struttura all'Eneolitico.



 Tutti i Forum
 Cultura in Sardegna
 Frammenti di storia di Sardegna
 sono vissuto il secolo scorso

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale
Inserisci linkInserisci EmailInserisci suonoInserisci Mp3Inserisci pdfInserisci file multimediale Inserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Video: Inserisci Google video Inserisci Youtube Inserisci Flash movie
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

 
 
 
 

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
angiuleddu Inserito il - 17/01/2010 : 12:33:49

la chiesa



La chiesa: il ritrovo degli innamorati!

Le ragazze
La domenica mattina.
Indossavano il vestito buono
per andare a messa,
le ragazze
non erano mai da sole.
Mentre andavano,
nel tragitto casa chiesa
I ragazzi appostati
come cacciatori
in attesa della preda
seguivano le preferite
e le accompagnavano
a distanza di sicurezza
sino alla piazza.
Poi dopo la predica
le riaccompagnavano a casa,
naturalmente
sempre a debita distanza.
Se erano graditi
le ragazze amicavano,
se non erano graditi
venivano (gentilmente) invitati a smammare!

continua ....


(fatemi sapere se posso continuare in questa sezione)
15   U L T I M E    R I S P O S T E    (in alto le più recenti)
maria Inserito il - 14/09/2015 : 10:18:04
Ciao Angiuleddu
Hai piu che ragione
Ma nn ci si puo far niente
Il tempo trascosso nn ritornera mai piu
angiuleddu Inserito il - 13/09/2015 : 11:51:41

nel secolo scorso ...

nelle lunghe serate invernali con almeno tre amici
si andava a giocare a pinella oppure a scopone.
Si formavano le coppie solitamente le stesse,
vinceva che arrivava prima a millecinquecento punti.
Il giorno dopo c'era la rivincita.
I giochi più belli erano quelli da fare in cricca.
(intendo un gruppo di amici di solito sempre gli stessi che si riuniscono per giocare, uscire, andare al mare ecc. ecc. per svagarsi!)
in questo secolo i giochi sono per lo più per persone sole
che in solitudine,
cercano di battere i record di altre persone ... sole come loro.


angiuleddu Inserito il - 30/08/2015 : 11:35:34
nel secolo scorso nelle case degli italiani ha fatto la sua comparsa il telefono
(quasi tutta la popolazione italiana aveva la possibilità di allacciarsi alla linea telefonica e avere il telefono in casa.)


breve riassunto ...


Dopo la prima guerra mondiale, anche in Italia si comincia a usare il telefono non solo per le chiamate di lavoro ma anche per "fare quattro chiacchiere". Per razionalizzare la gestione del servizio, nel 1923 cinque concessionarie private (Stipel, Telve, Timo, Set, Teti) assorbono le decine di concessionarie esistenti e si spartiscono il territorio italiano. Il telefono perde ora la manovella di chiamata e la pila, mentre il microfono e il ricevitore si fondono in un corpo unico: nasce la "cornetta" (o microtelefono) e l'apparecchio diventa più leggero, compatto e facile da usare.

A partire dagli anni Cinquanta si assiste a un vero e proprio incremento nelle richieste di nuovi allacciamenti telefonici. Il boom economico, gli ingenti flussi migratori interni al nostro Paese e gli investimenti sulle infrastrutture sono tra i motivi principali di questa importante diffusione. I designer iniziano a ridefinire il telefono, facendo ampio uso di plastiche, colore e forme più adatte al nuovo uso sociale soprattutto tra i più giovani.
Il Posto di Telefonia Pubblica (PTP) ha da sempre rappresentato un servizio importantissimo a causa della bassa diffusione del telefono nelle abitazioni. Fino all'arrivo del cellulare era l'unico mezzo di comunicazione a disposizione se si era fuori casa. Davanti a un telefono pubblico si accettava anche di fare lunghe code pur di riuscire a fissare appuntamenti, aggiornare i familiari sui propri spostamenti o tenersi in contatto dai posti di villeggiatura.
Alla fine del periodo 1970 - 1990 il telefono raggiunge ogni casa e ufficio fino a stimare venti milioni di apparecchi, uno ogni due abitanti. Il dispositivo resta invariato nella forma e nel funzionamento, solo il disco combinatore viene sostituito dalla tastiera. La vera rivoluzione avviene invece "intorno" al telefono, dove iniziano ad apparire nuovi accessori. Segreteria telefonica, fax, cercapersone, contascatti, filodiffusione, apparecchi per vivavoce, rubriche automatiche, videotel: strumenti, ancora analogici ed esterni al telefono, che permettono l'accesso a nuovi servizi attraverso la rete telefonica.
Due strumenti hanno modificato drasticamente il modo di telefonare e comunicare: la telefonia mobile e internet. La telefonia mobile approda in Italia a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta. Gli apparecchi, ancora analogici, presentavano però dimensioni, pesi e prezzi elevati, caratteristiche che ne hanno limitato l'iniziale diffusione.

(fonte Web)

nel mio paese c'era il posto di telefonia pubblica, tu andavi in questo bar - tabacchi a volte dovevi aspettare se c'era qualcuno al telefono, il gestore faceva partire il contascatti e tu entravi in una stanzetta privata e usavi un telefono appeso alla parete, al termine della telefonata il gestore controllava gli scatti e ti faceva pagare il dovuto. (naturalmente dovevi fare attenzione che il gestore azzerasse il contascatti altrimenti dovevi pagare scatti in più)
Con la nascita delle cabine telefoniche a gettone, ci fu la nascita del gettone telefonico. ricordo che costava cinquanta lire e poteva sostituire la moneta negli acquisti. Nel 1980 il valore del gettone raddoppio a cento lire e infine nel 1984 il suo valore raddoppio ancora a duecento lire. Anche se non era riconosciuto dal conio, il gettone veniva usato per acquistare il gelato e altri beni. Quando il suo valore e raddoppiato, molte persone accorte avevano conservato i gettoni e da un giorno all'altro si sono ritrovati a raddoppiare il capitale!
il gettone venne soppiantato dai telefoni a monete e da quelli a scheda. I gettoni sono scomparsi dalla scena e conservati nei nostri ricordi e nei barattoli delle monete fuori corso.
continua ...


maria Inserito il - 20/08/2015 : 06:20:30
natan ha scritto:

n mi ero accorta di questo topic, è molto bello, con calmo mi guardo tt le pagine. ciao Natan

Ciao Angelo ben tornato
Nn puoi immaginarti quanti superbi topic ci son nel forum lasciati all'abbandono
maria Inserito il - 20/08/2015 : 06:18:23
angiuleddu ha scritto:

nel secolo scorso c'era Carosello!!


Che ricordi pero dopo hop a nanna
Ciao Angiuledu
angiuleddu Inserito il - 19/08/2015 : 20:25:53
natan ha scritto:

n mi ero accorta di questo topic, è molto bello, con calmo mi guardo tt le pagine. ciao Natan

che dire ... benvenuto tra noi!
angelo
natan Inserito il - 19/08/2015 : 14:33:28
n mi ero accorta di questo topic, è molto bello, con calmo mi guardo tt le pagine. ciao Natan
angiuleddu Inserito il - 18/08/2015 : 12:23:45
nel secolo scorso c'era Carosello!!




angiuleddu Inserito il - 18/08/2015 : 12:21:23
maria ha scritto:

Ciao Angiuleddu
Sai che mi son rispolverata tutte le 22 pagine che ricordi.Chissa dove son finiti/e tutti qui furumisti???
Mi sa che siamo noi del secolo scorso adesso. Piu nessuno si affacia a questa bellissima finestra. Neanche il capo lui di sicuro e nel secolo a venire ahhahaha


anch'io ho letto le pagine e penso valga la pena rispolverarle!
maria Inserito il - 17/08/2015 : 17:04:40
Ciao Angiuleddu
Sai che mi son rispolverata tutte le 22 pagine che ricordi.Chissa dove son finiti/e tutti qui furumisti???
Mi sa che siamo noi del secolo scorso adesso. Piu nessuno si affacia a questa bellissima finestra. Neanche il capo lui di sicuro e nel secolo a venire ahhahaha
maria Inserito il - 13/08/2015 : 18:32:40
angiuleddu ha scritto:

maria ha scritto:

angiuleddu ha scritto:

angiuleddu ha scritto:

sartinocchja ha scritto:

ciao Angiuleddu,
scopro solo oggi questa pagina, sono solo alla pagina 6 (per questioni di tempo mi devo fermare) ma ho le lacrime agl'occhi dalle risate.
bello, quante ricordi quante emozioni!


mi fa piacere i ricordi della nostra infanzia. (o quella dei nostri cari)
riempiono i nostri cuori di una marea di emozioni che non si possono spiegare a parole. ma sono contento che questi ricordi abbiano suscitato in te, delle emozioni

angelo


dopo cinque anni ... penso che questo topic debba continuare la sua storia ...

angelo

Gia 5 anni Che bei ricordi e Angiuleddu Dai ricominciamoli noi chissa che qualche d'uno/a si riafaccera a questa finistra

l'idea è proprio questa, anche se mi rendo conto che le persone che hanno contribuito a riempire tutte queste pagine ormai non frequentano più questo forum
Ciao Angiuleddu purtroppo e vero pero ce ne sono delle nuove che potrebbero raccontarcene delle nuove no??
angiuleddu Inserito il - 13/08/2015 : 16:44:44
maria ha scritto:

angiuleddu ha scritto:

angiuleddu ha scritto:

sartinocchja ha scritto:

ciao Angiuleddu,
scopro solo oggi questa pagina, sono solo alla pagina 6 (per questioni di tempo mi devo fermare) ma ho le lacrime agl'occhi dalle risate.
bello, quante ricordi quante emozioni!


mi fa piacere i ricordi della nostra infanzia. (o quella dei nostri cari)
riempiono i nostri cuori di una marea di emozioni che non si possono spiegare a parole. ma sono contento che questi ricordi abbiano suscitato in te, delle emozioni

angelo


dopo cinque anni ... penso che questo topic debba continuare la sua storia ...

angelo

Gia 5 anni Che bei ricordi e Angiuleddu Dai ricominciamoli noi chissa che qualche d'uno/a si riafaccera a questa finistra

l'idea è proprio questa, anche se mi rendo conto che le persone che hanno contribuito a riempire tutte queste pagine ormai non frequentano più questo forum
maria Inserito il - 12/08/2015 : 16:38:01
angiuleddu ha scritto:

angiuleddu ha scritto:

sartinocchja ha scritto:

ciao Angiuleddu,
scopro solo oggi questa pagina, sono solo alla pagina 6 (per questioni di tempo mi devo fermare) ma ho le lacrime agl'occhi dalle risate.
bello, quante ricordi quante emozioni!


mi fa piacere i ricordi della nostra infanzia. (o quella dei nostri cari)
riempiono i nostri cuori di una marea di emozioni che non si possono spiegare a parole. ma sono contento che questi ricordi abbiano suscitato in te, delle emozioni

angelo


dopo cinque anni ... penso che questo topic debba continuare la sua storia ...

angelo

Gia 5 anni Che bei ricordi e Angiuleddu Dai ricominciamoli noi chissa che qualche d'uno/a si riafaccera a questa finistra
angiuleddu Inserito il - 11/08/2015 : 18:43:49
angiuleddu ha scritto:

sartinocchja ha scritto:

ciao Angiuleddu,
scopro solo oggi questa pagina, sono solo alla pagina 6 (per questioni di tempo mi devo fermare) ma ho le lacrime agl'occhi dalle risate.
bello, quante ricordi quante emozioni!


mi fa piacere i ricordi della nostra infanzia. (o quella dei nostri cari)
riempiono i nostri cuori di una marea di emozioni che non si possono spiegare a parole. ma sono contento che questi ricordi abbiano suscitato in te, delle emozioni

angelo


dopo cinque anni ... penso che questo topic debba continuare la sua storia ...

angelo
sartinocchja Inserito il - 13/12/2010 : 07:49:10
Eccoci qui, (non so se dire ai giorni nostri) visto che nello sfogliare queste pagine è come se avessi ripercorso parte della mia vita, già pure io ho vissuto nel secolo scorso. Molte cose sono cambiate (più cibo, abiti, scarpe, regali, vacanze, il riscaldamento, l’acqua calda … più tutto insomma) anche al mio paesello attorniato da dolci colline.
Non rido più … altra emozione …. la nostalgia. Forse sono proprio le emozioni che non cambiano!
Giovanna

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000