Forum Sardegna - rilancio discussione sul canto a chitarra
    Forum Sardegna

Forum Sardegna
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Nota Bene: La più antica attestazione delle launeddas ( il tipico strumento a tre canne della Sardegna) risale ad età nuragica.
Il notissimo "Suonatore Itifallico" ritrovato a Ittiri , oggi esposto al Museo Archeologico di Cagliari, infatti, suona un flauto a tre canne.
Questo fa presumere che i nuragici possedessero un sistema musicale che prevedeva l'accordo di tre note. Si pensi che il sistema musicale dei greci antichi accordava soltanto due note!



 Tutti i Forum
 Presentazioni
 Auguri di compleanno
 rilancio discussione sul canto a chitarra
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


    Bookmark this Topic  
| Altri..
Pagina Precedente
Autore Discussione
Pagina: di 12

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 03/02/2017 : 09:40:07  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Volevo rilanciare un appello anche se forse l'avevo fatto in precedenza (scusate se eventualmente mi ripeto): sto cercando le parole di un canto in re che inizia con i versi "sa chi infiammat sos coros / de amore miro afflitta / sa chi tenzo in mente iscritta / dogni istante nott'e die"; c'è qualcuno che mi può postare il testo completo di questo canto (non postatemelo su Facebook, perché non sono capace di usarlo).
Saluti a tutti (o meglio a chi è rimasto collegato).






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

maria
Salottino
Utente Maestro




Inserito il - 05/02/2017 : 08:51:58  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di maria Invia a maria un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Folkettara Dilettante ha scritto:

Volevo rilanciare un appello anche se forse l'avevo fatto in precedenza (scusate se eventualmente mi ripeto): sto cercando le parole di un canto in re che inizia con i versi "sa chi infiammat sos coros / de amore miro afflitta / sa chi tenzo in mente iscritta / dogni istante nott'e die"; c'è qualcuno che mi può postare il testo completo di questo canto (non postatemelo su Facebook, perché non sono capace di usarlo).
Saluti a tutti (o meglio a chi è rimasto collegato).

Buongiorno Paola credo che piu nessuno legge grrrr!!! quindi credo che aspetterai invano un'aiuto..... Ciao bona die e bona domenica;-)







  Firma di maria 

Redentore - Monte Ortobene

Nuoro

..un altro meraviglioso angolo di Sardegna

 Regione Estero  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: Belgio  ~  Messaggi: 9245  ~  Membro dal: 21/04/2006  ~  Ultima visita: Ieri Torna all'inizio della Pagina

bakkiseddu
Salottino
Utente Medio



Inserito il - 02/03/2017 : 19:01:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di bakkiseddu Invia a bakkiseddu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
sa chi infiammada sos coros. autore A.Cubeddu di ozieri.


Sa chi infiamada sos coros
de amore miro afflitta,
sa chi in mente gitto iscritta
ogni istante notte e die,
la cheren leare a mie
pro l'intregare a sos moros.

A s'istimada ermosura
chi gitto in coro impremida,
cheren leare sa vida
sende in prima gioventura.
Intro 'e sa sepoltura
che la ponen sana e bia
si pro disgrascia moria
benit trasportada e gitta.

A tale infelicidade
la reduini sos mannos,
veramente sun tirannos
chi no nd'ana piedade,
est troppu crudelidade
a l'assoggettare a tantu
chi de s'amaru piantu
t'e restare morta e fritta.

In sas undas de su mare,
ch'esserat naufragada,
prima d'essere approdada
sa chi istimo a mi dare
pro la fagher suspirare
cando mancu bi pensesi
una barca bi enzesit
pro li faghere s'invisita.

Cando penso chi est patende
sa chi meritat recreu
su coro in pettus meu
istat sempre suspirende
e de li dare pensende
cunsolu si lu potera
mai ennida ch'esserat
cudda barca malaitta.

Suspira e lagrima ancora
Venus bella nd'at rejone
sa vida in tribulascione
m'at postu sa zente mora
pro chi esistasa implora
su chelu ogni mamentu
pro non morrere de ispaventu
cussas lagrimas avvita.

Fue sa malinconia
resisti a faghe coraggiu
de sos maltrattos vantaggiu
no nde ogas, Venus mia,
gia' chi tanta tirannia
sos tuos cherene usare
bisonzat de supportare
sa sorte chi t'at traitta.

Ponedi animu bastante
cussos barbaros cuntenta
e de me sempre ti ammenta
chi ti fia caru amante,
coment'eo a d'ogni istante
m'apo ammentare de te
chi apas dannu pro me
non cretas chi lu permitta.
Pro finis, pena peruna
non ti leas perdende a mie,
pone mente, abbrazza a chie,
mirat cudda cara bruna
ti prego bona fortuna
proite gai ti meressit
ma si male ti resessit
Deus nde fettat venditta.







  Firma di bakkiseddu 
kentu conkas , kentu berrittas!

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Sassari  ~ Città: sorso  ~  Messaggi: 459  ~  Membro dal: 24/05/2008  ~  Ultima visita: 28/11/2018 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 03/03/2017 : 17:11:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@bakkiseddu: Grazie, Tore! E' da tanto che non ti si sente più sul forum... Comunque, mi ha fatto molto piacere avere il testo integrale di questo canto in re che ho ascoltato diverse volte in rete, ma facevo fatica a seguire bene dal punto di vista testuale. Inoltre, non credevo che la poesia fosse così lunga... A volte mi domando come facevano i cantadores di una volta a ricordare poesie così lunghe... Chissà!
Mi sarebbe piaciuto chiederti un sacco di cose in merito al canto a chitarra, che come tu ormai sai, è una forma di musica tradizionale che mi ha sempre affascinato, anche se solo da pochi anni sto cercando di imparare alcuni testi.
Ciao da Paola, la "folkettara"






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Gonariu

Utente Medio


Inserito il - 26/03/2017 : 15:14:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gonariu Invia a Gonariu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Beh, vedi Folkettara, un tempo la gente non sapeva scrivere, aggiungi che inoltre non c'erano né radio né televisione, quindi la gente ascoltava e mandava a memoria; sicuramente dovevano essere piú esercitati di noi!





  Firma di Gonariu 
Agostino Zoroddu

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: Orotelli  ~  Messaggi: 255  ~  Membro dal: 22/05/2012  ~  Ultima visita: 05/01/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 17/07/2017 : 11:04:46  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche se mi rendo conto che ormai sul forum non c'è quasi nessuno, vorrei comunque lanciare un appello: mi piacerebbe avere il testo di una poesia gallurese che io canto spesso "a la timpiesina" o anche "a la corsicana": si chiama "no si poni risistì" (oppure "antitesi amorosa".
A dire la verità, io ricordo buona parte delle strofe, ma in una o due ho dei vuoti di memoria.
Saludos a tottus dae sa folkettara






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Gonariu

Utente Medio


Inserito il - 20/07/2017 : 15:14:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gonariu Invia a Gonariu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ho trovato il testo su internet Folkettara, te lo mando.





  Firma di Gonariu 
Agostino Zoroddu

 Regione Sardegna  ~ Prov.: Nuoro  ~ Città: Orotelli  ~  Messaggi: 255  ~  Membro dal: 22/05/2012  ~  Ultima visita: 05/01/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 20/07/2017 : 15:56:27  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@gonariu: Guarda chi si risente! E' da tanto tempo che non ti trovavo in linea. Io stessa ultimamente scrivo poco, perché il Pc di casa mi sta dando qualche problema, tra cui la difficoltà di collegarmi a Skipe (è da 3 settimane che il programma si chiude dopo pochi secondi).
Grazie in anticipo per la poesia che, fortunatamente, non è lunghissima come le ultime che ho copiato (i canti in re "ingrata gliceha" e "sa chi infiammada sos coros".
A nos torràre a intèndere.






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 10/09/2017 : 17:19:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@petru2007 Al ritorno dalle vacanze ho scoperto in rete una versione di Matteo Peru della disisperada gallurese "li più dulci istanti" riarrangiata anche da Gavino Gabriel; il titolo del video è "disispirata tempiese". Mi sarebbe piaciuto postarla qui nel forum, ma temo di fare disastri. Forse ti è capitato di ascoltarla tanti anni fa, perché immagino che sia stata registrata negli anni '60, molto tempo dopo la versione di Gabriel.





 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 24/01/2018 : 10:15:32  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
da alcune settimane sto ascoltando in rete con particolare interesse due registrazioni di Salvatore Virdis che ho trovato su Youtube e che mi piacerebbe ricopiare come testo; vorrei soffermarmi su una di queste: è una "disisperada" intitolata "sunniatu mi socu". A me pare che la lingua in cui canta sia gallurese, ma ci sono due parole che non sono pronunciate bene (o forse sono di un'altra lingua, come il castellanese o il sedinese, che assomigliano un po' al gallurese). Queste due parole sono "mi scitu (che in gallurese dovrebbe essere "mi sciutu; in italiano "mi sveglio); l'altra parola è "l'altra sera" (in gall. dovrebbe essere "l'alta sera). Mi spiego: non riesco a capire che variante usava Virdis quando cantava questa canzone.
La seconda canzone che vorrei copiare è una "filugnana" come quelle di Mannoni, ma faccio veramente fatica a capire il testo, pur avendola ascoltata diverse volte. In rete viene indicata come "A la filugnana); Virdis canta questo testo anche in stile "tempiesina" in coppia con il cantadore castellanese Giovanni Pintus (quest'ultima versione viene indicata come "tempiesina a due voci", ma le parole sono le stesse della filugnana di cui ho parlato sopra.
Saluti a tutti






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 24/01/2018 : 10:36:44  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
...tornando alla disisperada di prima approfitto per copiare il testo qui, con le due parole incriminate messe tra virgolette:
Sunniatu mi socu, lu me' bè / Chi "l'altra" sera cun tecu drummìa (2 volte) / Sendi drummitu abbraccicatu a te / Un celi d'amori mi parìa / mi "scitu! e m'incontru da pal mè / Comu li steddi illu lettu pignìa (gli ultimi due versi chiudono anche la canzone).
La traduzione è: "ho sognato, tesoro mio / che l'altra sera dormivo con te / E poiché ero abbracciato a te / ero in un cielo pieno d'amore/ Mi sono svegliato e mi sono ritrovato solo / E sul letto piangevo come un bambino.
Spero di averla tradotta bene.






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 24/01/2018 : 12:01:20  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Folkettara Dilettante ha scritto:

...tornando alla disisperada di prima approfitto per copiare il testo qui, con le due parole incriminate messe tra virgolette:
Sunniatu mi socu, lu me' bè / Chi "l'altra" sera cun tecu drummìa (2 volte) / Sendi drummitu abbraccicatu a te / Un celi d'amori mi parìa / mi "scitu! e m'incontru da pal mè / Comu li steddi illu lettu pignìa (gli ultimi due versi chiudono anche la canzone).
La traduzione è: "ho sognato, tesoro mio / che l'altra sera dormivo con te / E poiché ero abbracciato a te / ero in un cielo pieno d'amore/ Mi sono svegliato e mi sono ritrovato solo / E sul letto piangevo come un bambino.
Spero di averla tradotta bene.
...scusate, ma non ho tradotto bene i versi "...sendi drummitu e abbraccicatu a te / Un celi d'amori mi parìa), la traduzione è: "poiché ero addormentato e abbracciato a te / Mi pareva di essere in un cielo d'amore".






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 25/01/2018 : 22:20:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
@su foristeri: Guarda chi si risente! Proprio qualche settimana fa mi è capitato di ascoltare la nuoresa di Virdis di cui avevi parlato in uno degli ultimi post: per caso si chiama "abà chi é piuendi?" A dire la verità, io credevo che lui cantasse in gallurese, ma ho avuto la conferma che lui cantava in castellanese.





 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 04/06/2018 : 10:21:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Vorrei rilanciare un appello che non ricordo se ho già fatto in qualche altro post di questa discussione: Mi è successo di ascoltare due strofe "a sa nuoresa" registrate da diversi cantadores ma non so da quale poesia sono tratte (provo a trascriverle: "tue ses un'istella / d'ogni persone umana / bennida a t'adorare frequente; t'hana classificada / s'unica dea de dogni contrada.). In breve: qualcuno può dirmi da quale poesia sono tratte queste due strofe?
Saludos a tottu sa zente ki este ancora in su forum!






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina

Folkettara Dilettante

Utente Medio


Inserito il - 24/07/2018 : 12:05:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Folkettara Dilettante Invia a Folkettara Dilettante un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qualche giorno fa in rete mi è successo di ascoltare delle registrazioni fatte nella zona di Bosa: all'interno di queste ci sono dei canti a chitarra che hanno accompagnamenti piuttosto particolari. Uno di questi (un "canto in Re" pare non avere quasi un ritmo rispetto ai canti in re standard (il chitarrista accompagna in pratica solo con gli accordi); mi sembra che anche il Mi e La abbia questo tipo di accompagnamento. In più ci sono dei Muttos che mi ricordano quelli galluresi come metrica (vedere la discussione "canto a chitarra: accordi"). I muttos in questione hanno per titolo "un'imbasciada" e anche loro hanno un ritmo piuttosto diverso dai muttos classici del canto a chitarra, perché il ritmo pare quasi un tre quarti (quello della "nuoresa", tanto per capirci).
Tornando al "Mi e La" (stile che pare sia nato proprio a Bosa) la versione registrata "sul campo" è più semplice rispetto alle interpretazioni elaborate all'interno delle gare (non vorrei dire la solita "boiata" da non addetta ai lavori).
Saluti a tutti






 Regione Lombardia  ~ Prov.: Milano  ~ Città: milano  ~  Messaggi: 429  ~  Membro dal: 07/02/2015  ~  Ultima visita: 16/02/2019 Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 12 Discussione  
Pagina Precedente
    Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:
Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000