Forum Sardegna
Stampa Pagina | Chiudi Finestra

Vino tarocco ?

Stampato da: Forum Sardegna
URL Discussione: http://www.gentedisardegna.it/topic.asp?TOPIC_ID=5223
Stampato il: Oggi

Discussione:


Autore Discussione: sarrabus72
Oggetto: Vino tarocco ?
Inserito il: 29/11/2007 12:17:09
Messaggio:

Ieri al Supermarket cercando un vino ... mi é venuto all´occhio con molto stupore una bottiglia
di Cannonau di Sardegna Tinnuri !!

Subito ho pensato ai Murales e ho pensato ma non era Tinnura ??

Molto curiosa (e poi lo faccio sempre!) giro la bottiglia per vedere da dove provenisse e con gran sorpresa c´era scritto:
F.D.B. s.r.l - Cocconato - Italia

Mi chiedo .... "Ma Cocconato dove ?" Mai sentito ... Boooo

Vado per vedere un altro vino un Salice (tempi fa era di origine giusta!) giro ... guardo dietro ....
F.D.B. s.r.l - Cocconato - Italia !!

Mi guardo intorno e con gran vedo vini di diverse zone d´Italia provenire tutti dalla stessa cantina !!!

Voi che ve ne intendete .... ma come é possibile questa cosa ??



Ciao

Risposte:


Autore Risposta: alamar34
Inserita il: 29/11/2007 12:33:30
Messaggio:

non è che magari questa cantina fa arrivare le uve dai vitigni della sardegna e da altre regioni e poi le lavora nello stesso stabilimento di Cocconato?


Autore Risposta: annika
Inserita il: 29/11/2007 12:38:01
Messaggio:

Messaggio di sarrabus72

Ieri al Supermarket cercando un vino ... mi é venuto all´occhio con molto stupore una bottiglia
di Cannonau di Sardegna Tinnuri !!

Subito ho pensato ai Murales e ho pensato ma non era Tinnura ??

Molto curiosa (e poi lo faccio sempre!) giro la bottiglia per vedere da dove provenisse e con gran sorpresa c´era scritto:
F.D.B. s.r.l - Cocconato - Italia

Mi chiedo .... "Ma Cocconato dove ?" Mai sentito ... Boooo

Vado per vedere un altro vino un Salice (tempi fa era di origine giusta!) giro ... guardo dietro ....
F.D.B. s.r.l - Cocconato - Italia !!

Mi guardo intorno e con gran vedo vini di diverse zone d´Italia provenire tutti dalla stessa cantina !!!

Voi che ve ne intendete .... ma come é possibile questa cosa ??



Ciao


E' possibilissimo Sarrabus......
e' vino "commerciale" giusto per i super....per avere il prezzo
non e' dato sapere la provenienza....puo' essere vino prodotto
all'Est......o Cina..... o addirittura e fa' anche rima con "bustina"...
non scandalizzarti !!!! e' la realta.....poi se costano poco o pochissimo
lascia perdere......almeno bevine il meno possibile....

Questo perlomeno e' un mio consiglio......

p.s. ma cosa vi e' preso questi giorni.....ci sono un sacco di post sul vino !!!!

vabbe' almeno brindiamo alla salute di Paradisola of course !!!


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 29/11/2007 12:44:07
Messaggio:

Annika in inverno il buon vino si beve ancora di piú !

Io non mi azzarderei mai a comprare vini cosi ... se non son sicura della provenienza ... poi quardandoli bene i vini originali hanno un ettichetatura particolare che é inconfondibile da quelli riprodotti fasullamente.

A preferenza me li faccio portare da mia madre direttamente .... almeno sarei piú sicura.

Ciao


Autore Risposta: annika
Inserita il: 29/11/2007 12:45:30
Messaggio:

sarrabus72 ha scritto:

Annika in inverno il buon vino si beve ancora di piú !

Io non mi azzarderei mai a comprare vini cosi ... se non son sicura della provenienza ... poi quardandoli bene i vini originali hanno un ettichetatura particolare che é inconfondibile da quelli riprodotti fasullamente.

A preferenza me li faccio portare da mia madre direttamente .... almeno sarei piú sicura.

Ciao


Bravissima Sarrabus....si fa' proprio così..... ciao Cara..


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 29/11/2007 15:03:44
Messaggio:

Quello è una bevanda ma non è vino.
Bere meno ma bere meglio.


Autore Risposta: carol
Inserita il: 29/11/2007 15:24:21
Messaggio:

Gio ha scritto:

Quello è una bevanda ma non è vino.
Bere meno ma bere meglio.



ben detto!!!!!!!!!!!!!!

carol


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 29/11/2007 16:14:47
Messaggio:

Si ma la mia domanda e sempre la stessa !

Come é possibile che facciano un prodotto cosi, lo piazzano sul mercato come se niente fosse ?

Tornando ad un comento di MG nel altro post .... il Cannonau fa bene al cuore ... ma se uno crede alla notizia ma non si intende di vino e ha fiducia e compra il Tarocco ??

Quelli non Sardi e non conoscitori come fanno a distinguere ?

Ciao


Autore Risposta: ziama
Inserita il: 29/11/2007 16:19:49
Messaggio:

Tina...non e' che la dicitura fosse per il distributore del vino?

Tutti i vini italiani qui hanno sull'etichetta nomi tipo

"John Smith, New Jersey"... ma questo perche' per legge devono riportare anche il nome di chi lo distribuisce negli Stati Uniti...
Poi magari mi sbaglio io per quanto riguarda il COCCONATO ...


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 29/11/2007 16:22:10
Messaggio:

E proprio questo che sto cercando di capire .... ma se distribuiscono un vino che poi neanche esiste ? Non dovrebbe esserci anche scritto dove il vino é stato prodotto ?

Lo avevte mai sentito Cannonau di Sardegna Tinnuri ?

Ciao


Autore Risposta: annika
Inserita il: 29/11/2007 16:23:58
Messaggio:

Anche in Italia c'e' l'obbligo della provenienza : il dubbio e' :quale provenienza ? dell'uva o della cantina che imbottiglia ? parlo di prodotti da super.....
oppure ci dev'essere la specifica..... prodotto e imbottigliato da........quindi lo stesso produttore che imbottiglia.....se c'e' scritto solo imbottigliato......e' diverso....
non si sa' la provenienza....


Autore Risposta: ziama
Inserita il: 29/11/2007 16:25:31
Messaggio:

Tina....
vai qui e controlla....
Io il tedesco lo mastico poco ma e' davvero possibile che questa FDB srl di Cocconato siano giusto i distributori.
Dimmi tu...

http://demo.p-p.de/sixcms/media.php...3.x.6101.pdf


Autore Risposta: annika
Inserita il: 29/11/2007 16:51:18
Messaggio:

sarrabus72 ha scritto:
Lo avevte mai sentito Cannonau di Sardegna Tinnuri ?



Io sinceramente mai !!!!


Autore Risposta: sixiesu
Inserita il: 29/11/2007 16:58:28
Messaggio:

Credo che siano dei vinelli fatti aapposta x esportare all estero cioe' vendono le uvo a questa cantina e loro lo fannoe imbottigliano cmq se si vuole andare sul sicuro e bere dei vini buoni sardi bisogna vedere se trovi dei vini provenienti dalla cantina argiolas, sella e mosca santadi
se poi vuoi festeggiare ti consiglio una bella bottiglia di turriga, barrua, ho un marchese di villa marina vini davvero speciali


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 29/11/2007 17:18:50
Messaggio:

E te credo...hai citato i migliori


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 29/11/2007 17:35:47
Messaggio:

Comunque ho visto che quel Cannonau Tinnuri è prodotto nella zona di Alghero da una ditta toscana (Le Chiantigiane?). Produce anche un vermentino. Sono vini commerciali di basso costo. L'uva è senza dubbio cannonau ma come ho già detto che conta è il produttore non tanto il vitigno. Cosi ci sono Cannonau e Cannonau come per un forum ci sono forumisti e forumisti.....spiegato mi sono?......e intanto continua a tuonare....non da me...da voi.


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 03/12/2007 16:56:06
Messaggio:

Ieri a lavoro per informarmi un pó a riguardo .... mi son fatta un giro delle bottiglie.

Alcuni vini:

- Cannonau di Sardegna Jerzu D.O.C Riserva 2004 V.L.P.R.D
Antichi poderi Cantina di Jerzu

- Cannonau di Sardegna Jerzu 2005 V.L.P.R.D
Imbottigliato all´origine Jerzu

- Cannonau di Sardegna Sileno D.O.C 2005
Ferruccio Deiana Settimo San Pietro

- Cannonau di Sardegna `INU D.O.C Riserva 2002
Cantina di Cabras

- Cannonau di Sardegna Nepente di Oliena 2006 D.O.C
Cantina di Oliena

- Cannonau di Sardegna Filieri D.O.C 2005 V.Q.P.R.D
Imbottigliato all´origine CS Dorgali

- Cannonau di Sardegna Vigna D´Isalle D.O.C 2004 V.Q.P.R.D
CS Dorgali Imbott. all´origine Dorgali

- Cannonau di Sardegna Dolia D.O.C 2006 V.Q.P.R.D
Cantina di Dolianova

- Cannonau di Sardegna Baione D.O.C 2002
Cantina Trexenta Senorbi

- Galana 2000 Rosso Colli del Limbara
Cantina del Vermentino Monti (SS) I.G.T

- Rosso Filieri CS Dorgali 2004
indicazione geografica tipica CS Dorgali

- Isola del Sole 2005
Indicazione tipica geografica prodotto in Italia
Imbottigliato a Serdiana

---------------------------------------

Ho notato la pregiatezza e l´eleganza nelle rifiniture delle etichette all´infuori della bottiglia del vino Isola del Sole (a quanto pare vino comune da battaglia) e dall´etichetta abbastanza ordinaria e quasi priva di informazioni in confronto agli altri vini.

A differenza dei vini Tarocco c´era sempre scritta la provenienza e il luogo dell´imbottigliatura.

Una cosa poi che tutti i Cannonau presenti hanno é la dicitura D.O.C. !!

Peró non ho capito bene cosa voglia dire questa scritta: V.L.P.R.D - V.Q.P.R.D !!


Ciao


Autore Risposta: ziama
Inserita il: 03/12/2007 17:08:09
Messaggio:

Classificazione dei vini: VCC, VQPRD, DOCG, DOC, IGT, VDT
Le due principali categorie per classificare i vini sono:

V.C.C., Vini di Consumo Corrente;
V.Q.P.R.D., Vini di Qualità Prodotti in Regioni Determinate.
Pur apparendo assai di rado sulle etichette, da queste due categorie basilari si diramano delle sottocategorie.

V.C.C.: V.D.T., Vini da tavola e I.G.T., Indicazione Geografica Tipica;
V.Q.P.R.D.: Vini D.O.C., Denominazione di Origine Controllata e Vini D.O.C.G., Denominazione di Origine Controllata e Garantita.
Nella fattispecie, l’acronimo V.Q.P.R.D. si riferisce ai vini spumanti ed è frutto di una normativa dell'Unione Europea che tutela la qualità dei prodotti regionali (es. delimitazione della zona di produzione, estensione dei vitigni, rendimento per ettaro di terreno, tecniche di coltivazione, metodi di vinificazione, titolazione alcolimetrica volumica minima naturale, analisi e valutazione dei caratteri organolettici).

In altre lingue, le corrispondenze sono:

- V.C.C. -> Francia: Vin de table e vin de pays;
Spagna: Vino de mesa e vino de la tierra;
Germania: Deutscher Tafelwein e Landwein;
- V.Q.P.R.D. -> Francia: A.O.V.D.Q.S., Appellation d’Origine Vin Délimité de Qualité Supérieure e A.O.C., Appellation d’Origine Contrôlée;
Spagna : D.O., Denominacion de Origen e D.O.C., Denominacion de Origen Calificada;
Germania : Q.b.A., Qualitätswein e Q.m.P., Qualitätswein mit Prädikat.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche di ciascuna sottocategoria, precisando che le denominazioni non puntualizzano mai la qualità quanto la tipicità.


Vino Da Tavola (V.D.T.)
L’uva di questi vini proviene dal Paese segnalato sull’etichetta della bottiglia e non è indicata alcuna restrizione della zona o del territorio del Paese, di conseguenza la zona di origine è piuttosto ampia. Poiché la coltivazione è soggetta a un’estesa variazione, è difficile scoprire un carattere comune tra un vino da tavola e un altro.


Indicazione Geografica Tipica (I.G.T.)
L’uva di questi vini proviene da una regione o da una provincia precise e l’origine è quindi ben più ristretta e limitata. Sebbene le zone di coltivazione siano estese, si riconoscono alcuni caratteri comuni tra un vino a indicazione geografica tipica e un altro, affinità che derivano, per esempio, dall’impiego di vitigni delle stesse famiglie e dalle condizioni ambientali e territoriali simili.


Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.)
L’uva di questi vini proviene da zone geografiche ristrette con viticole particolarmente vocate; esistono precise regolamentazioni che determinano le caratteristiche che il vino D.O.C. deve possedere (es. i vitigni devono essere autorizzati per la coltivazione e la produzione, l’uva deve seguire fasi precise di coltivazione, il vino deve essere lavorato seguendo metodi rigorosi, la gradazione alcolica deve avere un tasso minimo e controllato, la degustazione è obbligatoria).


Denominazione di Origine Controllata e Garantita (D.O.C.G.)
L’uva di questi vini proviene da aree geografiche assai limitate. I disciplinari di coltivazione e produzione da parte del consorzio autorizzato e vigilato dal MRAAF (Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali) sono ancora più severi.
I vini D.O.C.G., di particolare notorietà e pregio, sono in assoluto presenti in quantità minore rispetto ai vini D.O.C.


Autore Risposta: annika
Inserita il: 03/12/2007 17:09:39
Messaggio:

Peró non ho capito bene cosa voglia dire questa scritta: V.L.P.R.D - V.Q.P.R.D !!



Sarrabus ti posso dire il secondo...vuol dire Vino di Qualita' Prodotto in Regioni Determinate..............

che in pratica dovrebbe corrispondere all'IGT.... (indicazione Geografica Tipica)......
Ma si sa' agli Italiani piace essere "complicati" nelle spiegazioni......


Autore Risposta: ziama
Inserita il: 03/12/2007 17:17:43
Messaggio:

V.L.P.R.D

VINO LIQUOROSO PRODOTTO IN REGIONI DETERMINATE


Autore Risposta: annika
Inserita il: 03/12/2007 17:20:35
Messaggio:

ziama ha scritto:

V.L.P.R.D

VINO LIQUOROSO PRODOTTO IN REGIONI DETERMINATE


Liquoroso ??? cessu cessu....e cosa doveva essere Acquoso !!!

ma che fantasia che hanno boh !!


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 03/12/2007 17:28:17
Messaggio:

Grazie MG !!

Ma miga eusu a diventai diaderusu Somelierasa ?? Cosi o cosi

@Annika ... la scritta era pure dorata e corsiva !!!



Ciao


Autore Risposta: annika
Inserita il: 03/12/2007 17:34:50
Messaggio:

sarrabus72 ha scritto:

Grazie MG !!

Ma miga eusu a diventai diaderusu Somelierasa ?? Cosi o cosi

@Annika ... la scritta era pure dorata e corsiva !!!



Ciao


Si ti credo Sarrabus.......e' solo che tutta questa "pomposita' "
nelle scritte....bastava che scivessero la verita'...il tipo di vino ,provenienza dell'uva e produttore........

tutto qua'


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 03/12/2007 17:43:27
Messaggio:

Si .. vero ! Usano sigle forse per dare piú importanza ??

Giovedi uscira al Lidl l´offerta di Cannonau di Sardegna D.O.C 2005

DOC ....... seu propriu spantada !! Vado proprio per vedere un altra presa per i fondelli !! Lo hanno fatto anche un altra volta e in un giro di un paio d´ore tutto il vino era venduto !
Non si é accorto nessuno de sa pigada po ..... !
Possibile che non si accorgono della differenza ? Oppure non ne capiscono niente !!!

Ciao


Autore Risposta: mekieddu
Inserita il: 03/12/2007 18:25:29
Messaggio:

e del riso "Baronia" prodotto in puglia ne avete sentito parlare? confonde un pò le idee


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 03/12/2007 18:34:21
Messaggio:

Io conoscevo la Pasta Baronia ... proveniente dalla prov. di Avellino, so che anche loro hanno un territorio che si chiama anche Baronia.

Omonimie che fanno un pó confondere !!

Ciao


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 03/12/2007 23:31:34
Messaggio:

Le diciture sono il frutto dei vari disciplinari ma non contano nulla. La dicitura che dovrebbe significare il migliore vino è la docg o perlomeno la doc ma come si spiega che il vino più importante e forse migliore della Sardegna, il Turriga, è "solo" un igt?

Ripeto al cubo: che conta è il produttore!!!!


Autore Risposta: Ichnos
Inserita il: 04/12/2007 22:17:56
Messaggio:

e dire che se la bottiglia non contiene diciture varie ,il vino viene considerato e venduto un semplice vino da tavola (es.nei nostri paesi le piccole cantine non hanno sforzo sufficente x pagarne le tasse di aggiornamento e di qualità) dunque si vino da tavola ma...che vinooooo..solo questione pecuniaria x i grandi produttori nessun probblema.......possono vendere anche acqua colorata dando comunque la denominazone doc do docg etc
mario vacca


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 05/12/2007 03:48:03
Messaggio:

A proposito di Cannonau sono ottimi il Carnevale di Sedilesu e il Riserva Chuérra della Antichi Poderi di Jerzu.

Che mi piacerebbe venire in possesso è un vino prodotto in piccola quantità ma da mie informazioni eccezionale. Si tratta della Malvasia di Bosa 2004 dei F.lli Porcu. Non c'è nessuno che mi potrebbe procurare un due o tre bottiglie se ce ne sono ancora?


Autore Risposta: annika
Inserita il: 05/12/2007 14:58:57
Messaggio:

http://www.fratelliporcu.it/su_e_giagu.swf

Per Gio..... vedi su questo sito.....c'e' quello che cerchi....te lo inviano a casa....


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 05/12/2007 18:09:49
Messaggio:

Grazie. La Malvasia di Bosa, vino tipico sardo, ê da riscoprire e valorizzare. I vini liquorosi sono andati in disuso ma come vino da meditazione creano un'atmosfera particolare gustati in solitudine o con l'amante.


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 05/12/2007 20:42:50
Messaggio:

Gio ha scritto:

A proposito di Cannonau sono ottimi il Carnevale di Sedilesu .......



Bella scelta ! Ho guardato da mia sorella e questo lo ha ... é del 2005 e questa bottiglia a persino il cartone !!



Ciao


Autore Risposta: annika
Inserita il: 05/12/2007 21:23:16
Messaggio:

Gio ha scritto:

Grazie. La Malvasia di Bosa, vino tipico sardo, ê da riscoprire e valorizzare. I vini liquorosi sono andati in disuso ma come vino da meditazione creano un'atmosfera particolare gustati in solitudine o con l'amante.


La malvasia e' un po' troppo dolce..ma se e' invecchiata....
magari vicino al caminetto....potrebbe essere come un buon brandy..


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 06/12/2007 10:03:41
Messaggio:

Il vino Cannonau di Sardegna venduto oggi al Lidl é stato imbottigliato a Bardolino ... la mia domanda é quanto c´e dentro quella bottiglia di prodotto della Sardegna ?

Come avevamo gia detto che forse l´uva arriva dai vitigni di Sardegna ... ma un Cannonau deve avere min. il 90% per essere cosi definito .... ma allora quanta uva abbiamo per tutto il prodotto che riescono a vendere .. .se vediamo gia tutti i Kaufland (vendita stabile) e i Lidl (offerte) togliendo le vendite nelle cantine dirette ??

Ciao


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 06/12/2007 10:23:18
Messaggio:

Imbottigliato a Bardolino? E c'è magari chi lo compera?


Autore Risposta: annika
Inserita il: 06/12/2007 11:22:19
Messaggio:

sarrabus72 ha scritto:

Il vino Cannonau di Sardegna venduto oggi al Lidl é stato imbottigliato a Bardolino ... la mia domanda é quanto c´e dentro quella bottiglia di prodotto della Sardegna ?

Come avevamo gia detto che forse l´uva arriva dai vitigni di Sardegna ... ma un Cannonau deve avere min. il 90% per essere cosi definito .... ma allora quanta uva abbiamo per tutto il prodotto che riescono a vendere .. .se vediamo gia tutti i Kaufland (vendita stabile) e i Lidl (offerte) togliendo le vendite nelle cantine dirette ??

Ciao


sarrabus..ti do' una bella notizia........
I vini Sardi...sono gli unici che contengono al 100 % la qualita' dello stesso vitigno...non si mischia con altro....come invece gia' cominciano a fare in Sicilia..col Nero d'Avola..........

Quindi quel Bardolino lì....lascia perdere...... !!!!!

sara' tutto...meno che cannonau .......


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 06/12/2007 11:28:47
Messaggio:

annika ha scritto:

... sara' tutto...meno che cannonau .......


Si ... ma mi fa incach... are lo stesso !! Perché vendono un prodotto con quel Nome quando non lo é ??

Ma non c´e qualche modo per prottegerne i diritti ?

È una questione di principio ... una presa per i fondelli, una sminuzione ecc.....



Ciao


Autore Risposta: annika
Inserita il: 06/12/2007 11:30:56
Messaggio:

sarrabus72 ha scritto:

annika ha scritto:

... sara' tutto...meno che cannonau .......


Si ... ma mi fa incach... are lo stesso !! Perché vendono un prodotto con quel Nome quando non lo é ??

Ma non c´e qualche modo per prottegerne i diritti ?

È una questione di principio ... una presa per i fondelli, una sminuzione ecc.....



Ciao


Hai perfettamente ragione ad inc.......rti.....pero' la legge Italiana
lo permette.....purtroppo.....ci sono sempre un sacco di "postille" in tutte le leggi e i furbi ci "sguazzano"....


ciao !!!


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 06/12/2007 12:10:28
Messaggio:

Bisognerebbe leggere bene cosa c'è scritto sull'etichetta. Cannonau di Sardegna indica che quel vino è fatto con uva Cannonau.


Autore Risposta: alamar34
Inserita il: 06/12/2007 12:20:04
Messaggio:

Tra l'altro il Bardolino è un buon vino rosso della zona del lago di Garda ma che poco ha a che fare con il Cannonau di Sardegna...

Non capisco perchè mischino le cose e non continuino a imbottigliare il vino delle loro uve.

O la Sardegna ha talmente tanta uva che non riesce a produrre internamente vino a sufficienza e quindi la vende alle altre regioni.

Oppure la vende a un miglior prezzo alle altre cantine e ci guadagna...ma non mi sembra che i prodotti venduti alla LIDL siano a caro prezzo, anzi...bo, non capisco.


Autore Risposta: annika
Inserita il: 06/12/2007 12:20:07
Messaggio:

Gio hai visto !!! hai la terza stella ?......adesso sei "attivo".....


Autore Risposta: annika
Inserita il: 06/12/2007 12:24:28
Messaggio:

NO Alamar la Sardegna non produce tutto questo vino.....
addirittura in certe cantine.....per i super...imbottigliano vino proveniente dall'est europeo......
ma solo imbottigliato........non prodotto...che e' una questione diversa.....

Es.. bottiglia da 2 litri con marchio di una cantina sarda (non posso fare il nome) ma in etichetta e' specificato solo "imbottigliato da " non "prodotto da"

te lo dico perche' lo so per certo....che quel vino lì...proviene dall'est europeo.....


Autore Risposta: alamar34
Inserita il: 06/12/2007 12:39:38
Messaggio:

Allora non capisco perchè vendono vino alle altre regioni invece di imbottigliarlo direttamente in sardegna...quale può essere il motivo?

Probabilmente il vino che fanno arrivare dall'est è per accontentare i clienti che desiderano acquistare a una fascia più bassa di prezzo? O anche il vino dell'est è venduto a prezzi simili al cannonau?


Autore Risposta: annika
Inserita il: 06/12/2007 12:48:11
Messaggio:

Brava e' la seconda che hai detto !!!! Alamar...

cioe' il vino estero e' per i clienti di una certa "fascia commerciale"...

e sicuramente non e' cannonau......


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 06/12/2007 13:16:18
Messaggio:

*** stelle, ma sono sempre stato attivo.

Comunque se si beve vino quotidianamente non si può spendere più di tanto però che si sia garantiti da chi lo produce. Ottime cantine che fanno vini di punta producono anche vino per tutti i giorni, non sarà super ma almeno si ha una garanzia in quanto un produttore importante non può sputtanarsi. Con 4-5 euro puoi comunque bere un buon vino...certo ne puoi spendere meno della metâ ma a che serve?
Tutto dipende dal consumo che se ne fa. Calcolando che una bottiglia ti dura tre giorni è meno del prezzo di un pacchetto di sigarette. Poi per certe occasioni si stappa la bottiglia di pregio.
Quei vinelli-intruglio lasciamoglieli agli alcolizzati...per loro non è importante il vino ma l'alcol in esso contenuto.


Autore Risposta: alamar34
Inserita il: 06/12/2007 14:34:44
Messaggio:

Gio ha scritto:

*** stelle, ma sono sempre stato attivo.

Comunque se si beve vino quotidianamente non si può spendere più di tanto però che si sia garantiti da chi lo produce. Ottime cantine che fanno vini di punta producono anche vino per tutti i giorni, non sarà super ma almeno si ha una garanzia in quanto un produttore importante non può sputtanarsi. Con 4-5 euro puoi comunque bere un buon vino...certo ne puoi spendere meno della metâ ma a che serve?
Tutto dipende dal consumo che se ne fa. Calcolando che una bottiglia ti dura tre giorni è meno del prezzo di un pacchetto di sigarette. Poi per certe occasioni si stappa la bottiglia di pregio.
Quei vinelli-intruglio lasciamoglieli agli alcolizzati...per loro non è importante il vino ma l'alcol in esso contenuto.


Oppure chi ha la fortuna può andare direttamente nelle cantine con delle taniche e prendersi tutto il vino che vuole per imbottigliarselo a casa. Cosa sicuramente più economica a parità di vino.


Autore Risposta: sarrabus72
Inserita il: 14/12/2007 10:24:19
Messaggio:

Risultato della vendita del Vino al Lidl .... la prima volta che venne fatta quest´offerta il vino andó via in un paio d´ore .... ora la seconda volta dopo una settimana ce ne sono ancora
parecchie bottiglie da vendere !!

A sentire i tedeschi in un altro Forum dopo aver provato quel vino hanno detto che di Cannonau non ha un bel niente e che non lo userebbero neanche per cucinare e che la trovano una sfacciatezza a vendere un vino con un nome di qui il contenuto non gli appartiene !!

Trovo che per fortuna c´e gente che se ne intende di vino e della nostra terra ... ma molti altri non possono pensarla cosi e snobbare persino i vini buoni solo a causa di propaganda sbagliata !

Ciao ...


Autore Risposta: farris paolo
Inserita il: 16/12/2007 14:26:03
Messaggio:

che il vino e tarocato e risaputo. come si puo comprare del vino a 50 centesimi a bottiglia .vi voglio fare una precisazione ..rita macripo e il presidente delle cantine lizzano,taranto dal 1957...21 dipendenti,600 soci consorziati...come fanno....acqistano uva da tavola,la corregono con acido tartarico e coloranti.quando i nas o la guardia di finanza vanno nelle aziende- a volte sono semplici cisterne e basta-nell,ufficio anziche i libri contabili trovano le pistole...........certe catene se ne fregano che sia robaccia-dice macripo-..la comprano e basta. faccio un esempio. a taranto ci sono 40 mila marinai.vuol dire un quarto di vino a testa al giorno. fanno 10 mila litri al giorno cioe 100 quintali, cioe 365 quintali l,anno....secondo voi la marina militare che vino comprail vino nostro che puo costare 2,5 euro a litro o quello che compra la marina militare a 40 centesimi pretendono sempre prezzi piu bassi. cosi i produtori onesti vengono sbattuti fuori dal mercato..a fianco del listino prezzi abbattuto,scoprendoi magheggi dei pirati agroalimentari,ritornano alla mente i sacchi di calce.i caseifici a scomparsa e le mozzarelle drogate. l,olio pitturato il vino sintetico.il pesce in coma e cosi via chi puo ne ha piu ne mettaquesto articolo l,ho tratto dal giornale il ..foglio... di giuliano ferrara del giorno29 ottobre 2007


Autore Risposta: Toto
Inserita il: 11/03/2008 18:58:21
Messaggio:

E' sempre meglio non comprare un vino che sia inferiore ai 2.00 euro di prezzo, preferite sempre una cantina Sarda, oppure se avete la possibilità compreteli da un privato.


Autore Risposta: nicode
Inserita il: 11/03/2008 19:05:33
Messaggio:

Toto ha scritto:

E' sempre meglio non comprare un vino che sia inferiore ai 2.00 euro di prezzo, preferite sempre una cantina Sarda, oppure se avete la possibilità compreteli da un privato.


Scusa Toto,
pensi che comprando il vino da un privato sei più sicuro sulla qualità?


Autore Risposta: Nausicaa
Inserita il: 11/03/2008 19:12:27
Messaggio:

Toto ha scritto:

E' sempre meglio non comprare un vino che sia inferiore ai 2.00 euro di prezzo, preferite sempre una cantina Sarda.



Toto ...quoto in parte cio' che hai scritto......con la specifica ...che anche molte cantine sarde...imbottigliano
vino estero.......leggere bene le etichette.......se.n'era gia' parlato sempre in questo topic...

Per l'altro do' ragione a Nicode....... sui privati non c'e' alcuna garanzia......


Autore Risposta: Toto
Inserita il: 11/03/2008 21:04:44
Messaggio:

Bè almeno i privati, siamo sicuri che sono fatti dall'uva!!!???? A casa mia si beve lo sfuso di Mamoiada che vado personalmente a comprare personalmente 3.00 euro al litro, e che vino... Parola di Sommelier


Autore Risposta: Nausicaa
Inserita il: 11/03/2008 21:15:34
Messaggio:

Toto ha scritto:

Bè almeno i privati, siamo sicuri che sono fatti dall'uva!!!???? A casa mia si beve lo sfuso di Mamoiada che vado personalmente a comprare personalmente 3.00 euro al litro, e che vino... Parola di Sommelier


Bravo Toto.....ti invidio anche sai !!! il vino buono e' una delizia.....sicuramente....(non sono Sommelier come te ..complimenti)
mi sarebbe piaciuto esserlo..... per ora sono solo "amante dei buoni vini rossi"......

il fatto e' che non essendo tutti "esperti".....bisogna dare anche le giuste "dritte"...........in quanto a vini fatti in casa.....
escluse rare eccezzioni........ stendiamo un velo pietoso.... prova a leggere a ritroso...questo topic...
Ciao......

p.s. Adoro Orosei !!!


Autore Risposta: Monteferru
Inserita il: 11/03/2008 23:01:47
Messaggio:

Nausicaa ha scritto:

Toto ha scritto:

Bè almeno i privati, siamo sicuri che sono fatti dall'uva!!!???? A casa mia si beve lo sfuso di Mamoiada che vado personalmente a comprare personalmente 3.00 euro al litro, e che vino... Parola di Sommelier


Bravo Toto.....ti invidio anche sai !!! il vino buono e' una delizia.....sicuramente....(non sono Sommelier come te ..complimenti)
mi sarebbe piaciuto esserlo..... per ora sono solo "amante dei buoni vini rossi"......

il fatto e' che non essendo tutti "esperti".....bisogna dare anche le giuste "dritte"...........in quanto a vini fatti in casa.....
escluse rare eccezzioni........ stendiamo un velo pietoso.... prova a leggere a ritroso...questo topic...
Ciao......

p.s. Adoro Orosei !!!



Ma in Grecia, si riescono a trovare i vini prodotti in Sardegna????????


Autore Risposta: Nausicaa
Inserita il: 11/03/2008 23:08:38
Messaggio:

Quì..dove sono io purtroppo no..... magari nella capitale......in enoteche...qualcosa si trova sicuro....
Mi mancano davvero i vini Sardi.......menomale che tra un po' torno....a Pasqua magari faccio scorta !!!
o me li faccio spedire !!!...


Autore Risposta: Gio
Inserita il: 12/03/2008 00:25:54
Messaggio:

[quote]Toto ha scritto:

Bè almeno i privati, siamo sicuri che sono fatti dall'uva!!!???? A casa mia si beve lo sfuso di Mamoiada che vado personalmente a comprare personalmente 3.00 euro al litro, e che vino... Parola di Sommelier

Per tre euro al litro potrai bere al massimo un vino genuino ma non un grande vino.


Autore Risposta: Ichnos
Inserita il: 12/03/2008 00:39:47
Messaggio:

ne avevamo parlato tempo fa di un cannonau di sardegna imbottigliato a bardolino............oggi x la prima volta lo assaggio.............sarà cannonau di bardolino non il nostro cannonau,acidità superiore al 1%, sapore complesso e non qualificabile,retrogusti da dimenticare,colore..............(sissisisi si assomiglia davvero al cannonau) pensate che ammazzi anche le zanzare?(in proporzioni minime intendo)
amici sia ben chiaro nessuna partigianeria del caso ma farsi sputt.........da questi mi sembra esagerato.ha ragione di nuovo gio....controlliamo davvero l ettichetta prima di comprare


Autore Risposta: Toto
Inserita il: 12/03/2008 05:42:47
Messaggio:

Carissimo Gio, ma cosa intendi per un grande vino? ricordati che un vino Contadino vale molto di più di vino imbottigliato da Cantine, a parte la geuinità, ma soppratutto il vitigno è autoctono, e non contiene solfiti, se poi a te piace solo il Turriga...


Autore Risposta: nicode
Inserita il: 12/03/2008 05:47:56
Messaggio:

Toto ha scritto:

Carissimo Gio, ma cosa intendi per un grande vino? ricordati che un vino Contadino vale molto di più di vino imbottigliato da Cantine, a parte la geuinità, ma soppratutto il vitigno è autoctono, e non contiene solfiti, se poi a te piace solo il Turriga...


.... e forse il vino contadino contiene tanta... acidità volatile


Autore Risposta: Toto
Inserita il: 12/03/2008 07:45:00
Messaggio:

Bè quello dipende da te, prima di comprare sento...


Autore Risposta: nicode
Inserita il: 12/03/2008 09:43:46
Messaggio:

Toto ha scritto:

Bè quello dipende da te, prima di comprare sento...


E senti anche se contiene solfiti?


Autore Risposta: UtBlocc
Inserita il: 12/03/2008 09:47:28
Messaggio:

Solfiti? Cosa sono bestioline?


Autore Risposta: nicode
Inserita il: 12/03/2008 10:00:57
Messaggio:

miss diamante ha scritto:

Solfiti? Cosa sono bestioline?


Aspettiamo che lo spighi Toto


Autore Risposta: Petru2007
Inserita il: 12/03/2008 10:09:13
Messaggio:

Toto ha scritto:

Bè almeno i privati, siamo sicuri che sono fatti dall'uva!!!????


Che significa?


Autore Risposta: Nausicaa
Inserita il: 12/03/2008 10:47:33
Messaggio:

miss diamante ha scritto:

Solfiti? Cosa sono bestioline?


Ciao Miss.....forse sei astemia....o forse non leggi le etichette !!!

I solfiti...sono sostanze chimiche aggiunte ai vini,per impedire il loro deterioramento,
insomma "conservanti" ovviamente in giuste quantita' per non essere nocivi.....
ammenoche' non ti voglia ubriacare....allora e' un'altro discorso....sono proprio
quelle sostanze che provocano il "mal di testa post sbronza"....
credo ma correggetemi..se sbaglio !! vengono usati generalmente nei vini rossi...
in quelli bianchi......c'e' un'altra sostanza (anidride solforosa ???? )............

Okkio alla qualita' sicuramente....ma sopratutto alla Quantita'.........del bevuto !!!


Autore Risposta: Toto
Inserita il: 12/03/2008 11:20:15
Messaggio:

La solfitazione dei mosti e dei vini è una pratica diffusa fin dall’inizio del 1900. L’anidride solforosa, che in soluzione da origine ai solfiti, si trova nel vino in due forme, libera e combinata (tabella3). E’ un additivo consentito dalla legge nei limiti fissati: massimo 200 mg/l di anidride solforosa totale, senza distinzione tra vini bianchi e rossi, per la normativa italiana; massimo 160 mg/l per i vini rossi e massimo 210 mg/l per i vini bianchi, per la normativa Europea, con deroghe che permettono agli Stati Membri di elevare il valore massimo di 40 mg/l. Valori più elevati sono fissati per i vini dolci.
L’impiego dell’anidride solforosa è sempre stato considerato indispensabile sia nella tecnologia di produzione dei vini bianchi che di quelli rossi, per una serie di proprietà che andremo ad analizzare. Attualmente però c’è una forte tendenza a limitare l’uso di questo additivo. L’anidride solforosa è una sostanza ad elevata tossicità ed inoltre a dosi troppo elevate altera le caratteristiche del vino (tabella4). Già bevendo un bicchiere di vino contenente i valori massimi consentiti di anidride solforosa il consumatore raggiunge la Dose Giornaliera massima Accettabile indicata dalle organizzazioni mondiali della sanità.
Inoltre l’anidride solforosa, a concentrazioni anche solo di tracce, è considerato un allergene ed è compresa nell’elenco delle sostanze che possono dare allergie, la cui presenza in un alimento dovrà in futuro essere obbligatoriamente segnalata in etichetta.
Oggi il progresso tecnologico ed impiantistico nelle cantine sembra rendere possibile una riduzione dell’impiego dell’anidride solforosa, anche se gli esperti del settore ritengono che non possa essere eliminata del tutto.
Invece nei vini fatti in casa, non li trovi.


Autore Risposta: nicode
Inserita il: 12/03/2008 11:20:21
Messaggio:

Nausicaa ha scritto:
Ciao Miss.....forse sei astemia....o forse non leggi le etichette !!!

I solfiti...sono sostanze chimiche aggiunte ai vini,per impedire il loro deterioramento,
insomma "conservanti" ovviamente in giuste quantita' per non essere nocivi.....
ammenoche' non ti voglia ubriacare....allora e' un'altro discorso....sono proprio
quelle sostanze che provocano il "mal di testa post sbronza"....
credo ma correggetemi..se sbaglio !! vengono usati generalmente nei vini rossi...
in quelli bianchi......c'e' un'altra sostanza (anidride solforosa ???? )............

Okkio alla qualita' sicuramente....ma sopratutto alla Quantita'.........del bevuto !!!


Allora, mi sa che stiamo facendo un po di confusione, vediamo se riusciamo ad avere qualche notizia in più così da permetterci di non sparare... a salve

Da qualche anno, con l'entrata in vigore di un regolamento comunitario, è diventato obbligatorio segnalare la presenza di solfiti nel vino anche nella Comunità Europea, un provvedimento già da tempo era obbligatorio negli Stati Uniti ed in Australia.

Il provvedimento rende necessario aggiungere la dicitura "contiene solfiti” sull'etichetta o sulla retroetichetta, unitamente alle altre indicazioni richieste dalla legge vigente. L'obbligo scatta quando il contenuto in SO2 (anidride solforosa) supera i 10 mg/litro.

A parte il fatto che i solfiti sono un composto organico presente in natura sia nell'uva che nelle cipolle, nell'aglio e in parecchie altre piante, chiunque si interessi di enologia sa che i solfiti rendono il vino più stabile, prolungandone quindi la conservazione e la trasportabilità. Va inoltre considerato che prodotti gastronomici comuni quali l'uva da tavola, buona parte della frutta secca ed una varietà di sottolio e sottaceti, vengono trattati con derivati dello zolfo durante la loro preparazione.

I limiti legali imposti dalla comunità europea sul contenuto finale di anidride solforosa nel vino sono tassativi e ben precisi, con massimi consentiti di 160 mg/litro per i vini rossi secchi e di 210 mg/litro per i vini bianchi. È veramente raro che un vino raggiunga questi valori limite, ma se dovesse succedere il prodotto non può essere messo in commercio.

La dicitura obbligatoria in etichetta quindi, ha creato confusione e disinformazione fra i consumatori che non sanno che i solfiti sono composti organici presenti in natura e vengono prodotti anche dai leviti durante la fermentazione, rendendo quindi impossibile l'esistenza di vino con zero contenuto di solfiti anche quando non vengono aggiunti dal produttore.

Almeno con i solfiti.... penso che la possiamo finire



Autore Risposta: UtBlocc
Inserita il: 12/03/2008 11:40:19
Messaggio:

Sono allergica ai solfiti io. Grazie della spiegazione Nicode.


Forum Sardegna : http://www.gentedisardegna.it/

© Gente di Sardegna la community di Paradisola.it

Chiudi Finestra